Roberto Pulito

E-reader, se il tablet non basta

Sony e BeBook lanciano due nuovi lettori di libri elettronici all'inseguimento del Kindle. Il Que Plastic Logic rivive come strumento educativo nelle scuole russe

Roma - Non tutti i consumatori appassionati di lettura percepiscono una reale differenza tra tablet ed e-Reader, eppure i "classici" lettori di eBook stanno continuano a guadagnare terreno nei confronti delle tavolette più multimediali. Il trend di crescita del settore e il successo dei lettori di libri elettronici ha spinto diversi colossi ad entrare in gioco.

Il nuovo e-Reader Sony, chiamato PRS-T1, punterà sulla leggerezza con 186 grammi di peso. Le poche informazioni ufficiose divulgate da un rivenditore olandese parlano di un dispositivo con display da 6 pollici (800 X 600 pixel), equipaggiato con modulo WiFi e 2GB di spazio per l'archiviazione dei dati. Il prezzo di listino dovrebbe aggirarsi intorno ai 160 euro.

Con 179 dollari è invece possibile portarsi a casa la versione "S" del BeBook Club. Il restyling non cambia molto il design originale ma aumenta la potenza del processore (800 Mhz) e la capacità interna (1GB di memoria flash). Il nuovo BeBook adotta poi la nota tecnologia Pearl per l'inchiostro digitale, che migliora ulteriormente la visibilità.
Il mese di agosto segna anche il ritorno sulla scena della Plastic Logic. La società inglese in odore di est Europa ha appena ricevuto i primi 150 milioni di dollari da un fondo statale Russo, per portare il suo sfortunato e-Reader QUE nelle scuole del paese. Come noto il lettore non è riuscito ad impensierire il Kindle neppure lontanamente, e l'azienda ha deciso di ritirare il progetto dopo l'uscita di iPad, ma se questo primo esperimento avrà successo potrà tornare a vivere almeno come strumento educativo.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaGoogle ha un e-reader tutto suoLa biblioteca sulle nuvole di Mountain View mette i piedi per terra integrandosi all'hardware iRiver. Basterà la connessione WiFi a dare corpo alle speranze di BigG per l'editoria digitale?
  • BusinessiPad è un e-readerCosì la pensano i lettori statunitensi. Ma se i puristi storceranno a ragione il naso, acquisisce maggiore consistenza la scelta di Nook di trasformarsi in un tablet a colori
  • BusinessApple, ebook ancora sotto la lente antitrustCupertino accusata insieme ad un gruppo di editori di costituire cartello per fissare i prezzi e pompare i profitti nel settore degli ebook
  • AttualitàPlastic Logic, 770 milioni dalla RussiaFinalizzato l'accordo di investimento con RUSNANO per rilanciare l'elettronica su plastica. Entro il 2014 arriverà sul mercato un nuovo dispositivo che utilizzerà la tecnologia del display flessibile
57 Commenti alla Notizia E-reader, se il tablet non basta
Ordina
  • Ho usato per qualche giorno un Kindle DX che usa appunto E Ink Pearl ma non mi ha soddisfatto: mi dicevano che era come leggere qualcosa di stampato su carta ma non lo è.
    Credo che il passo avanti lo si avrà aumentando la densità dei pixel (aumentarne la definizione) per riuscire a renderizzare meglio i dettagli.
    Forse è proprio per mascherare la definizione bassa che i font proposti nelle preferenze del Kindle sono senza grazie (o con grazie squadrate).
    Teo_
    2640
  • - Scritto da: Teo_
    > Ho usato per qualche giorno un Kindle DX che usa
    > appunto E Ink Pearl ma non mi ha soddisfatto: mi
    > dicevano che era come leggere qualcosa di
    > stampato su carta ma non lo
    > è.
    > Credo che il passo avanti lo si avrà aumentando
    > la densità dei pixel (aumentarne la definizione)
    > per riuscire a renderizzare meglio i
    > dettagli.
    > Forse è proprio per mascherare la definizione
    > bassa che i font proposti nelle preferenze del
    > Kindle sono senza grazie (o con grazie
    > squadrate).

