Alfonso Maruccia

Foxconn invasa da 1 milione di droni

La discussa fabbrica cinese annuncia un massiccio piano di automatizzazione: in tre anni il numero di robot impiegati nella catena di montaggio aumenterÓ di 100 volte

Roma - Dopo aver sopportato l'onda d'urto delle polemiche inerenti i misteriosi suicidi di lavoratori impegnati sulla catena di montaggio dei prodotti di alta elettronica (per i principali marchi venduti in tutto il mondo), la fabbrica cinese Foxconn annuncia ora un massiccio piano di riorganizzazione con l'obiettivo di sostituire gli operai in carne e ossa con quelli fatti di metallo e circuiti elettronici.

Il CEO di Foxconn Terry Gou ha reso nota l'intenzione dell'azienda di incrementare in maniera esponenziale il numero di robot-lavoratori attualmente presente in fabbrica, portandolo dagli attuali 10mila a 300mila per il prossimo anno, e aggiungendone un altro milione entro il 2014.

Considerando che il numero di lavoratori cinesi (umani) attualmente impiegati da Foxconn arriva a 1,2 milioni, è facile calcolare come da qui a tre anni la fabbrica dei gadget elettronici di grido sarà quasi interamente "operata" da automi.
Alle macchine verranno assegnati compiti "semplici" e ripetitivi come l'assemblaggio e la saldatura di computer e smartphone, una pratica che certamente favorisce l'automazione ma che al momento è portata avanti da lavoratori umani.

Gou dice che il milione e passa di droni-lavoratori favorirà l'aumento dell'efficienza e servirà a ridurre drasticamente le spese per il personale. Quel che il CEO di Foxconn non dice è che fine faranno gli operai sostituiti dai robot.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàFoxconn, esplosione assassinaTre morti e quindici feriti nella fabbrica cinese che produce iPhone e iPad. Smentiti ritardi nella produzione dei tablet. Ma mancano all'appello tre operai periti e una spiegazione sull'accaduto
  • AttualitàFoxconn riparteDopo le indagini, riapre la fabbrica cinese di Chengdu. Nuove misure di sicurezza. Attesa per conoscere ritardi e tempi necessari a tornare a pieno regime di produzione
160 Commenti alla Notizia Foxconn invasa da 1 milione di droni
Ordina
  • - Scritto da: uTonto
    > leggete "LA SOCIETÀ INDUSTRIALE E IL SUO
    > FUTURO"
    >
    > http://www.tmcrew.org/eco/primitivismo/unabomber.h

    Se decidi di mettere delle bombe o di sparare alla gente avvertici prima, neh!
    Funz
    12995
  • "Quel che il CEO di Foxconn non dice è che fine faranno gli operai sostituiti dai robot."

    faranno la fine che sicuramente gli operai non moriranno più dentro la fabbica degli UNsmartphone... ma schiopperanno fuori dai dai cancelli.

    Buona estinziione a tutti
    non+autenticato
  • Capisco il vostro entusiasmo (mercenario?) per Apple.
    Ma sostenere che servano dei robot volanti per montare degli iPhone é un po' troppo.

    http://en.wikipedia.org/wiki/Unmanned_aerial_vehic...
    non+autenticato
  • Ormai siamo allo Skynet Incoming, anzi U.S. Robots and Mechanical Men, Inc. di IO ROBOT.
    Com'era la battuta del film?
    Ah, si:

    -"U.S.R.: l'uomo medio fa cagar"

    calcolando che con lo spelling anglofono U.S.R. veniva pronunciato come " iù es ar"
    non+autenticato
  • Il vero problema non è che 1.2 milioni di operai rimarranno senza lavoro, è che con la tecnologia attuale almeno il 90% delle ore di lavoro può essere automatizzata, invece di lavorare 8 ore al giorno, dovremmo lavorarne 8 al mese, tutti quanti, con stipendi molto più alti, e le aziende avranno solo che da guadagnarci!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: claudio
    > Il vero problema non è che 1.2 milioni di operai
    > rimarranno senza lavoro, è che con la tecnologia
    > attuale almeno il 90% delle ore di lavoro può
    > essere automatizzata, invece di lavorare 8 ore al
    > giorno, dovremmo lavorarne 8 al mese, tutti
    > quanti, con stipendi molto più alti, e le aziende
    > avranno solo che da
    > guadagnarci!!!

    c'è qualcosa che non mi torna ma approvo l'iniziativa di questo signoreA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tino Tini
    > - Scritto da: claudio
    > > Il vero problema non è che 1.2 milioni di
    > operai
    > > rimarranno senza lavoro, è che con la
    > tecnologia
    > > attuale almeno il 90% delle ore di lavoro può
    > > essere automatizzata, invece di lavorare 8
    > ore
    > al
    > > giorno, dovremmo lavorarne 8 al mese, tutti
    > > quanti, con stipendi molto più alti, e le
    > aziende
    > > avranno solo che da
    > > guadagnarci!!!
    >
    > c'è qualcosa che non mi torna ma approvo
    > l'iniziativa di questo signore
    >A bocca aperta

    E' teoria economica, sintetizzabile con: "lavorare meno / lavorare tutti".
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Tino Tini
    > > - Scritto da: claudio
    > > > Il vero problema non è che 1.2 milioni
    > di
    > > operai
    > > > rimarranno senza lavoro, è che con la
    > > tecnologia
    > > > attuale almeno il 90% delle ore di
    > lavoro
    > può
    > > > essere automatizzata, invece di
    > lavorare
    > 8
    > > ore
    > > al
    > > > giorno, dovremmo lavorarne 8 al mese,
    > tutti
    > > > quanti, con stipendi molto più alti, e
    > le
    > > aziende
    > > > avranno solo che da
    > > > guadagnarci!!!
    > >
    > > c'è qualcosa che non mi torna ma approvo
    > > l'iniziativa di questo signore
    > >A bocca aperta
    >
    > E' teoria economica, sintetizzabile con:
    > "lavorare meno / lavorare
    > tutti".


