Claudio Tamburrino

Schmidt: attacchi di paura

Google è certa: le denunce nei confronti dei produttori hardware con a bordo Android sono dovute al fatto che i concorrenti temono grandemente la diffusione del suo OS

Roma - Il Chairman di Google Eric Schmidt torna a parlare degli attacchi legali che i produttori hardware di dispositivi con sistema operativo Android stanno subendo, accusando i suoi concorrenti di "denunciare invece di innovare". Un adagio a cui era già ricorsa HTC per lamentarsi della serie di accuse mossegli da parte di Apple.

Le principali aziende finite nei mirini anti-Android sono HTC e Samsung, portate in tribunale in un caso sia da Apple che da Microsoft, la seconda per il momento solo da Cupertino: proprio la condanna da parte dell'ITC di HTC per violazione di due brevetti Apple preoccupa maggiormente in ottica Android, dal momento che entrambi sembrano riferirsi a tecnologie generalmente impiegate dai dispositivi col SO di Google, e che HTC è tra i produttori già costretti da Microsoft alla sottoscrizione di un accordo di licenza.

Nonostante questo, tuttavia, Schmidt non si è detto preoccupato: "Abbiamo assistito ad una vera e propria esplosione di dispositivi Android sul mercato, e proprio il nostro successo sta spingendo i concorrenti diretti a rispondere con azioni legali, dal momento che con l'innovazione non riescono a farlo".
HTC, inoltre, ha già detto di voler ricorre in appello contro la decisione dell'ITC.

L'acquisto di SE Graphics da parte di HTC, azienda detentrice di un brevetto per cui Cupertino è già stata condannata per violazione, potrebbe peraltro aprire la strada a trattative per sottoscrivere licenze incrociate e mette così fine a tutte le ostilità: prospettiva auspicabile, sempre che il vero e grande obiettivo di Apple non sia effettivamente quello di fermare con ogni mezzo possibile l'avanzata di Android.

Nel frattempo, infatti, le offensive contro il SO di Google da parte di Microsoft e Apple sembrano, secondo alcune indiscrezioni, aver già convinto Huawei e ZTE a convertirsi a Windows Phone Mango.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
27 Commenti alla Notizia Schmidt: attacchi di paura
Ordina
  • vorrei un sondaggione su PI su cosa usino come telefono gli utenti!!!A bocca aperta

    solo utenti registrati
    non+autenticato
  • Ed allora ciao!
    non+autenticato
  • - Scritto da: hoba
    >
    > vorrei un sondaggione su PI su cosa usino come
    > telefono gli utenti!!!
    >A bocca aperta

    io uso un LG Optimus

    adesso la scrivania non balla più,
    era proprio lo spessore che cercavo!
    non+autenticato
  • Io uso un iPhone per la scrivania.
    No, non è vero, si romperebbe subito...
    non+autenticato
  • - Scritto da: hermanhesse
    >
    > Io uso un iPhone per la scrivania.
    > No, non è vero, si romperebbe subito...

    hai toppato ancora, iPhone supporta molto bene le pressioni elevate..

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    purtroppo gli urti pare non li regga altrettanto bene.. anche se io finora sono a tre cadute e nessun danno, boh, merito del bumper?
    non+autenticato
  • Un iPhone è caduto da 4000 metri e funzionava ancora.
    Vedi che non sai nulla nemmeno dell'iPhone? Googola un po'...


    In compenso regge così bene le pressioni che il bimbo del mio vicino glielo ha stirato con la bicicletta e addio al touch...
    non+autenticato
  • - Scritto da: hermanhesse
    >
    > Un iPhone è caduto da 4000 metri e funzionava
    > ancora.
    > Vedi che non sai nulla nemmeno dell'iPhone?
    > Googola un po'...

    old

    comunque parlavo del vetro, che in quel caso ovviamente si è frantumato..

    mentre se lo ficcassi sotto il peso di una scrivania, probabilmente reggerebbe

    > In compenso regge così bene le pressioni che il
    > bimbo del mio vicino glielo ha stirato con la
    > bicicletta e addio al touch...

    magari sta cosa è vera, ma anche questa lo è

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    a me sembra resistere bene in questa foto
    non+autenticato
  • non credo sia saggio mettere delle batterie del genere su un bbq Deluso
    non+autenticato
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: hoba
    > >
    > > vorrei un sondaggione su PI su cosa usino
    > come
    > > telefono gli utenti!!!
    > >A bocca aperta
    >
    > io uso un LG Optimus
    >
    > adesso la scrivania non balla più,
    > era proprio lo spessore che cercavo!

