Alfonso Maruccia

IBM fa la festa al PC

In occasione dell'anniversario della nascita del Personal Computer, Big Blue dice che per quanto le riguarda il PC è morto. Non così in fretta, risponde Microsoft

Roma - Dopo i primi 30 anni dell'MS-DOS, in questi giorni si festeggia un altro storico compleanno per l'informatica personale e la tecnologia tout court: 30 anni fa veniva commercializzato l'IBM 5150, il primo "Personal Computer" a cui fece seguito uno standard tecnologico ancora valido (nei suoi precetti fondamentali) nella moderna epoca delle APU, le CPU multi-core e le appliance GPGPU.

Big Blue ha contribuito in maniera sostanziale a gettare le fondamenta per la moderna informatica personale, ma come è noto la multinazionale dei brevetti e delle idee strane sul futuro ha abbandonato il settore anni fa cedendo la divisione computer al colosso cinese Lenovo.

In tutto questo tempo Lenovo ha continuato a vendere PC forte del richiamo di marchi storici come i laptop ThinkPad, il mercato nel suo complesso continua a essere in salute con decine di milioni di sistemi venduti ogni quadrimestre eppure il management di IBM parla del PC come di un oggetto preistorico arrivato oramai all'estinzione.
IBM non fa più PC, dunque il PC come piattaforma è morto: a condividere questa intuizione è Mark Dean, ingegnere di Big Blue che ha contribuito al design del succitato 5150. Dean dice di aver abbandonato il PC in favore di un tablet (dalla marca ignota quanto prevedibile), certamente consapevole del fatto che il PC stia per fare la fine delle valvole, della macchina da scrivere, dei dischi in vinile, dei monitor a tubo catodico e delle lampadine a incandescenza.

Pur senza voler sottolineare troppo l'oggettiva dissonanza delle clamorose osservazioni inanellate da Dean nella sua volata ideologica in favore della "tablet mania" (la macchina da scrivere si è reincarnata nella moderna tastiera, le lampadine a incandescenza non si sono affatto estinte e i dischi in vinile si vendono come e più di prima), a fare da contraltare alle apocalittiche previsioni dell'ingegnere pentito del primo PC della storia è Microsoft.

Forti delle centinaia di milioni di licenze di Windows vendute, a Redmond non hanno per nulla intenzione di parlare di era post-PC: piuttosto, nel festeggiare il compleanno dell'IBM 5150, Microsoft pensa a espandere l'ecosistema di piattaforme su cui far girare il suo software e si prepara a cucinare un Windows 8 "rinnovato" ma sempre basato sul kernel NT.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàLenovo cancella IBMLo storico marchio di Big Blue sparirà dalle scrivanie di tutto il mondo. Il colosso cinese punta sul proprio brand
  • BusinessLa musica digitale? Respira ancoraNumeri magri ma non disperati per il mercato della musica online. Il digitale tiene, i CD sono in caduta libera e il vinile continua il suo revival. Nel mentre si discute di danni presunti ed emendamenti alle disconnessioni britanniche
  • TecnologiaLenovo, 60 milioni di questi ThinkPadTriplicate le vendite rispetto ai 20 milioni di notebook del 2000. Su alcuni modelli verrà ora implementata la tecnologia NVIDIA Optimus
  • Digital LifeIl futuro secondo IBMCompilata e resa pubblica la lista di innovazioni che, stando a Big Blue, dovrebbero caratterizzare i prossimi cinque anni dell'umanità tecnologica. Quest'anno il menù include la telefonia olografica
  • BusinessMercato PC? Stabile andante, grazieIDC e Gartner rivelano rivelano le ultime stime sulla vendita di sistemi informatici sul mercato mondiale. Il settore è in leggera crescita, in declino rispetto all'anno scorso e in una condizione di sostanziale stabilità
  • AttualitàI primi 30 anni dell'MS-DOSStorico compleanno dell'altrettanto storico sistema operativo dei PC IBM e compatibili. Microsoft acquistò l'OS originale per pochi spiccioli e lo trasformò nelle fondamenta del suo impero
341 Commenti alla Notizia IBM fa la festa al PC
Ordina
  • Il Pc non è morto ma è un fossile vivente.
    E la questione non è quella dei Tablet che in fondo funzionano sugli stessi principi...Cambia solo la forma. (invece di una cassa con monitor e tastiera, vi è scheda madre che incorpora tutto e sopra un monito che fa anche da tastiera. Cosa cambia? Nulla, cambia solo la forma che l'eletronica attuale permette di minuaturizzare di più che in passato, poi cambiaranno gli optional, ma la "zuppa" è la stessa.
    Sono i principi di funzionamento base ad essere obsoleti.
    Ad esempio la gestione della Ram.
    O la stessa CPU che non è altro che una 8088 rinnovata, moltiplicata per 2, 4, 6, 8,... ecc...
    Il software stesso funziona di base con 16 bit, si era partiti da 8...ma poi moltiplicati per 2 o per 4, per 8.
    E' chiaro comunque che il Pc non può scomparire da un giorno all'altro e diventare subito un oggetto di antiquariato (Come teme la Microsoft con i suoi brevetti, spesso fanfaluchi).
    Ma è inevitabile che prima o poi spunti un altro "Pc" concettualmente nuovo, forse compatibilizzabile con l'attuale software, poichè una transizione "di botto" sarebbe difficile e credo impossibile.
  • La transizione sta già avvenendo, e ad una velocità impressionante.

