Mauro Vecchio

Agcom, ammazza-Internet al varo?

Stando alle ultime indiscrezioni, tutti i commissari dell'Autorità - ad eccezione di D'Angelo e Lauria - avrebbero approvato la delibera 668 sul diritto d'autore. Esteso a 15 giorni il periodo del contraddittorio, ora parte la consultazione pubblica

Agcom, ammazza-Internet al varo?Roma - A rivelarlo in esclusiva è stato un breve post apparso sul blog personale dell'avvocato Fulvio Sarzana: l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom) avrebbe approvato il famigerato schema di regolamentazione sul diritto d'autore, grazie ai voti di tutti i commissari ad eccezione di Nicola D'Angelo - già rimosso dal suo incarico - e di Michele Lauria (astenuto).

A sorpresa, pare che il commissario Gianluigi Magri abbia ripreso il suo ruolo di relatore della delibera 668/2010, nonostante le dimissioni comunicate pochi giorni fa. "All'interno del Provvedimento tutti i meccanismi di rimozione selettiva già annunciati - si legge nel post di Sarzana - e l'inibizione in casi di siti esteri all'accesso dei cittadini italiani che verranno segnalati ai provider italiani".

Stando a quanto trapelato, nel caso dei siti esteri non si tratterebbe di un ordine impartito ai sensi del codice delle comunicazioni elettroniche per i provider, ma di un avvertimento (warning). Dunque, una sorta di three strikes per gli spazi esteri: dopo alcuni warning la stessa Autorità potrà rivolgersi alla Magistratura. Dilatati i tempi della pubblica consultazione, dagli originari 15 giorni a due mesi.
Dilatazione anche per il cosiddetto periodo del contraddittorio, che dovrebbe risultare esteso a 15 giorni (nel testo iniziale sono previsti appena 5 giorni). Stando a quanto rivelato dal quotidiano Milano-Finanza, la delibera 668/2010 dovrebbe avere ad oggetto anche la tutela del diritto d'autore degli editori di giornali di carta. In pratica, la pubblicazione illecita di una foto contentente una pagina cartacea potrebbe portare alla rimozione di un post (o all'inibizione del sito se collocato all'estero).

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàSIAE: AGCOM difende la legalitàAnche la Società Italiana degli Autori ed Editori entra nella polemica. La delibera dell'Authority non lede la libertà della Rete ma si impegna a combattere chi si arricchisce a danno dei produttori di opere
  • AttualitàDi enforcement, censura e legittimo mercatoL'onorevole Antonio Di Pietro contro l'iniziativa di AGCOM per la tutela del diritto d'autore online. Mentre Confindustria Cultura Italia parla di una normativa fondamentale per la crescita del mercato, lontana da intenti draconiani
  • Diritto & InternetAGCOM, la chiamavano trinitàdi G. Scorza - L'AGCOM si appresta a stringere le cesoie sulla rete con l'attuazione della nuova disciplina sull'enforcement dei diritti d'autore online. Perché non potrebbe farlo, cosa si può fare
220 Commenti alla Notizia Agcom, ammazza-Internet al varo?
Ordina
  • Nella mia città alcuni cinema hanno chiuso per l'estate ma non riapriranno questo autunno, visti i prezzi ed a causa della crisi economica nessuno va più al cinema e loro hanno fallito. Godo al solo pensiero che questi parassiti con famiglie a carico dovranno andare a fare l'elemosina alle mense caritas, è finita la pacchiaSorride Ora dovranno cercarsi un vero lavoro. Curiosamente, gli unici che hanno protestato contro la chiusura sono i "fascisti del nuovo millennio", i famosi picchiatori di casapound (sempre pronti a difendere gli interessi dei padroni da cui vengono foraggiati), le persone normali non si sono nemmeno accorte della chiusura di due dei più grandi cinema della città.

    La morale della favola è: facciano pure tutte le leggi che desiderano, le persone continueranno a non comprare il loro fumo e loro falliranno uno dopo l'altroSorride È un processo irreversibile.

