Claudio Tamburrino

LulzSec, Anonymous e il boicottaggio di PayPal

Mentre continuano gli arresti collegati (forse) alle crew, la campagna AntiSec non viene abbandonata

Roma - Nuova offensiva che si presume rientrare nell'ambito della campagna LulzSec: torna nel mirino PayPal, che paga ancora il blocco imposto ai conti di Wikileaks e la collaborazione con le forze dell'ordine, ma stavolta deve fronteggiare un tentativo (legale) di boicottaggio.

In un comunicato congiunto i gruppi di hacktivisti Anonymous e LulzSec hanno dato il via all'operazione: per l'occasione viene abbandonato il classico attacco DDoS a favore di una campagna per il boicottaggio del servizio di pagamenti. Hanno, insomma, chiesto ai loro migliaia di membri e supporter di chiudere i loro account o quanto meno esprimere formale protesta nei confronti di PayPal.

"Invitiamo chiunque usi PayPal a chiudere immediatamente i propri account e iniziare a guardare ad un'alternativa", ha scritto la crew spiegando che l'attacco è motivato ancora una volta dalla volontà del sistema di pagamento di collaborare con l'FBI, "prova sufficiente del fatto che non meritano i clienti che hanno".
Anonymous chiede inoltre che le persone che parteciperanno al boicottaggio condividano online le foto della chiusura dei loro account.
A coloro che, invece, per un motivo o per un altro non possono chiudere l'account, chiede invece di protestare formalmente con PayPal.

I primi numeri dell'operazione parlano di 35mila account già chiusi. E eBay, non facendo tuttavia riferimento ad Anonymous, parla di una perdita in borsa di circa due punti percentuali all'apertura dei mercati questa mattina.

Nel frattempo continua l'accerchiamento delle forze dell'ordine nei confronti dei due gruppi: la polizia britannica ha riferito ieri di aver arrestato l'hacker conosciuto online con lo pseudonimo "Topiary", 19enne delle Shetland Islands scozzesi, riconosciuto come il portavoce prima di LulzSec, poi di Anonymous, e autore, tra l'altro, del tweet "Non potete arrestare un'idea" divulgato subito dopo gli arresti legati alle crew delle settimane scorse.

Anche se l'arresto di un suo membro non è stato smentito come le altre volte da Anonymous/LulzSec, anche stavolta qualche ombra si annida nell'operazione della polizia: secondo alcune fonti, che fanno riferimento al log di una chat divulgato dall'hacker statunitense The Jester, gli hacker sarebbero riusciti a depistare la polizia su un falso obiettivo, sfruttando la loro necessità di mettere a segno un colpo nella lotta ai crimini informatici.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
20 Commenti alla Notizia LulzSec, Anonymous e il boicottaggio di PayPal
Ordina
  • È quale sarebbe l'alternativa a PayPal?

    Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Macchianera
    > È quale sarebbe l'alternativa a PayPal?
    >
    > Occhiolino

    Le persone, sentirsi appartenenti a una comunità che ha i medesimi o simili obiettivi nella vita. Poi i metodi, gli strumenti, le cose sono secondarie e si trovano. Prima le persone poi le cose e non viceversa.
  • Ok ma io non capisco perchè avercela tanto con paypal per la storia wikileaks, posso capire che stia sulle scatole per aver bloccato i fondi e ok ma per il collaborare con polizia ed fbi penso sia obbligata per legge e che male/"colpa" c'è quindi? Alla fine questa storia li ha già procurato da se un bel danno.
    non+autenticato
  • Se ben ricordo non c'è stato nessun obbligo da parte degli USA, solo un eccesso di zelo da parte di Paypal e, se ricordo bene, anche di Visa (o Mastercard?).
    Ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: passante876
    > Ok ma io non capisco perchè avercela tanto con
    > paypal per la storia wikileaks, posso capire che
    > stia sulle scatole per aver bloccato i fondi e ok
    > ma per il collaborare con polizia ed fbi penso
    > sia obbligata per legge e che male/"colpa" c'è
    > quindi? Alla fine questa storia li ha già
    > procurato da se un bel
    > danno.

    E quale sarebbe la colpa di WL, quale legge avrebbe violato? Ricordo che non ha nemmeno sede negli USA.
    Funz
    12988
  • Wise little LulzLizards should withdraw their funds from PayPal before we do.Take this as a warning from your friendly LulzBoat captain.
    non+autenticato
  • ma per piacere..
    ad ogni modo, se veramente (cosa di cui dubito fortemente) qualcuno riuscisse ad accedere al mio conto PayPal, senza passare da un furto di credenziali a me, farei rivalsa su PayPal stessa, quindi win-win, anzi, l'attaccante dovrebbe essere ancora più soddisfatto, per il doppio danno portato..
    non+autenticato
  • Fan Linux
    - Scritto da: I did it for the lulz
    > ma per piacere..
    dicevano cosi anche quelli del CNAIPICA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Fan Linux
    > - Scritto da: I did it for the lulz
    > > ma per piacere..
    > dicevano cosi anche quelli del CNAIPICA bocca aperta

    lul
    non+autenticato
  • ho sbagliato il quote, rispondendo al mio commento invece che al tuo, ad ogni modo la risposta è nel commento sotto
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Fan Linux
    > - Scritto da: I did it for the lulz
    > > ma per piacere..
    > dicevano cosi anche quelli del CNAIPICA bocca aperta

