Mauro Vecchio

Censimento online, questionario intasato

500mila collegamenti in poche ore. E il sistema informatico predisposto dall'Istat va in tilt. Telecom sta lavorando per potenziarlo. In molti criticano un questionario troppo lungo e poco funzionale

Censimento online, questionario intasatoRoma - Un trionfale comunicato stampa, ad annunciare la "sorprendente partecipazione" dei cittadini italiani alla compilazione online del questionario relativo al 15esimo Censimento della popolazione e delle abitazioni. Dalle prime ore di ieri mattina, sono stati registrati circa 500mila collegamenti contemporanei al sito predisposto dall'Istat.

"Il grande afflusso di utenti ha creato di conseguenza rallentamenti e difficoltà di accesso - si può leggere nello stesso comunicato diramato dall'ufficio stampa Censimento popolazione - Telecom, per conto di Istat, sta lavorando per aumentare la potenza del sistema installato". Un punto di vista che difficilmente collimerà con quello degli utenti, che da ore lamentano l'impossibilità di accedere al questionario.

Stando alle testimonianze circolate online, non si farebbe nemmeno in tempo a leggere la prima schermata di domande, subito dopo l'immissione di codice fiscale e della specifica password assegnata dall'Istat: il sistema è sovraccarico. Pare però che la scritta pagina richiesta non trovata non implichi l'annullamento della richiesta di compilazione del questionario.
In aggiunta, numerosi osservatori hanno puntato il dito contro un questionario troppo lungo, specie per chi ha un vasto nucleo familiare. L'eccessiva permanenza online dei singoli utenti andrebbe ovviamente ad intasare il già delicato sistema informatico predisposto dall'Istat. Inoltre, chi non ha ricevuto il modulo cartaceo non è attualmente in possesso della password per accedervi.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
199 Commenti alla Notizia Censimento online, questionario intasato
Ordina
  • Oggi mi sono recato all'ufficio postale di Castel Volturno prov.di Caserta.Per farmi consegnare la mia corrispondenza. Poichè sono tre mesi che non ricevo la posta. L'addeto ufficio postale mi ha detto:spiacente non abbiamo personale per rimpiazzare il vecchio postino andato in pensione;io gli risposto :il modulo de censimento? a questo vi deve arrivare solo ed esclusivamente per posta, questa e bella. On line non si riesce a compilarlo cosa posso fare? Ce qualcuno che puo aiutarm?
    non+autenticato
  • - Scritto da: santi andrea
    > http://www.dovatu.it/news/critiche-al-censimento-i

    Premetto che non lavoro in ISTAT. Trovo interessante notare come, tra le critiche presenti sul sito che hai linkato, siano evidenziati aspetti esattamente opposti a quelli emersi in questo forum... qualche esempio:

    1) un limite è (sarebbe) che " la sua impostazione è finalizzata essenzialmente all’aggiornamento dei registri anagrafici " mentre qua c'è gente che si domanda perché si chiedano ai cittadini dati già presenti in anagrafe, ovvero l'opposto...

    2) si lamentano del fatto che sia stata scelta la posta ("metodo complesso") per le consegne, ma il vecchio sistema che consisteva nel portare a mano da parte di rilevatori, oltre ad essere molto più costoso, era tutt'altro che esente da pecche: persone che non ricevano il censimento c'erano anche prima.

    3) la compilazione online può avvenire solo dopo la consegna del cartaceo: come fa la PA a sapere chi potrà e vorrà compilarlo su internet e chi no?

    4) si dice che il censimento è "limitato" nelle domande che pone e che si potevano chiedere notizie personali molto più dettagliate. Vero, imho. Ma poi c'è chi si lamenta anche che le domande sono troppe...

    5) preoccupazioni per il segreto statistico. Al punto precedente si voleva però che le informazioni richieste fossero molte di più: incongruenza?