    Perché dovrei pagare un videotecaro per affittare o vedere un film che in realtà posso scaricare con pochi click????
    Idem per la musica. Perché dovrei pagare 25 euro (50milalire) per comprare un cd con poche canzoni, quando posso scaricare migliaia di mp3 in poche ore???

    Si andrà inevitabilmente verso l'abolizione od un drastico ridimensionamento del diritto d'autore. Chi lavora in questo settore parassitario farebbe meglio a cercarsi un nuovo lavoro.
    non+autenticato
  • Abito in una città medio-piccola ma il multisala che hanno aperto è sempre assalito e pieno sebbene i prezzi completamente fuori di testa.
    Perchè?
    NB: sono più che d'accordo con quanto hai scritto!
    non+autenticato
  • Che il mondo sia di fronte ad un grande cambiamento è fuori dubbio. Faccio presente però che legati al cinema (per citarne uno), ci sono una marea di mestieri che non sono evidenti di fronte al film finito, ma che comunque ci sono e sono a rischio. Oh io già altrove ho scritto che sono saturo di un'offerta che ormai per me non ha più niente da dire e non lo vedo come un grosso male se domani dovessero smettere di fare dei film (o incidere dischi, scrivere romanzi o programmare lunghi e noiosi videogiochi), però vorrei ricordare che non ci sono solo le major a saltare per aria, ma pure tutta la gente che ci lavora per un misero stipendio. Oggi rischiano di saltare loro perchè la rivoluzione sta interessando maggiormente il loro settore, ma domani siamo sicuri che non tocchi pure a tutti gli altri mestieri? E' l'intero sistema che è in crisi e deve essere rimodellato sulle nuove tecnologie. Oppure saranno caXXi acidi per TUTTI.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Certo certo
    > E' l'intero sistema che è in crisi
    > e deve essere rimodellato sulle nuove tecnologie.
    > Oppure saranno caXXi acidi per
    > TUTTI.

    Chi sa lavorare continuera' a lavorare e si riciclera' in altri settori.
    Chi non sa lavorare tornera' alla zappa, e se e' furbo, comincera' a comprarsi un piccolo appezzamento ad uso agricolo, se invece non e' furbo, potra' venire a zappare il mio a mezzadria.
  • Perché un cantante dovrebbe incidere un albun se poi nessuno lo compra e nessuno va ai suoi concerti?
    Perché una major dovrebbe investire miglioni in un film che nessuno andrà a vedere?
    Perché qualcuno dovrebbe scrivere un libro o un articolo che non portera alcun guadagno?
    SOLO PER LA GLORIA!
    Io non sono contro il filesharing, anzi secondo me è la conquista del secolo, ma si deve arrivare ad un compromesso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Voglio vivere tranquillo
    > Perché un cantante dovrebbe incidere un
    > albun se poi nessuno lo compra e nessuno va ai
    > suoi
    > concerti?
    > Perché una major dovrebbe investire miglioni
    > in un film che nessuno andrà a
    > vedere?
    > Perché qualcuno dovrebbe scrivere un libro o
    > un articolo che non portera alcun
    > guadagno?

    E allora, NON FARLO!

    Chi te l'ha chiesto?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Voglio vivere tranquillo
    > Perché un cantante dovrebbe incidere un
    > albun se poi nessuno lo compra e nessuno va ai
    > suoi
    > concerti?
    > Perché una major dovrebbe investire miglioni
    > in un film che nessuno andrà a
    > vedere?
    > Perché qualcuno dovrebbe scrivere un libro o
    > un articolo che non portera alcun
    > guadagno?
    > SOLO PER LA GLORIA!

    Chiedilo ai ragazzini che vogliono fare un gruppo rock e suonano nel garage quanto vengono pagati.

    Chiedi a Salgari perche' continuava a ascrivere.


    > Io non sono contro il filesharing, anzi secondo
    > me è la conquista del secolo, ma si deve
    > arrivare ad un compromesso.
    krane
    22544
  • - Scritto da: Voglio vivere tranquillo
    > Perché un cantante dovrebbe incidere un
    > albun se poi nessuno lo compra e nessuno va ai
    > suoi concerti?

