Roberto Pulito

Il Pinguino ha compiuto 20 anni

Linus Torvalds e la fondazione celebrano il ventennale del sistema operativo. Nel frattempo Windows XP arriva a spegnere la decima candelina

Il Pinguino ha compiuto 20 anniRoma - Com'è cambiato Linux dagli esordi dei primi anni novanta? La fondazione di Linus Benedict Torvalds festeggia i traguardi raggiunti dal progetto open-source, partito dai personal computer e finito su cellulari, console, televisori e mainframe. Migliorie e conquiste vengono sottolineate da articoli trionfanti, infographic a tema e video promozionali.

La leggendaria storia delle origini è ormai nota: Torvalds partì da un semplice emulatore di terminale, utilizzato per accedere al sistema Unix della sua università, fino ad arrivare ad un vero e proprio kernel, con la complicità dei componenti del progetto GNU. Inizialmente si chiamava Freax, combinazione tra le parole free (libero) e freak (mostro). La "X" finale, sopravvissuta al cambio di nome, è un omaggio al sistema operativo Unix da cui tutto cominciò.

Dal 1991 ad oggi, le distribuzioni Linux hanno conquistato sempre più territori, anche grazie al supporto di IBM, Sun, Hewlett-Packard, Red Hat e Novell. Al momento il software del pinguino domina il mondo dei supercomputer, si trova sulla gran parte dei server web, dentro ognuno dei 100 milioni di dispositivi Android e sta diventando sempre più popolare anche in ambito desktop, grazie alla distro Ubuntu.

La foundation può quindi cantare vittoria contro lo storico rivale su diversi campi, anche se Microsoft continua a detenere il monopolio per quanto riguarda gli "home computer". Nella giornata di ieri anche Windows XP ha compiuto gli anni, spegnendo 10 candeline, ma il colosso di Redmond non ha onorato con i fuochi d'artificio la nascita di questo software, altrettanto storico, che continua a mantenere più del 40 per cento del mercato PC: nonostante l'arrivo di Seven.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • AttualitàCome Linux sconfisse Windows, in 20 anniLa foundation del Pinguino canta vittoria contro lo storico rivale. A cui non resterebbe che il mercato dei computer desktop. Per festeggiare il ventennale, ricchi premi e cotillon
  • TecnologiaIl primo ruggito di Ubuntu 11.10La distro Oneiric Ocelot uscirà entro ottobre. Nel frattempo, la versione desktop e la Netbook Edition si fonderanno in un'unica versione
  • TecnologiaLinux a 200 all'oraUna miracolosa mini-patch allevia lo stress del kernel con sole 200 righe di codice extra. Oppure ne bastano 4 in un singolo file di configurazione. Ma secondo Microsoft il Pinguino è alla frutta
  • TecnologiaWindows 8 sui server, Windows XP in pensioneMicrosoft anticipa un frammento delle funzionalità che caratterizzeranno il suo prossimo sistema operativo per server, suona l'ennesima campana per XP e parla di tablet-PC su cui non girerà mai Windows Phone 7
527 Commenti alla Notizia Il Pinguino ha compiuto 20 anni
Ordina
  • sembra ieri, sono passati 13 anni da quando mi arrivò dalla germania un cofanetto con dentro 6 cd e un manualone da 300 pagine a 99milalire con Suse 6, kernel 2.0, che installai sul mio cyrix 133 con 32 mb di ram
    addirittura un cd serviva per provare il sistema live senza installarlo, pur senza interfaccia grafica
    era assolutamente impensabile allora questa esplosione di GNU/Linux che lo ha fatto diventare leader in tanti comparti: l'unica cosa che non è cambiata sono i patetici piccoli troll di PI ! Nel frattempo GNU/Linux, ma direi più in generale il modello di sviluppo che ne sta alla base, ha vinto quasi tutte le sue battaglie, tranne quella del desktop appena scalfito a causa di un'inerzia che durerà ancora pochi anni: ma con lo spostamento del baricentro dal massiccio sistema operativo alla rete, che si chiami cloud o quant'altro, il core business di Microsoft perderà via via importanza insieme all'azienda, come sta già avvenendo da anni, dopo che il fallimento di Vista ha decretato il punto di svolta.
    La piattaforma Apache+Linux ha di nuovo toccato i numeri massimi della storia ed è di nuovo leader incontrastata del web: oltre il 90% dei costosissimi supercomputer sono basati su nodi Linux, il mercato di cellulari, smartphone e tablet nei prossimi anni passerà sempre piu nelle mani di piccoli sistemi come Android, un nr incalcolabile di device ha un kernel linux, a cominciare da centinaia di milioni di router adsl
    Nessuno poteva prevedere che GNU/Linux, in tutte le sue occorrenze, diventasse in cosi poco tempo il sistema operativo piu diffuso al mondo sfruttando con una flessibilità che non ha eguali nella storia dell'informatica tutte le opportunità che si sono via via presentate. Linus, l'informatico piu innovativo degli ultimi 20 anni assieme a Jobs, ha voluto sottolineare con il passaggio alla versione 3.0 l'anniversario dei 20 anni: tuttavia proprio l'avvenire di GNU/Linux è roseo nonostante l'enorme diffusione del sistema, perché è molto meno legato alla creatività e al genio di una persona particolare, come invece è la Apple che prima del ritorno di Steve era sull'orlo del fallimento e solo grazie alla sua guida è diventata la prima azienda per capitalizzazione.
    Quindi, lunga vita al Pinguino e buona bash a tutti, su qualsiasi device vi capiti a tiro !!
  • - Scritto da: freude
    > sembra ieri, sono passati 13 anni da quando mi
    > arrivò dalla germania un cofanetto con dentro 6
    > cd e un manualone da 300 pagine a 99milalire con
    > Suse 6, kernel 2.0, che installai sul mio cyrix
    > 133 con 32 mb di
    > ram
    eh ma quella e' robba modernaSorride pensa a una bella yggdrasil con kernel 0.98 o .99 . Io ho (ancora) il cd della fall'93 con kernel 0.99. X11 saliva solo prendendolo a calci (e forte!). Lo installai su un 486/33 e una cirrus isa, mi pare.

