Claudio Tamburrino

LeapPad, il tablet da bambini

Progetto con ambizioni didattiche di LeapFrog, che evolve con la crescita dell'infante. Un dispositivo che spazia tra iPad e il celeberrimo Sapientino

Roma - Leap Frog, produttore di giocattoli educativi, videogiochi e libri per bambini, esordirà ad agosto con un tablet destinato ai più piccoli.

Sull'onda del primo lancio di iPad era già uscito quello che veniva definito il primo tablet per bambini: era prodotto da Fisher-Price e si chiamava iXL.

A differenza di questo, LeapPad sembra un prodotto più rifinito, è costituito da un'unica tavoletta e si dota di più di cento app e di una libreria per bambini.
Dal punto di vista tecnico è dotato di una memoria di 2GB, uno schermo da 5 pollici touchscreen con risoluzione 480x272, ha una fotocamera incorporata, microfono e un sensore di movimento impiegato in alcuni giochi e applicazioni. Dal punto di vista economico, costa appena 100 dollari.

Interessante, inoltre, che sia i libri forniti, che i giochi, che le app educative si adatteranno automaticamente alle abilità del bambino che le utilizza, aprendo così alla possibilità di crescere con il bambino: ci sono cioè tre livelli di difficoltà in ogni contenuto e il passaggio a quello successivo avviene nel momento in cui il piccolo utente riesce molto facilmente a giocare o comprendere un testo.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
2 Commenti alla Notizia LeapPad, il tablet da bambini
Ordina