    Se nessuno lo vuole ascoltare, non ha senso che incida.
    Facesse qualcos'altro.

    > Perché una major dovrebbe investire miglioni
    > in un film che nessuno andrà a
    > vedere?

    Se non interessa a nessuno, si risparmiasse pure i milioni.

    > Perché qualcuno dovrebbe scrivere un libro o
    > un articolo che non portera alcun guadagno?

    Qui dimostri solo la tua ignoranza culturale.
    Se il fine di scrivere e' quello di guadagnare, allora e' meglio se non scrivi.

    > SOLO PER LA GLORIA!
    > Io non sono contro il filesharing, anzi secondo
    > me è la conquista del secolo, ma si deve
    > arrivare ad un
    > compromesso.

    Nessun compromesso.
    Si lavora su commissione se si vogliono i soldi.
  • Questo l'intervento e le proposte di Richard Stallmann alla "notte della rete"...:

    "Sono molto felice che le persone oggi siano qui a protestare contro questa regolamentazione
    ingiusta...Questo significa che non potranno piu' imporre questa ingiustizia sugli utenti di internet..
    La gente e' qui chiaramente perche' comprende il perche' questa regolamentazione e' ingiusta..
    E' censura..la censura e' sempre un male...ma e' ancora peggio quando c'e' la censura
    senza un giudice...le persone che stanno facendo questo sono pronte ad attaccare l'idea piu'basica
    della giustizia per fare questo..Ma perche' lo fanno? Qual'e' il loro obiettivo?
    Stanno facendo questa cosa che e' male perche' il loro scopo e' male...Vogliono fermare le persone nel portare avanti la condivisione..Non lavorano per le persone..non lavorano al servizio dei cittadini..
    Lavorano per le industrie...loro lavorano per occupare lo spazio di queste grandi corporazioni...
    possiamo vedere questo in ogni ambito della nostra vita...In questo campo le multinazionali che
    hanno il potere sono le case discografiche le compagnie cinematografiche ed anche gli editori...
    e loro vogliono fermarvi dal condividere...e per questo che usano quando parlano termini propagandistici
    come "pirati"..Cosa significa quando chiamano le persone che condividono pirati? Questo
    significa che tentano di equiparare le persone che si aiutano con quelle che attaccano le navi...
    Questo e' assurdo e moralmente e' la cosa piu' sbagliata che ci possa essere..perche' la condivisione
    e' una cosa positiva ma attaccare le navi e' molto negativo ... quindi non dovremmo chiamarli con la stessa parola...quando loro parlano di grandi problemi di pirateria...dovremmo dire"si' pero' in Somalia"...
    quando mi chiedono un'opinione sulla pirateria dico "beh si attaccare le navi e' molto negativo"...
    quando mi chiedono cosa ne penso della pirateria musicale....rispondo che per quello che ne so io quando
    il pirata attacca non lo fa diffondendo musica ad alto volume...invece usa le armi...quindi non esiste la pirateria musicale...la vera pirateria non e' pirateria musicale e' solo pirateria e basta..
    Quando loro dicono che c'e' un problema di pirateria come lo dovremmo risolvere...?
    noi dovremmo rispondere "questo non e' un problema e' una cosa positiva che la gente condivida" non contenuti ma lavori,opere...perche' le opere di cui parlo io sono cose positive che non stanno solo li a riempire delle scatole...alle multinazionali che producono ad esempio la musica non interessano le opere ma solo il profitto che traggono dalle opere...quindi loro chiamano queste cose "contenuti"...
    a loro non interessa quello che c'e' nella scatola...a loro interessa che la scatola sia piena...
    Se noi ci teniamo veramente alla musica ai libri ai lavori noi non dovremmo chiamarli "contenuti"..."