    Finalmente una persona sincera. Sembra che se uno dice che l'eink per il momento non è il massimo sia un eretico.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: Teo_
    > > Ho usato per qualche giorno un Kindle DX che
    > usa
    > > appunto E Ink Pearl ma non mi ha
    > soddisfatto:
    > mi
    > > dicevano che era come leggere qualcosa di
    > > stampato su carta ma non lo
    > > è.
    > > Credo che il passo avanti lo si avrà
    > aumentando
    > > la densità dei pixel (aumentarne la
    > definizione)
    > > per riuscire a renderizzare meglio i
    > > dettagli.
    > > Forse è proprio per mascherare la definizione
    > > bassa che i font proposti nelle preferenze
    > del
    > > Kindle sono senza grazie (o con grazie
    > > squadrate).
    >
    > Finalmente una persona sincera. Sembra che se uno
    > dice che l'eink per il momento non è il massimo
    > sia un
    > eretico.

    Eh, ma io mi riconosco fuori dal coro leggendo per lo più a letto http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3129019&m=313...
    Se poi si sapesse in giro che ho letto questo libro https://shop.smashingmagazine.com/smashing-ebook-m... in ePub quasi completamente all’aperto su iPhone sarei messo al rogoA bocca aperta

    Qui parlavo di differenze in PPI con la carta stampata http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3129019&m=313... e in questo blog ci sono delle foto http://www.bit-101.com/blog/?p=2722 che li confrontano.
    Sarebbe interessante vendere un confronto con un LCD con densità più alta ad esempio un iPhone 4 o altri intorno ai 300ppi http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_displays_by_p...
    Teo_
    2640
  • - Scritto da: Teo_
    > Ho usato per qualche giorno un Kindle DX che usa
    > appunto E Ink Pearl ma non mi ha soddisfatto: mi
    > dicevano che era come leggere qualcosa di
    > stampato su carta ma non lo
    > è.
    > Credo che il passo avanti lo si avrà aumentando
    > la densità dei pixel (aumentarne la definizione)
    > per riuscire a renderizzare meglio i
    > dettagli.
    > Forse è proprio per mascherare la definizione
    > bassa che i font proposti nelle preferenze del
    > Kindle sono senza grazie (o con grazie
    > squadrate).

    Vuoi dire che non hai potuto regolare contrasto e luminosità? Non conosco il kindle, ma il Sony 650 ha questa possibilità e ti assicuro che è molto comoda. L'unica rottura di pelotas è che va impostata singolarmente per ogni libro, mentre sarebbe più comoda un'impostazione da settare globalmente, da modificare solo quando necessario.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sacripante da Vergiate
    > - Scritto da: Teo_
    > > Ho usato per qualche giorno un Kindle DX che
    > usa
    > > appunto E Ink Pearl ma non mi ha
    > soddisfatto:
    > mi
    > > dicevano che era come leggere qualcosa di
    > > stampato su carta ma non lo
    > > è.
    > > Credo che il passo avanti lo si avrà
    > aumentando
    > > la densità dei pixel (aumentarne la
    > definizione)
    > > per riuscire a renderizzare meglio i
    > > dettagli.
    > > Forse è proprio per mascherare la definizione
    > > bassa che i font proposti nelle preferenze
    > del
    > > Kindle sono senza grazie (o con grazie
    > > squadrate).
    >
    > Vuoi dire che non hai potuto regolare contrasto e
    > luminosità?

    No, intendo proprio relativamente ai pixel.
    Qui si capisce bene:

    Foto di un testo su Kindle 3
    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Foto di un testo su libro
    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Foto di un testo su rivista
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    Teo_
    2640
  • "Non tutti i consumatori appassionati di lettura percepiscono una reale differenza tra tablet ed e-Reader"
    è un ossimoro.

    I tablet non sono e-reader:
    - stancano gli occhi
    - non sono leggibili con una luce diretta che batte sullo schermo
    - hanno una durata della batteria inadeguata
    - pesano tanto

    Chi pensa il contrario semplicemente non è un appassionato di lettura oppure lo era ma ora non legge più perché è diventato cieco. ;-D

    Chi dice il contrario vuole vendervi un tablet per un e-reader ed è in malafede.
  • - Scritto da: mela marcia doc
    > "Non tutti i consumatori appassionati di lettura
    > percepiscono una reale differenza tra tablet ed
    > e-Reader" è un ossimoro.

    concordo, aggiungo che ci sono anche molti che preferiscono il contatto fisico con la carta, ma poi se vedono come scali i font dicono a però.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lollo
    > - Scritto da: mela marcia doc
    > > "Non tutti i consumatori appassionati di
    > lettura
    > > percepiscono una reale differenza tra tablet
    > ed
    > > e-Reader" è un ossimoro.
    >
    > concordo, aggiungo che ci sono anche molti che
    > preferiscono il contatto fisico con la carta, ma
    > poi se vedono come scali i font dicono a
    > però.