    > addirittura un cd serviva per provare il sistema
    > live senza installarlo, pur senza interfaccia
    > grafica
    una cosa che M$ ,bene e comodamente, non e' ancora riuscita a tirar fuori neanche oggi. (e' migliorata con vista. XP neanche potevi installarlo su usb key senza vederlo esplodere. Si, certo con hack e tweak si puo. Ma non e' certo per volere M$)


    > Linus, l'informatico piu innovativo degli ultimi
    > 20 anni assieme a Jobs, ha voluto sottolineare
    > con il passaggio alla versione 3.0 l'anniversario
    > dei 20 anni: tuttavia proprio l'avvenire di
    no, che stewie ? Stallman volevi dire forse. Linus ancora era li' a giocare con minix se non fosse stato per la suite GNU (e ,perche' no, la licenza fortemente democratica) fortemente spinta da Stallman e la ciurma di FSF.

    > Quindi, lunga vita al Pinguino e buona bash a
    > tutti, su qualsiasi device vi capiti a tiro
    > !!
    Hail Penguin!
    non+autenticato
  • - Scritto da: freude
    > sembra ieri, sono passati 13 anni da quando mi
    > arrivò dalla germania un cofanetto con dentro 6
    > cd e un manualone da 300 pagine a 99milalire con
    > Suse 6, kernel 2.0, che installai sul mio cyrix
    > 133 con 32 mb di
    > ram
    Già.
    Mi ricordo ancora la novità quando usci Yggdrasil, la prima vera distro della storia. Bei tempi quelli.Sorride
    Oppure le prime versioni di Slackware dove per far andare un server X dovevi bestemmiare in cento lingue diverse.

    Ne è passata di acqua sotto i ponti.
    Oggi uso Slackware e mi rendo conto quanto sia evoluto questo stupendo kernel che nonostante gli anni e il continuo aumento di peso, rimanga comunque personalizzabile e stabile come un tempo.