    Le proposte di Stallmann

    "Dovremmo trovare dei modi per sostenere gli artisti..l'esistente sistema del copyright funziona veramente
    male nel sostenere gli artisti...le compagnie dicono che dovremmo smettere di condividere perche' togliamo
    profitti agli artisti ma in realta' sono queste aziende che tolgono profitti agli artisti...
    L'esistente sistema funziona molto bene per queste grandi compagnie e le grandi star e molto male per gli artisti...io propongo altri metodi per sostenere gli artisti in modo migliore ...
    Ad esempio potremmo prendere una tassa da tutti gli utenti di internet e darla agli artisti...
    solo agli artisti non alle aziende...e poi gli artisti si potrebbero organizzare in diversi gruppi...
    che diverrebbero piu' o meno popolari...e parlo di gruppi perche' cosi' potremmo togliere un po' di attenzione alle grandi star e darla agli artisti di medio livello...Questo sistema aiuterebbe di piu' gli artisti con meno soldi...e con questo sistema potremmo legalizzare la condivisione...un'altro sitema che propongo e' di mettere un pulsante nei player per inviare un euro anonimamente all'artista..
    Questi sistemi funzionerebbero meglio dell'attuale che invece ci impone delle regole ingiuste..."

    "Queste compagnie che promuovono questo sistema ingiusto porteranno avanti altri tipi di ingiustizie...
    Ad esempio loro progettano dei software per limitare la liberta' di utilizzo degli utenti...
    Utilizzano "manette/lucchetti digitali" per restringere la liberta' di utilizzo degli utenti...
    e possono farlo perche' il software non e' libero...quindi il punto e' se sono gli utenti che controllano il software
    oppure e' il software che controlla gli utenti...Con il software libero sono gli utenti a controllare il programma...ed invece con il software proprietario, software soggiogante e' il software che controlla gli utenti...
    quindi se non vogliamo che il software diventi una nostra prigione dobbiamo batterci per il software libero..Windows ha i "lucchetti digitali"...macintosh ha i "lucchetti digitali"...cosi' come gli iphone e gli
    ipad...cosi' flashplayer...amazon kindle...hanno i "lucchetti digitali"...quindi e' evidente come questo
    sistema negativo si sia diffuso..."

    (http://www.ustream.tv/recorded/15814980 da 2:03:00 a 2:19:00)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Franky
    [...]
    > Stanno facendo questa cosa che e' male perche' il
    > loro scopo e' male...

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    Faccio sempre confusione tra il bene e il male, che intendi per male?

    Scherzi a parte, sono giuste argomentazioni quelle proposte da Stallmann (il cui nome non stonerebbe come 5° Ghostbusters). Mi fa venire a mente il modo in cui gli editori hanno trattato il povero Salgari.

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    « A voi che vi siete arricchiti con la mia pelle, mantenendo me e la mia famiglia in una continua semi-miseria od anche di più, chiedo solo che per compenso dei guadagni che vi ho dati pensiate ai miei funerali. Vi saluto spezzando la penna. »

    Ancora non si usava salutare col dito medio alzato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Certo certo

    > Scherzi a parte, sono giuste argomentazioni
    > quelle proposte da Stallmann (il cui nome non
    > stonerebbe come 5° Ghostbusters). Mi fa
    > venire a mente il modo in cui gli editori hanno
    > trattato il povero
    > Salgari.
    >
    > [img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons
    > <i> « A voi che vi siete arricchiti
    > con la mia pelle, mantenendo me e la mia famiglia
    > in una continua semi-miseria od anche di
    > più, chiedo solo che per compenso dei
    > guadagni che vi ho dati pensiate ai miei
    > funerali. Vi saluto spezzando la penna. »
    > </i>
    >
    >
    > Ancora non si usava salutare col dito medio
    > alzato.

    interessante contributo...questa cosa di Salgari non la conoscevo..
    non+autenticato
  • Uno che ci vede lungo:
    http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/11_lug...

