Alfonso Maruccia

Mantello invisibile anti-magnetico

Ricercatori spagnoli creano un sistema in grado di "annullare" il campo magnetico di un oggetto nascosto al suo interno, rendendolo di fatto invisibile

Roma - Nel variegato bestiario di mantelli dell'invisibilità in via di ideazione e di sviluppo in tutte le parti del mondo, un nuovo approccio proveniente dalla Spagna descrive un sistema di mimetizzazione che prende di mira le interazioni tra campi magnetici - campi che possono essere totalmente nascosti all'esterno e all'interno del sistema.

Il mantello invisibile dei ricercatori iberici non nasconde un oggetto alla mera vista, ma lo rende piuttosto "anti-magnetico" nella misura in cui esso può essere celato all'interno del mantello e risultare trasparente alle interazioni magnetiche con l'esterno.

Alla base del mantello anti-magnetico ci sono ancora una volta svariati strati di metamateriali, strutture nano-ingegnerizzate capaci letteralmente di deviare il comportamento delle particelle energetiche elementari. Nel caso spagnolo, il sistema include uno strato più interno di materiale superconduttore e dieci altri strati esterni di metamateriali opportunamente progettati.
Le potenziali applicazioni del mantello anti-magnetico? I ricercatori della Universitat Autònoma de Barcelona ipotizzano un suo utilizzo nella chirurgia (esecuzioni di esami di risonanza magnetica nucleare su pazienti dotati di impianti interni sensibili ai campi magnetici) ma anche sui campi di battaglia (difesa di navi dalle mine magnetiche).

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
7 Commenti alla Notizia Mantello invisibile anti-magnetico
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)