Roberto Pulito

Un assaggio di Firefox per tablet

Gli utenti Android possono giÓ testare la Nightly Build del browser Mozilla ottimizzato per i tablet. Commenti e suggerimenti sono ben accetti

Roma - Procedono i lavori in corso del browser Firefox ottimizzato per le tavolette con Android Honeycomb. Dopo aver pubblicato i primi menabò dell'interfaccia, i laboratori Mozilla rendono disponibile per il download la Nightly Build, versione preliminare tutta da testare.

Gli utenti interessati a contribuire alla causa possono quindi installare il software di navigazione mobile e postare le prime impressioni direttamente sul blog degli sviluppatori. La versione nel canale Nightly è ovviamente in continuo mutamento e tutt'altro che stabile.

Come segnalato in precedenza, questo nuovo "Fennec" propone un'interfaccia grafica profondamente rivista per sfruttare interamente i display dei tablet. Un compromesso ottimizzato tra il layout della versione per computer e quella smartphone.
La navigazione a schede, utile per aprire più pagine nella stessa finestra, è nuovamente protagonista. In modalità landscape le famose tab vengono visualizzate miniaturizzate sul lato sinistro dello schermo, mentre in modalità portrait finiscono dritte in un menù apposito, sulla parte superiore del display.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaFirefox sorride ai tabletMozilla lavora ad una versione del browser ottimizzata per le tavolette con Android Honeycomb. Pubblicati i primi menab˛ dell'interfaccia
  • TecnologiaFirefox 4, anche mobileMozilla rilascia la versione finale del nuovo browser anche per Android e Maemo. Per il momento restano all'asciutto i dispositivi con chip ARMv6 e i fan di Flash
12 Commenti alla Notizia Un assaggio di Firefox per tablet
Ordina
  • Ecco... il fatto che non possa essere reso disponibile per iOS mi fa inca%%are un po'.

    Mi pare strano che M$ sia stata (giustamente) obbligata a mettere lil ballot screen e a Apple non venga imposto di lasciare la possibilita' di installarsi un browser diverso da Safari...

    A.
  • Andava fatto quindici anni fa ormai. Ormai non ha più senso; l'avanzamento tecnologico (o meglio, l'avanzamento del marketing) sta trasformando i PC in elettrodomestici; cosa vuoi domani? Poter scegliere quale il produttore delle lame del tuo frullatore ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo codardo
    > Andava fatto quindici anni fa ormai. Ormai non ha
    > più senso; l'avanzamento tecnologico (o meglio,
    > l'avanzamento del marketing) sta trasformando i
    > PC in elettrodomestici; cosa vuoi domani? Poter
    > scegliere quale il produttore delle lame del tuo
    > frullatore
    > ?

    Esatto: voglio poter scegliere quali lame usare e trovare i ricambi per vent'anni. Chiedo troppo, come consumatore, o devo prostrarmi a sua eccellenza il marketing che sta uccidendo il pianeta?
    non+autenticato
  • - Scritto da: peri patetico

    > Esatto: voglio poter scegliere quali lame usare e
    > trovare i ricambi per vent'anni. Chiedo troppo,
    > come consumatore, o devo prostrarmi a sua
    > eccellenza il marketing che sta uccidendo il
    > pianeta?

    Accetteresti di comprare un frullatore senza lame, senza motore e senza bicchiere, visto che poi te li vai a scegliere altrove?

    Se poi non funziona, da chi vai a protestare?
    ruppolo
    33147
  • Se ci fosse uno standard di forma, dimensione e attacco delle lame del frullatore... francamente preferirei, potrei comprare le lame di ricambio da chiunque le faccia con lo stesso standardSorride

    Se la spina del frullatore non entra nella presa di corrente di casa mi incazzo, e stai ben certo che un colpevole lo trovo, uno dei due non ha rispettato lo standard (di come si fanno le prese e le spine).
  • E tu accetteresti che la tua bellissima automobile nuova funzioni solo con la benzina di una determinata compagnia petrolifera?

    Facciamo così: se hai la Fiat vai solo all'Eni, se hai l'Audi puoi utilizzare solo la Shell, se hai VW solo BP, Citroen solo Tamoil e via dicendo...