    Caspita, era una scrivania messa molto male, alloraA bocca aperta
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: hoba
    > vorrei un sondaggione su PI su cosa usino come
    > telefono gli utenti!!!
    >A bocca aperta
    >
    > solo utenti registrati

    Un Samsung da 30 Euro in giro
    Un cordless attaccato alla presa VOIP del router a casa
    Funz
    13021
  • Smettano piuttosto di infrangere i brevetti altrui, o perlomeno paghino di conseguenza.

    Conoscevano benissimo la situazione.

    Ma, alla fine, chi se ne frega.
    non+autenticato
  • Certo è difficile non infrangere i brevetti fuffosi...
    Sgabbio
    26177
  • Ovvio, Android è intrinsecamente superiore!
    non+autenticato
  • Sei un prototipo di Android fanboy?
    Mi devo rimangiare quello che ho detto a Bertuccia poco tempo fa?
    non+autenticato
  • > Sei un prototipo di Android fanboy?

    No, semplicemente Android è oggettivamente superiore.
    non+autenticato
  • Hmmm in cosa ?
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Hmmm in cosa ?

    Purtroppo non nel prezzo.
    In quell'ambito, apple e' imbattibile.
  • - Scritto da: ANTI apple
    > Ovvio, Android è intrinsecamente superiore!

    In cosa? Nel malware? Nella qualità del software? Negli aggiornamenti?
    ruppolo
    33147
  • Personalmente, preferisco un market dove ci sia spazio per pubblicare i propri software ed applicativi senza correre il rischio di essere imbavagliati preventivamente da apple dopo, per giunta, lunghe attese.

    In ogni caso, una persona con un minimo di sale in zucca (lo fanno anche le mie sorelle, il che la dice lunga) leggendo l'elenco dei permessi che l'applicativo richiede, fa un minimo di attenzione visto che, ad esempio, i giochi generalmente non hanno motivo di accedere alla rubrica ... cosi per dire.
    Poi ovviamente se gli dici "si, installa" ... non c'è soluzione, quello è un problema celebrale dell'utente finale.

    La qualità del software non dipende certo da Android o da iOS: se un programmatore è in realtà una capra travestita da uomo tranquillo che il software imploderà cosi come su Android anche su iOS.

    Infine, guarda che gli aggiornamenti google li rilascia con tempistiche normali, il problema sono spesso i produttori finali che hanno mille mila personalizzazioni e che non intendono fare il testing sulle minor release nuove (solo il test, in quanto tra minor release molto difficilmente cambia qualcosa di consistente, generalmente sono bug fix o piccole modifiche che non impattano sulle api).
    Comunque questa è una situazione che tenderà a risolversi con l'introduzione progressiva della v3.0 e successive ... la frammentazione verrà consistentemente ridotta cosi come le personalizzazioni applicabili dagli operatori (per fortuna).

    - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: ANTI apple
    > > Ovvio, Android è intrinsecamente superiore!
    >
    > In cosa? Nel malware? Nella qualità del software?
    > Negli
    > aggiornamenti?
    non+autenticato
  • Perdi il tuo tempo a rispondere a Ruppolo, lui non ha mai preso un terminale android tra le mani primo perché gli fa venire l'orticaria. e secondo perché sarebbe immediatamente scomunicato dal suo oscuro signore.

