Mauro Vecchio

USA, FTC contro le app anti-acne

Lo sfregamento dell'iPhone sul viso non cura le malattia della pelle. Obbligo di rimborso nei confronti di 15mila utenti

Roma - A muoversi sono stati i vertici della Federal Trade Commission (FTC) statunitense, in quello che è di fatto un curioso precedente nel mercato mobile legato alla salute. Le società di sviluppo DermApps e Acne Pwner sono state obbligate a risarcire diverse migliaia di utenti che si erano rivolti alla stessa FTC in seguito al download di due applicazioni da App Store.

Le app AcnePwner e AcneApp - 99 centesimi di dollaro il prezzo della prima, circa 2 dollari quello della seconda - avevano infatti promesso agli utenti della Mela la concreta possibilità di curare l'acne attraverso lo sfregamento sulla pelle del proprio iPhone. Un rimedio piuttosto bizzarro, pubblicizzato dalle due società con il supporto di uno studio pubblicato dal British Journal of Dermatology.

AcnePwner e AcneApp avevano dunque sottolineato come il trattamento a base di laser blu e rossi fosse un autentico toccasana contro le problematiche della pelle. Senza menzionare un dettaglio fondamentale: lo studio del British Journal of Dermatology consiglia l'abbinamento di creme e unguenti per una cura corretta dell'acne. Pubblicità ingannevole da parte delle due società, almeno secondo gli inviperiti utenti di iTunes.
Un totale di 14.300 utenti aveva scaricato le due applicazioni nella speranza di miracolosi risultati. FTC ha ora obbligato DermApps e Acne Pwner a risarcire i downloader delle due app, versando un totale di circa 16mila dollari. Apple ha successivamente rimosso AcnePwner e AcneApp dal suo store. Le due aziende non potranno promuovere ulteriormente i loro curiosi prodotti mobile.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • PIUn software come dermatologoUna società hi-tech californiana ha introdotto sul mercato un sistema di diagnosi digitale particolarmente utile per la prevenzione dei tumori cutanei e la verifica dello stato di salute della pelle
43 Commenti alla Notizia USA, FTC contro le app anti-acne
Ordina
  • per circonvenzione di incapaci
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ego
    > per circonvenzione di incapaci
    bravo, cosi falliscono due mesi dopo. Da chi credi sia composto il bacino di clienti? Bravo, da in capaci, hai indovinato.
    non+autenticato
  • ... e questo è il motivo per cui la piattaforma apple è la preferita dagli sviluppatori di queste applicazioni: ci sono un mucchio di clienti cretini.

    Clienti talmente cretini che non hanno nemmeno capito che, se anche per qualche misterioso motivo strofinare l'iphone sulla pelle avesse qualche effetto, l'avrebbe avuto anche senza app; quindi... cretini due volte.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > ... e questo è il motivo per cui la piattaforma
    > apple è la preferita dagli sviluppatori di queste
    > applicazioni: ci sono un mucchio di clienti
    > cretini.
    >
    > Clienti talmente cretini che non hanno nemmeno
    > capito che, se anche per qualche misterioso
    > motivo strofinare l'iphone sulla pelle avesse
    > qualche effetto, l'avrebbe avuto anche senza app;
    > quindi... cretini due
    > volte.


    EVVAI, QUOTO AL 100%Occhiolino
    non+autenticato
  • invece son adulti quelli che credono all'oroscopo e si fa fregare soldi dai maghi, maghetti, wanna marchi, rimedi strani contro il cancro, pillole per dimagrire chi più ne ha più ne metta!
    non+autenticato
  • Io ci andrei giù molto più leggero quando parli di "rimedi strani contro il cancro". Un conto è credere di avere il malocchio (e cazzate varie), e farsi spennare dalla fattucchiera di turno, e un conto è avere una malattia che la medicina "tradizionale" non sa curare. Io personalmente sono contrario all'impiego di quei "rimedi strani", come li chiami tu (perché se non è provato che funzionano, sono inutili o addirittura dannosi), ma non mi sentirei di dire "sei un idiota" in faccia a qualcuno che cerca altrove una speranza per sopravvivere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tzi
    > Io ci andrei giù molto più leggero quando parli
    > di "rimedi strani contro il cancro". Un conto è
    > credere di avere il malocchio (e cazzate varie),
    > e farsi spennare dalla fattucchiera di turno, e
    > un conto è avere una malattia che la medicina
    > "tradizionale" non sa curare. Io personalmente
    > sono contrario all'impiego di quei "rimedi
    > strani", come li chiami tu (perché se non è
    > provato che funzionano, sono inutili o
    > addirittura dannosi), ma non mi sentirei di dire
    > "sei un idiota" in faccia a qualcuno che cerca
    > altrove una speranza per
    > sopravvivere.