    Tutto è certamente migliorabile e non sta a me difendere l'operato di tecnici e politici ma ogni tanto ho l'impressione che certe critiche siano dettate da ignoranza quando non meramente strumentali...
    non+autenticato
  • nessun problema. compilato alle ore 15 . veloce e scorrevole anche se la mia famiglia è composta da 4 persone
    non+autenticato
  • è più semplice compilarlo on line.
    Col cartacelo l'errore è sempre in agguato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ff4
    > è più semplice compilarlo on line.
    > Col cartacelo l'errore è sempre in agguato.

    bene, lo farò al più prisquo!
    non+autenticato
  • mi e arrivato il censimento ma si ferma a 3 persone noi e da poco che siamo in 4 vorrei sapere se si fa on line c e anche il quarto foglio o devo andare in comune a farmi dare un altro foglio grazie
    non+autenticato
  • e perchè lo chiedi qui?
    non+autenticato
  • Puoi inserire senza problemi il quarto componente. Il numero dei componenti non è prefissato.

    ciao
    c
  • - Scritto da: enzo furlano
    > mi e arrivato il censimento ma si ferma a 3
    > persone noi e da poco che siamo in 4 vorrei
    > sapere se si fa on line c e anche il quarto
    > foglio o devo andare in comune a farmi dare un
    > altro foglio
    > grazie

    come mai non hai fatto questa domanda al bar?
    tanto la risposta è fatta con la stessa opportunità.

    chiama il fottuto numero verde
    non+autenticato
  • Ovviamente dopo una montagna di gente incazzata per motivi vari penso si sia persa la capacità di valutare la cosa nel suo insieme.

    Il censimento on line E'UN BENE!

    1) Si é capito che la gente é disposta a fare le cose On-Line e si spera che altre cose seguano la stessa strada.
    2) Finalmente si é cominciato a creare i pesupposti per smetterla di far girare carta inutile (per favore non ne voglio più!).
    3) Quello che ho scritto l'ho scritto io (cazzate comprese)e non posso dare la colpa ad una trascrizione che non conosce la mia pessima calligrafia.
    4) Quello che ho fatto é già lì, e non fra tre mesi
    5) Più roba é on line meno lo stato spenderà in futuro (basta un flag per dire, vuoi che ti mandiamo la carta la prossima volta?).

    ma le disfunzioni? ....

    1) Nessun sistema appena avviato parte senza disfunzioni, l'importante é imparare dagli errori.
    2) Si é capito che per buone idee ci vogliono buoni fornitori quindi mandate a casa chi ha sbagliato!!!!
    3) Ti é andata male? Peccato continua con il cartaceo, avresti dovuto farlo ugualmente ...
    4) Qualcuno oggi ha capito che il questionario non va fatto il primo giorno di attivazione del servizio!
    5) Qualcuno magari capirà che bastava all'ingresso dire 'dato che hai il cognome che comincia da XY il questionario puoi venire a compilarlo dal giorno X'.
    E i problemi di carico erano risolti.

    Coraggio ... la prossima volta andrà meglio ...
  • - Scritto da: paoloholzl
    > Ovviamente dopo una montagna di gente incazzata
    > per motivi vari penso si sia persa la capacità di
    > valutare la cosa nel suo
    > insieme.

    in effetti la gente si lamenta per cose specifiche, non per il censimento nel suo insieme.

    >
    > Il censimento on line E'UN BENE!
    >
    > 1) Si é capito che la gente é disposta a fare le
    > cose On-Line e si spera che altre cose seguano la
    > stessa
    > strada.

    cosa che dimostra che nessuno pensa sia un male.
    è un male che nel 2011 un sito governativo, con tutte le infrastrutture soggiacienti, non fosse adeguatamente pronto ad un impatto di una nazione entusiasta di PARTECIPARE volontariamente.


    > 2) Finalmente si é cominciato a creare i
    > pesupposti per smetterla di far girare carta
    > inutile (per favore non ne voglio
    > più!).

    a me la carta utile come questa piaceSorride
    ma hai ragioneOcchiolino
    quella che non mi piace è la pubblicità, tra l'altro patinata, non riciclata, con vernici pessime... che se la metti nella stufa ti intossichi... quella roba li.
    Ma il corrispondente si chiama SPAM !!Sorride

    > 3) Quello che ho scritto l'ho scritto io (cazzate
    > comprese)e non posso dare la colpa ad una
    > trascrizione che non conosce la mia pessima
    > calligrafia.

    Amen!!! questo risponde ai furbacchioni che avrebbero preferito un pdf da stampare, compilare, scansionare e rispedire...


    > 4) Quello che ho fatto é già lì, e non fra tre
    > mesi

    esatto, questo chiunque debba immettere dati a manina lo sa: se i dati li immette qualcun altro: sono solo da controllare, se serve, altrimenti sono già pronti!!!

    > 5) Più roba é on line meno lo stato spenderà in
    > futuro (basta un flag per dire, vuoi che ti
    > mandiamo la carta la prossima
    > volta?).

    estremamente d'accordo.
    ma se non funziona... più possibilità di comunicare (mail) e maggior quantità di risposte.