    > era assolutamente impensabile allora questa
    > esplosione di GNU/Linux che lo ha fatto diventare
    > leader in tanti comparti:
    Hai perfettamente ragione.
    All'epoca era un sistema per lo più per smanettoni e fanatici dell'informatica. Chi immaginava che sarebbe diventato qualcosa di professionale e di apprezzato nel mondo dell'IT anche da giganti come IBM e HP?

    > l'unica cosa che non è
    > cambiata sono i patetici piccoli troll di PI !
    Questo è vero.
    L'invidia verso il pinguino è molto ma molto evidente.

    Ma d'altronde, fanno bene ad esserlo: Linux in vent'anni è sopravvissuto a tutte le grandi tempeste legali contro SCO. Sopravviverà altri vent'anni, come minimo, sempre guidato dalla stessa passione.
    La forza di una community mondiale è molto più forte di qualsiasi avvocato o consiglio di amministrazione.

    > Nel frattempo GNU/Linux, ma direi più in generale
    > il modello di sviluppo che ne sta alla base, ha
    > vinto quasi tutte le sue battaglie,
    Vero.

    > tranne quella
    > del desktop appena scalfito a causa di un'inerzia
    > che durerà ancora pochi anni:
    L'ingessatura nell'home computing è una cosa dura ad essere abbattuta.

    > ma con lo
    > spostamento del baricentro dal massiccio sistema
    > operativo alla rete, che si chiami cloud o
    > quant'altro, il core business di Microsoft
    > perderà via via importanza insieme all'azienda,
    > come sta già avvenendo da anni, dopo che il
    > fallimento di Vista ha decretato il punto di
    > svolta.
    Purtroppo non ne sarei così sicuro...

    > La piattaforma Apache+Linux ha di nuovo toccato i
    > numeri massimi della storia ed è di nuovo leader
    > incontrastata del web:
    Questo non lo sapevo...ricordo che era leggermente in calo.
    Buono a sapersi Sorride

    > oltre il 90% dei
    > costosissimi supercomputer sono basati su nodi
    > Linux, il mercato di cellulari, smartphone e
    > tablet nei prossimi anni passerà sempre piu nelle
    > mani di piccoli sistemi come Android, un nr
    > incalcolabile di device ha un kernel linux, a
    > cominciare da centinaia di milioni di router adsl
    Vero
    L'embbedded è praticamente quasi tutto Linux-based.

    > Nessuno poteva prevedere che GNU/Linux, in tutte
    > le sue occorrenze, diventasse in cosi poco tempo
    > il sistema operativo piu diffuso al mondo
    > sfruttando con una flessibilità che non ha eguali
    > nella storia dell'informatica tutte le
    > opportunità che si sono via via presentate.
    Concordo.

    > Linus, l'informatico piu innovativo degli ultimi
    > 20 anni assieme a Jobs, ha voluto sottolineare
    > con il passaggio alla versione 3.0 l'anniversario
    > dei 20 anni: tuttavia proprio l'avvenire di
    > GNU/Linux è roseo nonostante l'enorme diffusione
    > del sistema, perché è molto meno legato alla
    > creatività e al genio di una persona particolare,
    > come invece è la Apple che prima del ritorno di
    > Steve era sull'orlo del fallimento e solo grazie
    > alla sua guida è diventata la prima azienda per
    > capitalizzazione.
    Verissimo.

    > Quindi, lunga vita al Pinguino
    Auguri Linux! Sorride

    > e buona bash a
    > tutti,
    Non condivido: zsh Con la lingua fuori

    > su qualsiasi device vi capiti a tiro
    > !!
    E sono davvero tanti ormai. Sorride
    Darwin
    5126
  • i troll farebbero meglio a farsi una vita, tanto questi fatti non li cambieranno trollando