    "Tre iMac ai Re degli Elfi sotto il cielo che risplende,
    Sette ai Principi dei Nani nelle lor rocche di pietra,
    Nove agli Uomini Mortali che la triste morte attende,
    Uno per l'Oscuro Jobs chiuso nella reggia tetra
    Nella Terra di Cupertino, dove l'Ombra della mela nera scende.

    Un iPod per domarli,
    Un Iphone per trovarli,
    Un iPad per ghermirli e nel buio incatenarli,
    Nella Terra di Cupertino, dove l'Ombra della mela cupa scende."
    non+autenticato
  • - Scritto da: Papple

    > "Tre iMac ai Re degli Elfi sotto il cielo che
    > risplende,
    > Sette ai Principi dei Nani nelle lor rocche di
    > pietra,
    > Nove agli Uomini Mortali che la triste morte
    > attende,
    > Uno per l'Oscuro Jobs chiuso nella reggia tetra
    > Nella Terra di Cupertino, dove l'Ombra della mela
    > nera
    > scende.
    >
    > Un iPod per domarli,
    > Un Iphone per trovarli,
    > Un iPad per ghermirli e nel buio incatenarli,
    > Nella Terra di Cupertino, dove l'Ombra della mela
    > cupa
    > scende."

    BellaA bocca aperta
    Funz
    13021
  • - Scritto da: daniele_dll
    > Personalmente, preferisco un market dove ci sia
    > spazio per pubblicare i propri software ed
    > applicativi senza correre il rischio di essere
    > imbavagliati preventivamente da apple dopo, per
    > giunta, lunghe
    > attese.

    Personalmente, da utente, preferisco un market dove ogni cosa viene controllata.

    > In ogni caso, una persona con un minimo di sale
    > in zucca (lo fanno anche le mie sorelle, il che
    > la dice lunga) leggendo l'elenco dei permessi che
    > l'applicativo richiede, fa un minimo di
    > attenzione visto che, ad esempio, i giochi
    > generalmente non hanno motivo di accedere alla
    > rubrica ... cosi per
    > dire.

    Così per dire, una app per spedire mail a gruppi di amici ha motivo di accedere alla rubrica. Quindi il malware writer di turno non ha che da chiamare l'app "GroupMail" invece di "Tris" ed i pesci abboccheranno.

    > Poi ovviamente se gli dici "si, installa" ... non
    > c'è soluzione, quello è un problema celebrale
    > dell'utente
    > finale.

    Come hai visto dal mio esempio precedente, la colpa non è dell'utente, ma delle politiche Google per Android. L'utente non ha scampo.

    > La qualità del software non dipende certo da
    > Android o da iOS: se un programmatore è in realtà
    > una capra travestita da uomo tranquillo che il
    > software imploderà cosi come su Android anche su
    > iOS.

    Vediamo... la Zanichelli Editore S.p.A. è una capra travestita da uomo tranquillo? No? Allora come mai il Vocabolario della Lingua Italiana "Lo Zingarelli" c'è per iOS e non per Android?

    L'esempio non ti soddisfa? Ne ho a migliaia: TomTom ti piace di più?

    > Infine, guarda che gli aggiornamenti google li
    > rilascia con tempistiche normali,

    Infatti nessuno ha mai parlato di problemi di aggiornamento da parte di Google.

    > il problema
    > sono spesso i produttori finali

    Si chiamano semplicemente "produttori".

    > che hanno mille
    > mila personalizzazioni e che non intendono fare
    > il testing sulle minor release nuove (solo il
    > test, in quanto tra minor release molto
    > difficilmente cambia qualcosa di consistente,
    > generalmente sono bug fix o piccole modifiche che
    > non impattano sulle
    > api).

    I produttori hanno l'interesse a fornire gli aggiornamenti? La risposta è illuminante.

    > Comunque questa è una situazione che tenderà a
    > risolversi con l'introduzione progressiva della
    > v3.0 e successive

    Questa situazione è indipendente dalla versione del sistema operativo. Riguarda la politica di distribuzione del software e la politica di distribuzione del sistema operativo.

