Xbox, protezioni aggirate via software

Xbox deve fare i conti con l'attacco di un exploit che è in grado di aggirare le sue protezioni senza alcun intervento hardware. La comunità hacker esulta. Mod-chip addio?

Roma - Diversi giorni fa il gruppo di hacker noto come Free-X aveva lanciato a Microsoft un ultimatum: o il big di Redmond gli forniva la firma digitale necessaria per far girare Linux su Xbox o avrebbe reso pubblica una falla nella sicurezza della console capace, a detta della crew, di aprire una nuova era nel cracking di Xbox.

Lo scorso fine settimana Free-X ha deciso di mettere in pratica la propria "minaccia" svelando, in un messaggio apparso su varie mailing-list, tutti i dettagli relativi ad un exploit, noto come "Fourth of July hack", che permette di aggirare tutte le protezioni di Xbox senza alcun intervento a livello di hardware.

In una lettera, i membri di Free-X sostengono di aver scelto la strada del full-disclosure solo dopo aver più volte tentato, senza esito, di contattare Microsoft. L'obiettivo del team era quello di ottenere dal colosso di Redmond un bootloader firmato che consentisse a Linux di girare anche sulle Xbox prive di mod-chip. Un tentativo che in passato era già stato fatto, anche in questo caso senza successo, dall'Xbox Linux Project. Proprio quest'ultimo, nella propria home page, ha riconosciuto la validità dell'exploit proposto da Free-X spiegando che "è ora possibile installare Linux sull'hard disk in modo permanente, così che possa avviarsi ogni volta che si accende Xbox, e questo senza la necessità di aprire la console".
L'hack di Free-X è capace, secondo gli esperti, di fare via software ciò che fino ad oggi si poteva ottenere solo attraverso l'installazione di un mod-chip: ovvero, far girare su Xbox software non firmato, come ad esempio Linux, programmi "fatti in casa" e giochi copiati. In realtà questa era una possibilità già permessa da un trucco che sfrutta un bug contenuto nei giochi 007 e Mechassault, una tecnica tuttavia poco pratica e con diverse limitazioni.

Stefan Esser, l'hacker che ha firmato l'advisory pubblicato negli scorsi giorni da Free-X, ha spiegato che la vulnerabilità di sicurezza scoperta in Xbox può essere sfruttata sostituendo, sul disco fisso della console, due font dei caratteri della MS Dashboard con una versione appositamente modificata: i due font, caricati ad ogni avvio della console, consentono l'esecuzione di qualsiasi codice non firmato, come ad esempio un bootloader (eventualmente memorizzato su CD o DVD) capace di caricare in automatico Linux.

Sebbene per copiare i due font sia ancora necessario "sbloccare" il disco di Xbox sfruttando la vulnerabilità di 007/Mechassault o sostituendo l'hard drive della console, il vantaggio è che questa procedura può essere fatta una sola volta. Gli hacker hanno poi spiegato che è ora possibile espellere il drive DVD senza che questo causi il riavvio automatico di Xbox.

Su alcuni dei più noti siti di hacking di Xbox sono già apparsi i primi bootloader capaci di caricare Linux o far girare qualsiasi software, inclusi giochi piratati.

Esser ha ammesso che Microsoft potrebbe tentare di aggiornare la Dashboard e correggere il bug attraverso le funzionalità di auto-update incluse in Xbox Live o l'inclusione di patch auto-installanti nei nuovi giochi. L'hacker afferma tuttavia che questo potrebbe non essere semplice visto che la falla dà il pieno controllo della console, e può essere sfruttata per prevenire l'upgrade del software.

"Microsoft - ha spiegato Esser - rilascerà una versione aggiornata di Xbox entro la fine dell'anno, tuttavia sarà in grado di correggere solo i problemi di cui è a conoscenza". Un'affermazione che lascia presupporre come quella appena divulgata da Free-X non sia l'unica vulnerabilità scoperta nel software di Xbox. La cosa è plausibile visto che, a un giorno di distanza dall'annuncio di Free-X, un hacker che si fa chiamare Alex B ha svelato su xbox-scene.com un altro bug, questa volta relativo alla playlist di Xbox, che al pari del precedente può essere utilizzato per far girare sulla console di Microsoft qualsiasi software.

