Blubster, il P2P che sogna l'anonimato

Una piccola software house iberica ha rilasciato una nuova versione del proprio client di file sharing che promette un maggiore anonimato per gli utenti e più velocità in download e ricerca dei file audio

Madrid (Spagna) - "Contrastare gli sforzi della RIAA e della MPAA per erodere la privacy dei consumatori e monopolizzare il controllo del mercato dell'intrattenimento P2P". È quanto dichiara di voler fare la piccola società spagnola Optisoft con la nuova versione del suo software di file sharing Blubster 2.5, un client che, con alcune analogie a Freenet e ad EarthStation5, promette di rendere anonimi i propri utenti.

"Poiché Verizon - ha spiegato Optisoft - è stata recentemente costretta dal tribunale a rivelare l'identità dei propri abbonati accusati di pirateria musicale, abbiamo pensato di sviluppare una nuova versione di Blubster che include il supporto ad una nuova rete sicura, decentralizzata e capace di auto assemblarsi e che fornisce agli utenti privacy e anonimato".

Come nella più classica tradizione dei client P2P, Bluster è focalizzato sulla condivisione e lo scambio di file audio, come MP3 e OGG, non mancando però di integrare funzionalità più avanzate come una chat vocale, una hot list per "scambisti digitali", un'interfaccia grafica in stile "XP", l'autoresume dei download, play list e filtri per la ricerca.
Lo sviluppatore di Blubster, Pablo Soto, è anche il creatore della tecnologia P2P, chiamata Manolito, su cui il proprio client si appoggia: questa si basa sulla versione 0.4 di Gnutella e sull'UDP (User datagram Protocol), un protocollo di Internet che non richiedendo il collegamento diretto fra mittente e ricevente garantisce, secondo Soto, un maggiore anonimato. Soto afferma poi che, rispetto al TCP/IP, l'UDP ha anche il vantaggio di essere più veloce. Questo protocollo, come alcuni ricorderanno, è anche alla base del network P2P di EarthStation5.

Il creatore di Blubster afferma poi che Manolito "offre una scalabilità innata" grazie ai "gateway", una sorta di supernode che mantengono in piedi la rete anche nel caso in cui alcuni server smettano di funzionare.

A differenza di ambienti complessi come Freenet o EarthStation5, Blubster non utilizza alcun meccanismo crittografico per proteggere i dati che vengono trasmessi sul network P2P. Soto sostiene che "ad ingarbugliare abbastanza le cose per gli spioni" ci pensa il protocollo UDP e il sistema di download di Manolito, un connubio che secondo lo sviluppatore "rende praticamente impossibile per chiunque risalire alla fonte di un file".

Blubster è gratuito, ma si appoggia sul noto sistema di ad-ware Gator Advertising and Information Network (GAIN). Secondo Optisoft, il software viene già utilizzato da oltre 100.000 utenti in tutto il mondo.
TAG: p2p
29 Commenti alla Notizia Blubster, il P2P che sogna l'anonimato
Ordina
  • L'installer scarica i file che gli servono da internet, cosa molto scomoda e che pochi sopportano.

    Il programma è scritto in visual basic, quindi non può essere portato su altre piattaforme.

    Infine.. il programma è pieno zeppo di spyware, un bellissimo controsenso, visto che volevano creare un programma per lo cambio anonimo di files..!!!
    non+autenticato
  • Immaginiamo che blubster venga distribuito open-source e che il protocollo venga reso pubblico...
    Il programma offre le stesse garanzie rispetto a prima? Almeno per me la risposta è NO.

    Ricordiamo che la sicurezza di un sistema non dipende dal nascondere le tecnologie che utilizza, ma dal rendere tali tecnologie sicure e robuste agli attacchi.
    non+autenticato
  • Non so se c'entra molto com blubster, ma ho provato ad installartlo... poi l'ho disinstallato .... e magicamente il mio firewall personale mi avverte che GATOR si vuole connettere al suo ip .... e visto che prima non c'era e adesso si ... volevo avvisare. Per chi non lo sapesse GATOR è uno Spyware.