    Certo che un bel passo avanti sarebbe eliminare la RAM, ma ci stanno arrivando.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > La transizione sta già avvenendo, e ad una
    > velocità
    > impressionante.
    >
    > Certo che un bel passo avanti sarebbe eliminare
    > la RAM, ma ci stanno
    > arrivando.

    questa mi sembra la piu' grossa che hai sparato negli ultimi 2 minuti, se c'e' un tallone d'achille di qualunque computer e' proprio la ram e non mi sembra di intravedere nulla in grado di cambiare le cose.
    non+autenticato
  • > Certo che un bel passo avanti sarebbe eliminare
    > la RAM, ma ci stanno
    > arrivando.

    Sì, se il tuo scopo è tornare a carta e penna....

    Probabilmente, il passo avanti vero sarebbe di eliminare l'utente.
    non+autenticato
  • Pazzesco! Vabbè, visto che sono in ferie e ho tempo, provo immaginare cosa hai pensato per scrivere una "fantasia" simile... dunque... togliendo la memoria ad accesso casuale dovresti appoggiarti alla memoria di massa. Quindi, escludendo i dischi meccanici classici, l'unico supporto possibile sarebbe una sd super veloce deduco (almeno alla velocità doppia di una ram attuale, perchè altrimenti non riuscirebbe fare massa+volatile insieme)
    Forse è questo che intendi?
    Così sostituiamo l'automa di Von Neumann con quello di ruppolo Sorride
    non+autenticato
  • Non serve che abbia velocità doppia, anche una velocità inizialmente inferiore sarebbe sufficiente.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > La transizione sta già avvenendo, e ad una
    > velocità
    > impressionante.

    Transizione...o affiancamento?


    > Certo che un bel passo avanti sarebbe eliminare
    > la RAM, ma ci stanno
    > arrivando.

    A parte che non si eliminerebbe la ram, ma ci sarebbe una "fusione" tra ram e memoria di massa (a stato solido, memorie flash o a disco magnetico). Ci stanno arrivando, certo, ma prima che ciò succeda passeranno lunghi anni, anche perchè il prezzo al GB non è certo noccioline...

    Ti ricordo inoltre che anche i dischi a stato solido si diceva che avrebbero in breve tempo rimpiazzato i vetusti hard disk elettro-meccanici! Così non è stato, soprattutto a causa del prezzo al GB!

    Se vuoi saperne di più, chiedi a NEC entro quando pensa di immetterla sul mercato la sua CAM (Content Adressable Memory)
    http://www.tomshw.it/cont/news/nec-ecco-cam-per-sa...
    non+autenticato
  • forse intendeva quello ruppolo.
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: LOLisDEAD
    > - Scritto da: ruppolo
    > > La transizione sta già avvenendo, e ad una
    > > velocità
    > > impressionante.
    >
    > Transizione...o affiancamento?