E' possibile trovare tutte le notizie che Punto Informatico ha dedicato all'hacking di Xbox e a Xbox Linux in questa pagina del motore di ricerca.
87 Commenti alla Notizia Xbox, protezioni aggirate via software
Ordina
  • ...mah!

    comunque questo "chippaggio via software" non è alla portato di tutti (anzi, è alla portata di ben pochi smanettoni), quindi comunque devi andare da un chippatore folle a farti taroccare i file dell'hard disk dell'xboxxe.

    ma a parte questo l'xbox non prenderà piede finché la Micros~1 non si deciderà a puntare un po' più sulla qualità dell'xbox stessa! Pensate che viene venduta con lettori dvd talmente marci che fanno fatica a leggere dischi originali (!!)... e se provate a giocare per 5/6 ore di seguito per una settimana beh, dite addio denitivamente al lettore (e quei farabutti non lo ritengono in garanzia).


    /me che ha già fulminato il suo lettore dell'xboxxe

    p.s. il mio non è un caso isolato, ma siamo in centinaia... tanto che stiamo pensando di andare da un'associazione di consumatori o qualcosa del genere!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...mah!
    >
    > comunque questo "chippaggio via software"
    > non è alla portato di tutti (anzi, è alla
    > portata di ben pochi smanettoni), quindi
    > comunque devi andare da un chippatore folle
    > a farti taroccare i file dell'hard disk
    > dell'xboxxe.
    >
    > ma a parte questo l'xbox non prenderà piede
    > finché la Micros~1 non si deciderà a puntare
    > un po' più sulla qualità dell'xbox stessa!
    > Pensate che viene venduta con lettori dvd
    > talmente marci che fanno fatica a leggere
    > dischi originali (!!)... e se provate a
    > giocare per 5/6 ore di seguito per una
    > settimana beh, dite addio denitivamente al
    > lettore (e quei farabutti non lo ritengono
    > in garanzia).
    >
    >
    > /me che ha già fulminato il suo lettore
    > dell'xboxxe
    >
    > p.s. il mio non è un caso isolato, ma siamo
    > in centinaia... tanto che stiamo pensando di
    > andare da un'associazione di consumatori o
    > qualcosa del genere!

    Non posseggo un xbox, ma leggendo il post dell'hacker non mi sembrava cosi' difficile la cosa ... dava se non sbaglio tre alternative per installare il crack e i possibili rischi per ciascuno.

    Anche in queste cose RTFM (Read The Fuc*ing Manual Occhiolino
    non+autenticato
  • .. grazie agli sforzi di questi illustri signori sarà ora possibile ( lo era già prima ma ora è + facile ) usare giochi copiati.. che bello!!! e la pirateria aumenta!! grandi.. siete dei geni!! applausi. complimenti!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > .. grazie agli sforzi di questi illustri
    > signori sarà ora possibile ( lo era già
    > prima ma ora è + facile ) usare giochi
    > copiati.. che bello!!! e la pirateria
    > aumenta!! grandi.. siete dei geni!!
    > applausi. complimenti!!
    ovviamente il discorso è ironico!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > ovviamente il discorso è ironico!

    Mi sarei stupito del contrario. Comunque non sono d'accordo. La protezione dell Xbox non serviva solamente ad impedire il funzionamento del software copiato (sulla cui legittimita' comunque non si puo' immediatamente dissentire, ricordati che dovremmo essere tutti liberi di farci delle copie di back up) ma funge anche da lucchetto territoriale, una invenzione odiosa che le multinazionali utilizzano per frammentare cio' che e' unito, il mercato globale intendo, esercitando il detto romano "dividi et impera", cercando di impedire la globalizazzione e la libera concorrenza li' dove gli torna comodo che non esista. Questo dal punto di vista di noi utenti e' inaccettabile. Se compro un soft originale negli Stati Uniti DEVE girare su qualsiasi Xbox, perché c'e' scritto che e' per Xbox, e questo vale per i DVD e tutti gli altri supporti. Il lucchetto territoriale e' un'invenzione relativamente recente, e nefasta, e deve sparire, anche attraverso atti di forza come questo.

    Luke
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > ...
    > inaccettabile. Se compro un soft originale
    > negli Stati Uniti DEVE girare su qualsiasi
    > Xbox, perché c'e' scritto che e' per Xbox, e
    > questo vale per i DVD e tutti gli altri
    > supporti. Il lucchetto territoriale e'
    > un'invenzione relativamente recente, e
    > nefasta, e deve sparire, anche attraverso
    > atti di forza come questo.

