Claudio Tamburrino

UK, sotto processo per attacchi a Facebook

Cinque le accuse mosse contro un venticinquenne britannico che avrebbe violato la sicurezza informatica del social network

Roma - Glenn Steven Mangham, un ragazzo di York di 25 anni, dovrà rispondere in tribunale dell'accusa di aver violato per cinque volte Facebook.

Secondo l'accusa, tra il 27 aprile e il 9 maggio il ragazzo avrebbe colpito a mezzo informatico tre diversi servizi del social network: un server ordinario, un "puzzle server", un "mailman server" e uno di "Facebook Phabricator server", che raccoglie una serie di applicazioni open source per il social network.

Per il momento libero su cauzione, il giudice gli ha ordinato, come tipico nei casi di reati informatici, di non accedere a Internet e di consegnare fino alla sentenza il suo iPhone e qualsiasi dispositivo in suo possesso in grado di garantire una connessione.
Da quanto finora trapelato dai documenti del tribunale, inoltre, Manghan è accusato anche di aver "fatto, adattato, fornito o offerto" anche ad altri un software per azioni di hacking.

Facebook ha spiegato di "aver lavorato con Scotland Yard e l'FBI perché prende sempre estremamente sul serio qualsiasi tentativo di intrusione all'interno del suo sistema".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia UK, sotto processo per attacchi a Facebook
Ordina