    > ma le disfunzioni? ....
    >
    > 1) Nessun sistema appena avviato parte senza
    > disfunzioni, l'importante é imparare dagli
    > errori.

    quello adeguatamente pianificato si
    anche se hai ragione che questo servirà, ciononostante non sarebbe giusto non vedere che il problema esiste e che c'erano anni per pianificare ancor meglio.

    > 2) Si é capito che per buone idee ci vogliono
    > buoni fornitori quindi mandate a casa chi ha
    > sbagliato!!!!

    e qui si ride forte tutti insiemeSorride

    > 3) Ti é andata male? Peccato continua con il
    > cartaceo, avresti dovuto farlo ugualmente
    > ...

    infatti visto l'andazzo molti hanno deciso di dedicare il tempo che avevano previsto proprio in questo modo. E questo risponde anche a chi dice che non dovevano mandare quello di carta.

    > 4) Qualcuno oggi ha capito che il questionario
    > non va fatto il primo giorno di attivazione del
    > servizio!

    questa in realtà non è che sia logica vera. Questo è adattarsi ad un problema, non la mancanza del problema.
    Come dire che qualcuno ha capito come curarsi il mal di testa... ma che qualcun altro gli ha fatto venire!

    > 5) Qualcuno magari capirà che bastava
    > all'ingresso dire 'dato che hai il cognome che
    > comincia da XY il questionario puoi venire a
    > compilarlo dal giorno
    > X'.
    > E i problemi di carico erano risolti.

    non erano risolti, anche questo è un workaround.
    stai dicendo: per risolvere i problemi di carico non carichiamo.
    E' vero che funziona, ma è come dire che un camion che dovrebbe portare 10 tonnellate è ben progettato se chi lo deve caricare ne carica 2.

    Non è proprio così, no?Occhiolino

    > Coraggio ... la prossima volta andrà meglio ...

    su questo concordo in piena fiducia anche io!
    non+autenticato
  • > è un male che nel 2011 un sito governativo, con
    > tutte le infrastrutture soggiacienti, non fosse
    > adeguatamente pronto ad un impatto di una nazione
    > entusiasta di PARTECIPARE
    > volontariamente.

    Probabilmente non pensavano fosse tanto entusiasta.
    Oppure, molto più probabile, non erano consapevoli del carico che avrebbero generato. (ora spero l'abbiano capito)

    > > 2) Si é capito che per buone idee ci vogliono
    > > buoni fornitori quindi mandate a casa chi ha
    > > sbagliato!!!!

    > e qui si ride forte tutti insiemeSorride
    Concordo, era una esortazione ... (parlavo di un ipotetico paese 'normale')

    > questo modo. E questo risponde anche a chi dice
    > che non dovevano mandare quello di
    > carta.
    Il backup quando non ci sarà quello di carta deve essere un centralino telefonico (sperando di non averne mai bisogno).

    > > 4) Qualcuno oggi ha capito che il
    > questionario
    > > non va fatto il primo giorno di attivazione
    > del
    > > servizio!
    >
    > questa in realtà non è che sia logica vera.
    > Questo è adattarsi ad un problema, non la
    > mancanza del
    > problema.
    Diciamo che é l'applicazione del 'principio di precauzione' che certamente non giustifica le disfunzioni.

    > Come dire che qualcuno ha capito come curarsi il
    > mal di testa... ma che qualcun altro gli ha fatto
    > venire!
    In quel momento il tuo problema é fartelo passare.

    > > 5) Qualcuno magari capirà che bastava
    > > all'ingresso dire 'dato che hai il cognome
    > che
    > > comincia da XY il questionario puoi venire a
    > > compilarlo dal giorno
    > > X'.
    > > E i problemi di carico erano risolti.
    >
    > non erano risolti, anche questo è un workaround.
    > stai dicendo: per risolvere i problemi di carico
    > non
    > carichiamo.
    > E' vero che funziona, ma è come dire che un
    > camion che dovrebbe portare 10 tonnellate è ben
    > progettato se chi lo deve caricare ne carica
    > 2.

    Non sono daccordo, se il Lunedì devi portare 100 tonnellate e il resto della settimana una sola trovare un sistema per ripartire il carico é una prassi corretta che oltretutto ti evita i costi e la gestione di un camion da 100 tonnellate che di norma viaggia vuoto.

    Ciao
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | Successiva
(pagina 1/9 - 43 discussioni)