    E' un nonsenso. Da un lato una globalizzazione tanto voluta e spinta dalle multinazionali per un mercato globale e paritario, o presunto tale e poi dei blocchi, delle differenze per ogni prodotto che impedisca di funzionare ad un software/film opera digitale in genere su "lettori" di paesi diversi da quello in cui e' stato acquistato. Che senso ha cio'?
    A me pare una discriminazione economica per permettere alle aziende produttrici di queste cose di poter giocare come vuole economicamente all'interno dei vari paesi. Vendere uno stesso prodotto a prezzi stracciati dove si vuole avere una penetrazione o per vari altri motivi, e riprendere invece da paesi pieni di polli da spennare (vedi CD che in Europa costano quasi il doppio degli USA)
    quello che non si guadagna da questa vendita sottocosto in quel paese lo si prende nella "terra dei polli". E queste protezioni, nell'Internet Age alle aziende sono necessarie dato che ormai compri tutto dove vuoi e quindi abbatti la barriera dello spazio se i venditori locali o le lobby non ti fanno un'offerta accettabile.
    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
    mechano@punto-informatico.it

  • - Scritto da: Mechano


    > Vendere uno stesso prodotto a prezzi
    > stracciati dove si vuole avere una
    > penetrazione o per vari altri motivi, e
    > riprendere invece da paesi pieni di polli da
    > spennare (vedi CD che in Europa costano
    > quasi il doppio degli USA)
    > quello che non si guadagna da questa vendita
    > sottocosto in quel paese lo si prende nella
    > "terra dei polli". E queste protezioni,
    > nell'Internet Age alle aziende sono
    > necessarie dato che ormai compri tutto dove
    > vuoi e quindi abbatti la barriera dello
    > spazio se i venditori locali o le lobby non
    > ti fanno un'offerta accettabile.

    L'ho già detto ma io ho il cd originale di Hikki che mi è costato 3000 yen

    http://www.target.com/gp/detail.html/ref=br_1_9/60...

    che significa 30 euro ( a dire la verità era un regalo però ricambiato) nel '99, pare che i polli siano i giapponesi che comprano tutto originale (sul sito che ho trovato parlano di 50 euro).

    Questo pensiero mi suggerisce un ragionamento semplice semplice e cioé che non serve a nulla comprare 'roba' originale, i prezzi non diminuiscono, anzi mi pare che più si copia e più i prezzi dei cd originali sono bassi.

    Credo che più gli si danno soldi a quelli delle major e più quelli ne vogliono.

    Fan Linux

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > .. grazie agli sforzi di questi illustri
    > > signori sarà ora possibile ( lo era già
    > > prima ma ora è + facile ) usare giochi
    > > copiati.. che bello!!! e la pirateria
    > > aumenta!! grandi.. siete dei geni!!
    > > applausi. complimenti!!
    > ovviamente il discorso è ironico!

    Colpa di Microsoft, che ha ripetutamente ignorato gli avvisi dell'hacker ... e non solo per la faccenda xbox, ma anche per le 19 vulnerabilita' di IE non ancora corrette. Se si fosse mossa per tempo a quest'ora non ci sarebbe questo polverone.
    Ora come minimo le compagnie produttrici di giochi per xbox faranno causa e chiederanno i danni alla M$.
    non+autenticato
  • Il succo di tutta questa storia?

    Cominciamo dall'inizio e vediamo di capire un po' il perche' di tutti questi litigi?

    Sony e Nintendo (e pochissimi altri) si spartiscono un mercatone da miliardi di $, e M$ che fa solo da grande roditrice stando a guardare e' tanto ingorda che ne vuole una fetta.
    Prende un PC super integrato con dentro un simil kernel Windows e si butta nel mercato dei giochi a prezzi sottocosto, sperando nei guadagni provenienti dai videogame.
    Insomma un tentativo di fare tanti soldi da questo mondo, con l'ennesimo prodotto di largo consumo il quale avra' vita breve e obsolescenza programmata, come tutto nel mondo moderno ma soprattutto dei prodotti M$.

    Poi arrivano gli hacker. Persone intelligenti che invece in questi oggetti ci hanno trovato qualcosa di speciale oltre cio' che gli vogliono far fare i loro creatori.
    Si possono usare per tante cose e ad un prezzo di circa $200 o euro hai un PC completo per molti utilizzi.
    Immagino alla trasformazione in set top box o addirittura come nodo di un cluster. Comprando migliaia di queste console (tutte sottocosto) ci viene un vero supercomputer come hanno gia' fatto con la play station. E se se ne guasta una basta cambiarla a costo sempre bassissimo.
    Ma per fare cio' c'e' bisogno che Linux abbia la chiave software per poter girare, e M$ non gliela vuole dare.