    sai, non è solo il fatto di cercare una speranza per sopravvivere (a parte che è inutile prendersi in giro, comunque questo è un altro discorso), il fatto è che continuare a credere a queste cose genera anche danni. E' di pochi mesi fa il caso della ragazza 17enne morta di diabete in due settimane perché i genitori, convinti da una santona, le avevano sospeso l'insulina. E dire che non era a rischio vita, avrebbe vissuto una vita sicuramente non facile come per gli altri diabetici, ma certo non sarebbe morta nel giro di due settimane.
    Oppure c'è quel matto (non ricordo il nome, ma è il padre del ragazzo ucciso da vittorio emanuele quando era giovane, se cerchi su google lo trovi) che sostiene che il cancro è solo una disposizione mentale e ci sono persone che interrompono le terapie convenzionali per affidarsi a gente di questo tipo. C'è anche un'associazione, in Italia, che è stata sepolta di denunce, perché promuove il suo "metodo" (che consiste in pratica nel non curarsi) e non solo, si fa anche dare dei bei soldi.
    Tutta 'sta gente qua dovrebbe marcire in galera perché sfrutta la credulità popolare o la disperazione della gente per arricchirsi, e non gliene importa niente se magari ti saresti salvato o se ti hanno accorciato l'aspettativa di vita. La speranza o il discorso sulle medicine tradizionali/alternative, qui, c'entrano poco.
    E, anche se in maniera infinitamente minore, quell'app faceva la stessa cosa, perciò è giusto che vengano puniti per aver fatto, a tutti gli effetti, una truffa. La multa è anche poco secondo me.
    non+autenticato
  • - Scritto da: il signor rossi
    > - Scritto da: Tzi
    > > Io ci andrei giù molto più leggero quando
    > parli
    > > di "rimedi strani contro il cancro". Un
    > conto
    > è
    > > credere di avere il malocchio (e cazzate
    > varie),
    > > e farsi spennare dalla fattucchiera di
    > turno,
    > e
    > > un conto è avere una malattia che la medicina
    > > "tradizionale" non sa curare. Io
    > personalmente
    > > sono contrario all'impiego di quei "rimedi
    > > strani", come li chiami tu (perché se non è
    > > provato che funzionano, sono inutili o
    > > addirittura dannosi), ma non mi sentirei di
    > dire
    > > "sei un idiota" in faccia a qualcuno che
    > cerca
    > > altrove una speranza per
    > > sopravvivere.
    >
    > sai, non è solo il fatto di cercare una speranza
    > per sopravvivere (a parte che è inutile prendersi
    > in giro, comunque questo è un altro discorso), il
    > fatto è che continuare a credere a queste cose
    > genera anche danni. E' di pochi mesi fa il caso
    > della ragazza 17enne morta di diabete in due
    > settimane perché i genitori, convinti da una
    > santona, le avevano sospeso l'insulina. E dire
    > che non era a rischio vita, avrebbe vissuto una
    > vita sicuramente non facile come per gli altri
    > diabetici, ma certo non sarebbe morta nel giro di
    > due
    > settimane.
    > Oppure c'è quel matto (non ricordo il nome, ma è
    > il padre del ragazzo ucciso da vittorio emanuele
    > quando era giovane, se cerchi su google lo trovi)
    > che sostiene che il cancro è solo una
    > disposizione mentale e ci sono persone che
    > interrompono le terapie convenzionali per
    > affidarsi a gente di questo tipo. C'è anche
    > un'associazione, in Italia, che è stata sepolta
    > di denunce, perché promuove il suo "metodo" (che
    > consiste in pratica nel non curarsi) e non solo,
    > si fa anche dare dei bei
    > soldi.
    Per questi basta la selezione naturaleA bocca aperta
    non+autenticato
  • Tu non immagini nemmeno quello a cui ti può portare la disperazione. Di fronte a certi drammi personali la razionalità viene meno e sei disposto ad aggrapparti a qualunque cosa ti dia un barlume di speranza, ti auguro di non dover mai trovarti nella situazione di confermare le mie parole.
    Per quei casi, e solo in quei casi, io proporrei di riabilitare il vecchio uso di pece bollente e penne per i ciarlatani e gli imbonitori.

