Pornospam, chi protegge i bambini?

Se lo chiede una lettrice che racconta la propria esperienza domestica con questo genere di spam, i problemi del figlio con lo spam, e che si chiede: cosa succede ai minori che non vengono seguiti passo passo?

Roma - Gentile redazione, vi seguo da molto tempo tutti i giorni ma è la prima volta che vi scrivo, e lo faccio per riferirmi ad una notizia che avete pubblicato sull'aumento dello spam pornografico, perché io stessa ho potuto notarlo e mi sono trovata a doverlo affrontare in un certo modo perché il computer, in casa, lo usa anche mio figlio, che ha 11 anni.

Nel forum della vostra notizia ho avuto modo di scambiare delle opinioni con altri lettori su questo fenomeno ma credo che non si stia valutando con sufficiente attenzione la prima conseguenza, quella a mio parere più grave e importante, di quelle email che senza alcun rispetto portano con sé immagini di una volgarità agghiacciante, capaci senza dubbio di turbare un giovane che non sia sostenuto da un forte impegno familiare.

Da quando accadde la prima volta, quando cioè mio figlio mi fece vedere una email che gli era arrivata da tal "Erika" (ma che fantasia che hanno questi generatori di spam), ho migliorato sensibilmente la situazione. Grazie all'uso di qualche strumento software, di una serie di filtri alla posta elettronica e altro ancora sono riuscita a limitare lo spam e, quindi, anche quello pornografico, che abbonda.
Ciò nonostante non ho ottenuto il risultato che volevo. Dopo aver istruito mio figlio, che è peraltro molto maturo per la sua età, su come si usa il computer, su quali sono i problemi più comuni dei virus (anche grazie a voi mi sono ormai fatta una cultura), speravo di potergli consentire di prendere la posta senza necessariamente stargli con il fiato sul collo. Credo infatti che sia importante che abbia un approccio sereno allo strumento e non vorrei essere un controllore soffocante. Ma, come avrete già capito, è ricapitato ancora una volta che una email confezionata con ben due immagini pornografiche, lascio a voi immaginare la loro volgarità, chiedesse a mio figlio, ripeto un bambino che ha appena compiuto 11 anni, di cliccare sul link di un sito a luci rosse.

Io posso, e anzi certo lo farò, presentare una denuncia per tentare di fermare almeno questo spammer ma non me la sento, a questo punto, di lasciare neanche per un minuto mio figlio solo davanti al computer.

Vi ho scritto non perché penso che vi sia una soluzione a questo ma perché mi chiedo cosa accada in quelle case o in quelle famiglie nelle quali il minore che si collega ad Internet semplicemente non possa essere seguito passo-passo. Sinceramente, mi vengono i brividi.

Grazie per il vostro stimolante e ineguagliato notiziario.

Sara F. (Modena)
180 Commenti alla Notizia Pornospam, chi protegge i bambini?
Ordina
  • Ecco una lista di cose che semplicemente NON devono esistere per i bambini (OVVERO COME OTTENERE DEI BAMBINI SANI E INTELLIGENTI):

    1) niente TV: la TV NON ESISTE, e` una stronzata inventata come surrogato del cinema; vantaggi: niente rimbambimenti pubblicitari = nessun problema relazionale o di comportamento.

    2) niente Internet: INTERNET E` RISERVATA AI MAGGIORENNI,
    almeno 18 anni ma io eleverei il limite a 21 o meglio a 25 anni !

    3) niente cellulare fino alla maggiore eta` (P.S. la comunicazione telefonica ha gia` una bassa efficienza, per i bambini e` completamente inutile).

    4) niente giornali che non siano quotidiani: a 11 anni e` molto istruttivo leggere articoli che descrivono come il 20 enne di turno, uscito dalla discoteca alle ore 4 del mattino si sia schiantato perche` (con tutto il rispetto per la disgrazia)`: A) era ubriaco; B) non ha rispettato i limiti; C) perche` dopo 48 ore che non dormiva pensava ancora di essere superman.

    ... OMESSI ALTRI CONSIGLI ADATTI DOPO I 14 ANNI ...

    IL SUCCO E` CHE A 11 ANNI BISOGNA IMPEGNARSI SOLO NELLO SPORT E NELLO STUDIO, NON DISTRARSI CON COSE CHE NON SI POSSONO COMPRENDERE A FONDO !!!

    FINE DEI CONSIGLI, PER GENITORI CHE NON DEVONO CHIEDERE MAI ...

    In parole povere se un genitore vuole essere coerente con il suo ruolo, deve anche saper prevenire e porre dei "paletti" in tempo utile, NON DOPO quando e` troppo tardi e non si puo` piu` fare NIENTE !!!

