Brevetti, Microsoft difende ActiveX

Una piccola azienda americana dopo tre anni di accuse porta in tribunale il big di Redmond. Eolas ritiene di avere il brevetto su tecnologie che, in realtà, usano in tanti

Washington (USA) - Agitando un brevetto ottenuto nel 1998, una piccola azienda sta cercando, dal 1999, di trascinare Microsoft in tribunale con ogni mezzo per la tecnologia ActiveX sviluppata dal big di Redmond. Secondo Eolas, infatti, si tratterebbe di tecnologie che violano il proprio brevetto.

Il brevetto in questione parla di un "metodo distribuito ipertestuale che consente il richiamo automatico di una applicazione esterna che fornisce interazione e visualizzazione degli oggetti integrati all'interno di un documento ipertestuale".

Eolas gestisce il brevetto per conto degli inventori di questa tecnologia, ricercatori dell'Università della California, e ritiene che ActiveX esegua esattamente quanto previsto dal proprio brevetto, ma senza l'autorizzazione (leggi royalty pagate) di Eolas.
Microsoft in due occasioni aveva tentato di indurre il giudice a dismettere il caso o quantomeno a limitare i danni, non specificati da Eolas, al solo contesto del mercato americano. Il giudice distrettuale ha però deciso che invece c'è sufficiente "humus" per dare vita ad un procedimento giudiziario che inizia proprio in queste ore.

Va detto, però, che nel brevetto Eolas sembrano ricadere numerose altre tecnologie ampiamente utilizzate in rete, non solo certo ActiveX di Microsoft. Java, per esempio, offre funzionalità simili, così come uno dei plug-in di Netscape Navigator. Non è dunque chiaro, ancora, quali sarebbero le effettive conseguenze di una eventuale vittoria di Eolas contro Microsoft.
TAG: mercato
41 Commenti alla Notizia Brevetti, Microsoft difende ActiveX
Ordina

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...dimenticavo:
    >
    > http://www.microsoft.com/windows2000/download

    Io aspetterei, ovviamente se tu non stai usando un server non di produzione ma di test. Mai mettere un SP così fresco in produzione... Sopratutto se di lingua fuori dall'inglese
    non+autenticato

  • - Scritto da: il_fabry
    > Io aspetterei, ovviamente se tu non stai
    > usando un server non di produzione ma di
    > test. Mai mettere un SP così fresco in
    > produzione... Sopratutto se di lingua fuori
    > dall'inglese

    veramente cè anche in italiano...
    quello in ing è uscito 10 gg fa...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: il_fabry
    > > Io aspetterei, ovviamente se tu non stai
    > > usando un server non di produzione ma di
    > > test. Mai mettere un SP così fresco in
    > > produzione... Sopratutto se di lingua
    > fuori
    > > dall'inglese
    >
    > veramente cè anche in italiano...
    > quello in ing è uscito 10 gg fa...

    Appunto non in inglese e fresco... Per la produzione senza un test e' troppo presto... Spesso capitano dei casini in cui si ricorre con la classica pezza... Per i miei server aspetterei.. E intanto lo testerei in un server di non produzione (ammesso che abbia un server con s.o. in italiano)
    non+autenticato

  • - Scritto da: il_fabry
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: il_fabry
    > > > Io aspetterei, ovviamente se tu non
    > stai
    > > > usando un server non di produzione ma
    > di
    > > > test. Mai mettere un SP così fresco in
    > > > produzione... Sopratutto se di lingua
    > > fuori
    > > > dall'inglese
    > >
    > > veramente cè anche in italiano...
    > > quello in ing è uscito 10 gg fa...
    >
    > Appunto non in inglese e fresco... Per la
    > produzione senza un test e' troppo presto...
    > Spesso capitano dei casini in cui si ricorre
    > con la classica pezza... Per i miei server
    > aspetterei.. E intanto lo testerei in un
    > server di non produzione (ammesso che abbia
    > un server con s.o. in italiano)

    è stato più forte di me... l'ho provato sul mio personale SO... e devo ammettere che subito ho notato un evidente miglioramento nella memory management con un risparmio già all'avvio di circa 7MB e il rilascio delle risorse più regolare per le applicazioni in .net ...
    non+autenticato
  • Queste cause ridicole avvengono solo perchè in america è permesso brevettare un'idea, cosa veramente ridicola, qui in europa i brevetti vengono concessi solo a chi inventa qualcosa di veramente innovativo. Il sistema dei brevetti americano fa acqua da tutte le parti.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Queste cause ridicole avvengono solo perchè
    > in america è permesso brevettare un'idea,
    > cosa veramente ridicola, qui in europa i
    > brevetti vengono concessi solo a chi inventa
    > qualcosa di veramente innovativo. Il sistema
    > dei brevetti americano fa acqua da tutte le
    > parti.

    concordo al 100%

  • - Scritto da: Anonimo
    > Queste cause ridicole avvengono solo perchè
    > in america è permesso brevettare un'idea,
    > cosa veramente ridicola, qui in europa i
    > brevetti vengono concessi solo a chi inventa
    > qualcosa di veramente innovativo. Il sistema
    > dei brevetti americano fa acqua da tutte le
    > parti.

    anche io sono con te al 100%....come sopra!