    Un po' dell'una, un po' dell'altro.

    > > Certo che un bel passo avanti sarebbe
    > eliminare
    > > la RAM, ma ci stanno
    > > arrivando.
    >
    > A parte che non si eliminerebbe la ram, ma ci
    > sarebbe una "fusione" tra ram e memoria di massa
    > (a stato solido, memorie flash o a disco
    > magnetico).

    Dal punto di vista logico è l'eliminazione della RAM. Dal punto di vista fisico, entrambi i tipi di memorie attualmente utilizzati verranno sostituiti con un'unico tipo di memoria.

    > Ci stanno arrivando, certo, ma prima
    > che ciò succeda passeranno lunghi anni, anche
    > perchè il prezzo al GB non è certo
    > noccioline...

    Certo, ma non puoi negare che sarà un notevole passo avanti.
    >
    > Ti ricordo inoltre che anche i dischi a stato
    > solido si diceva che avrebbero in breve tempo
    > rimpiazzato i vetusti hard disk
    > elettro-meccanici! Così non è stato, soprattutto
    > a causa del prezzo al
    > GB!

    Se consideri le date in gioco, possiamo anche dire che "così è stato".

    > Se vuoi saperne di più, chiedi a NEC entro quando
    > pensa di immetterla sul mercato la sua CAM
    > (Content Adressable
    > Memory)

    Per ora ne so quanto basta, comunque grazieSorride
    > http://www.tomshw.it/cont/news/nec-ecco-cam-per-sa
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo

    > Dal punto di vista logico è l'eliminazione della
    > RAM. Dal punto di vista fisico, entrambi i tipi
    > di memorie attualmente utilizzati verranno
    > sostituiti con un'unico tipo di memoria.

    In realtà è più lecito supporre che la nuova ram sostituirà per molto tempo solo la vecchia ram volatile, in quanto non ci sarebbero vantaggi immediati a conservare in ram notevoli quantità di dati. La ram non volatile infatti sarebbe ottima per garantire l'avvio praticamente istantaneo di pc, tablet, smartphone e qualsiasi altro dispositivo simile.

    Per quanto riguarda invece i dati (possano essere file di testo, immagini, video, musica e quant'altro, per molto tempo potranno essere conservati senza troppi problemi su SSD, che nel frattempo vedranno finalmente scendere il prezzo al GB!

    In pratica ritengo molto improbabile la "sparizione" della ram, quanto più probabilmente il passaggio alla tecnologia non volatile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: LOLisDEAD
    > - Scritto da: ruppolo
    >
    > > Dal punto di vista logico è l'eliminazione
    > della
    > > RAM. Dal punto di vista fisico, entrambi i
    > tipi
    > > di memorie attualmente utilizzati verranno
    > > sostituiti con un'unico tipo di memoria.
    >
    > In realtà è più lecito supporre che la nuova ram
    > sostituirà per molto tempo solo la vecchia ram
    > volatile, in quanto non ci sarebbero vantaggi
    > immediati a conservare in ram notevoli quantità
    > di dati. La ram non volatile infatti sarebbe
    > ottima per garantire l'avvio praticamente
    > istantaneo di pc, tablet, smartphone e qualsiasi
    > altro dispositivo simile.

    Questo è un vantaggio già raggiunto da anni. I miei Mac, da 10 anni a questa parte si avviano istantaneamente. iPhone e iPad pure.

    > Per quanto riguarda invece i dati (possano essere
    > file di testo, immagini, video, musica e
    > quant'altro, per molto tempo potranno essere
    > conservati senza troppi problemi su SSD, che nel
    > frattempo vedranno finalmente scendere il prezzo
    > al
    > GB!
    >
    > In pratica ritengo molto improbabile la
    > "sparizione" della ram, quanto più probabilmente
    > il passaggio alla tecnologia non
    > volatile.