    Questo, ovviamente, non include i coglioni (il termine è più che adeguato) che si fanno fregare soldi credendo genuinamente a malocchio, maledizioni, fantasmi, iatture e quant'altro. Sembra assurdo pensare che al giorno d'oggi ci sia ancora una tale ignoranza...
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno
    > Tu non immagini nemmeno quello a cui ti può
    > portare la disperazione. Di fronte a certi drammi
    > personali la razionalità viene meno e sei
    > disposto ad aggrapparti a qualunque cosa ti dia
    > un barlume di speranza, ti auguro di non dover
    > mai trovarti nella situazione di confermare le
    > mie
    > parole.
    > Per quei casi, e solo in quei casi, io proporrei
    > di riabilitare il vecchio uso di pece bollente e
    > penne per i ciarlatani e gli
    > imbonitori.

    Un tempo, per questa gente, c'era il rogo.
    non+autenticato
  • Ricordate: la superstizione porta sfiga a chi ci crede!A bocca aperta
    non+autenticato
  • > Questo, ovviamente, non include i coglioni (il
    > termine è più che adeguato) che si fanno fregare
    > soldi credendo genuinamente a malocchio,
    > maledizioni, fantasmi, iatture e quant'altro.
    > Sembra assurdo pensare che al giorno d'oggi ci
    > sia ancora una tale
    > ignoranza...

    non solo c'e' tale ignoranza, ma pure di piu'!
    Per fortuna con questa app anti-ingoranza si potra risolvere la cosa, solo 9.99$.....
    Cosa fa' l'app? stampa a video la frase "non essere ignorante". Ti chiederai: "tutto qui"? si, ma "it's magic", e il fesso compra ahahaha
    non+autenticato
  • MA non doveva esserci mamma Apple a proteggere i suoi "pargoli" da truffe e fuffe CONTROLLANDO le app da pubblicare su iTunes??

    Ma a loro che frega?!?!? Hanno il loro bel 30%, che su 15994 fa un signor 4798 $...
    Come si diceva una volta? A si, "corresponsabilità in truffa, aggravata da manifesta incapacità di intendere e volere della vittima"!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marco
    > MA non doveva esserci mamma Apple a proteggere i
    > suoi "pargoli" da truffe e fuffe CONTROLLANDO le
    > app da pubblicare su
    > iTunes??
    >
    > Ma a loro che frega?!?!? Hanno il loro bel 30%,
    > che su 15994 fa un signor 4798
    > $...
    > Come si diceva una volta? A si,
    > "corresponsabilità in truffa, aggravata da
    > manifesta incapacità di intendere e volere della
    > vittima"!

    Se aggiungessimo che la vittima e' pure un minore, questo potrebbe costituire una aggravante?
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Marco
    > > MA non doveva esserci mamma Apple a
    > proteggere
    > i
    > > suoi "pargoli" da truffe e fuffe
    > CONTROLLANDO
    > le
    > > app da pubblicare su
    > > iTunes??
    > >
    > > Ma a loro che frega?!?!? Hanno il loro bel
    > 30%,
    > > che su 15994 fa un signor 4798
    > > $...
    > > Come si diceva una volta? A si,
    > > "corresponsabilità in truffa, aggravata da
    > > manifesta incapacità di intendere e volere
    > della
    > > vittima"!
    >
    > Se aggiungessimo che la vittima e' pure un
    > minore, questo potrebbe costituire una
    > aggravante?

    Io davo il peso dell'aggravante sulla acclarata sospensione del senso di incredulità da parte degli utenti Apple; certo, se si considera che le app erano rivolte ad un pubblico di adolescenti, in piena tempesta ormonale (letteralmente...), con tutto quello che ne consegue per le loro dinamiche di gruppo (accettazione di se stessi, appartenenza al gruppo, et cetera)... la situazione vira sempre piu' verso il nauseante!
    non+autenticato
  • Aggravante verso i genitori che non si curano dei figli, si'.

    E comunque, se il senso critico di questi ragazzi e' inesistente, se non sono in grado di comprendere prima di agire, se hanno infine bisogno di una tutela parentale - genitori o Stato che sia - sicuramente risarcirli e' errato!

    Hanno sbagliato, vanno puniti e un mancato risarcimento e' sicuramente una buona punizione (anche perche' si tratta di piccole cifre). Chi ha perpetrato e realizzato la truffa deve invece rendere il maltolto e pagare una penale, da destinarsi a opere di pubblica utilita'.

    In questo modo sia chi truffa e/o e' complice nella truffa, sia il truffato vengono puniti e il ricavato "monetario" viene utilizzato per migliorare la vita della comunita' (truffaldini e stolti inclusi).
  • - Scritto da: Atropa_MI

    > In questo modo sia chi truffa e/o e' complice
    > nella truffa, sia il truffato vengono puniti e il
    > ricavato "monetario" viene utilizzato per
    > migliorare la vita della comunita' (truffaldini e
    > stolti
    > inclusi).