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • na, la prima vera distro è stata la halloween di redhat, la prima distro su cd con kernel 0.97 ricordo che provai pena per me stesso quando installandola vidi che sulla mia motherboard non avrei mai potuto installarla causa un chippettino maledetto che ne causava il blocco dell'installazione sigh
    non+autenticato
  • Dopo AppleUser vs AppleHater, M$Hater vs M$User e LinuxUser vs LinuxHater non avrei mai pensato di vedere LinuxUser vs LinuxUser. (Notiamo che ho usato il termine user e non fan... giusto per non fare flameCon la lingua fuori)
    non+autenticato
  • è perchè nel tuo piccolo mondo windowsaro ti hanno abituato a pensare che esiste un solo sistema perfetto per ogni uso

    ogni distribuzione linux ha i suoi pro e contro ed è compito del linaro competente fare la scelta giusta
    non+autenticato
  • - Scritto da: sbrotfl
    > Dopo AppleUser vs AppleHater, M$Hater vs M$User e
    > LinuxUser vs LinuxHater non avrei mai pensato di
    > vedere LinuxUser vs LinuxUser. (Notiamo che ho
    > usato il termine user e non fan... giusto per non
    > fare flame
    >Con la lingua fuori)

    non è linux user contro linux user, è solo una precisazione la mia che potrebbe anche essere non corretta perchè basata su parametri ben poco tecnici
    ogni distro ha i suoi ambiti di utilizzo, a me piace debian e imho è la migliore, ad un altro puo piacere la slack per la sua purezza ed il kernel e considerare quella la migliore, ad altri piace la suse per l'impronta professionale, ad altri la arch per l'eleganza del codice, ad altri piace la mint ad altri ancora la ubuntu, non ha senso definire una migliore dell'altra, ha molto piu senso dire che GNU linux è il sistema migliore per i pregi oggettivi del sistema confrontato con windows e osx
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ego
    > ad un altro
    > puo piacere la slack per la sua purezza ed il
    > kernel
    Esattamente....non la cambierei per niente al mondo.. Occhiolino
    Darwin
    5126
  • Lunga vita al pinguino !

    Grazie di esistere !
    non+autenticato
  • ...che anche questa volta sono riusciti a scatenare dei flames peraltro su di un argomento del quale non sanno nulla.
    Sempre meglio, bravi!
    non+autenticato
  • è una vera rottura di palle di loro il moderatore dovrebbe intervenire più spesso
    non+autenticato
  • Ma Linux e XP Non li mettere proprio sullo stesso piano.

    Uno è un kernel e l'altra una release di windows che per altro è basata su un kernel (o core) NT.

    Per quanto riguarda il desktop, sono arrivato alla conclusione che non sia un problema tecnico quello che impedisce da 25 anni di trovare una interfaccia decente per il pinguino, nemmeno dopo l'arrivo di Xorg.

    Più volte hanno raggiunto la quadra, qualche anno fa a mio parere comparando la qualità dell'interfaccia di Kde3 e Win2000, era più che evidente la superiorità della prima praticamente in tutto.

    Poi però, appena ottenuto qualcosa di decente, tutti si mettono a remare contro e si ripristinano i naturali equilibri ... chissà perché.

    Così siamo tornati al medioevo. Tanto che una delle migliori interfacce moderne non è quel baco chiamato Kde4 e nemmeno il misterioso Gnome 3 ma Xfce che se la combatte ad armi quasi pari con fvwm2 di 15 anni fa ( mi sono astenuto dal citare Unity per decenza).

    Quindi buon venticinquestimo e auguri.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bad Sapper
    > Per quanto riguarda il desktop, sono arrivato
    > alla conclusione che non sia un problema tecnico
    > quello che impedisce da 25 anni di trovare una
    > interfaccia decente per il pinguino, nemmeno dopo
    > l'arrivo di
    > Xorg.
    Il tecnico dipende anche da Xorg/X11.
    X11 come client non rende...però è ancora difficile lasciarlo, in quanto non c'è nulla di paragonabile per quanto riguarda il dualismo client/server.
    Come server è ancora imbattibile.
    Darwin
    5126
  • - Scritto da: Darwin
    > - Scritto da: Bad Sapper
    > > Per quanto riguarda il desktop, sono arrivato
    > > alla conclusione che non sia un problema
    > tecnico
    > > quello che impedisce da 25 anni di trovare
    > una
    > > interfaccia decente per il pinguino, nemmeno
    > dopo
    > > l'arrivo di
    > > Xorg.
    > Il tecnico dipende anche da Xorg/X11.
    > X11 come client non rende...però è ancora
    > difficile lasciarlo, in quanto non c'è nulla di
    > paragonabile per quanto riguarda il dualismo
    > client/server.
    > Come server è ancora imbattibile.

    eh... comunque Xorg è mille anni avanti l'architettura classica di X11, ormai viaggia quasi tutto su OpenGL (specie le QT4 e KDE) e la maggior parte dei drivers sono in user space.

