Mauro Vecchio

California, ESA batte cassa per i videogiochi

L'industria chiede ai supremi giudici locali di obbligare le autorità ad un maxi-risarcimento da 1,2 milioni di dollari. Tanto avrebbe speso ESA per combattere la proposta di legge contro i giochi violenti

Roma - Era la fine dello scorso giugno quando i supremi giudici californiani bocciavano la legge di stato contro la vendita ai minori dei cosiddetti killer game. I vertici della Entertainment Software Association (ESA) non esitavano a parlare di una decisione storica per la tutela della libertà d'espressione in terra statunitense.

Ma l'industria videoludica non sembra aver finito con le autorità californiane: la stessa ESA ha infatti chiesto ai giudici locali di obbligare lo stato a pagare per tutte le spese sostenute a livello legale. Un risarcimento da quasi 1,2 milioni di dollari, sborsati dall'industria per combattere in aula la proposta di legge contro i videogame violenti.

Non è la prima volta che i vertici di ESA chiedono un risarcimento del genere. Nel 2006, un giudice dell'Illinois aveva obbligato le autorità di stato a rimborsare l'associazione con circa 500mila dollari. Stesso destino per i governi di Louisiana e Michigan, proprio in seguito alla sconfitta nell'accesa crociata contro GTA e affini.
Lo stesso CEO di ESA Michael Gallagher ha sottolineato come la proposta di legge si sia rivelata incostituzionale e oppressiva nei confronti della libera espressione. E soprattutto come le autorità californiane abbiano gettato risorse e soldi dei contribuenti per un nulla di fatto.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàCalifornia, videogiochi e CostituzioneI rappresentanti dei game publisher a stelle e strisce ancora contro Schwarzenegger e la sua legge che vieta la vendita di titoli violenti ai gamer più piccoli. La Corte Suprema deciderà se è o meno incostituzionale
  • AttualitàCalifornia, no ai videogame violentiSolo il governatore Schwarzenegger potrebbe porsi fra la libertà di acquisto dei minori e la messa al bando dei videogiochi violenti, sostenuta dalla maggioranza democratica del parlamento della California
  • AttualitàSchwarzy i videogiochi violenti no pasaranIl governatore della California ricorrerà in appello per difendere la legge che proibisce la vendita ai minori di game violenti. E' probabile che l'appello venga respinto, a spese dei contribuenti
17 Commenti alla Notizia California, ESA batte cassa per i videogiochi
Ordina
  • Magari esistesse una possibilità simile anche in Italia.
    E non lo dico a favore delle Corp/Major/etc.

    Sarebbe un grandioso strumento di democrazia per tutti, ma soprattutto chi sbaglia paga!!! E dico TUTTI!
  • Come non essere d'accrodo?Sorride
  • Non si lamentino poi se qualcuno si presenta a scuola armato fino ai denti e manda all'altro mondo in po' di malcapitati. Fa parte della libera espressione moderna....
    non+autenticato
  • - Scritto da: rover
    > Non si lamentino poi se qualcuno si presenta a
    > scuola armato fino ai denti e manda all'altro
    > mondo in po' di malcapitati. Fa parte della
    > libera espressione
    > moderna....

    Produci uno studio scientifico che dimostri la correlazione diretta tra videogiochi e violenza nelle scuole.
    Magari hai vita più facile a trovarne uno su disponibilità di armi e violenza, o su degrado sociale e violenza.
    Non mi sembra che ci sia più piombo per le strade che in altre epoche prive di videogiochi...
    Funz
    11917
  • Beh in effetti il livello di crimini violenti registrato negli usa è sempre aumentato.. Però negli ultimi anni si è registrato un leggero miglioramento della situazione. Ovviamente se si cerca bene in internet si trovano dati esattamente contrari, ma la maggioranza delle fonti che ho consultato (mi è capitato di doverlo fare per lavoro un paio di anni fa) propendevano per una stabilizzazione/diminuzione dei crimini violenti (che non è esattamente la stessa cosa di quelli con arma da fuoco, ma vi è una fortissima correlazione). Quindi in effetti, SI ora c'è più piombo per le strade che in qualsiasi altra epoca senza videogiochi (certo gli studi si fanno seriamente da un secolo a questa parte, il far west sono convinto anche io fosse più violento, però essendo molti di meno comunque probabilmente non producevano lo stesso numero di crimini di oggi)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Beh in effetti il livello di crimini violenti
    > registrato negli usa è sempre aumentato.. Però
    > negli ultimi anni si è registrato un leggero
    > miglioramento della situazione. Ovviamente se si
    > cerca bene in internet si trovano dati
    > esattamente contrari, ma la maggioranza delle
    > fonti che ho consultato (mi è capitato di doverlo
    > fare per lavoro un paio di anni fa) propendevano
    > per una stabilizzazione/diminuzione dei crimini
    > violenti (che non è esattamente la stessa cosa di
    > quelli con arma da fuoco, ma vi è una fortissima
    > correlazione). Quindi in effetti, SI ora c'è più
    > piombo per le strade che in qualsiasi altra epoca
    > senza videogiochi (certo gli studi si fanno
    > seriamente da un secolo a questa parte, il far
    > west sono convinto anche io fosse più violento,
    > però essendo molti di meno comunque probabilmente
    > non producevano lo stesso numero di crimini di
    > oggi)

    Chissà invece quanti potenziali assassini sfogano le loro turbe su un videogioco, invece che su una vittima reale...
    Funz
    11917
  • stai trollando.
    Sgabbio
    26178
  • Di solito quando accadono queste cose, una persona o ha disturbi legati a problemi genetici o non ha avuto persone che lo hanno guidato (o lo hanno guidato male) nella crescita, in questi casi di squilibrio se non è un videogioco a scatenare la violenza potrebbe scatenarla anche il passaggio di una farfalla.
    Un gioco è un gioco. Una persona che esplode con comportamenti eccessivi è una persona quantomeno disadattata ... potrebbe anche uccidere gli amici ad una banale partita a monopoli ...
    non+autenticato
  • Vogliamo proibire anche il monopoli?
    non+autenticato
  • Bisogna tutelare sia le persone con problemi, che quelle senza i suddetti problemi. Non si può condizionare un mondo di persone sane a fronte di poche persone squilibrate. Quelle squilibrate devo essere curate in appositi centri, sempre rispettando la dignità di essere umano. Quando questo sarà capito e realizzato allora la civiltà avrà fatto un altro passo. Non è che chiudendo i manicomi si diventa tutti sani per legge ... lasciando però il problema alle famiglie ed alle persone intorno. è il solito buonismo di me**a che è utile a chi prende stipendi da favola per risolvere i problemi, ed in realtà poi trova più semplice non fare un ca**o.
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > è il solito buonismo di me**a
    > che è utile a chi prende stipendi da favola per
    > risolvere i problemi, ed in realtà poi trova più
    > semplice non fare un
    > ca**o.

    Ok col "messaggio" del tuo post, ma perchè storpiare il tutto con quest'ultima parte ridicola, superficiale, da bimbo minkia!A bocca aperta
  • Non volevo apparire troippo serio ... mi piace l'off topic estremo A bocca aperta
    non+autenticato
  • Dai MOIGE, non trollare!
    Però alcune commissarie del MOIGE sono proprio delle milf!A bocca aperta
    Ah, per la cronaca, non ho mai giocato a GTA ma ho fatto il catechismo alle elementari!A bocca aperta Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Quale delle due il peggio?