    Sì scali il font e ti manda a ramengo tutto il layout della pagina e lì dici "Ah però...Triste"
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore

    > Sì scali il font e ti manda a ramengo tutto il
    > layout della pagina e lì dici "Ah però...
    >Triste"

    Ma che libro era? Un classico libro di narrativa, con una colonna per pagina, in formato .epub? Non mi è mai successo.
  • - Scritto da: mela marcia doc
    > - Scritto da: Dottor Stranamore
    >
    > > Sì scali il font e ti manda a ramengo tutto
    > il
    > > layout della pagina e lì dici "Ah però...
    > >Triste"
    >
    > Ma che libro era? Un classico libro di narrativa,
    > con una colonna per pagina, in formato .epub? Non
    > mi è mai
    > successo.

    Parlo del formato pdf. Secondo te mi è successo con un libro solo?
    Tra gli epub ci sono solo i grandi classici su cui è scaduto il copyright o libri con DRM che preferisco evitare. Sicuramente ci saranno anche tanti epub piratati in rete, ma non mi interessano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore

    > Parlo del formato pdf. Secondo te mi è successo
    > con un libro
    > solo?

    Il formato pdf non è pensato per gli e-readers. Puoi provare a convertirlo in e-pub con gli ottimi strumenti che ci sono in rete (tipo Calibre) e, non sempre, ottenere buoni risultati.

    > Tra gli epub ci sono solo i grandi classici su
    > cui è scaduto il copyright o libri con DRM che
    > preferisco evitare.
    >Sicuramente ci saranno anche
    > tanti epub piratati in rete, ma non mi
    > interessano.

    Sul DRM concordo ma dopo che hai acquistato regolarmente un .epub col DRM, glielo togli e stai sereno.

    Poi ce ne sono tanti scaricabili gratuitamente senza violare nessun copyright (progetto gutenberg, liber liber, simplicissimus per dirne alcuni) e tanti altri acquistabili negli e-book store anche senza DRM.
  • Ma non ti sei reso conto che la persona in questione non ha mai visto un ereader in vita sua, da come ne parla?
    non+autenticato
  • - Scritto da: mela marcia doc
    > - Scritto da: Dottor Stranamore
    >
    > > Parlo del formato pdf. Secondo te mi è
    > successo
    > > con un libro
    > > solo?
    >
    > Il formato pdf non è pensato per gli e-readers.
    > Puoi provare a convertirlo in e-pub con gli
    > ottimi strumenti che ci sono in rete (tipo
    > Calibre) e, non sempre, ottenere buoni
    > risultati.
    >

    Avevo provato con calibre ed il risultato non andava bene

    > Poi ce ne sono tanti scaricabili gratuitamente
    > senza violare nessun copyright (progetto
    > gutenberg, liber liber, simplicissimus per dirne
    > alcuni) e tanti altri acquistabili negli e-book
    > store anche senza
    > DRM.

    Quelli di gutenberg, liber liber ecc... sono appunto quelli di cui parlavo prima, cioè testi su cui è scaduto il copyright. Ma per esempio se voglio un classico straniero tradotto è difficile che ci sia o se c'è la traduzione usa un linguaggio di altri tempi.
    Per gli store senza drm, io quando devo comprare un libro cerco l'argomento o l'autore perché mi interessa quell'argomento o quell'autore, quindi c'è una probabilità su mille che tra quelli lì senza drm ci sia quello che cerco.
    L'unica protezione appena accettabile è quella della apress che richiede come password la propria mail e ristampando il PDF con una stampante virtuale riesco ad avere il file senza protezione. Tanto se l'ho comprato e non lo do ad altri non credo ci sia niente di male. Però i libri della apress ad esempio è impossibile leggerli sull'ebook reader perché hanno un formato troppo grande.
    Quando ci saranno degli ebook reader da 10 pollici che costano poco, sono leggeri e anche più rapidi per sfogliare le pagine ci ripenserò. Soprattutto se non ci saranno più delle giungle di drm dove ci sono autori che hanno l'accordo con kindle e altri che pubblicano con il drm di adobe.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore

    > L'unica protezione appena accettabile è quella
    > della apress che richiede come password la
    > propria mail e ristampando il PDF con una
    > stampante virtuale riesco ad avere il file senza
    > protezione.