    Peccato solo che adesso in questo eterno periodo di transizione non funziona proprio più nulla.

    Io ho una scheda Intel che va bene, una AMD (ATI) che va benino coi drivers free e malino con quelli proprietari (i tipici "ino" di AMD su Linux) e due computer con Nvidia che non vanno proprio.

    Tre anni fa andava tutto .... strano no ?
    non+autenticato
  • direi che il problema è proprio xorg che rende impossibile la vita di chi sviluppa driver grafici

    non a caso gallium è stato salutato come il salvatore e c'è un fermento enorme nello sviluppo di questa nuova api

    con l'arrivo di wayland la situazione dovrebbe migliorare enormemente

    riguardo i DE trovo inusabili unity e gnome3 ma è difficile definire "baco" kde4

    kde4 ha avuto enormi problemi a causa della release non coordinata opportunamente e dell'api break e c'è voluto un anno e più per renderlo usabile, ma attualmente è uno dei migliori DE in circolazione ( a patto di avere un minimo di scheda grafica decente )
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > direi che il problema è proprio xorg che rende
    > impossibile la vita di chi sviluppa driver
    > grafici
    >
    > non a caso gallium è stato salutato come il
    > salvatore e c'è un fermento enorme nello sviluppo
    > di questa nuova
    > api
    >
    > con l'arrivo di wayland la situazione dovrebbe
    > migliorare
    > enormemente
    >
    > riguardo i DE trovo inusabili unity e gnome3 ma è
    > difficile definire "baco"
    > kde4
    >
    > kde4 ha avuto enormi problemi a causa della
    > release non coordinata opportunamente e dell'api
    > break e c'è voluto un anno e più per renderlo
    > usabile, ma attualmente è uno dei migliori DE in
    > circolazione ( a patto di avere un minimo di
    > scheda grafica decente
    > )

    Giusto per sapere, che distribuzione usi ?

    Perché dopo il disastro di Unity, KDE4 è quello che sto usando in questo momento. Però sono allergico agli RPM e veramente non riesco ad usare Open Suse che sarebbe la risposta più naturale.

    Ho provato Kubuntu (che era definita da KDE la seconda in ordine di qualità), ti racconto cosa è successo i primi cinque minuti : appena aperta ho lanciato il browser reKonq e si è piantato ... motivo ?

    https://bugs.kde.org/show_bug.cgi?id=273699

    Insomma è normale mettere in una distribuzione considerata stable un browser che si pianta in presenza di Ajax ?

    Poi ho aperto il PIM ... ho detto che bello ... torniamo alle vecchie glorie di KMAIL .... lo adoravo fin dai tempi di kde 3.0 e mi continuava a chiedere la password, non capivo perché poi l'ho scoperto

    http://forums.opensuse.org/english/get-technical-h...

    La soluzione ? Disattivare la richiesta per KMAIL (wow ... che genialata!).

    Mah ... vediamo come se la cava con il C++ in questi anni ho sempre usato Geany come editor ma .... segmentation fault. Perché ?

    http://ubuntuforums.org/showthread.php?t=1790141

    Soluzione NON USARE OXIGEN ma QTCURVE .

    Tre Bug in cinque minuti ? Mica male no ?

    Poi dove sono finite tutte le belle configuraizioni che usavo ai tempi ?
    La possibilità di cambiare gli scritps di shutdown, le impostazioni di tutto quanto, il KPRINTER (oggi attacchi una stampante .. se va va, se non va pazienza).

    Ovviamente con Firefox e Thunderbird tutto va meglio ... ma anche windows fa meglio quando ci metti Firefox, Thunderbird e il Cygwin.

    Per me quindi non è difficoltoso chiamarla BACO, anche se piano piano e dopo avere modificato un po` tutto, mi sto abituando e ho avuto piacevoli sorprese, come la possibilità di switchare switchare tra desktop diversi a seconda dell'attività che sto facendo (nel senso di activity e non di virtual desktop).