    E ci credo che non gliela voglia dare. Immagino centinaia di console vendute sottocosto e poi utilizzate per scopi diversi dai videogame, vero mercato dal quale arriverebbero i ricavi per coprire la vendita sottocosto e poi formare il vero business.
    Ma quanto rompono questi hacker Linux, vogliono per forza capire il perche' delle cose e trovarci sempre difetti e/o utilizzi diversi, vogliono mettere dovunque sto pinguino, e non ci fanno dormire piu' tranquilli e sognare il profumo di tanti bei milioni (di $) fatti facili facili come abbiamo programmato noi.

    Certo non poteva andare avanti a lungo un hardware venduto sottocosto e poi pochi ricavi dai soli videogame. Eppure una Xbox venduta a prezzo allettante anche per metterci Linux sarebbe stato comunque un discreto business, perche' in fin dei conti e' sempre una macchina molto versatile. Ma tanto il vero obiettivo di M$ era solo di buttarsi nella mischia Sony/Nintendo... E non certo dare al mondo un oggetto utile e versatile.

    Adesso che gliel'hanno crackata gli rode il culo.
    Secondo me M$ pensa che il resto del mondo sia formato da imbecilli ma soprattutto di essere in grado di fare degli ottimi prodotti, soprattutto sicuri.

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
    mechano@punto-informatico.it
  • - Scritto da: Mechano
    > Il succo di tutta questa storia?
    >

    Te lo dico io qual'è il succo:
    MS decide di fare una console ovviamente per fare soldi ma con un pensiero ben preciso: ci sono milioni di ragazzini che smanettano con il computer ma non sono in grado di aggiornare driver, directx, se lo fanno si beccano 20 dialer nel tentativo di trovare il sito giusto e dopo due anni devono vendere il PC perchè non girano più i giochi più belli. Allora facciamo la xbox, in pratica un PC ma senza tutti sti sbattimenti di scatole, il software è ottimizzato per quell'hardware e siamo tranquilli.

    Naturalmente la MS stipula dei contratti commerciali con dei fornitori che per dell'hardware TUTTO uguale e praticamente non supportato (non devono mica aggiornare driver e/o firmware) vendono a prezzi irrisori. 200 ? NON è sottocosto per quella roba li, pensate alle quantità industriale non al PC che vi assemblate al negozio all'angolo.

    Adesso, giustamente, qualcuno ci vuole lucrare alle spalle di MS ma non solo, anche alle spalle degli altri fornitori/produttori di hardware perchè cracckare xbox vuol dire evitare di comprare hardware più costoso.

    Quindi, mentre alcuni vedono un modo di inc...are MS io ci vedo un modo per fregare il mercato, e tra l'altro MS ci fa anche una bella figura visto che vi fornirà materiale a basso costo.
    non+autenticato

  • > Quindi, mentre alcuni vedono un modo di
    > inc...are MS io ci vedo un modo per fregare
    > il mercato, e tra l'altro MS ci fa anche una
    > bella figura visto che vi fornirà materiale
    > a basso costo.

    Se mi dai l'indirizzo del Signor Mercato e mi dici anche il nome gli mando una lettera di scuse, magari aggiungo anche le scuse in nome dei vari monopoli in giro per il mondo che, secondo quello che dicono in molti, fregano il Signor Mercato.

    Fregano il signor di cui sopra pure le barriere protezionistiche? Anche i sussidi agli agricoltori italiani? Non dirmi che fregano il Tipo soprascritto anche chi fa volontariato senza farsi pagare? e la GPL? Permettere la copia senza royalities è una indecenza! Lui si offenderà sicuramente. La lista è molto lunga e comprende pure il non fare la spesa perchè non si hanno i soldi, come insegnano gli americani e anche un famoso spot bisogna indebitarsi fino ai capelli per fare andare l'economia.

    Fan Linux
  • > Se mi dai l'indirizzo del Signor Mercato e
    > mi dici anche il nome gli mando una lettera
    > di scuse, magari aggiungo anche le scuse in
    > nome dei vari monopoli in giro per il mondo
    > che, secondo quello che dicono in molti,
    > fregano il Signor Mercato.
    >
    > Fregano il signor di cui sopra pure le
    > barriere protezionistiche? Anche i sussidi
    > agli agricoltori italiani? Non dirmi che
    > fregano il Tipo soprascritto anche chi fa
    > volontariato senza farsi pagare? e la GPL?
    > Permettere la copia senza royalities è una
    > indecenza! Lui si offenderà sicuramente. La
    > lista è molto lunga e comprende pure il non
    > fare la spesa perchè non si hanno i soldi,
    > come insegnano gli americani e anche un
    > famoso spot bisogna indebitarsi fino ai
    > capelli per fare andare l'economia.
    >
    > Fan Linux


    A me dispiace dirlo ma al mondo siamo troppi per permetterci di regalare le cose: o creiamo posti di lavoro o collassiamo. Ti assicuro che mi piacerebbe sveglairmi la mattina ed avere tutto sottocosto o gratis ma secondo me non è possibile, ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > A me dispiace dirlo ma al mondo siamo troppi
    > per permetterci di regalare le cose: o
    > creiamo posti di lavoro o collassiamo.