    Non ci sarebbe alcun vantaggio pratico.
    L'eliminazione della RAM comporterebbe invece l'eliminazione del tempo di caricamento, ovvero si potrebbe anche ipotizzare un multitasking in cui tutte le applicazioni caricate (nel senso di caricate nel "hard disk") sono in esecuzione perenne, quindi qualsiasi operazione un utente voglia fare, la fa subito senza attese. Concetti di "apri" e "chiudi" l'applicazione sarebbero obsoleti, come anche "avvio del sistema operativo". Non ci sarebbe alcun avvio, anche da macchina spenta senza alimentazione.
    ruppolo
    33147
  • Negli uffici ci saranno Tablet da 24" collegati a tastiera mouse SD dispositivi usb

    oppure Monitor touch 24" collegato a tastiera mouse PC(di dimensioni minime) con SD e dispositivi usb

    Le aziende vogliono che in caso di gusto l'operatività sia ripresa nel più breve tempo possibile.
    Il pezzo guasto deve poter essere infilato in una scatola per essere spedito o portato in un negozio per essere sostituito/riparato

    Se il PC avesse le dimensioni di un telefonino sarebbe anche facilmente custodibile dall'utilizzatore ma va bene anche grande come un pacco di farina. L'espansione interna deve garantire la ram, per le porte eventualmente si cambia modello se non si può passare per usb o thundrbolt
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pippo
    > Negli uffici ci saranno Tablet da 24" collegati a
    > tastiera mouse SD dispositivi
    > usb

    Sei già partito male.
    Siamo in wireless da 10 anni (perlomeno i clienti Apple lo sono) e tu prospetti per il futuro cavi USB?

    > oppure Monitor touch 24" collegato a tastiera
    > mouse PC(di dimensioni minime) con SD e
    > dispositivi
    > usb

    Niente, riprova.

    > Le aziende vogliono che in caso di gusto
    > l'operatività sia ripresa nel più breve tempo
    > possibile.
    > Il pezzo guasto deve poter essere infilato in una
    > scatola per essere spedito o portato in un
    > negozio per essere
    > sostituito/riparato
    >
    > Se il PC avesse le dimensioni di un telefonino
    > sarebbe anche facilmente custodibile
    > dall'utilizzatore ma va bene anche grande come un
    > pacco di farina. L'espansione interna deve
    > garantire la ram, per le porte eventualmente si
    > cambia modello se non si può passare per usb o
    > thundrbolt

    wireless...
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo

    > Sei già partito male.
    > Siamo in wireless da 10 anni (perlomeno i clienti
    > Apple lo sono) e tu prospetti per il futuro cavi
    > USB?

    gli utonti apple a momenti non sanno nemmeno accendere il computer apple talmente sono ignoranti informatici ...non a caso viene sempre inneggiato Osx come sistema piu' anti-tonto , quel tonto che combina i soliti casini

    altrochè sono in wireless da 10 anni, nei tuoi sogni gli utonti apple usano il wireless da 10 anni
    .... che poi del resto tutto il mondo informatico ha il wireless da 10 anni mica solo apple ..sveglione ...

    svegliati
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 13 agosto 2011 20.06
    -----------------------------------------------------------
    Fiber
    3605
  • - Scritto da: Fiber
    > - Scritto da: ruppolo
    >
    > > Sei già partito male.
    > > Siamo in wireless da 10 anni (perlomeno i
    > clienti
    > > Apple lo sono) e tu prospetti per il futuro
    > cavi
    > > USB?
    >
    > gli utonti apple a momenti non sanno nemmeno
    > accendere il computer apple talmente sono
    > ignoranti informatici ...non a caso viene sempre
    > inneggiato Osx come sistema piu' anti-tonto ,
    > quel tonto che combina i soliti casini
    >
    >
    > altrochè sono in wireless da 10 anni, nei tuoi
    > sogni gli utonti apple usano il wireless da 10
    > anni
    >
    > .... che poi del resto tutto il mondo informatico
    > ha il wireless da 10 anni mica solo apple
    > ..sveglione
    > ...
    >
    > svegliati
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 13 agosto 2011 20.06
    > --------------------------------------------------

    Forse intendeva dire che erano wireless in quano computerlessA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fiber
    > - Scritto da: ruppolo
    >
    > > Sei già partito male.
    > > Siamo in wireless da 10 anni (perlomeno i
    > clienti
    > > Apple lo sono) e tu prospetti per il futuro
    > cavi
    > > USB?
    >
    > gli utonti apple a momenti non sanno nemmeno
    > accendere il computer apple

    Solitamente i computer Apple sono sempre accesi.