    Le multinazionali
    della rete dietro la rivolta dei blogger
    non+autenticato
  • Dietro la mia protesta non c'è nessuno!!
    La smettano di dire str....ate per cercare di salvarsi la faccia!
    La libertà di qualsiasi mezzo di comunicazione è sancita dalla Costituzione.
    Io voglio solo essere libero di scrivere tutte le fesserie che mi passano per la testa anche su di loro (autori, editori, politici, governo) senza che nessuno possa scassarmi le p...lle!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Prof. Massimo Sconvolto
    > Dietro la mia protesta non c'è nessuno!!
    > La smettano di dire str....ate per cercare di
    > salvarsi la
    > faccia!
    > La libertà di qualsiasi mezzo di
    > comunicazione è sancita dalla
    > Costituzione.
    > Io voglio solo essere libero di scrivere tutte le
    > fesserie che mi passano per la testa anche su di
    > loro (autori, editori, politici, governo) senza
    > che nessuno possa scassarmi le
    > p...lle!

    Se le scrivi su un forum come questo, il minimo che ti puoi aspettare e' una replica, il massimo e' di restare miseramente ignorato.
  • > Le multinazionali della rete dietro
    > la rivolta dei blogger

    ...Riccardo Tozzi, produttore cinematografico e presidente dell'Anica [associazione nazionale industrie cinematografiche audiovisive e multimediali, ndr] ...

    Oste, il vino è buono? Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    ABOLIRE IL COPYRIGHT

    Pirata
    non+autenticato
  • - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
    > > Le multinazionali della rete dietro
    > > la rivolta dei blogger
    >
    > <i> ...Riccardo Tozzi, produttore
    > cinematografico e presidente dell'Anica
    > </i> [associazione nazionale industrie
    > cinematografiche audiovisive e multimediali, ndr]
    > <i> ... </i>
    >
    >
    > Oste, il vino buono?
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    Ottimo viene dal mio vigneto!!Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • ... basta hackerare i siti di Giornale e Libero e riempirli di contenuti che violano il copyright, fare la segnalazione all'AGCOM ed aspettareSorride

    Ah no, magari salta fuori il solito emendamento per cui l'articolo non si applica nei casi in cui bla bla bla..
  • - Scritto da: gioca90

    > ... basta hackerare i siti di Giornale e Libero e
    > riempirli di contenuti che violano il copyright...

    È previsto che al gestore del sito venga dato il tempo per rimuovere il materiale incriminato.

    Non mi pare una gran soluzione.
    FDG
    11001
  • Come risolvere il problema: sfasciare i computer?
    Dobbiamo comunque tener presente che oltre all'attuale industria dei contenuti, ci sono tutta una serie di fattori da considerare. Spariranno anche i mestieri annessi. Il tutto gratis della rete comporterà al fatto che anche il tuo lavoro futuro sarà remunerato a gratis (tu non mi rubi niente perchè non c'è sottrazione fisica di bene materiale, però io non guadagno un cazzo e un cazzo ti pago). Siamo davvero pronti a un cambiamento del genere? L'unica cosa a salvarsi sarebbero i lavori legati a tutto quello che non transita dal computer. A questo punto per pareggiare i conti ci vorrebbe un forte sviluppo nella ricerca del teletrasporto per trasferire e magari replicare i beni materiali, col risultato di distruggere tutti i servizi e i lavori legati alla produzione a alla logistica. Quindi un solo centro produttivo mondiale e via tutte le altre industrie, via i camion dalle strade, via anche le strade ...
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    ... Din Don!
    Oh ha! Il campanello! Dev'essere il proprietario per l'affitto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: gioca90
    > ... basta hackerare i siti di Giornale e Libero e
    > riempirli di contenuti che violano il copyright,
    > fare la segnalazione all'AGCOM ed aspettare
    >Sorride
    >
    Si' perche' Agcom secondo te...e' un organismo realmente indipendente?

    > Ah no, magari salta fuori il solito emendamento
    > per cui l'articolo non si applica nei casi in cui
    > bla bla
    > bla..

