Roberto Pulito

Toshiba e le SD al WiFi

Il colosso nipponico guasta la festa alle schede Eye-Fi, introducendo secure digital con un wireless integrato completo, per ricevere oltre che inviare

Roma - Dopo un anno dal primo annuncio ufficiale il colosso giapponese Toshiba si prepara a introdurre sul mercato le sue memory card wireless. La start-up californiana Eye-Fi non è più l'unica a produrre schede SD in grado di connettersi ad una rete WiFi.

Le famose secure digital Eye-Fi, dedicate principalmente alla fotocamere, possono già sfruttare il WiFi per caricare immagini e video su un computer o in un servizio di photo sharing. Con l'upgrade software Direct Mode, sono anche in grado di riversare i file della macchina fotografica nella memoria di smartphone e tablet.

Ma le nuove FlashAir introdotte da Toshiba possono anche "ricevere" dati. Due schede SDHC sono in grado di comunicare direttamente tra loro e con qualsiasi altra periferica compatibile connessa alla stessa rete, senza scomodare hotspot e access point.
Le memory card wireless in questione consumano meno delle rivali, supportano gli standard WiFi 802.11 b/g/n e i protocolli di sicurezza WEP, WPA e WPA2. La prima versione della SDHC in arrivo a febbraio 2012 avrà una capacità di 8GB. Il prezzo di listino, in linea con le Eye-Fi della stessa capienza, dovrebbe aggirarsi intorno ai 90 dollari.

Roberto Pulito
Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia Toshiba e le SD al WiFi
Ordina