    > talmente sono
    > ignoranti informatici

    Vero, loro possono permetterselo.

    > ...non a caso viene sempre
    > inneggiato Osx come sistema piu' anti-tonto ,
    > quel tonto che combina i soliti casini

    Infatti con osx non combina casini.

    > altrochè sono in wireless da 10 anni, nei tuoi
    > sogni gli utonti apple usano il wireless da 10
    > anni

    Lo sono perché già 13 anni fa tutti i computer Apple erano predisposti per il wireless, mentre nessun pc lo era, nemmeno i portatili.

    > .... che poi del resto tutto il mondo informatico
    > ha il wireless da 10 anni

    No che non ce l'ha da 10 anni. Solo da qualche anno a questa parte i portatili (e solo quelli) hanno il wi-Fi a bordo. I fissi ancora niente.

    > mica solo apple
    > ..sveglione
    > ...

    Come ti ho già detto molte volte, sei fuori dal mondo.
    >
    > svegliati
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 13 agosto 2011 20.06
    > --------------------------------------------------
    ruppolo
    33147
  • sei senza speranza e dici solo un sacco di fesserie con la classica arroganza di chi le cose non solo non le conosce ma non vuole nemmeno fare un minimo sforzo per conoscerle
    non c'e' e non c'e' mai stato (fortunatamente) alcun bisogno di dotare obbligatoriamente il pc (a differenza dei prodotti apple) di nessun dispositivo aggiuntivo dato che e' nella possibilita' dell'utente, appunto, di aggiungerli a proprio piacimento. adesso come 15 anni fa ti prendi una scheda (quella che ti aggrada di piu', per prezzo, qualita' o altro) e te la installi, oggi e' un gioco da ragazzi, tempo fa probabilmente rischiavi qualche mal di testa
    in ogni caso, siamo sempre alle solite con voi, non riuscite proprio a capire che molta gente preferisce decidere con la ppropria testa che fare con i propri oggetti, sembra cosi' strano?
    non+autenticato
  • - Scritto da: nonlosapess imaloso
    > sei senza speranza e dici solo un sacco di
    > fesserie con la classica arroganza di chi le cose
    > non solo non le conosce ma non vuole nemmeno fare
    > un minimo sforzo per
    > conoscerle

    BLA BLA BLA

    > non c'e' e non c'e' mai stato (fortunatamente)
    > alcun bisogno di dotare obbligatoriamente il pc
    > (a differenza dei prodotti apple) di nessun
    > dispositivo aggiuntivo dato che e' nella
    > possibilita' dell'utente, appunto, di aggiungerli
    > a proprio piacimento.

    Allora perché mettere obbligatoriamente il cristallo parabrezza alle automobili? Lasciamo che liberamente ognuno lo metta se gli serve.

    > adesso come 15 anni fa ti
    > prendi una scheda (quella che ti aggrada di piu',
    > per prezzo, qualita' o altro) e te la installi,
    > oggi e' un gioco da ragazzi, tempo fa
    > probabilmente rischiavi qualche mal di
    > testa

    Oggi è una perdita di tempo (scegli la scheda tra millemila, vai a comprarla, apri il PC, installa la scheda, installa il driver, configura & sputa-i-soliti-pallini.
    Compri Apple e il Wi-Fi è già pronto, talmente pronto che alla prima accensione ti propone di collegarti alla tua rete Wi-Fi prima ancora di creare l'utente.

    > in ogni caso, siamo sempre alle solite con voi,
    > non riuscite proprio a capire che molta gente
    > preferisce decidere con la ppropria testa che
    > fare con i propri oggetti, sembra cosi'
    > strano?

    Oggi mi sembrerebbe strano non trovare le più comuni tecnologie, consolidate da anni, in un computer. Eppure compro un PC e manca il Wi-Fi.

    Oggi (domani, a Ottobre) compri un iPhone e ti propone di configurare la base Airport se insieme hai comprato anche quella, senza passare per un computer.