    Non gli serve l'emendamento...mica si tratta di magistratura...(l'esenzione a determinati soggetti e' automatica...e implicita)
    non+autenticato
  • Ma con questa delibera per esempio:io mi apro un blog:un tizio che magari nn sopporta il mio blog mette un link per esempio di un pezzo di una serie tv di mediaset(nome scelto a casoA bocca aperta)ed io sono in vacanza e sono irreperibile,secondo loro quindi io sarei responsabile per sta cosa e quindi mi potrebbero chiudere il blog,perche nn ho rimosso il link?Per favore ditemi che nn è cosi!!!!!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: topo gigio
    > Ma con questa delibera per esempio:io mi apro un
    > blog:un tizio che magari nn sopporta il mio blog
    > mette un link per esempio di un pezzo di una
    > serie tv di mediaset(nome scelto a casoA bocca aperta)ed io
    > sono in vacanza e sono irreperibile,secondo loro
    > quindi io sarei responsabile per sta cosa e
    > quindi mi potrebbero chiudere il blog,perche nn
    > ho rimosso il link?Per favore ditemi che nn
    > è
    > cosi!!!!!!!
    cioe' tu mi stai chiedendo che succede se un commentatore passa dal tuo blog e mette il link ad un video coperto da copyright?
    E tu non lo rimuovi? Che vuoi che succeda...scrivono a Google(se usi blogspot) e quando ritorni dalle vacanze non trovi piu' nessun blog...
    E se no che integralisti sarebbero? Se li chiamo cosi' un motivo ci sara' no?
    non+autenticato
  • Quindi ammettiamo che apro un sito di serie tv autoprodotte,oppure di video e file musicali di autori che nn gle ne frega nulla del diritto di autore ed inizio a togliere spettatori paganti(nn solo tramite abbonamenti ma anche la pubblicita di tutti i giorni) che ne so a mediasetpremium(un nome tanto per citarne unoA bocca aperta).A mediaset si accorgano di questa cosa mettano tramite una persona compiacente un link ad un video per il quale poi il proprietario si sentira leso,mi possono chiudere il sito?Bella legge davvero...Ma la parte in cui nella ns costituzione si dice che la responsabilita penale è personale anche quella nn è valida?????So che siamo quasi al fantascentifico ma questa delibera si presta a sti giochini:a pensar male a volte ci si azzecca......MI chiedo in questi casi l'agcom ha tutti i mezzi per fare un indagine con tutti i crismi????sia dal punto di visto morale che legale???
    non+autenticato
  • n
    > nome tanto per citarne unoA bocca aperta).A mediaset si
    > accorgano di questa cosa mettano tramite una
    > persona compiacente un link ad un video per il
    > quale poi il proprietario si sentira leso,mi
    > possono chiudere il sito?

    teoricamente, molto teoricamente, se dopo il richiamo ti rifiuti di segare il messaggio con il link e ti intestardisci a tenerlo in bellissima evidenza in home page si.

    > Bella legge davvero...Ma
    > la parte in cui nella ns costituzione si dice che
    > la responsabilita penale è personale anche
    > quella nn è valida?????

    come amministratore del tuo sito hai il compito di vigilanza su quest'ultimo; il che significa che se io ti segnalo un messaggio, che a mio giudizio lede i miei diritti e tu non lo elimini potresti essere chiamato a risponderne in solido con l'autore.

    > So che siamo quasi al
    > fantascentifico ma questa delibera si presta a
    > sti giochini:a pensar male a volte ci si
    > azzecca......MI chiedo in questi casi l'agcom ha
    > tutti i mezzi per fare un indagine con tutti i
    > crismi????sia dal punto di visto morale che
    > legale???

    mi sa che vi state facendo troppe seghe mentali.
  • si parla di siti amatoriali senza nessuna redazione come amministratore del sito non ho alcun compito non ti sta bene un commento denuncia chi ti ha sputtanato/leso non me che non centro nulla.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Michol
    > si parla di siti amatoriali senza nessuna
    > redazione come amministratore del sito non ho
    > alcun compito non ti sta bene un commento
    > denuncia chi ti ha sputtanato/leso non me che non
    > centro
    > nulla.

