Alfonso Maruccia

Body scanner, insicurezza, salute e guerra

I discussi scanner millimetrali sarebbero così poco sicuri da non avere nemmeno la fiducia delle organizzazioni USA che li adoperano negli aeroporti. Nel mentre la loro diffusione dilaga

Roma - Quanto sono realmente pericolosi i body scanner usati negli aeroporti statunitensi e non solo? Stando ai documenti ottenuti da Electronic Privacy Information Center (EPIC) con un'ingiunzione, persino le due organizzazioni federali deputate alla loro gestione sono consapevoli della loro pericolosità rispetto alla salute dei passeggeri. E nonostante questo si continua ad impiegarli.

Dalle email scambiate tra funzionari e agenzie, studi sulle radiazioni, memorandum sui programmi di test e risultati dei suddetti test visionati da EPIC emerge un quadro a tinte fosche in cui il DHS (Departement of Homeland Security) e la TSA (Transportation Security Administration) fanno di tutto per "affermare la sicurezza" degli scanner millimetrali nonostante non esista alcuna prova scientifica a supporto di questa tesi, nascondono i rapporti che indicano quantità di radiazioni pericolose abbondantemente oltre i limiti consentiti e non tengono conto dei rapporti che identificano un gran numero di casi di cancro tra gli agenti preposti a una postazione di scanner.

Le autorità statunitensi hanno dubbi riguardo la sicurezza degli scanner, nondimeno la loro adozione aumenta all'insegna di una supposta "sicurezza superiore" rispetto al solito pericolo terrorista che cinge l'Occidente d'assedio: ora vengono installati persino nei centri commerciali statunitensi, mentre chi nel Regno Unito si rifiuta di farsi passare ai raggi X finisce per essere cacciato a pedate dall'aeroporto.
Dopotutto, che cosa non si fa per la sicurezza? L'adozione dei discussi scanner millimetrali è prioritaria anche in Afghanistan, dove i militari avranno la sicurezza di poter ispezionare dal di dentro persone, veicoli e cargo in entrata nelle basi e ai checkpoint sotto il controllo statunitense.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàUSA, epidemia di body scannerLe autorità federali avrebbero preso seriamente in considerazione la possibilità di diffondere la tecnologia degli scanner full-body ai quattro angoli delle strade statunitensi. Documenti riservati lo confermano
  • AttualitàBody Scanner, emissioni oltre la norma?Alcuni test mostrano radiazioni 10 volte superiori alle aspettative. Ma potrebbe trattarsi solo di un errore di calcolo. Sufficiente in ogni caso a riaccendere la polemica sul loro utilizzo negli Stati Uniti
2 Commenti alla Notizia Body scanner, insicurezza, salute e guerra
Ordina
  • NON LO E'.

    Se mi rifiuto di essere sottoposto al bodyscan e pretendo di essere perquisito, mi perquisiscono.

    Possono chiedermi di spogliarmi completamente, in un ambiente riservato, con il mio consenso e da un agente del mio stesso sesso.

    Altre misure comportano denuncia, citazione e risarcimenti tintinnanti.
  • il problema è dove t'infilano le mani e lo fanno ogni santo giornoA bocca aperta

    sulla TSA è caduta una vera e propria bufera e, dulcis in fundo, gli scanner millimetri hanno aumentato i casi di tumore tra gli agenti della stessa TSA

    in pratica: fanno venire il cancro, non servono ad un tubo ( un giornalista è riuscito a bypassarlo con armi addosso ) e creare problemi di privacy a non finire

    ma si sa, l'importante è spaventare la gente, che poi i veri terroristi riescano a bypassarli fischiettando, chissenefrega!!
    non+autenticato