    In Italia ci sono gia` troppi smidollati (ex bambini prodigio nella loro precocita`), per cortesia non creiamone di altri.
    non+autenticato
  • troppo tardi. Non c'è più niente da fare.
    non+autenticato
  • Ciao,
    ricordo a tutti che postare su questi forum richiede *prima* la lettura della Policy:
    punto-informatico.it/forum/pocp.asp?fid=44712

    Sarebbe bene attenersi alla Policy e alla Netiquette. Grazie.

    The moderator
  • Premetto di avere compiuto 17 anni, ad ogni modo sono sempre stato informaticamente precoce, e a 12 anni ero già libero di scorrazzare sul web.
    Grazie a dio, ai miei genitori non è *MAI* venuto in mente di controllare le mie navigazioni.
    E se dico mai, dico mai.Bhe, non sono morto.
    Sinceramente trovo schifoso che diciate sempre "poveri bambini ecc. attaccati dal porno ecc.".
    Questo perchè, chiariamolo bene, prima cosa le "porno-mail" non contengono mai immagini di sesso esplicito, ed io le vedevo anche a 13 anni senza scandalizzamenti, alla fine divengono una cosa naturale.
    Altra cosa, effettivamente il bambino PUO' ENTRARE in siti porno, non *INCAPPARE*.
    Faccio fatica io stesso a torvarne di bei siti porno... figurarsi a cercarli per caso... non credo che cercando "pokemon gameboy" arrivi su sadomaso.com...
    E, dunque è perchè li cerca!!! Ma che male c'è???? In fondo è lo stesso che andare in edicola a comprare i giornalini porno, anzi MOLTO MEGLIO, perchè i poveri bambini devono spendere moltissimi soldi, spesso RUBARE il giornale... e allora... non è mai morto nessuno a vedere una figa!!!!!!
    Anzichè lasciare che i vostri bambini vedano, magari in televisione scene di una violenza raccapricciante che mostrano la guerra al pari di un gioco, parlategli del sesso, che non ha mai fatto danno a nessuno
    non+autenticato
  • Io ho 41 anni, ed un figlio di 10, e "ancora" mi ricordo di quando ne avevo 17. Ebbene sono massimamente d'accordo con questo ragazzo, al quale faccio i miei più vivi compliementi, per la sua sincerità e spigliatezza. Vedi, amico mio, noi genitori nel momento in cui diventiamo padri e madri subiamo un "oscuramento cerebrale" che ci fa dimenticare dannatamente in fretta dei NOSTRI 17 anni, di tutto quello che abbiamo fatto di nascosto, di tutto quanto abbiamo imparato da soli senza restare shoccati, morti sul colpo, impressionati e quant'altro. Io mi sforzo di ricordare sempre come pensavo a 10 anni, e come si comportava mio padre con me, per evitare che mio figlio pensi "che due palle" come lo pensavo (spesso....) io, e per fare in modo che sbatta la faccia contro il muro quanto prima e spesso possibile, così da fare esperienza, perchè l'errore più grande che noi genitori possiamo fare è cercare di trasferire esperienza senza permettere che l'esperienza stessa sia maturata in autonomia e con dolore, che resta da millenni l'unico modo per imparare qualcosa. In ogni caso penso che di sesso sotto ogni forma non è mai morto nessuno, che già a 10 anni sono pochissimi quelli che non ne sanno niente. Certo, oggi come oggi sembra "cautelativo" capire se un bambino di 10 anni fa chat con qualcuno che magari gli propone di incontrarlo, ma credo sia normale non fare andare in giro un bambino di 10 anni da solo. O mi sto sbagliando? In ogni caso ribadisco: lasciare un bambino SOLO davanti al PC è una solenne stupidaggine, perchè il PC non deve MAI essere considerato un giocattolo ma uno strumento. Se non capiamo questo ci facciamo distruggere da chi ha fatto dell'informatica un mercato dei più schifosi.
    non+autenticato

  • Ora hai 17 anni e scorrazzi per internet da 5 anni. Forse non te ne sei accorto, ma le cose sono cambiate parecchio rispetto 5 anni fa (dieci anni fa pure un bambino di 3 anni poteva navigare senza rischi).
    A quell'era (notare: 5 anni sono un'ERA nel mondo telematico) non c'erano le porcherie che ci sono ora. Lo spam era praticamente inesistente, manco si sapevano che erano i dialers, i banner pornografici erano solo allo stato embrionale. A quell'era era praticamente impossibile incappare in qualcosa di "spinto" , bisognava proprio cercarlo.

    Non sto parlando solo di pornografia, ma anche di sicurezza, privacy, virus e quant'altro; eccetuato rari casi un dodicenne NON puo' ancora capire questi problemi. Certo, ci sono dodicenni che hanno la testa di un 14enne, ma anche dodicenni che ragionano come un bimbo di 8 anni.