    Quindi si vede che lo sforzo di innovazione c'è, quando toglieranno il Mysql da Akonadi e si capirà quello che faranno adesso che la Microsoft è diventata de facto la responsabile del progetto QT lo sarò ancora di più.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bad Sapper

    > Giusto per sapere, che distribuzione usi ?
    >

    archlinux


    > Perché dopo il disastro di Unity, KDE4 è quello
    > che sto usando in questo momento. Però sono
    > allergico agli RPM e veramente non riesco ad
    > usare Open Suse che sarebbe la risposta più
    > naturale.
    >

    problemi con suse piuttosto che kde4?

    personalmente con kde4 non ho più crash da svariati mesi, il sistema funziona perfettamente, se disabilitati nepomuk è pure leggero, l'avvio rapido è una figata e le view delle cartelle sul desktop sono molto comode

    > lanciato il browser reKonq e si è piantato ...
    > motivo
    > ?
    >

    ma kubuntu è un brocco da anni ormai

    > Insomma è normale mettere in una distribuzione
    > considerata stable un browser che si pianta in
    > presenza di Ajax
    > ?
    >

    ma infatti è troppo giovane, al limite usare konqueror con webkit ma nemmeno è preferibile

    alla fin fine chrome e firefox sono i migliori sotto kde4

    > Poi ho aperto il PIM ... ho detto che bello ...
    > torniamo alle vecchie glorie di KMAIL .... lo
    > adoravo fin dai tempi di kde 3.0 e mi continuava
    > a chiedere la password, non capivo perché poi
    > l'ho scoperto
    >

    sarà stata qualche loro patch a causare il problema perchè anch'io uso kmail e non mi dà rogne

    l'ho messo sempre attivo nella traybar e all'avvio va a leggersi tutte le nuove mail

    >
    > Mah ... vediamo come se la cava con il C++ in
    > questi anni ho sempre usato Geany come editor ma
    > .... segmentation fault. Perché
    > ?
    >

    non so il perchè si presentino questi problemi ma sono dovuti alla distribuzione

    ad esempio io sto usando kde 4.6.5 e uso oxygen come tema kde e kde44-oxygen-molecule come tema gtk

    guarda qua Clicca per vedere le dimensioni originali

    > La possibilità di cambiare gli scritps di
    > shutdown, le impostazioni di tutto quanto, il
    > KPRINTER (oggi attacchi una stampante .. se va
    > va, se non va
    > pazienza).
    >

    è Configurazione delle stampanti

    per gli script c'è Avvio e Spegnimento -> File di script

    in sostanza c'è tutto, ha solo cambiato posto


    > Per me quindi non è difficoltoso chiamarla BACO,

    si ma ti consiglio di provare una distribuzione seria, perchè i bug che hai segnalato non sono presenti nei vanilla di kde

    > capirà quello che faranno adesso che la Microsoft
    > è diventata de facto la responsabile del progetto
    > QT lo sarò ancora di
    > più.

    qt andrà per la sua strada qualora nokia dovesse lasciar perdere

    non è un caso che alcuni sviluppatori kde stanno cercando di far incorporare in kde lo sviluppo di qt
    non+autenticato
  • Grazie, mi sei stato molto di aiuto, anche io stavo pensando a ArchLinux me ne parlano tutti molto bene.

    Apprezzavo gli APT perché lavoro spesso in ambiente server e addirittura embedded, con roba che quando non è from scratch è Debian.

    Stavo anche sperando che la MINT portasse a termine il suo porting promesso per questo agosto, di KDE sulle nuova versione LMD, che anche lei dovrebbe essere una rolling release ma sono ancora in attesa.