    > Quando ci saranno degli ebook reader da 10
    > pollici che costano poco, sono leggeri e anche
    > più rapidi per sfogliare le pagine ci ripenserò.

    Sbagli formato, il .pdf non è fatto per gli e-readers.
    Un formato .epub lo leggi benissimo su un 6', il drm se ce l'ha, lo rimuovi senza tanti problemi.
  • > "Non tutti i consumatori appassionati di lettura
    > percepiscono una reale differenza tra tablet ed
    > e-Reader"
    > è un ossimoro.

    Tra l'altro quella frase deriva da un articolo precedente, che mi era sfuggito, che semplicemente non ha capito l'articolo inglese che traduceva approssimativamente. Questo lo dico visto che tale articolo non diceva mai che i consumatori appassionati di lettura non percepiscono una differenza. Semplicemente era un articolo che non percepiva differenze, e faceva le statistiche aggregando brutalmente ebook reader e tablet.
    non+autenticato
  • Lo dicono i sondaggi che c'è confusione sull'argomento...

    http://www.betanews.com/article/Survey-shows-misun...
  • Se serve solo per leggere, è uno spreco prendere un tablet (più costoso, più pesante, forse anche più difficile da configurare). E l'eInk continua ad essere molto più piacevole da leggere che non uno schermo LCD.
    non+autenticato
  • Ben detto! Concordo in pieno!
    Aggiungo un paio di opinioni personali.

    Finché i produttori crederanno che chi vuol leggere un libro sarà in qualche modo interessato a "farci anche questo e questo e questo e questo...", non riusciranno a produrre altro che gadget costosissimi che rimarranno invenduti.
    Forse paradossalmente, io do più valore ad un lettore ebook che permette di leggere i libri *e basta* che ad un lettore che in più abbia il wi-fi, il touchscreen, lo schermo lcd (comunque assieme allo schermo e-ink, sennò non può nemmeno considerarsi un lettore ebook, per quanto mi riguarda) etc etc. Per cui, dal mio punto di vista, la scelta di una cosa che vale meno e costa di più è semplicemente irrazionale.
    Secondo me, i veri lettori ebook sono ottimi per coloro che vogliono realmente leggere libri e basta, non giocarci come si faceva ai tempi dell'asilo. Purtroppo, ai produttori conviene molto di più vendere cose più costose, e quindi buttano nel calderone optional inutili per far lievitare il prezzo, dimenticando che l'apparecchio dovrebbe essere semplicemente destinato a leggere libri, e arrivando sugli scaffali con cose improponibili che si impolvereranno finché non verranno mestamente ritirate dal mercato.
    non+autenticato
  • > Finché i produttori crederanno che chi vuol
    > leggere un libro sarà in qualche modo interessato
    > a "farci anche questo e questo e questo e
    > questo...", non riusciranno a produrre altro che
    > gadget costosissimi che rimarranno
    > invenduti.

    di contro ci sono molti a cui interessa più il gadget che altro. I classici tipi che comprano i dispositivi per moda più che per usarli.

    > Forse paradossalmente, io do più valore ad un
    > lettore ebook che permette di leggere i libri *e
    > basta* che ad un lettore che in più abbia il
    > wi-fi, il touchscreen, lo schermo lcd (comunque
    > assieme allo schermo e-ink, sennò non può nemmeno
    > considerarsi un lettore ebook, per quanto mi
    > riguarda) etc etc. Per cui, dal mio punto di

    personalmente non ritengo il touch screen inutile, soprattutto se ti consente di sottolineare i libri o di prendere appunti, funzione molto utile se usi l'ebook reader per leggere anche sbrodolate di documenti amministrativi o leggi. Anche la possibilità di usarlo come block notes improvvisato non mi dispiace. Il wifi potrebbe essere carino ma, a parte per sincronizzazioni con il PC, lo userei veramente poco.
  • > personalmente non ritengo il touch screen
    > inutile,

