Roberto Pulito

IDF 2011: c'è un Atom nello smartphone Android

Intel inizia a lavorare con Google per il mobile, proponendo una variante del processore a basso consumo da utilizzare sui terminali Android

IDF 2011: c'è un Atom nello smartphone AndroidRoma - Il colosso di Santa Clara lancia la sua sfida all'architettura ARM durante l'edizione 2011 dell'Intel Developer Forum. Il CEO Paul Otellini ha invitato sul palco Andy Rubin per ufficializzare il chiacchierato gemellaggio con Android e mostrare il progetto di un form factor basato sul SoC Atom a basso consumo, compatibile con la piattaforma di Mountain View.

I due dirigenti hanno illustrato i piani di lavoro intrapresi per accelerare l'entrata in gioco di Intel nel settore degli smartphone. L'Android del futuro verrà ottimizzato per andare incontro anche alla tecnologia x86 mentre BigI si impegnerà per rendere i prossimi Atom realizzati a 32nm, nome in codice Medfield, ancora più mobile dei Moorestown.

"Sono entusiasta delle possibilità derivanti da questa collaborazione", ha commentato Otellini durante il keynote. "Questa mossa consentirà ai nostri clienti di introdurre sul mercato nuovi e straordinari prodotti ed esperienze utente che sfruttano il potenziale derivante dall'unione dell'architettura Intel con la piattaforma Android".

All'IDF 2011 si sono visti anche un paio di prototipi con Gingerbread a bordo. Un misterioso tablet Intel-Android con chip NFC integrato e uno smartphone finlandese di Aava Mobile, già utilizzato con il sistema MeeGo. Ci si aspetta di vedere i primi dispositivi basati su Medfield e OS Android dopo la prima metà del 2012.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaOtellini: a proposito di IntelIl CEO di Santa Clara parla di tablet, smartphone e netbook al meeting annuale con gli investitori. L'azienda punta ancora più forte sul mobile, e rinnova la sfida: sarà una maratona, non uno sprint
  • TecnologiaIntel, 4G e CPU per smartphoneSanta Clara presenta i nuovi prodotti per le comunicazioni mobile di nuova generazione (3G e 4G) accanto al nuovo sistema integrato (SoC) per smartphone. Nel primo caso la scommessa è già vinta, nel secondo è piena di incognite
76 Commenti alla Notizia IDF 2011: c'è un Atom nello smartphone Android
Ordina
  • Cosi se uno sviluppatore vuole usare parti scritte in C++ dovra compilare due versioni (una ARM e una x86)? Vabbe non e la fine del mondo ma non e nenache una gran cosa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tok
    > Cosi se uno sviluppatore vuole usare parti
    > scritte in C++ dovra compilare due versioni (una
    > ARM e una x86)? Vabbe non e la fine del mondo ma
    > non e nenache una gran
    > cosa.

    C++ per android?Perplesso
    non+autenticato
  • Beh ovvio che dovrai ricompilare.
    Ma alla fine, puoi sempre limitare l'uso di C++ e C alle aree cruciali che richiedono il massimo delle prestazioni e fare il resto in Java.
    Darwin
    5126
  • è la batteria! oggi le 1500mA e ci copri una giornata, figurati con cpu più potenti e veloci.
    è la batteria il vero collo di bottiglia degli smartphone (touch, android, wm ecc.): perchè se parliamo di dispositivo mobile allora devo portarmi dietro solo il telefono e non anche un caricabatteria se no perde la sua comodità!!
    non+autenticato
  • LINUX e sua la possibilita' di modificare a piacimento il software in base alle proprie esigenze ed hardware e' solo un paravento che nasconde una cronica incacapcita' nel garantire prestazioni.

    Una forma di baratto sconveniente tra portabilita', perfomance che ben si capisce da questo ritorno alla tanto cara piattaforma x86...hardware dove bene o male qualcosa riesce pur a girare in maniera decente!

    Android ritorna alle origini eprche' linux ha fallito!
    non+autenticato
  • Miiiiii che minchiate da troll ignorante...

    Prima di tutto Linux gira praticamente su qualsiasi CPU oggi esistente e fa funzionare egregiamente ciò che si basa su quella CPU (Router, AP, controllori vari ecc.) per cui Linux non ha fallito nulla, è onnipresente e ubiquo...

    Secondo, Intel si rivolge ad Android perché essendo basato su Linux, opensource e già di enorme diffusione, è l'unica alternativa per avere velocemente prodotti funzionanti e con un interfaccia nota e conosciuta per fare concorrenza ad ARM.
    Intel sicuramente non può chiedere a RIM, Nokia per Symbian e tanto meno a Apple per il porting dei loro sistemi su x86.

    Queste iniziative sono il segno che aziende come Intel hanno previsioni che non sono rosee per le CPU x86 perché non sono rosee per tutto il mondo dei PC, dato che ora gli apparecchi più diffusi per l'uso in rete sono tablet e smartphone, ed in futuro ancora di più.