    Ho la home su una partizione separata e quindi farò un po` di proveSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bad Sapper
    > Grazie, mi sei stato molto di aiuto, anche io
    > stavo pensando a ArchLinux me ne parlano tutti
    > molto
    > bene.
    >

    purtroppo le altre distro mainstream stanno scadendo di brutto e non è chiaro il perchè

    fedora è migliorata molto nelle ultime 4 release, ubuntu sta facendo scelte discutibilissime, suse cola a picco insieme a novell o come si chiama adesso, kubuntu ha fatto sempre schifo e orgogliosamente mantiene questo primato

    la distro più vicina a quelle userfriendly e che funziona davvero è debian

    onestamente in un mondo in cui slackware c'ha l'installazione automatica perfino delle stampanti, non ha più senso particolare di distro facile e distro ostiche
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > onestamente in un mondo in cui slackware c'ha
    > l'installazione automatica perfino delle
    > stampanti,
    Concordo. Ormai il servizio rc.cupsd setta la stampante non appena viene accesa.

    > non ha più senso particolare di distro
    > facile e distro
    > ostiche
    IMHO non ha mai avuto senso.
    Darwin
    5126
  • - Scritto da: collione
    > onestamente in un mondo in cui slackware c'ha
    > l'installazione automatica perfino delle
    > stampanti, non ha più senso particolare di distro
    > facile e distro ostiche

    Bhè adesso parliamone, di distro ostiche che richiedono un bel po' di interventi a manazza ce ne sono eccome (gentoo ?), che poi ci sia un progressivo andazzo verso lo user friendly generalizzato (al quale risponderei "era ora finalmente") è un dato di fatto, Ubuntu in questo ha fatto scuola e tutti hanno seguito a ruota.
    mura
    1743
  • - Scritto da: mura
    > Bhè adesso parliamone, di distro ostiche che
    > richiedono un bel po' di interventi a manazza ce
    > ne sono eccome (gentoo ?),
    Non è proprio ostica..più che altro richiede un pò di esperienza con Linux.

    > che poi ci sia un
    > progressivo andazzo verso lo user friendly
    > generalizzato
    > (al quale risponderei "era ora
    > finalmente") è un dato di fatto, Ubuntu in questo
    > ha fatto scuola e tutti hanno seguito a
    > ruota.
    Oddio, non è che lo user-freindly sia di grande aiuto.
    Un prodotto user friendly risulta essere molto più complesso nella gestione.

    PS: Comunque non è che le distro vanno verso lo user friendly, sono i componenti come CUPS o il kernel stesso che ormai fanno il loro dovere senza metterci mano. Occhiolino
    Darwin
    5126
  • Certo che non l'hanno festeggiato! Dopo XP ci sono stati Vista e 7, eppure metà della gente non ne vuole sapere di upgradare. In 10 anni, hanno resistito a tutti i tentativi di M$, perfino ai cartelloni sparsi in molte città italiane, che chissà perchè mi ricordavano un po' le vecchie pubblicità di un certo piduista che si era messo in politica per evitare di essere arrestato e fallire contemporaneamente.
    Hanno ben poco da festeggiare...
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno nessuno
    > Certo che non l'hanno festeggiato! Dopo XP ci
    > sono stati Vista e 7, eppure metà della gente non
    > ne vuole sapere di upgradare. In 10 anni, hanno
    > resistito a tutti i tentativi di M$, perfino ai
    > cartelloni sparsi in molte città italiane, che
    > chissà perchè mi ricordavano un po' le vecchie
    > pubblicità di un certo piduista che si era messo
    > in politica per evitare di essere arrestato e
    > fallire
    > contemporaneamente.
    > Hanno ben poco da festeggiare...

    Ti dirò la verità, ho diversi notebook alcuni recenti con Win7 e alcuni più vecchiotti come l'HP con Windows XP.
    Ad usarli entrambi posso assicurarti che per semplicità di utilizzo, completezza a livello di comandi amministrativi, interfaccia utente e persino grafica il Windows XP sembra l'evoluzione del Windows 7, e non il contrario!
    Odio il "ghe pens mi" del Windows 7 e il grande abuso di configurazioni automatiche e per niente risolutive per quello che riguarda la rete (risoluzione dei problemi nn risolve nulla oltre a non far capire mai le modifiche che si presta ad apportare, arrrggg!)
    Windows XP è invece di gran lunga più versatile del suo antecedente, e sia in versione pro che in versione home (che almeno ti permette di cambiare lo sfondo del desktop, cosa che inspiegabilmente non ti permette di fare la versione starter del Win 7)
    non+autenticato
  • windows 7 è stato volutamente incasinato per seguire la moda della figosità