    Non dovrebbe essere possibile rilasciare un brevetto su un idea che non e' stata neanche realizzata in concreto.
    Il brevetto dovrebbe essere concesso solo alla realizzazione pratica.

    gpl
    non+autenticato
  • Io ritengo che i Brevetti siano una cosa positiva, ma andrebbero gestiti in modo diverso, ossia, un brevetto e` valido fino a che la persona che ha fatto la scoperta e` viva, poi, al momento della sua scomparsa, diventa di dominio Pubblico.
    In fin dei conti, non mi sembra giusto che una persona che fa una grande scoperta, non possa guadagnare sui suoi sforzi.
    Dovrebbero vietare pero` i brevetti a nome delle Aziende, che non si puo` sapere quanto sopravviveranno.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Io ritengo che i Brevetti siano una cosa
    > positiva, ma andrebbero gestiti in modo
    > diverso, ossia, un brevetto e` valido fino a
    > che la persona che ha fatto la scoperta e`
    > viva,

    Ma secondo te si puo' parlare di scoperta in un caso del genere? E' una cosa ovvia avere una interfaccia remota per un processo, non vedo perche' dobbiamo sottostare, quando sviluppiamo nuove tecnologie, alla spada di damocle del "l'ho inventato prima io" quando sono cose che potrebbero venire in mente ad un bambino. I brevetti, per come sono concessi facilmente, fermano di fatto il progresso tecnologico senza dare contributi rilevanti a quello scientifico!

  • > In fin dei conti, non mi sembra giusto che
    > una persona che fa una grande scoperta, non
    > possa guadagnare sui suoi sforzi.

    Ti consiglierei la lettura di

    http://internet.cybermesa.com/~berny/brevetti.html

    Quello che tu citi e' un falso mito... non esistono geni morti di fame, almeno non per il fatto di non poter brevettare il software
    ACD
    78
  • condivido l'idea che i brevetti siano una cosa utile, pero' dovrebbero essere gestiti in maniera seria.

    Se io sviluppo ad esempio un algoritmo che mi permette di comprimere le immagini in maniera eccezionale, questo sviluppo mi sara' costato una certa cifra, con il brevetto per un TOT numero di anni proteggo i miei interesse anche se questo algortimo lo lascio libero.

    Pero' deve essere qualcosa di innovativo e non una semplice variante di quanto esiste già e sicuramente non bisognerebbe brevettare, ad esempio, una vita solo perche' ha un filetto diverso.

    p.s. dove lavoravo prima mi hanno detto che hanno brevettato una serie di colori per usare nei vari campi di una maschera di inserimento dati (fortuna vuole che quello che ha scelto i colori ha in genere brutti gusti).

  • ... eh eh eh eh , ma non ho scritto ne complimenti .. ne in bocca al lupo .. eh eh eh eh


  • Bah !

    Comunque sta storia del brevetto sualla ruota rischia di distruggere il mercato, soprattutto di spazzare via le piccole imprese che non possono permettersi fior fiori di avvocati.

  • chi usa ste schifezze ?

    gran parte degli utenti non-linari (ovvero il 97%)

    ...mmmhhh... puzzi di Troll a un miglio...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > chi usa ste schifezze ?
    >
    > gran parte degli utenti non-linari (ovvero
    > il 97%)
    >
    > ...mmmhhh... puzzi di Troll a un miglio...

    ma va, davvero non ci posso credere che qualcuno utilizzi quelle robe piene di buchi !
  • Se volete vi do un esempio... L'activexviewer si usa anche per la visualizzazione di report con crystal report minore o uguale a 8.5. Basta fare una semplice ricerca su google activexviewer.cab su google...
    non+autenticato

  • > ma va, davvero non ci posso credere che
    > qualcuno utilizzi quelle robe piene di buchi
    > !

    ma che cazzate
    activex e' una tecnologia
    i buchi casomai stanno nelle singole implementazioni
    e mi risulta che per il plugin flash, l'implementazione piu' performante sia proprio quella activex
    come molti altri plugin
    gli activex non sono altro che oggetti com
    come dire che CORBA e' bucato
    non+autenticato

  • Il real player e' pacchettizzato come activex, il player flash pure, quando embeddi un pdf idem, andiamo avanti?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Il real player e' pacchettizzato come
    > activex, il player flash pure, quando
    > embeddi un pdf idem, andiamo avanti?

    il pericolo in realta' e' molto maggiore.......
    questi signori potrebbero anche chiedere il brevetto su altre tecnologie che si comportano come gli activex all'interno del browser....ad esempio un applet java o i plugin di netscape....
    se riescono nel loro intento potrebbero continuare con altre aziende mettendo in pericolo molti degli sviluppi fatti fino ad oggi.

    gpl
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)