    Pienamente concorde!
    La famosa legge del "finche' non ci sbatti il muso non impari...", che i nostri genitori hannousato con noi e che noi, colpevolmente, non stiamo usando con i nostri figli.
    non+autenticato
  • Mettere il naso nel telefono dei figli adolescenti?
    Fai prima a tenerli in cattività fino alla maggiore età.

    I vostri genitori al max non potevano sapere quello che combinavate fuori casa, ma comunque potevano vedervi in giro o sentire che eravate in giro assieme a persone poco raccomandabili e così via, per i genitori odierni è tutto molto più difficile, vedono solo i figli che cliccano e diteggiano.

    Comunque se ha superato il controllo prima di finire su itunes vuol dire che non permette di vedere sotto i vestiti...Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: zizzo
    > I vostri genitori al max non potevano sapere
    > quello che combinavate fuori casa, ma comunque
    > potevano vedervi in giro o sentire che eravate in
    > giro assieme a persone poco raccomandabili e così
    > via, per i genitori odierni è tutto molto più
    > difficile, vedono solo i figli che cliccano e
    > diteggiano.
    Si, certo, ma se sanno come tirano fuori il file gps di TUTTI i tuoi spostamenti...
    non+autenticato
  • - Scritto da: zizzo
    > Mettere il naso nel telefono dei figli
    > adolescenti?
    > Fai prima a tenerli in cattività fino alla
    > maggiore
    > età.
    >
    > I vostri genitori al max non potevano sapere
    > quello che combinavate fuori casa, ma comunque
    > potevano vedervi in giro o sentire che eravate in
    > giro assieme a persone poco raccomandabili e così
    > via, per i genitori odierni è tutto molto più
    > difficile, vedono solo i figli che cliccano e
    > diteggiano.

    I genitori odierni aprono la pagina fessbuk del figlio e sanno in tempo reale dov'e', che cosa fa, che cosa pensa.
    E se non dovesse bastare, apple fornisce per una modica somma, la possibilita' di tracciare la posizione dell'ifogn del figlio, di accendere da remoto la videocamera e guardarlo.

    Il tutto con l'approvazione del MOIGE.
  • Bisogna vedere se gli danno l'amicizia e si lasciano controllare.

    Magari fanno i pxxxxi nel bagno della scuola per prendersi 2 telefoni (e non dico per scherzare... l'ho sentito dal nipote di un caro amico).

    Poca esperienza, ma neuroni freschi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marco
    > MA non doveva esserci mamma Apple a proteggere i
    > suoi "pargoli" da truffe e fuffe CONTROLLANDO le
    > app da pubblicare su
    > iTunes??

    Questo è l'aspetto più importante della questione: quelle app non avrebbero mai dovuto farcela a arrivare sull'appstore. Ma a quanto pare apple si preoccupa più che altro di rimuovere app che possano dare fastidio al suo business, non ai suoi utenti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: il signor rossi
    > - Scritto da: Marco
    > > MA non doveva esserci mamma Apple a
    > proteggere
    > i
    > > suoi "pargoli" da truffe e fuffe
    > CONTROLLANDO
    > le
    > > app da pubblicare su
    > > iTunes??
    >
    > Questo è l'aspetto più importante della
    > questione: quelle app non avrebbero mai dovuto
    > farcela a arrivare sull'appstore. Ma a quanto
    > pare apple si preoccupa più che altro di
    > rimuovere app che possano dare fastidio al suo
    > business, non ai suoi
    > utenti.

    Guarda caso, quella di Molleindustria sulla FoxConn l'hanno rimossa senza troppi complimenti.
    Izio01
    4608
  • Le stesse app sull'android market hanno venduto zero.
    Un caso?
  • Tra l'altro mi pare che se appoggi l'iPhone sulla faccia questo si scollega ... o no? IndiavolatoIndiavolato

    P.S.: battuta copiata da qui: http://news.techeye.net/mobile/the-iphone-cant-cur...)
  • - Scritto da: panda rossa
    > Le stesse app sull'android market hanno venduto
    > zero.
    > Un caso?

    Non credo proprio.
    Qualcuno disse che il caso non esiste ......Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > Le stesse app sull'android market hanno venduto
    > zero.
    > Un caso?

    Sull'Android Market la maggioranza delle app vende zero.
    ruppolo
    33146
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Le stesse app sull'android market hanno
    > venduto
    > > zero.
    > > Un caso?
    >
    > Sull'Android Market la maggioranza delle app
    > vende
    > zero.


    Hai ragione.
    L'uso del verbo "vendere" e' decisamente inopportuno quando si parla di android market.

    Diciamo allora "scaricate" e rettifichiamo il messaggio.

    Nonostante vi sia una app analoga anche sull'android market e totalmente gratuita, nessuno se l'e' cagata .
    Un caso?
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)