    Interessante e secondo te quindi esiste un numero di persone (3 miliardi?) che permette alla gente di essere libera di fare volontariato?

    > Ti
    > assicuro che mi piacerebbe sveglairmi la
    > mattina ed avere tutto sottocosto o gratis
    > ma secondo me non è possibile, ciao

    Il mondo è pieno di gente che fa volontariato, pare che l'Italia si fermerebbe se non esistesse il terzo settore, addirittura è lo stato che fa fare volontariato per legge a tutti i cittadini maschi per un anno magari tramite servizio civile o magari tramite servizio militare (che pochi scelgono), forse non sarà tutto sottocosto o gratis (i ragazzi ricevono 3500 lire al giorno, giusto?) ma pare che lo stato non ragioni come te oppure molti servizi si fermerebbero. Ciao.

    Fan Linux

  • - Scritto da: Anonimo

    > più belli. Allora facciamo la xbox, in
    > pratica un PC ma senza tutti sti sbattimenti
    > di scatole, il software è ottimizzato per
    > quell'hardware e siamo tranquilli.

    E se ne rendono conto anche coloro i quali ci hanno voluto portare Linux.

    > Adesso, giustamente, qualcuno ci vuole
    > lucrare alle spalle di MS ma non solo, anche
    > alle spalle degli altri fornitori/produttori
    > di hardware perchè cracckare xbox vuol dire
    > evitare di comprare hardware più costoso.

    Lucrare chi dove quando?
    Linux e' libero e spesso gratuito, le distribuzioni che girano su Xbox non fanno eccezione.
    Nessuno gli vuole rubare nulla, ma solo avere la possibilita' di farci funzionare un sistema alternativo, dato che Xbox e' una scatola stupida, ossia un comune PC ma molto integrato economico e versatile.
    Si torna al discorso dell'automobile a cofano chiuso.
    E' mia l'ho pagata e ora ci faccio quello che voglio, perche' me lo vuoi impedire?
    Perche' chiavi e protezioni? Io l'ho pagata e ora ci voglio fare funzionare Linux, che male c'e'?
    Se potenzialmente ci puo' funzionare perche' me lo devi impedire con una protezione? Che male gliene viene a M$ se un utente la usa come console, come PC o come fermaporte?
    Chi gli vuole rubare il mercato dei videogame dando la possibilita' di metterci su anche Linux?

    > Quindi, mentre alcuni vedono un modo di
    > inc...are MS io ci vedo un modo per fregare
    > il mercato, e tra l'altro MS ci fa anche una
    > bella figura visto che vi fornirà materiale
    > a basso costo.

    Se hai letto bene la storia, il team di hacker che lavoravano al proting hanno chiesto molte volte gentilmente la possibilita' di avere una chiave per farci girare anche Linux. Ma M$ se ne e' sbattuta le balle, per oscuri motivi.
    L'azione di rappresaglia, ossia la pubblicazione dell'exploit e' venuta solo per punizione o diciamo ripicca, per questo suo comportamento.
    non credo proprio che sia successo per rubarle chissa' quale mercato.

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
    mechano@punto-informatico.it

  • > Lucrare chi dove quando?
    > Linux e' libero e spesso gratuito, le
    > distribuzioni che girano su Xbox non fanno
    > eccezione.

    Come ho risposto ad un'altro anche io uso linux ma su un hardware che ho regolarmente acquistato, non su una console che ho per forza cracckato.


    > Se potenzialmente ci puo' funzionare perche'
    > me lo devi impedire con una protezione?

    Perchè? secondo me perchè, per esempio, maxtor gli ha detto: ti vendo 100.000 dischi a 10 ma solo perchè li usi in console visto che CHL vendo a 13 e si può fare ciò che si vuole. Naturalmente maxtor li produce a 2.... ma si chiama mercato ed i prezzi non sono quelli "giusti" ma quelli che la gente è disposta a dare.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > > Se potenzialmente ci puo' funzionare
    > perche'
    > > me lo devi impedire con una protezione?
    >
    > Perchè? secondo me perchè, per esempio,
    > maxtor gli ha detto: ti vendo 100.000 dischi
    > a 10 ma solo perchè li usi in console visto
    > che CHL vendo a 13 e si può fare ciò che si
    > vuole. Naturalmente maxtor li produce a
    > 2.... ma si chiama mercato ed i prezzi non
    > sono quelli "giusti" ma quelli che la gente
    > è disposta a dare.