    è come quando è uscita l'interfaccia ribbon che ha fatto incazzare non poca gente
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > windows 7 è stato volutamente incasinato per
    > seguire la moda della figosità

    In fatto che è MS non sa copiare (come sempre).
    Vede OS X che è "figoso", e cerca di fare il suo OS ancora più figoso (esagerando). Ma senza capire che la figosità di OS X è sempre funzionale, mai fine a se stessa.
    Vedo che spesso le varie distro Linux, purtroppo, seguono anche loro quella strada (vedi Compiz).
    non+autenticato
  • - Scritto da: MacGeek
    > Vedo che spesso le varie distro Linux, purtroppo,
    > seguono anche loro quella strada (vedi
    > Compiz).
    Beh due appunti su questo:
    1) Compiz è configurabile.
    2) L'environment non è obbligatorio.

    Chi vuole i lustrini, si affida a Compiz. Chi vuole la funzionalità e/o il minimalismo si affida ad altro.
    Darwin
    5126
  • figoso vuol dire funzionale, windows 7 non lo è

    certo è la stessa strada seguita da compiz, ma quest'ultimo era una trovata pubblicitaria per attirare utenti verso linux e ha funzionato bene in questo senso

    solo che nella pratica chi lo usa? unity? ovviamente no

    kde? gnome? xfce? nemmeno a parlarne

    di compiz è rimasto solo il nome ed è giusto così, è servito a far girare il cubo e attirare un pò di novizi, adesso può andare in pensione

    il problema è che windows 7 è un compiz che devi usare ogni giorno e questo è un problema
    non+autenticato
  • comunque concordo il fatto con windows 7 non dice nulla di quello che fa, il centro risoluzione dei problemi non risolve niente è non dice cosa fa.

    Il centro di affidabilità è atroce! Le soluzioni non sono mai in italiano...
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: MacGeek
    > - Scritto da: collione
    > > windows 7 è stato volutamente incasinato per
    > > seguire la moda della figosità
    >
    > In fatto che è MS non sa copiare (come sempre).
    > Vede OS X che è "figoso", e cerca di fare il suo
    > OS ancora più figoso (esagerando). Ma senza
    > capire che la figosità di OS X è sempre
    > funzionale, mai fine a se
    > stessa.
    > Vedo che spesso le varie distro Linux, purtroppo,
    > seguono anche loro quella strada (vedi
    > Compiz).

    Osx e' "figoso"? What's "figoso"? Nell'elementarità con cui deve farti approcciare capendo che stai ancora col biberon alla bocca mentre giri per casa col girello ed il succhiotto?
    Per te anche il nuovo ciuccio della chicco sarebbe figoso.
    Ogni cosa che ti consenta di poppare per te e' figosa anche se vorresti nascondere questa verità farcendoti il nick con la parola geek quando il tuo geek e' solo verso i prodotti per neonati. Sorride
    non+autenticato
  • Windows XP è un cesso. La cosa più incredibili è vedere certi svarioni ancora lì dopo DIECI ANNI!
    Segno che a Microsoft non gliene è mai fregato un piffero di fare un buon prodotto.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Windows XP è un cesso. La cosa più incredibili è
    > vedere certi svarioni ancora lì dopo DIECI
    > ANNI!
    > Segno che a Microsoft non gliene è mai fregato un
    > piffero di fare un buon
    > prodotto.

    La tua opinione è rispettabile,
    ma se ti lamenti del Windows XP cosa dire allora delle versioni successive come Vista e Windows 7?
    Non ho trovato la faccina col vomito altrimenti l'avrei inserita
    non+autenticato
  • - Scritto da: Osvaldo
    > La tua opinione è rispettabile,
    > ma se ti lamenti del Windows XP cosa dire allora
    > delle versioni successive come Vista e Windows
    > 7?
    > Non ho trovato la faccina col vomito altrimenti
    > l'avrei
    > inserita

    Beh... Partendo dal presupposto che io ho sempre usato principalmente linux (quindi non posso definirmi M$Fan), posso dirti con molta tranquillità che Win7 è un gran bel sistemone
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)