    Questa è innovazione, non il clock della CPU maggiore di 200MHz.
    ruppolo
    33147
  • wireless ciò che deve essere alimentato?
    e che deve essere utilizzato almeno 8 ore di seguito?
    Le batterie non conservano il 100% di energia immessa, c'è chi vuole spegnere tutto per risparmiare sul consumo di un led e poi butta tanta energia per fare il figo.

    Parlo di uffici, non di giocare a casa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippo
    > wireless ciò che deve essere alimentato?
    > e che deve essere utilizzato almeno 8 ore di
    > seguito?

    Si, che problema c'è?

    > Le batterie non conservano il 100% di energia
    > immessa, c'è chi vuole spegnere tutto per
    > risparmiare sul consumo di un led e poi butta
    > tanta energia per fare il
    > figo.

    Tanta quanta? iPad consuma meno di qualsiasi altro pc.

    > Parlo di uffici, non di giocare a casa.

    Uffici? Ma quali uffici, iPad è uno strumento che si usa in mobilità!
    ruppolo
    33147
  • > Uffici? Ma quali uffici, iPad è uno strumento che
    > si usa in
    > mobilità!

    E la maggior parte della gente che lavora lo fa in ufficio, non in mobilità.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > > Uffici? Ma quali uffici, iPad è uno
    > strumento
    > che
    > > si usa in
    > > mobilità!
    >
    > E la maggior parte della gente che lavora lo fa
    > in ufficio, non in
    > mobilità.

    Ci sono più impiegati che operai? Non sapevo...
    E poi dove li metti i reparti marketing, gli agenti, i liberi professionisti, gli ingegneri che operano sul campo, i medici... pensi che il lavoro sia solo scrivere lettere e fogli di excel?
    ruppolo
    33147
  • Sarà, ma mi ricorda molto la favola della volpe e l'uva. Su questo fronte IBM ha preso clamorosi ceffoni perchè fatto il PC, al suo interno si sono scatenati furiosi scenari tra le varie lobby produttive. Ha vinto la lobby del mainframe, con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti (sistemi operativi ormai vecchi, architetture inadeguate.... etc). IBM ha perso la corsa con il PC e non è stata neanche in grado di inventare qualcosa di nuovo, tranne forse il Thinkpad. Netbook? Pad? Phones? Nulla. Ora ovviamente per IBM il PC è morto. Può essere, perchè il PC, ovvero il processore e la sua programmazione, è sempre più integrato nei prodotti (vedi lavatrici, frigoriferi, televisori....) ma a mio avviso avrà ancora molto spazio per applicazioni specializzate, soprattutto number crunching.
    non+autenticato
  • - Scritto da: andrea soffietti
    > Sarà, ma mi ricorda molto la favola della volpe e
    > l'uva. Su questo fronte IBM ha preso clamorosi
    > ceffoni perchè fatto il PC, al suo interno si
    > sono scatenati furiosi scenari tra le varie lobby
    > produttive. Ha vinto la lobby del mainframe, con
    > i risultati che sono sotto gli occhi di tutti
    > (sistemi operativi ormai vecchi, architetture
    > inadeguate.... etc). IBM ha perso la corsa con il
    > PC e non è stata neanche in grado di inventare
    > qualcosa di nuovo, tranne forse il Thinkpad

    QUOTO!
    non+autenticato
  • - Scritto da: triade soffiante
    > - Scritto da: andrea soffietti
    > > Sarà, ma mi ricorda molto la favola della
    > volpe
    > e
    > > l'uva. Su questo fronte IBM ha preso
    > clamorosi
    > > ceffoni perchè fatto il PC, al suo interno si
    > > sono scatenati furiosi scenari tra le varie
    > lobby
    > > produttive. Ha vinto la lobby del mainframe,
    > con
    > > i risultati che sono sotto gli occhi di tutti
    > > (sistemi operativi ormai vecchi, architetture
    > > inadeguate.... etc). IBM ha perso la corsa
    > con
    > il
    > > PC e non è stata neanche in grado di
    > inventare
    > > qualcosa di nuovo, tranne forse il Thinkpad
    >
    > QUOTO!