    M'importa poco a quanto ha pagato dischi ed altro.
    Si e' scontrata con l'etica e la natura dell'hacker, ossia smontare sperimentare e capire come funzionano oggetti e hardware oltre che software.
    Per quante protezioni puoi mettere ci sara' sempre qualcuno pronto a capire come funzionano ed eliminarle. Ci sono persone che ci sguazzano in queste cose nel senso che ogni oggetto complicato o che potenzialmente sembra blindato, e' una sfida per queste persone, ed io sono uno di loro. Anche se il mio settore e' piu' quello della meccanica mechano.250free.com/airboxmod
    mechano.250free.com/airboxmod2
    mechano.250free.com/airboxmod3
    La prima fu un esperimento, la seconda ha prodotto da 96 a 114cv la terza sulla ZRX1200 e' passata da 112 a 132cv.
    E non mi sono fermato li, ho smontato e preparato motori da competizione e tirato fuori da 5 a oltre 20cv anche da motori di amici e gente che me lo ha chiesto, spesso gratuitamente per il solo piacere di smontare e modificare...
    Sono secoli che l'uomo progredisce usando le sue doti principali: curiosita', inventiva, creativita'. In questo secolo arrivano le multinazionali del prodotto di consumo che ti dice basta tu sei un utilizzatore, ti e' vietato pensare e agire, questo oggetto che ti do e' nato per fare questa cosa e null'altro devi farci.
    Ma dove ma quando? Il genere umano si sta rincoglionendo se accetta di piegarsi a queste imposizioni. E dove sta l'inventiva, e la creativita'? E il voler capire com'e' fatto un oggetto per migliorarlo e progredire?
    M$ ha tirato fuori un PC simil-console e sperava che tutti nel mondo ne facessero quello che volevano loro senza neppure provare a modificarlo e farci funzionare anche dei sistemi operativi veri?
    Eppure l'odore di hackeraggio era dietro l'angolo, il mondo per fortuna e' pieno di questi individui e bisogna anche ringraziarli per il loro lavoro di smontaggio e modifica, e per tutto quello che fanno per evitare che grandi aziende ci vendano per verita' assoluta i loro prodotti mediocri e soprattutto che ci trasformino in marionette consumistiche da muovere come vogliono...

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
  • > più belli. Allora facciamo la xbox, in
    > pratica un PC ma senza tutti sti sbattimenti
    > di scatole, il software è ottimizzato per
    > quell'hardware e siamo tranquilli.
    ...
    > Adesso, giustamente, qualcuno ci vuole
    > lucrare alle spalle di MS ma non solo, anche
    > alle spalle degli altri fornitori/produttori
    > di hardware perchè cracckare xbox vuol dire
    > evitare di comprare hardware più costoso.

    il tuo discorso non fila, l'hw me lo sono comprato e ne faccio quello che voglio. chi lo dice che xbox serve solo a fare il pc facile? per me può anche significare il pc economico, e allora ci faccio girare su programmi da pc con tutti gli sbattimenti che ne conseguono, e m$ non si deve permettere di impedirlo. Già con il sw in licenza d'uso mi impedisce libertà fondamentali rispetto ad un sw acquistato, ma passi pure (ironico, no, per me non passa) su un prodotto non materiale (grazie alla ignoranza di legislatori, che dovrebbero semplicemente stracciare contratti eula like in faccia agli avv M$), non passa su un prodotto materiale!
    guarda che il "pc facile" te lo vande ad esempio apple, tutto hw e sw testatissimo, solo che su un apple ci gira yellow dog se vuoi usare un altro sistema: me lo sono comprato? ci faccio quel che mi pare. è un apple, voglio usarlo come fermaporta? l'ho comprato e lo uso da fermaporta, voglio usarlo come linuxbox? installo linux. Voglio usare un altro sistema? installo ogni sistema che sia stato portato su quella architettura.
    Solo la megalomania di M$ e il considerare emeriti imbe. i consumatori può portare ad un concetto come quello di palladium-xbox: vuoi dare il "pc facile", bene, dai l'xbox con hw e sw testato... cosa c'entra impedire a chi il "pc facile" non interessa di usare la macchina come crede meglio? se xbox fosse veramente SOLO il "pc facile" nessuno sarebbe così fesso da farselo difficile, invece xbox è un pc vero e con un buon prezzo, così alcuni hanno deciso di usarlo perlappunto per questa sua qualità: un pc vero e poco costoso. Questo cambia qualcosa per chi invece vuole usarlo come "pc facile"? assolutamente no. e allora cosa mai c'ha M$ da protestare? E'assurdo, è dittatoriale, sono suoi clienti in più, non deve dargli assistenza, fanno pubblicità gratis alla loro macchina e M$ protesta! Demenziale! E'questo il rispetto per i consumatori?
    non+autenticato
  • > il tuo discorso non fila, l'hw me lo sono
    > comprato e ne faccio quello che voglio. chi
    > lo dice che xbox serve solo a fare il pc
    > facile? per me può anche significare il pc
    > economico, e allora ci faccio girare su
    > programmi da pc con tutti gli sbattimenti
    > che ne conseguono, e m$ non si deve
    > permettere di impedirlo.