    Semmai è la piattaforma x86 che sta in crisi o sente il fiato sul collo di ARM. E con x86 tutto ciò che ci gira sopra, Windows compreso.
    Linux? Lui lo prendi e lo ricompili su ogni CPU, non ha problemi di diffusione, è qui per restare e per prosperare.
    iRoby
    8804
  • Linux è incredibile. Gira ovunque, ma non ho mai capito una cosa. Perchè cavolo non si riesce ad ottimizzare i consumi sui portatili. E va sempre peggio, vedi kernel 3.0, quando invece in dispositivi mobili potenzialmente più complessi viene gestito tutto alla perfezione (vedi cellulari) Sarà anche un problema di moduli ma è incredibile che non si riesca risolvere almento per una parte di sistemi. Non dico tutti, ma una parte (mi riferisco soprattutto a sandy bridge, nuova ok, ma ormai dopo un anno qualcosa dovrebbe muoversi)
    non+autenticato
  • - Scritto da: lele
    > Linux è incredibile. Gira ovunque, ma non ho mai
    > capito una cosa. Perchè cavolo non si riesce ad
    > ottimizzare i consumi sui portatili. E va sempre
    > peggio, vedi kernel 3.0, quando invece in
    > dispositivi mobili potenzialmente più complessi
    > viene gestito tutto alla perfezione (vedi
    > cellulari) Sarà anche un problema di moduli ma è
    > incredibile che non si riesca risolvere almento
    > per una parte di sistemi. Non dico tutti, ma una
    > parte (mi riferisco soprattutto a sandy bridge,
    > nuova ok, ma ormai dopo un anno qualcosa dovrebbe
    > muoversi)

    Una sola parola: "soldi"
    Cellulari/smartphone/tablet sono la tecnologia sulla quale spingere per il prossimo futuro quindi è li dove vengono fatti investimenti anche nel settore risparmio enegetico ed ottimizzazione software.
    mura
    1720
  • Intanto stai parlando di Personal Computer portatili, laptop ed affini, tanto per intenderci.

    Quanti modelli di Acer, HP-Compaq, Toshiba, Lenovo, etc, etc conosci sui quali Linux è venduto PREINSTALLATO DAL PRODUTTORE?

    Ottimizzare i consumi richiede una conoscenza approfondita dell'hardware sul quale il software dovrà girare e scrivere librerie di interfaccia ("drivers") ottimizzatti per quell'Hardware. Farlo conoscendo le specifiche hardware solo per "reverse engineering" e spesso per "prova e riprova" sull'unico hardware che hai a disposizione, il laptop che ti sei comprato, non è la condizione ottimale per una intima ottimizzazione del software all'hardware.

    Dove linux è embedded su dispositivi hardware, e quindi è il produttore dell'hardware che si cura di ottimizzare linux per il suo prodotto, le cose vanno meglio.

    Se hai qualche anno e guardi il trend, l'ottimizzazione dei consumi in linux ha fatto passi da gigante. Ma senza il coinvolgimento dei produttori dell'hardware, oltre un certo limite diventa oggettivamente difficile andare.
    non+autenticato
  • Ma il fatto è che negli notebook stessi venduti con suse (HP) ci sono problemi di gestione del risparmio energetico. Il kernel 3 è peggiorato in questo senso. Probabilmente non si conosce l'hardware, questo è vero, ma è un controsenso capisci? Intel investe in Linux e i Sandy Bridge non hanno la performance di Lion (video + utilizzo gestione cpu) e l'assurdo è che questo è comunque Unix, quindi se ci riescono loro... Non penso abbiano in mano specifiche differenti. E comunque il sistema operativo più diffuso al mondo Fan Linux deve essere privilegiato dai costruttori.
    PS Utilizzo Linux dal 1999 e sono "tifoso" Linux.
    non+autenticato
  • - Scritto da: lele
    > .... ma è un controsenso
    > capisci? Intel investe in Linux e i Sandy Bridge
    > non hanno la performance di Lion (video +
    > utilizzo gestione cpu) e l'assurdo è che questo è
    > comunque Unix, quindi se ci riescono loro... Non
    > penso abbiano in mano specifiche differenti.

    "Unix" sono solo delle API di medio/basso livello.
    I kernel e sistemi grafici di Linux e OS X sono completamente differenti.
    Poi Apple utilizza poca varietà di hardware e quindi si può perdere il lusso di ottimizzare di più.
    non+autenticato
  • > quindi si può perdere il lusso di ottimizzare di
    > più.