    purtroppo non è così, tu in quanto proprietario del sito ne rispondi dei contenuti, soprattutto se dopo che ti vengono segnalati, da parte delle autorità, non provvedi a rimuoverli. Allo stesso modo in cui puoi venire chiamato a rispondere di tutto quello che viene trovato dentro casa tua.
  • - Scritto da: shevathas
    > - Scritto da: Michol
    > > si parla di siti amatoriali senza nessuna
    > > redazione come amministratore del sito non ho
    > > alcun compito non ti sta bene un commento
    > > denuncia chi ti ha sputtanato/leso non me
    > che
    > non
    > > centro
    > > nulla.
    >
    > purtroppo non è così, tu in quanto
    > proprietario del sito ne rispondi dei contenuti,
    > soprattutto se dopo che ti vengono segnalati, da
    > parte delle autorità, non provvedi a
    > rimuoverli. Allo stesso modo in cui puoi venire
    > chiamato a rispondere di tutto quello che viene
    > trovato dentro casa
    > tua.

    Sposteremo i siti in Islanda.
    Cosi' come abbiamo spostato gli acquisti in Germania da quando esiste l'equo compenso.
  • Il problema è tutto qua se ritieni che hai leso un tuo diritto,fai come tutti i cittadini e ti rivolgi ad un giudice(vorrei ricordare a tutti che da alcuni anni qualsiasi cosa che riguarda la pirateria multimediale è diventata reato penale quindi gli unici a dover dirimere contenziosi in merito sono i giudici:anche il piu scafato dei "pirati" a diritto a tt le garanzie che il ns ordinamento giuridico presenta..In piu se è come dici te io tutti i giorni dovrei nel caso,mettermi li a togliere tt i link che altri hanno pubblicato(finche si tratta di grossi siti dove ci stanno persone che lavorano solo ed esclusivamente a quello lo capisco,ma su un blog privato mi dici come si fa???Faccio prima a chiuderlo..Poi altra domanda perche ancora almeno a me nn è chiara la cosa per gestore l'agcom intende il proprietario del sito oppure l'isp a cui uno si appoggia per aprire il sito?Cosa succede se entro i 4 giorni io nn sono reperibile per potermi difendere al meglio?Poi in uno stato di diritto nn è il presunto colpevole che deve dimostare la sua innocenza ma al contrario:quindi si agisce in maniera illegale di fronte ad un presunto illecito(fantastico!!!)
    non+autenticato
  • - Scritto da: topo gigio
    > Il problema è tutto qua se ritieni che hai
    > leso un tuo diritto,fai come tutti i cittadini e
    > ti rivolgi ad un giudice(vorrei ricordare a tutti
    > che da alcuni anni qualsiasi cosa che riguarda la
    > pirateria multimediale è diventata reato
    > penale quindi gli unici a dover dirimere
    > contenziosi in merito sono i giudici:anche il piu
    > scafato dei "pirati" a diritto a tt le
    > garanzie che il ns ordinamento giuridico
    > presenta..

    compresa la richiesta di un provvedimento d'urgenza di oscuramento. Diciamocela tutta.

    > In piu se è come dici te io tutti
    > i giorni dovrei nel caso,mettermi li a togliere
    > tt i link che altri hanno pubblicato(finche si
    > tratta di grossi siti dove ci stanno persone che
    > lavorano solo ed esclusivamente a quello lo
    > capisco,ma su un blog privato mi dici come si
    > fa???Faccio prima a chiuderlo..

    moderazione dei commenti, non credo che un piccolo blog amatoriale riceva centinaia di commenti all'ora. Son rogne che si son già viste nel caso di piccoli forum autogestiti.

    > Poi altra domanda
    > perche ancora almeno a me nn è chiara la
    > cosa per gestore l'agcom intende il proprietario
    > del sito oppure l'isp a cui uno si appoggia per

    dovresti essere in primo luogo tu, e in seconda istanza l'isp.

    > aprire il sito?Cosa succede se entro i 4 giorni
    > io nn sono reperibile per potermi difendere al
    > meglio?

    succede che sei irreperibile.

