Claudio Tamburrino

Google, più spam

Finisce lo spazio su disco impiegato da Mountain View per la gestione delle notifiche del suo servizio social. La conseguenza è spam

Roma - Vic Gundotra, vicepresidente senior di Google, ha fatto sapere che il nuovo servizio di Mountain View Google+ ha causato un'ondata di spam perché lo spazio su disco dedicato al servizio era esaurito.

A rimanere senza memoria per circa 80 minuti è stato il servizio addetto al tracciamento delle notifiche, che quando si è visto impossibilitato ad inviarle, ha continuato a provare a farlo, causando una coda di notifiche da smaltire. E poi un ingorgo di email ad esse legate che quindi hanno costituito spam nella casella email degli utenti.

Il nuovo tentativo social network di Google, ancora in beta testing, è in pratica vittima del proprio successo: molte le richieste di accesso, forse Mountain View ne ha accettate troppe. Eric Schmidt parla già di milioni di utenti.
Un esempio dell'appeal che sta avendo Google+ è la decisione di Kevin Rose, CEO di Milk e fondatore di digg.com, di utilizzare il profilo+ al posto del suo blog personale, in quanto ritenuto migliore per avere feedback, soprattutto in tempo reale.

Una scelta controversa, che ha acceso un dibattito in particolare con la risposta del blogger Danny Sullivan che ha sottolineato la differenza tra un dominio personale di proprietà e una pagina su un social network.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
11 Commenti alla Notizia Google, più spam
Ordina
  • E lo trovo eccezionale! Sono solo in attesa di ulteriori migrazioni.

    Secondo me questa volta Google c'ha azzeccato.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 11 luglio 2011 18.58
    -----------------------------------------------------------
  • Mi chiedevo appunto come fanno gli utenti di G+ ad aumentare se nessuno può iscriversi... inviti a parte la pagine dice sempre che hanno ecceduto la capacità...

    Mah... misteri di internet...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ospite
    > Mi chiedevo appunto come fanno gli utenti di G+
    > ad aumentare se nessuno può iscriversi... inviti
    > a parte la pagine dice sempre che hanno ecceduto
    > la
    > capacità...

    Bisogna avere solo pazienza: ne fanno entrare a scaglioni. Io ho dovuto aspettare un paio di giorni.
  • Ma razzo! Io gli ho scritto da quella pagina 40 volte e niente.
    Porcaccia miseria, tutta colpa di $chidicoio che ha fatto lo soborone con il suo "ma te lo do ioooooooooooo l'invito".

    E così sono rimasto a piedi...
    non+autenticato
  • Ieri era abilitato, oggi non so, ma almeno ieri sera sono riusciti ad iscrivermi anche io. Prova!
    non+autenticato
  • io ho ricevuto un invito, ma mi guardo bene dall'usarlo, non mi sono tenuto alla larga da facebook per nulla.
  • Non morde fidati Occhiolino
    non+autenticato
  • Non capisco il perchè.
    Se è perchè non ti piace, comprensibilissimo. Ma fuggirne come se fosse un pericolo non ha senso. Se non vuoi caricare qualcosa non lo carichi.

    Personalmente credo che Facebook, Twitter et similia siano potentissimi mezzi per diffondere idee e raccogliere persone attorno a principi, idee ed eventi.
  • > Personalmente credo che Facebook, Twitter et
    > similia siano potentissimi mezzi per diffondere
    > idee e raccogliere persone attorno a principi,
    > idee ed
    > eventi.

    Come già scritto migliaia di volte su queste pagine i social network sono no STRUMENTO.

    Tu lo puoi usare per le tue finalità: raccogliere persone, restare in contatto con amici, etc

    Altri potrebbero usarlo per altri scopi tra cui spiccano:
    - technocontrollo
    - marketing
    - investigazioni
    ed in misura minore
    - stalking
    - ficcanaso

    ti ricordo, a costo di sembrare paranoico, che tutto il traffico che fai rimane in ogni caso loggato. Tutto ciò che inserisci nei tuoi profili sarà comunque ed in ogni caso accessibile dalle autorità (perlomeno statunitensi). Tu - ad eccezione delle piccole modifiche che ti permettono di fare riguardo la privacy del tuo profilo - non hai alcun controllo diretto dei tuoi dati, anche perchè non puoi in alcun modo verificare che la policy venga rispettata.
    Quindi o ti fidi del gestore del Social Network a cui decidi di iscriverti oppure lo eviti.
    Non è che sia giusto o sbagliato, dipende solo dalla vita che fai e da quanto sei disposto ad esporti ad eventuali rischi.
    Se hai fiducia nelle autorità, nei giornalisti, nelle amicizie che accetti, nel gestore del network e nei suoi collaboratori, nelle aziende che usano i dati e le statistiche del tuo profilo, nel tuo ISP, nella sicurezza del tuo pc, nella sicurezza delle tue password etc etc non vedo cosa possa preoccuparti nell'iscriverti.
    non+autenticato
  • > Se hai fiducia nelle autorità, nei giornalisti,
    > nelle amicizie che accetti, nel gestore del
    > network e nei suoi collaboratori, nelle aziende
    > che usano i dati e le statistiche del tuo
    > profilo, nel tuo ISP, nella sicurezza del tuo pc,
    > nella sicurezza delle tue password etc etc non
    > vedo cosa possa preoccuparti
    > nell'iscriverti.

    Non ho fiducia in niente di tutto questo.
    Ma se pubblico foto di gattini pelosi o inviti ad eventi pubblici.. mi dici cosa ho da temere? Che la gente venga all'evento pubblico? o che si scopra che io, partecipante all'evento pubblico, organizzo l'evento pubblico?
    Certo. Se PierGiulio ti tagga nella foto in cui stai facendo il fico con la pistola di papà in mano sei rovinato. Tutto sta a 1. non fare il fico con la pistola di papà, 2. non farsi far foto da piergiulio, 3. evitare che piergiulio metta le sue (tue) foto su fb
  • Da quello che ho potuto vedere (poco grrrrrrrrrrrr...) sono due cose differenti. A mio parere sarà un ottimo strumento aziendale, oltre che uno strumento di svago.
    non+autenticato