    PRENDERE il lusso
    non+autenticato
  • - Scritto da: lele
    > Linux è incredibile. Gira ovunque, ma non ho mai
    > capito una cosa. Perchè cavolo non si riesce ad
    > ottimizzare i consumi sui portatili. E va sempre
    > peggio, vedi kernel 3.0, quando invece in
    > dispositivi mobili potenzialmente più complessi
    > viene gestito tutto alla perfezione (vedi
    > cellulari) Sarà anche un problema di moduli ma è
    > incredibile che non si riesca risolvere almento
    > per una parte di sistemi. Non dico tutti, ma una
    > parte (mi riferisco soprattutto a sandy bridge,
    > nuova ok, ma ormai dopo un anno qualcosa dovrebbe
    > muoversi)

    se hai le conoscenze tempo e pazienza riesci a raggiungere ottimi risultati modificandoti i moduli, col mio aspire 8730 dopo 3 anni che lo uso riesco ancora ad avere 4 ore di batteria usandolo come player e navigando, il problema è ottimizzare i moduli per ogni singolo portatile e fino a che i costruttori non rilasceranno specifiche non si potra fare
    non+autenticato
  • > > muoversi)
    >
    > se hai le conoscenze tempo e pazienza riesci a
    > raggiungere ottimi risultati modificandoti i
    > moduli, col mio aspire 8730 dopo 3 anni che lo
    > uso riesco ancora ad avere 4 ore di batteria
    > usandolo come player e navigando, il problema è
    > ottimizzare i moduli per ogni singolo portatile e
    > fino a che i costruttori non rilasceranno
    > specifiche non si potra
    > fare

    o fino a quando ci saranno programmatori scarsi a curare linux
    non+autenticato
  • - Scritto da: creol paol tazdol
    > > > muoversi)
    > >
    > > se hai le conoscenze tempo e pazienza riesci
    > a
    > > raggiungere ottimi risultati modificandoti i
    > > moduli, col mio aspire 8730 dopo 3 anni che
    > lo
    > > uso riesco ancora ad avere 4 ore di batteria
    > > usandolo come player e navigando, il
    > problema
    > è
    > > ottimizzare i moduli per ogni singolo
    > portatile
    > e
    > > fino a che i costruttori non rilasceranno
    > > specifiche non si potra
    > > fare
    >
    > o fino a quando ci saranno programmatori scarsi a
    > curare
    > linux

    lol se tu adesso hai potuto scrivere questa trollata è grazie a linux, per cui abbassa lo sguardo e di grazie
    non+autenticato
  • Sono anni che sto sostenendo la prossima fine di M$, altro che windows 8 il futuro è Linux... pardon Android!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Sono anni che sto sostenendo la prossima fine di
    > M$, altro che windows 8 il futuro è Linux...
    > pardon
    > Android!

    Sono anni che sostengo che ci sarà la fine del mondo, prima o poi avrò ragione.
    non+autenticato
  • E continuerai per degli anni ancora...tutti si evolvono, e che ti piaccia o meno anche Microsoft, e fino a quando la piattaforma di riferimento per i giochi sarà Windows, prevedo lunga vita per Microsoft
    non+autenticato
  • veramente la piattaforma di riferimento per i giochi sono le consolle
    non+autenticato
  • - Scritto da: eccololi
    > E continuerai per degli anni ancora...tutti si
    > evolvono, e che ti piaccia o meno anche
    > Microsoft, e fino a quando la piattaforma di
    > riferimento per i giochi sarà Windows, prevedo
    > lunga vita per
    > Microsoft

    La piattaforma giochi di riferimento non è più Windows da anni, da quando sono apparsi nel mercato PlayStation, Xbox, Wii e ora iOS.
    A parte quei 4 gatti, il resto del mondo gioca con i sistemi summenzionati.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: eccololi
    > > E continuerai per degli anni ancora...tutti
    > si
    > > evolvono, e che ti piaccia o meno anche
    > > Microsoft, e fino a quando la piattaforma di
    > > riferimento per i giochi sarà Windows,
    > prevedo
    > > lunga vita per
    > > Microsoft
    >
    > La piattaforma giochi di riferimento non è più
    > Windows da anni, da quando sono apparsi nel
    > mercato PlayStation, Xbox, Wii e ora
    > iOS.
    > A parte quei 4 gatti, il resto del mondo gioca
    > con i sistemi
    > summenzionati.

    MA
    CHE
    CAZZO
    STAI
    DICENDO
    ?

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • in parte ha ragione Ruppolo, non è più la piattaforma di riferimento dal punto di vista commerciale, lo è invece dal punto di vista tecnico.
    Ha torto (figurati se poteva avere ragione al 100%) nel dire che ci sono 4 gatti a giocare, è il suo solito modo di parlare senza conoscere
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > La piattaforma giochi di riferimento non è più
    > Windows da anni, da quando sono apparsi nel
    > mercato PlayStation, Xbox, Wii e ora
    > iOS.
    iOS? LOL

    > A parte quei 4 gatti, il resto del mondo gioca
    > con i sistemi
    > summenzionati.
    Certo...si sa che i videogiocatori appassionati comprano iPad. Rotola dal ridere
    Darwin
    5126
  • > A parte quei 4 gatti, il resto del mondo gioca
    > con i sistemi
    > summenzionati.

    O con i giochini in flash (in particolare quelli di facebook)
    non+autenticato
  • è una piattaforma android con una autonomia di 30 minuti Atom è la scelta giusta!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)