    Mi spiego meglio: tu dell'hardware ne fai ciò che vuoi, se vuoi smontare il tutto per prenderti l'hard-disk o usarla come punta dell'albero di Natale fai pure, quello che non vuole MS è che gli craccki quel chip che ha montato sulla scheda madre.
    Il concetto di limitare l'uso di un certo hardware non è sbagliato, come ho già scritto la MS ha ottenuto dei prezzi vantaggiosi perchè doveva costruire una xbox, i fornitori magari non gli avrebbero fatto gli stessi prezzi se doveva farci un PC normale, magari per rispetto di altri clienti ai quali vende, per esempio, gli stessi hard-disk a 20-30% in più.

    Riguardo il discorso dei consumatori e balle varie ti ricordo che acquistare una xbox è una tua scelta, viene venduta come console e fa quello che promette di fare, non puoi pretendere di comprarla ed avere il supporto da parte di MS per farci girare Linux.

    Ti ricordo inoltre che certi software, soprattutto le versioni demo, sono distribuite già in versione "FULL" e si sbloccano solo quando inserisci il numero di licenza esatto. Il fatto di possedere di fatto il software intero ma non la chiave per sbloccarlo non ti autorizza ad usare un crack o un seriale piratato, la stessa cosa per xbox così come venduta, se poi vuoi smontarla ti ripeto fai pure ma intanto giocaci e non pensare ad altro.

    P.S. io non posseggo nè xbox nè altre console, ho macchine windows ed una red-hat 9 installata su un PC fatto con pezzi gettati da altri, mi è costato meno di 200? e non ho rotto le balle a nessuno.

    non+autenticato

  • > Il concetto di limitare l'uso di un certo
    > hardware non è sbagliato, come ho già
    > scritto la MS ha ottenuto dei prezzi
    > vantaggiosi perchè doveva costruire una
    > xbox, i fornitori magari non gli avrebbero
    > fatto gli stessi prezzi se doveva farci un
    > PC normale, magari per rispetto di altri
    > clienti ai quali vende, per esempio, gli
    > stessi hard-disk a 20-30% in più.

    LOL! Ora il libero mercato rispetta i clienti e fa i prezzi buoni solo se hai uno scopo etico... ma credi esista il dio del buon mercato o cosa?
    non+autenticato
  • Come volevasi dimostrare l'implementazione non e' mai perfetta......adesso l'obiettivo e' far girare linux o giochini pirata....ma quando sui nostri pc (sempre meno "nostri") gireranno virus, trojans e altre porcherie sara' troppo tardi per capire che ci han fregati per l'ennesima volta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Come volevasi dimostrare l'implementazione
    > non e' mai perfetta......adesso l'obiettivo
    > e' far girare linux o giochini pirata....ma
    > quando sui nostri pc (sempre meno "nostri")
    > gireranno virus, trojans e altre porcherie
    > sara' troppo tardi per capire che ci han
    > fregati per l'ennesima volta

    ehi guarda che sui nostri computer già girano visurs, trojans e altre porcherie.. quindi sta tranquillo che lo faranno anche in futuro.. sarà magari più sicuro ( palladium ) ma di certo non immune all'idiozia umana che porta certa gente a creare virus invece di qualcosa di utile.

    W palladium ( il nome è troppo bello )
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > W palladium ( il nome è troppo bello )

    Ecco un bell'esempio di homo pirlus
    non+autenticato
  • Certo, trojan e virus ci sono anche adesso, con la differenza che con Palladium gli antivirus dovranno esser "software autorizzato" (Nirvana docet), tu stesso dovrai esser un utente autorizzato...e non e ' fantascienza.
    non+autenticato
  • Il punto è che continuano a far passare Palladium come un sistema che garantirà la sicurezza e l'affidabilità del software che gira su di esso. SBAGLIATO. Garantirà la sicurezza da parte del produttore del software che i programmi che usi sul tuo PC li hai comprati da lui. Sottile ma importante differenza.
    non+autenticato
  • tu non sei stupido,
    tu hai un tumore al cervello

    Caio
    non+autenticato
  • sei molto intelligente complimenti, mi dispiace davvero per i tuoi genitori.. magari hanno fatto tanti sforzi per educarti.. e invece guarda che schifo di figlio gli è venuto fuori.