    Peace

    GvnnRulez

  • - Scritto da: Gvnnsuperstar
    > Non so se c'entra molto com blubster, ma ho
    > provato ad installartlo... poi l'ho
    > disinstallato .... e magicamente il mio
    > firewall personale mi avverte che GATOR si
    > vuole connettere al suo ip .... e visto che
    > prima non c'era e adesso si ... volevo
    > avvisare. Per chi non lo sapesse GATOR è uno
    > Spyware.
    >
    > Peace
    >
    > GvnnRulez


    Blubster is ad-supported software. It is part of the Gator Advertising and Information Network (GAIN), which helps keep software free by delivering messages based on the sites you view.

    - basta leggere prima -

    non+autenticato
  • Ammetto il mio sbaglio non ho letto... è un brutto vizio.

    Peace

    GvnnRulez

    - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Gvnnsuperstar
    > > Non so se c'entra molto com blubster, ma
    > ho
    > > provato ad installartlo... poi l'ho
    > > disinstallato .... e magicamente il mio
    > > firewall personale mi avverte che GATOR si
    > > vuole connettere al suo ip .... e visto
    > che
    > > prima non c'era e adesso si ... volevo
    > > avvisare. Per chi non lo sapesse GATOR è
    > uno
    > > Spyware.
    > >
    > > Peace
    > >
    > > GvnnRulez
    >
    >
    > Blubster is ad-supported software. It is
    > part of the Gator Advertising and
    > Information Network (GAIN), which helps keep
    > software free by delivering messages based
    > on the sites you view.
    >
    > - basta leggere prima -
    >
  • gnutella 0.4 ha dei grossi problemi di scalabilita'.
    Per risolverli hanno pensato di gerarchizzare la rete con dei
    supernode (o superpeer o Ultrapeer o come cavolo volete chiamarli).
    Per incasinare le cose ha messo la trasmissione dei dati in udp poiche' e' facile modificare il src ip.
    Questo fa si' che nel mezzo della confusione di pacchetti "a raglio" ci siano anche quelli corretti in cui si scarica la canzone; insomma sfrutta il fatto di generare rumore di fondo
    per rendere piu' difficile il tracciamento delle richieste "vere" .
    L'idea sembra interessante, ma non e' nulla di nuovo, e comunque non risolve alcuni problemi come il fornire anonimato a chi offre i file, ma solo anonimato di chi cerca di scaricare il file, ma questo e' tranquillamente fattibile con richieste su connessione SSL .
    Ah piccolo problema, molti isp segano a priori UDP, specie se su porte strane (cioe' diverse da 53 ) .. funzionera' veramente questo attrezzo oppure e' la solita startup del cavolo ?
    samu
    506
  • oppure e' la solita startup
    > del cavolo ?

    IL non LA
    e cmq cosa c'entra la parola startup... volevi dire fuoco di paglia? Sorride

    non+autenticato
  • > Ah piccolo problema, molti isp segano a
    > priori UDP, specie se su porte strane (cioe'
    > diverse da 53 ) .. funzionera' veramente
    > questo attrezzo oppure e' la solita startup
    > del cavolo ?

    Non capisco, e' gratis se vuoi lo utilizzi altrimenti no, che te rode?

    non+autenticato
  • > Ah piccolo problema, molti isp segano a
    > priori UDP, specie se su porte strane (cioe'
    > diverse da 53 ) ..

    Porta 553 vorrai dire ... e poi quali sono questi ISP cosi' "simpatici" da chiudere all'UDP? Mi sembra una follia! Hai qualche nome da passarci?
    non+autenticato
  • Ogni 1 e 0 che entra e esce dal PC puo' essere controllato dal provider. Senza criptografia blubster non risolve.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ogni 1 e 0 che entra e esce dal PC puo'
    > essere controllato dal provider. Senza
    > criptografia blubster non risolve.

    il providere che ti fornisce l'adsl...dichiara chi sta scaricando...mi sembra un controsenso, loro vogliono i soldi della tua bella connessione mica fanno le spie...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)