    Se ci dividiamo le ore di lavoro non ci dobbiamo dividere anche lo stipendio? non mi torna il dicoso della paga più alta per tutti
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rizzo Master
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: Tino Tini
    > > > - Scritto da: claudio
    > > > > Il vero problema non è che 1.2
    > milioni
    > > di
    > > > operai
    > > > > rimarranno senza lavoro, è che con
    > la
    > > > tecnologia
    > > > > attuale almeno il 90% delle ore di
    > > lavoro
    > > può
    > > > > essere automatizzata, invece di
    > > lavorare
    > > 8
    > > > ore
    > > > al
    > > > > giorno, dovremmo lavorarne 8 al
    > mese,
    > > tutti
    > > > > quanti, con stipendi molto più
    > alti,
    > e
    > > le
    > > > aziende
    > > > > avranno solo che da
    > > > > guadagnarci!!!
    > > >
    > > > c'è qualcosa che non mi torna ma approvo
    > > > l'iniziativa di questo signore
    > > >A bocca aperta
    > >
    > > E' teoria economica, sintetizzabile con:
    > > "lavorare meno / lavorare
    > > tutti".
    >
    >
    > Se ci dividiamo le ore di lavoro non ci dobbiamo
    > dividere anche lo stipendio? non mi torna il
    > dicoso della paga più alta per tutti

    Per quello basta far guadagnare uno zero in meno alle banche.
    krane
    22544
  • >
    > Se ci dividiamo le ore di lavoro non ci dobbiamo
    > dividere anche lo stipendio? non mi torna il
    > dicoso della paga più alta per
    > tutti

    allora come mai si vive molto meglio oggi rispetto a 2 secoli fa dove la settimana lavorativa era di 72 ore ?
    In realtà l'introduzione di macchine sempre piu' sofisticate grazie ai progressi tecnologici e scientifici aumenta la cosiddettà "produttività" ovverossia la quantità di beni e servizi prodotti da ciascun lavoratore nell'unità di tempo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tino Tini
    > >
    > > Se ci dividiamo le ore di lavoro non ci
    > dobbiamo
    > > dividere anche lo stipendio? non mi torna il
    > > dicoso della paga più alta per
    > > tutti
    >
    > allora come mai si vive molto meglio oggi
    > rispetto a 2 secoli fa dove la settimana
    > lavorativa era di 72 ore
    > ?
    > In realtà l'introduzione di macchine sempre piu'
    > sofisticate grazie ai progressi tecnologici e
    > scientifici aumenta la cosiddettà "produttività"
    > ovverossia la quantità di beni e servizi prodotti
    > da ciascun lavoratore nell'unità di
    > tempo.

    Nel medio/lungo termine è senz'altro vero, ma nel breve termine non credo proprio che quei milioni di lavoratori licenziati dalla foxconn faranno i salti di gioia...
  • > Se ci dividiamo le ore di lavoro non ci dobbiamo
    > dividere anche lo stipendio? non mi torna il
    > dicoso della paga più alta per
    > tutti

    Lo stipendio si divide. Ma i prezzi del prodotto finito scendono (proprio perchè è stato necessario meno lavoro per produrlo). Perciò, lo stipendio più basso ti permette comunque di comprare di più.

    Se ti pagano la metà, ma tutti i prezzi si riducono della metà, alla fine puoi comprarti esattamente ciò che potevi comprare prima, non di più, nè di meno. Ma avrai lavorato la metà, e avrai a disposizione più tempo libero.
    non+autenticato
  • > E' teoria economica, sintetizzabile con:
    > "lavorare meno / lavorare
    > tutti".

    piú fame per tutti Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: claudio
    > Il vero problema non è che 1.2 milioni di operai
    > rimarranno senza lavoro, è che con la tecnologia
    > attuale almeno il 90% delle ore di lavoro può
    > essere automatizzata, invece di lavorare 8 ore al
    > giorno, dovremmo lavorarne 8 al mese, tutti
    > quanti, con stipendi molto più alti, e le aziende
    > avranno solo che da
    > guadagnarci!!!

    Bello, ma a spese di chi?
    Funz
    12995
  • Vabbo sta storia del lavorare meno con un sacco di soldi sarebbe carina...Ma sicuramente non è stata partorita dalla mente di un imprenditore che seguendo la logica imprenditoriale italiana ti farebbe lavorare un giorno al mese (sotto)pagandoti la giornata (forse e comunque piangendo denari!!!!) e poi ti metterebbe in cassa integrazione per il resto del mese!!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)