    MA TI SEMBRANO INSULTI DA FARE QUESTI??????
    non+autenticato
  • Non capisco come certa gente (come te) possa parlare tanto allegramente di problemi così gravi...
    non+autenticato
  • Questo bug porterà Xbox a superare tutte le vendite fatte fino ad ora oramai non serve + la modifica tanto i game copiati fungono ugualmente
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Questo bug porterà Xbox a superare tutte le
    > vendite fatte fino ad ora oramai non serve +
    > la modifica tanto i game copiati fungono
    > ugualmente

    e qusto ti procura un comprensibile orgasmo?
    non+autenticato
  • Ti Dispiace ?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ti Dispiace ?

    a te? ero colpito dalla proposopea messa in atto
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Questo bug porterà Xbox a superare tutte le
    > vendite fatte fino ad ora oramai non serve +
    > la modifica tanto i game copiati fungono
    > ugualmente

    Che certe protezioni siano volutamente facili da crackare?
    Che magari sia lo stesso produttore a diffondere informazioni in merito?
    Che il succeso di un prodotto dipenda dalla sua diffusione e' risaputo, che la sua diffusione psosa essere spinta da cose come queste e' probabile. E M$ non e' nuova a tolleranza di crack e pirateria purche' i suoi prodotti si diffondano.
    Giusto la mia ipotesi, che la backdoor sia voluta e necessaria perche' la possibilita' di far girare giochi pirata faccia propendere per l'acqusito di questo prodotto invece del concorrente.

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
  • In questo caso dubito che sia realmente così, perché l'XBOX è (era?) venduto sottocosto e il guadagno veniva a Microsoft attraverso la vendita di videogame. Tra l'altro sembra che non abbia gradito le rivelazioni del team che ha pubblicato il bug report e si stia muovendo per vie legali...
    non+autenticato
  • > e il guadagno veniva a Microsoft
    > attraverso la vendita di videogame. Tra
    > l'altro sembra che non abbia gradito le
    > rivelazioni del team che ha pubblicato il
    > bug report e si stia muovendo per vie
    > legali...

    è solo uno squallido teatrino per i gonzi, in realtà i propositi di M$ come negli altri campi in cui è entrata non sono di guadagnare su niente fino a che rimane il regime concorrenziale, è sempre stata la strategia di M$ usare il grimaldello della pirateria per diffondere i propri prodotti fino a monopolizzare un settore, e allora comincia a spremere e rifarsi di eventuali perdite anche gravi. Come il codice 040 1234567 valido per windows 95, NT4 e Office 97... poi da 98 in avanti hanno cominciato a stringere guadagnando sull'installato dagli assemblatori dopo che torme di utonti avevano "imparato" windows e i file di office erano diventati "standard" de facto... poi si trova il giochino anche su xbox e così via verso l'assimilazione di un altro mercato, vero?
    Ma il monopolio, oltre ad essere una pratica molto reditizzia, non è anche illegale per il peso che ha come prezzi e qualità per i consumatori?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mechano
    > Che il succeso di un prodotto dipenda dalla
    > sua diffusione e' risaputo, che la sua
    > diffusione psosa essere spinta da cose come
    > queste e' probabile. E M$ non e' nuova a
    > tolleranza di crack e pirateria purche' i
    > suoi prodotti si diffondano.
    Una cosa è servirsi della pirateria in un campo dove si ha il monopolio, la situazione è diversa quando invece ci rimetti dei soldi vendendo hardware sotto costo perchè pensi di rifarti sul software e per di più in un settore in cui la concorrenza di certo non manca.
    Ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Una cosa è servirsi della pirateria in un
    > campo dove si ha il monopolio, la situazione
    > è diversa quando invece ci rimetti dei soldi
    > vendendo hardware sotto costo perchè pensi
    > di rifarti sul software e per di più in un
    > settore in cui la concorrenza di certo non
    > manca.

    Se e' cosi' me la godo... ]Occhiolino

    Comunque e' un buon pezzo d'hardware, molto versatile a giudicare da quello che gia' si puo' fare con delle Play Station se solo gli si mette qualcosa di piu' serio come Linux.

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)