    Quello che mi preoccupa e' l'internet che verra' ...
    ora come ora sostengo con forza l'accesso ad internet V.M. 14, in futuro probabilmente saro' piu' propenso per i 16 anni.
    Inoltre il governo ha elargito gli incentivi per i 16enni, e questo rafforza la mia ipotesi.

    Vorrei inoltre richiamare l'attenzione all'altro articolo di PI riguardante il 17enne arrestato dalla polizia francese. Quello sicuramente non era consapevole di cio' che stava facendo. Gli e' stato fornito un potente mezzo di comunicazione ma lo ha usato in malo modo. Ribadisco, un 17enne. Figuriamoci un dodicenne.

    Ciao
    non+autenticato


  • Ma cosa leggono i miei occhi questa sera! E' il colmo!

    Fateli i figli e dopo ne riparleremo!

    Buzzurri!


    Arrabbiato
    non+autenticato

  • - Scritto da: Ary
    >
    >
    > Ma cosa leggono i miei occhi questa sera! E'
    > il colmo!
    >
    > Fateli i figli e dopo ne riparleremo!
    >
    > Buzzurri!
    >
    >
    > Arrabbiato

    Meglio buzzurri che bigotti .....
    Di sicuro non vorrei essere tuo figlio.
    non+autenticato
  • ....mio FIGLIO 11enne, non va in discoteca, non va in motorino, non va su internet, non giuda la macchina, non guarda la tv dopo le 22,00 ,non ha il telefonino, e non fa tante cose che alla sua età non viene giustamente permesso di fare .....
    non+autenticato
  • > ....mio FIGLIO 11enne, non va in discoteca,
    > non va in motorino, non va su internet, non
    > giuda la macchina, non guarda la tv dopo le
    > 22,00 ,non ha il telefonino, e non fa tante
    > cose che alla sua età non viene giustamente
    > permesso di fare .....

    Su sei cose che hai menzionato ne potrebbe fare al massimo un paio... Beh forse sei all'esatto opposto... Apriti tu e lui insieme al mondo che evolve e scoprirai che non è così grigio come si dipinge.. Altrimenti si fa come lo struzzo con la testa sottoterra ad ogni minimo problema.
    non+autenticato

  • - Scritto da: il_fabry
    > > ....mio FIGLIO 11enne, non va in
    > discoteca,
    > > non va in motorino, non va su internet,
    > non
    > > giuda la macchina, non guarda la tv dopo
    > le
    > > 22,00 ,non ha il telefonino, e non fa
    > tante
    > > cose che alla sua età non viene
    > giustamente
    > > permesso di fare .....
    >
    > Su sei cose che hai menzionato ne potrebbe
    > fare al massimo un paio... Beh forse sei
    > all'esatto opposto... Apriti tu e lui
    > insieme al mondo che evolve e scoprirai che
    > non è così grigio come si dipinge..
    > Altrimenti si fa come lo struzzo con la
    > testa sottoterra ad ogni minimo problema.


    il mondo è molto più grigio di quanto tu pensi, caro progressista!
    ai figli bisogna stargli appresso fino quando non hanno la maturità di decidere cosa è bene e cosa no, e fino a quando non saranno in grado di difendersi da soli!
    non+autenticato
  • > il mondo è molto più grigio di quanto tu
    > pensi, caro progressista!

    Del mondo ne faccio parte pure io, lo vedo il grigio e lo combatto per farlo diventare sempre meno.

    > ai figli bisogna stargli appresso fino
    > quando non hanno la maturità di decidere
    > cosa è bene e cosa no, e fino a quando non
    > saranno in grado di difendersi da soli!

    Se non li lasci scegliere in autonomia su molte cose, insabbieranno sempre la testa. Quello che molti in questi forum stanno dimostrando di fare. Arriva lo spam, cancello la email, tanto che male fa'.... Il mondo si migliora se insieme si fa qualcosa per migliorarlo su tutti gli aspetti della vita comune e non solo quelli tecnologici.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ....mio FIGLIO 11enne, non va in discoteca,

    vorrei vedere a 11 anni !!

    > non va in motorino,

    Idem come sopra

    > non va su internet, non

    Che non vada su internet significa solo che non ci vai neanche tu a casa. ALTRIMENTI LUI IMPARA IN FRETTA A FARLO ...


    > giuda la macchina, non guarda la tv dopo le
    > 22,00 ,non ha il telefonino, e non fa tante
    > cose che alla sua età non viene giustamente
    > permesso di fare .....

    Ma dimmi, lo tieni legato al letto o lo porti in giro con il guinzaglio ?? Spero gli sia permesso di respirare quando tu sei fuori casa .....

    Robe da matti .....
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 31 discussioni)