    > ... la frammentazione verrà
    > consistentemente ridotta

    Se la frammentazione è generata dal numero di modelli in commercio, essa aumenterà, non si ridurrà.

    > cosi come le
    > personalizzazioni applicabili dagli operatori
    > (per
    > fortuna).

    Anche queste sono determinate dal numero di produttori e di modelli, per cui sono destinate ad aumentare.

    In sostanza la situazione Android è destinata a peggiorare, a meno che Google non cambi radicalmente le politiche su Android.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Personalmente, da utente, preferisco un market
    > dove ogni cosa viene
    > controllata.

    Si, ma da utente intelligente dovresti renderti conto da solo che non solo è una fobia ma è anche, ovviamente, una cosa che, comunque, non da certezza.

    > Così per dire, una app per spedire mail a gruppi
    > di amici ha motivo di accedere alla rubrica.
    > Quindi il malware writer di turno non ha che da
    > chiamare l'app "GroupMail" invece di "Tris" ed i
    > pesci
    > abboccheranno.

    Senza ombra di dubbio, su questo hai ragione, un controllo preventivo riduce al minimo queste situazioni ... se il controllo preventivo è ovviamente effettuato da un'umano perché, alternativamente, se il controllo preventivo è effettuato da un sistema automatizzato, tranquillo che passa lo stesso.

    Alla apple controllano tutte gli invii a manina? E se si, controllano anche tutti gli aggiornamenti a manina? Se non ricordo male, la risposta a quest'ultima domanda è noSorride

    Se qualcuno ha intenzioni malevole, tranquillo, che lo fa tranquillamente a prescindere.

    > Vediamo... la Zanichelli Editore S.p.A. è una
    > capra travestita da uomo tranquillo? No? Allora
    > come mai il Vocabolario della Lingua Italiana "Lo
    > Zingarelli" c'è per iOS e non per
    > Android?

    E' questo cosa sta a significare? Concretamente, solo perché un'azienda ha deciso di non riscrivere da zero il software vuol dire Android fa cacca?

    > L'esempio non ti soddisfa? Ne ho a migliaia:
    > TomTom ti piace di
    > più?

    Ma ti rendi conto di cosa significa riscrivere un applicativo da zero per un altro sistema operativo?
    Tra l'altro dietro ci possono stare motivi come la concorrenza (di default su Android c'è Google Navigator, che non sarà il massimo ma funziona discretamente bene).


    In base a questa logica un winboy può rinfacciarti che Mac OS X non è buono perché microsoft non rilascia tutte le sue suite per quel sistema operativo.
    Non è un argomento ne valido ne convincente il fatto che un'azienda rilascia o non rilascia le versioni di un software per un sistema operativo. Ti faccio un'altro esempio ancora: che ne sai se Apple e TomTom International non hanno fatto un accordo di esclusività?

    > Si chiamano semplicemente "produttori".

    Scusa, la prossima volta farò più attenzione ^^

    > I produttori hanno l'interesse a fornire gli
    > aggiornamenti? La risposta è
    > illuminante.

    Neanche tu avresti interessi a fornire aggiornamenti se sei un'azienda che ha un forte potere commerciale, dopo che hai fidelizzato il cliente in modo definitivo (gli hai venduto il cell, nella norma non lo si cambia per un po ^^)

    > Questa situazione è indipendente dalla versione
    > del sistema operativo. Riguarda la politica di
    > distribuzione del software e la politica di
    > distribuzione del sistema
    > operativo.

    Che appunto si risolverà con il 3.x

    > Se la frammentazione è generata dal numero di
    > modelli in commercio, essa aumenterà, non si
    > ridurrà.

    No, la frammentazione è generata dalla personalizzazione

    > Anche queste sono determinate dal numero di
    > produttori e di modelli, per cui sono destinate
    > ad
    > aumentare.

    Leggi su

    > In sostanza la situazione Android è destinata a
    > peggiorare, a meno che Google non cambi
    > radicalmente le politiche su
    > Android.

    Lo ha fatto in modo consistente con la version 3
    non+autenticato