    Chissà, magari nel giro di pochi anni iSteve iJobs deciderà che i suoi iDevice possano essere ricaricati con la iCorrente elettrica della iEnel, e se sei cliente della MSEdison o della LinuxPV peggio per te...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pinco Pallino
    > Ecco... il fatto che non possa essere reso
    > disponibile per iOS mi fa inca%%are un
    > po'.
    >
    > Mi pare strano che M$ sia stata (giustamente)
    > obbligata a mettere lil ballot screen e a Apple
    > non venga imposto di lasciare la possibilita' di
    > installarsi un browser diverso da
    > Safari...
    >
    > A.

    Non è strano: prodotto Apple, software Apple.

    Quello che invece è strano è questo:
    Prodotto HP, software Microsoft;
    Prodotto Dell, software Microsoft;
    Prodotto Acer, software Microsoft;
    Prodotto Samsung, software Microsoft;
    Prodotto Lenovo, software Microsoft;
    Prodotto Packard Bell, software Microsoft;
    Prodotto Asus, software Microsoft;
    Prodotto Sony, software Microsoft;
    Prodotto Fujitsu, software Microsoft;

    Capirai a questo punto che Microsoft non ha alcun diritto di imporre qualcosa, nemmeno il sistema operativo stesso. Però lo ha fatto, lo fa e lo farà ancora.
    ruppolo
    33147
  • Beh no, in verita' prodotto mio e software che scelgo io.

    Non ne faccio un fatto ideologico ma meramente pratico: sta policy di Apple su iOS mi fa girare le balle non poco.

    Vorrei tanto sul mio iPhone poter usare Firefox, poter mettere un software che faccia blacklisting delle chiamate anonime e di alcuni stronzi che hanno il mio numero, cose cosi'... ma nada.

    L'unica opzione sarebbe un jailBreak ma come ho detto in altri thread se volessi un oggetto su cui smanettare avrei preso un Android.... invece voglio un oggetto che funzioni senza rompermi le balle.

    Ovvio nel "balance" complessivo preferisco comunque l'iPhone non craccato (again: telefona, legge la posta, vede l'agenda dell'ufficio, mi mostra le mappe, ... fa quelle 5-6 cose che mi servono davvero e non ho dovuto spenderci un neurone ne un minuto, i miei neuroni e i miei minuti hanno un valore molto alto per me); ma mentre per le cose che non posso avere per ragioni "markettare" (leggi Apple ha un interesse a fare si che non ci siano) capisco e dico "vabbe'..", per cose dove non vedo una ragione come FireFox o il software di blacklist... mi giranoSorride

    A.
  • Faber est suae quisque fortunae

    Comprando l'iPhone stai sostenendo la politica della Apple... non c'è niente di male, ma è inutile poi lagnarsi.

    Come gli italiani che ora si lamentano perché stanno svendendo i gioielli dello stato italiano allo stato cinese... beh, ce li siamo scelti noi questi governanti, quindi è tardi per lamentarsi adesso: ognuno si sceglie e si costruisce il proprio futuro.
    non+autenticato
  • Sbagli nella premessa...

    Io non ho guerre di religione da fare, ne in un senso ne nell'altro; il mio tempo vale di piu'.

    Il mio tempo vale anche di piu' di quello necessario a "giocare" con il palmare, sulla workstation unix autocostruita che ho sotto la scrivania mi modifico pezzi di kernel perche' fa parte del mio lavoro, sull'iPhone (come sul Mac che ho sopra alla scrivania) ci leggo le email, ci uso un browser e varie applicazioni ... e voglio perderci meno tempo possibile; in questo Apple mi da un buon servizio per il quale sono disposto a pagare (soldi e accettazione di qualche politica che non mi piace).

    Questo non sposta il fatto che io possa esprimere una opinine (negativa) su alcune policy di cui non capisco la ragione; i forum servono anche a questo (non solo a insutarsi a vicenda, a tramutare dei giudizi tecnici in giudizi di valore sull'interlocutore, eccetera).

    Poi se tu vuoi impegare tempo ed energia nella crociata contro la multinazionale cattiva di turno accomodati, io non ho il tempo ne di unirmi a te ne di fare l'avvocat difensore di Apple (ma non preoccuparti, trovi facilmente gli uni e gli altri qui'Sorride ).

    Ciao,

    A.
    non+autenticato
  • il software Microsoft lo puoi sempre togliere e metterci Linux.
    Con Apple non si può.
    il software Microsoft ti consente di installare *anche* Firefox.
    Con Apple non si può.

    La parola più idonea ai dispositivi Apple è sempre quella: CASTRATI!
    E non venirmi a parlare di Jailbreak...
    non+autenticato