    > Poi in uno stato di diritto nn è il
    > presunto colpevole che deve dimostare la sua
    > innocenza ma al contrario:quindi si agisce in
    > maniera illegale di fronte ad un presunto
    > illecito(fantastico!!!)

    credi che l'agicom agisca in automatico: segnalazione->chiusura ? se la segnalazione sembra fondata allora parte la richiesta. Se la segnalazione sembra fondata.
  • - Scritto da: shevathas
    > - Scritto da: topo gigio
    > > Il problema è tutto qua se ritieni
    > che
    > hai
    > > leso un tuo diritto,fai come tutti i
    > cittadini
    > e
    > > ti rivolgi ad un giudice(vorrei ricordare a
    > tutti
    > > che da alcuni anni qualsiasi cosa che
    > riguarda
    > la
    > > pirateria multimediale è diventata
    > reato
    > > penale quindi gli unici a dover dirimere
    > > contenziosi in merito sono i giudici:anche
    > il
    > piu
    > > scafato dei "pirati" a
    > diritto a tt
    > le
    > > garanzie che il ns ordinamento giuridico
    > > presenta..
    >
    > compresa la richiesta di un provvedimento
    > d'urgenza di oscuramento. Diciamocela
    > tutta.
    >
    > > In piu se è come dici te io tutti
    > > i giorni dovrei nel caso,mettermi li a
    > togliere
    > > tt i link che altri hanno pubblicato(finche
    > si
    > > tratta di grossi siti dove ci stanno persone
    > che
    > > lavorano solo ed esclusivamente a quello lo
    > > capisco,ma su un blog privato mi dici come si
    > > fa???Faccio prima a chiuderlo..
    >
    > moderazione dei commenti, non credo che un
    > piccolo blog amatoriale riceva centinaia di
    > commenti all'ora. Son rogne che si son già
    > viste nel caso di piccoli forum
    > autogestiti.
    >
    > > Poi altra domanda
    > > perche ancora almeno a me nn è
    > chiara
    > la
    > > cosa per gestore l'agcom intende il
    > proprietario
    > > del sito oppure l'isp a cui uno si appoggia
    > per
    >
    > dovresti essere in primo luogo tu, e in seconda
    > istanza l'isp.
    >
    >
    > > aprire il sito?Cosa succede se entro i 4
    > giorni
    > > io nn sono reperibile per potermi difendere
    > al
    > > meglio?
    >
    > succede che sei irreperibile.
    >
    > > Poi in uno stato di diritto nn è il
    > > presunto colpevole che deve dimostare la sua
    > > innocenza ma al contrario:quindi si agisce in
    > > maniera illegale di fronte ad un presunto
    > > illecito(fantastico!!!)
    >
    > credi che l'agicom agisca in automatico:
    > segnalazione->chiusura ? se la segnalazione
    > sembra fondata allora parte la richiesta. Se la
    > segnalazione sembra
    > fondata.
    Certo ma a deciderlo deve essere un giudice competente in materia ed in piu dopo che cmq il parlamento abbia legiferato in materia..Io penso a tt quei cittadini che da anni per problemi ben piu gravi aspettano che le loro ragioni siano riconosciute nn vedo per quale motivo ci debba essere una via preferenziale per questi signori del copyright.Sia inteso ho la mia idea sul copyright dico solo che le cose devano essere fatte nel rispetto delle leggi e delle procedure...a ben vedere questa delibera secondo il mio modesto parare viola un po di articolo della ns costituzione mi viene il 3,10,13,15,21,24,25,2,101,102,103,104 solo cosi a pensarci
    non+autenticato
  • > Certo ma a deciderlo deve essere un giudice
    > competente in materia ed in piu dopo che cmq il
    > parlamento abbia legiferato in materia..

    le leggi sul diritto d'autore, per quanto strampalate, ci sono.

    > Io penso
    > a tt quei cittadini che da anni per problemi ben
    > piu gravi aspettano che le loro ragioni siano
    > riconosciute nn vedo per quale motivo ci debba
    > essere una via preferenziale per questi signori
    > del copyright.

    perché pensi che si stia spingendo per le camere di conciliazione e gli arbitrati ? per alleggerire la pressione sulla giustizia civile e cercare, a fatica, di disingolfare la macchina.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)