    Straquoto!
    non+autenticato
  • La percezione che si ha dell'IBM giá dagli anni 90 é quella di una azienda tanto conservatrice che i suoi manager devono fare regolarmante queste sparate per cercare di ripulire un po' l'immagine.
    Vi ricordate per quanto tempo hanno parlato di come incoraggiavano i loro dipendenti a usere second life ? Peccato che da lí proposte per il mondo del futuro ne hanno tirate fuori ben poche.
    Mi ricordo che alcuni dei loro manager piú di dieci anni fa andavano in giro dicende il CICS é morto. Invece ancora vendono mainframes ed é una quota consistente dei loro ricavi.

    Nonostante tutta la ricerca tecnologica e tutti i brevetti che presentano sono a corto di idee, quindi seguono a ruota quello che é l'hype del momento come i soliti markettari.
    non+autenticato
  • i tablet come sono concepiti ora non possono sostituire i pc per il semplice motivo che fanno meno cose. Come tutte le novità sono diventati di moda, c'è chi li compra come un di più perchè ha già svariati pc, che siano essi desktop o notebook o netbook...e chi li compra per avvicinarsi per la prima volta all'informatica. Se io fossi in questa seconda categoria, non ci metterei molto, spinto dalla curiosità, ad acquistare un pc per fare qualcosa di più che leggere un giornale digitale, navigare e scaricare la posta elettronica.
  • - Scritto da: simonelosi
    > i tablet come sono concepiti ora non possono
    > sostituire i pc per il semplice motivo che fanno
    > meno cose.

    Diciamo che è irrilevante. Anche perché i tablet fanno cose che i PC non possono fare, come ricevere la posta 24/7 senza essere connessi alla rete elettrica (per dirne una).

    > Come tutte le novità sono diventati di
    > moda,

    E di questo ci frega qualcosa?

    > c'è chi li compra come un di più perchè ha
    > già svariati pc, che siano essi desktop o
    > notebook o netbook...e chi li compra per
    > avvicinarsi per la prima volta all'informatica.

    Embé?

    > Se io fossi in questa seconda categoria, non ci
    > metterei molto, spinto dalla curiosità, ad
    > acquistare un pc per fare qualcosa di più che
    > leggere un giornale digitale, navigare e
    > scaricare la posta
    > elettronica.

    Qualcosa di più? Ad esempio?
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: simonelosi
    > > i tablet come sono concepiti ora non possono
    > > sostituire i pc per il semplice motivo che
    > fanno
    > > meno cose.
    >
    > Diciamo che è irrilevante. Anche perché i tablet
    > fanno cose che i PC non possono fare, come
    > ricevere la posta 24/7 senza essere connessi alla
    > rete elettrica (per dirne
    > una).

    diciamo che di irrilevante c'e' solo il tuo cervello dato che un ipac sotto connessione WI-Fi sta acceso circa 7 ore    e poi si spegne = va ricaricato.. esattamente come un Netbook di ultima generazione con display 10' retro Led

    quindi iPad non scarica posta 24 ore al gg 7 gg su 7 perche' dopo 7 ore necessita di alimentazione per la ricarica

    svegliati che dormi da una vita nello sparar le solite razzate
    Fiber
    3605
  • > quindi iPad non scarica posta 24 ore al gg 7 gg
    > su 7 perche' dopo 7 ore necessita di
    > alimentazione per la ricarica

    Ah, ma basta cercare su internet "motore magnetico"
    hanno scoperto il moto perpetuo con i magneti permanenti! A bocca storta
    Ce ne sono di tutte le misure con le soluzioni più strampalate.
    Si vede che i Tablet ne hanno uno piccolino dentro e non si spengono mai!
    Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere
  • rispondo a ruppolo:
    leggo la posta 24/7 già con il blackberry, quindi il tablet non mi serve a niente.
    Altre cose che farebbe un tablet che non fa il pc proprio non le individuo.
    Posso però dirti quello che i tablet non fanno, di sicuro non potrei utilizzare tutti gli applicativi da lavoro che mi servono per la mia attività (studio di commercialisti), e non credo serva farti una lista.
    Ah proposito: http://punto-informatico.it/3246901/PI/News/era-po...
    Ciao
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)