Mauro Vecchio

Copyright, Mediaset vince su Yahoo! Italia

Il Tribunale di Milano accoglie le richieste del colosso lombardo e obbliga il portale in viola a rimuovere centinaia di video in violazione del diritto d'autore. Pena il pagamento di 250 euro per ciascun filmato rimasto online

Roma - "Il Tribunale di Milano ha accolto le richieste del Gruppo Mediaset e ha stabilito che la diffusione non autorizzata di video televisivi di Mediaset da parte della società Yahoo! Italia costituisce violazione del diritto di autore". Inizia così un breve comunicato apparso sul sito ufficiale di Mediaset, ad annunciare il nuovo risvolto della causa legale avviata nel novembre 2009 contro la divisione italiana del colosso di Sunnyvale.

Il Tribunale di Milano ha dunque vietato l'ulteriore diffusione online - in particolare tra i meandri del portale gestito da Yahoo! - dei video targati Mediaset, fissando una penale di 250 euro per ogni filmato non rimosso e per ciascun giorno di "ulteriore indebita permanenza". La causa proseguirà il prossimo 18 ottobre, con il giudice milanese pronto a stabilire l'entità del risarcimento in favore dell'azienda di Cologno Monzese.

"Questa decisione, ribadendo un fondamentale principio di diritto, costituisce un altro passo decisivo nella direzione della tutela di tutti gli editori che investono nella produzione di contenuti originali e negli autori che li generano - si può leggere nel comunicato di Mediaset - Ancora una volta è stata infatti stabilita la diretta responsabilità dei provider in caso di diffusione non autorizzata di contenuti protetti da copyright".
Come sopra, Yahoo! Italia era stata trascinata in aula da Mediaset agli inizi del novembre 2009, dopo un controllo a campione effettuato mesi prima sul portale gestito dalla società in viola. I tecnici di Mediaset avevano trovato un totale di 218 video caricati in violazione del copyright, per 21 ore complessive di programmazione.

La decisione del giudice milanese si allinea così a quella del Tribunale di Roma sul caso Mediaset vs YouTube, che vedeva coinvolti numerosi filmati della trasmissione televisiva Il Grande Fratello, e a quella del Tribunale di Milano sul caso Libero.it. Diverso avviso in terra spagnola, dove non era stato accolto il ricorso presentato da Telecinco ancora una volta contro il gigante di Mountain View.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàYouTube, Mediaset incornataUn giudice di Madrid scagiona il Tubo dalle accuse del broadcaster Telecinco. La controllata di Mediaset potrà ottenere la rimozione dei video illeciti solo dopo averli segnalati. Il Tubo rimane un semplice intermediario
  • AttualitàViacom e YouTube, sfida all'ultimo insultoIl carteggio tra il Tubo e Viacom scivola su toni accesi: fendenti verbali e ruvidi epiteti sono materiale per la corte che deve giudicare
98 Commenti alla Notizia Copyright, Mediaset vince su Yahoo! Italia
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)