    La storia del CNAIPIC ha troppi punti d'ombra per poterla discutere seriamente, tornando in topic, io aspetto solo che qualcuno mi cancelli l'account PayPal, senza passare da un phishing (anche perché dubito seriamente di poterci cadere), quindi con un attacco diretto a PayPal.
    E comunque, nel caso:
    - Scritto da: I did it for the lulz
    > farei rivalsa su PayPal stessa,
    > quindi win-win, anzi, l'attaccante dovrebbe
    > essere ancora più soddisfatto, per il doppio
    > danno
    > portato..
    non+autenticato
  • Per evitare le intrusioni basterebbe che prima noi utonti e poi coloro che forniscono i siti internet mettano molto piu protezioni sui siti forniti !Nel caso del phishing quanto pensate che controllano le webfarm se uno mette su un sito phishing o meno ? se non gli viene comunicato per mail ai servizi abuse nemmeno se ne accorgono perchè non hanno personale !
    non+autenticato
  • Io l'ho chiuso diverso tempo fa appena la questione wikileks è sorta e paypal ha bloccato i fondi.
  • Io non ho mai capito lo scopo di aprirlo... questioni "morali" e "politiche" a parte...
    non+autenticato
  • - Scritto da: miky
    > Io non ho mai capito lo scopo di aprirlo...
    > questioni "morali" e "politiche" a
    > parte...

    Credo (almeno così è per me), principalmente, per dare miei dati sensibili ad un solo partner (che fa quello di core business, quindi, in teoria è affidabile), accettato ovunque, piuttosto a che a molti piccoli, che magari, non li trattano adeguatamente o sono esposti ad attacchi e furti (vedi i numeri di carte di credito sottratte a Sony con delle sql injection, peraltro elementari)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sandro kensan
    > Io l'ho chiuso diverso tempo fa appena la
    > questione wikileks è sorta e paypal ha bloccato i
    > fondi.

    Penso che chiuderò anche io, tanto lo usavo solo per pagare, anche se mi scoccia usare direttamente la ricaricabile per gli acquisti online.

    Devo ancora capire cosa fa di illegale Wikileaks, a parte stare sull'anima agli USA...
    Funz
    12988
  • - Scritto da: Funz

    > Penso che chiuderò anche io, tanto lo usavo solo
    > per pagare, anche se mi scoccia usare
    > direttamente la ricaricabile per gli acquisti
    > online.
    >
    > Devo ancora capire cosa fa di illegale Wikileaks,
    > a parte stare sull'anima agli
    > USA...

    Io uso i bonifici per pagare, non sono istantanei ma sono molto a buon mercato (in alcuni casi gratis in area SEPA, europea).
  • - Scritto da: Sandro kensan
    > Io l'ho chiuso diverso tempo fa appena la
    > questione wikileks è sorta e paypal ha bloccato i
    > fondi.

    Idem... Sorride
    Ubunto
    1350
  • Scusa ma cosi cosa pensi di aver risolto ? hanno per caso cambiato atteggiamento quelli di Paypal ? e te ora se devi fare un acquisto su internet sei sicuro come prima ? sinceramente questi boicotaggi lasciano il tempo che trovano soprattuto per le persone che li propongono e per gli ideali che non hanno .. e poi sinceramente se io mi sono fatto PayPal e di Wikileaks non me ne puo fregare nulla visto che nel mondo ci sono miliardi di banche perchè solo gli utenti di Paypal ?

    Mi sarei aspettato quanto meno da un gruppo serio una proposta analoga con un alternativa a Paypal ma cosi pare che piu che essere un boicottaggio è un modo come un altro perchè senza paypal loro con il phishing fanno quello che vogliono !! Sinceramente non mi pare che Wikileaks appoggi questa cosa visto che non ce nessun annuncio sul loro sito e comunque mi pare che le banche che gli appoggiano gia ce l hanno !

    Io ho l account di PayPal e per ora me lo tengo , se dovrò cambiarlo lo cambierò solo per evidenti e chiari motivi provati e non perchè 4 ragazzini chiamati anonymous ci implorano di farlo !!

    Ovviamente è la mia opinione e la mia idea
    non+autenticato
  • - Scritto da: mingo
    > Scusa ma cosi cosa pensi di aver risolto ? hanno
    > per caso cambiato atteggiamento quelli di Paypal
    > ? e te ora se devi fare un acquisto su internet
    > sei sicuro come prima ? sinceramente questi
    > boicotaggi lasciano il tempo che trovano
    > soprattuto per le persone che li propongono e per
    > gli ideali che non hanno .. e poi sinceramente se
    > io mi sono fatto PayPal e di Wikileaks non me ne
    > puo fregare nulla visto che nel mondo ci sono
    > miliardi di banche perchè solo gli utenti di
    > Paypal ?

    Ma perché hai scritto questo commento? Non ti pare che non serva a nulla? di che utilità è? Se tu vuoi fare come credi tu mettendolo a confronto con quello che ho fatto io che voi che me ne importi? Fai come vuoi! Io ho pubblicizzato quello che ho fatto per sentirmi appartenente a una comunità che la pensa come me. Tu fai quel che ti pare.