Claudio Tamburrino

Google-ITA, via libera anche dai giudici

Approvati l'accordo e le condizioni imposte dal Dipartimento di Giustizia

Roma - L'acquisizione da 700 milioni di dollari che ha portato Google a lavorare nel settore delle prenotazioni online di voli è stata approvata anche da un tribunale federale.

Dopo il via libera ottenuto da ormai nove mesi dal Department of Justice (DoJ) e il lancio del primo prodotto basato su di esso, l'acquisizione da parte di Google della startup di Boston specializzata in servizi per la prenotazione di voli online ha ottenuto il via libera anche dal Giudice distrettuale Robert Wilkins che ha ratificato quanto stabilito dal Dipartimento di Giustizia come condizione del nulla osta: accesso ai dati ITA anche ai concorrenti attraverso accordi per la licenza del software dell'acquisita e possibilità di revisione delle sue pratiche commerciali da parte del Governo. (C.T.)
Notizie collegate
  • TecnologiaGoogle e il search dei cieliAnnunciata una nuova funzione per la ricerca di tutte le tratte aeree tra determinate localitÓ del Pianeta. Non si tratta per˛ di tecnologie acquisite con la startup di Boston ITA
  • AttualitàGoogle spicca il volo con ITAPer il momento solo negli Stati Uniti, Mountain View inizia ad integrare le tecnologie della startup acquisita per supportare i viaggiatori nella ricerca di biglietti aerei