    Riempire di ditate qualcosa che devi leggere non mi sembra una buona idea
    non+autenticato
  • - Scritto da: dfghjk
    > > personalmente non ritengo il touch screen
    > > inutile,
    >
    > Riempire di ditate qualcosa che devi leggere non
    > mi sembra una buona
    > idea

    esistono anche le "pennine"A bocca aperta io con l'iliad mi son trovato e mi trovo abbastanza bene.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 30 agosto 2011 14.06
    -----------------------------------------------------------
  • Scomodissimo usare una pennina su un e-reader, smettete di immergere le dita nella nutella prima di toccare lo schermo e il problema non si pone.
    non+autenticato
  • - Scritto da: dfghjk
    > personalmente non ritengo il touch screen
    > inutile,
    > Riempire di ditate qualcosa che devi leggere non
    > mi sembra una buona
    > idea

    Per esperienza personale con il sony prs-650, posso dirti che lo schermo non si sporca molto, basta avere l'accortezza di non avere le mani zozze.
    Poi, come ti è stato fatto notare, c'è il pennino e ci sono anche i tasti di navigazione.
    non+autenticato
  • Continuo a preferire i reader non touch.

    In primis perché non ha aspetti positivi che uso, alla fine mi son sempre trovato a usare i tasti per cambiare pagina. Quindi pagare un sovrapprezzo per fare lo stiloso con gli altri bambini, non mi interessa.
    In secondo luogo perché ha aspetti negativi. Mi è capitato di girare pagina per sbaglio, voglio invece bottoni duri, difficili da premere se non voglio. Inoltre, anche se non è possibile fare confronti, varie interviste ai produttori sostengono che peggiora il contrasto per la necessità di usare un vetro più resistente / più strati di vetro.

    Quindi no, non pagherei di più per un ereader touch. Forse pagherei uguale, per dargli una prova seria. Il vero progresso nel mercato, inteso come numero di persone che lo comprano per usarlo, non persone che lo comprano senza che gli serva, lo faranno quando scenderanno sotto i 100$, non se gli mettono la possibilità di giocare a Angry Birds. Gli ereader guadagnano sui libri, sui lettori il profitto è vicino a 0.
    non+autenticato
  • Ad oggi la penso come te, un buon ereader quando ha un buono schermo eink e le funzioni basiche, wifi e touch non servono molto,anche se io spero che un giorno i due oggi tablet e ebook si possono fondeere (con uno schermo che offra i vantaggi e-ink e lcd), perchè ad oggi se vai in vacanza (non necessariamente mare e montagna, io preferisco visitare città), vi sono momenti che un tablet si fa comodo, e altri che la lettura ti rilassa e ti immerge meglio nella vacanza. Secondo me l'oggetto ideale sarebbe un tablet 7 pollici con un schermo che all'occorrenza è lcd o eink.
  • > Secondo me l'oggetto ideale sarebbe un tablet 7
    > pollici con un schermo che all'occorrenza è lcd o
    > eink.

    Se pesa come un e-reader e avesse la batteria di un ereader, senza dubbio. Però andiamo sulla fantascienza. A questo punto voglio il computer collegato al cervello, manovrato con il pensiero.
    non+autenticato
  • Sulla durata della batteria, dipende che tipo di utente sei, io che sono come detto un utente urbano, e in casa e in vacanza ho sempre una connessione elettrica vicino, quindi quando si raggiungere 10 ore, mi trovo coperto praticamente initterrottamente, per quello che riguarda il peso, il paragone va fatto tra un tablet 7 pollici e un ebook 7 pollici non credo vi sia ad oggi più di 100 grammi differenza...
  • Ma avete visto il nook ?
    http://www.ebookreaderitalia.com/recensione-nook-t.../
    Spero arrivi in italia quanto prima.
  • - Scritto da: pacca
    > Ma avete visto il nook ?
    > http://www.ebookreaderitalia.com/recensione-nook-t
    > Spero arrivi in italia quanto prima.

    io ce l'ho (comprato negli usa durante le ferie), è una meraviglia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciccio pasticcio quello vero
    > - Scritto da: pacca
    > > Ma avete visto il nook ?
    > >
    > http://www.ebookreaderitalia.com/recensione-nook-t
    > > Spero arrivi in italia quanto prima.
    >
    > io ce l'ho (comprato negli usa durante le ferie),
    > è una
    > meraviglia.

    ah quindi negli usa non lo trovi solo online giusto? dove l'hai comprato se non sono indiscreto?
  • Puoi comprarlo via consegnato.com
    non+autenticato
  • - Scritto da: sNooker
    > Puoi comprarlo via consegnato.com

    l'hai già provato quel sito?