Roberto Pulito

Ultrabook secondo Acer: Aspire S3

Prezzi a partire da 799 euro per l'ambizioso notebook slim che competerà con il MacBook Air. In Italia da metà ottobre

Roma - L'Aspire S3 proposto dalla Acer è uno dei primi Ultrabook ad arrivare sul mercato. Con il nome Ultrabook si intende una nuova generazione di laptop con caratteristiche tecniche al top in uno chassis di dimensioni ridotte: computer pensati per fronteggiare l'avanzata dei tablet e per rendere "popolare" il concept slim del MacBook Air.

Il portatile si presenta con un schermo "CineCrystal" a LED da 13,3 pollici (1366x768), è spesso 13 millimetri e pesa soltanto 1,33 chilogrammi. Lo chassis grigio scuro è realizzato con un misto tra alluminio e lega di magnesio. Sotto il display troviamo una tastiera chiclet (ad isola) e un touchpad perfettamente centrato.


Grazie all'Intel Core di seconda generazione il nuovo Aspire può allungare la vita della batteria fino a 7 ore e offrire funzioni pensate appositamente per la mobilità_ come l'Instant-On, che permette di riprendersi dallo stato di sospensione in meno di due secondi, o l'Instant Connect, per connettersi altrettanto velocemente a Internet.
La versione base include un dual core Intel Core i5, con 3 MB di memoria cache L2, 4 GB di RAM DDR3. Il sistema di storage è ibrido, con un hard disk da 320 GB per i dati e 20 GB di memoria NAND dedicata a Windows 7 Home Premium (64 bit). Completano il quadro uscita HDMI, doppia USB, webcam integrata da 1.3MP, lettore di flash card, WiFi e Bluetooth 4.0.

Entro fine anno Acer prevede di lanciare altri tre varianti più potenti e più capienti, con processore Intel Core i7 e unità SSD che arriveranno a 240GB. Al momento la vendita degli Aspire S3 è partita solo in India e Thailandia ma dalla metà di ottobre Acer commercializzerà questi prodotti anche in Italia. I prezzi spazieranno dai 799 euro del modello base ai 1.399 euro del modello più accessoriato.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaIntel spinge sugli Ultrabook Santa Clara investe altri 300 milioni nella ricerca e lo sviluppo degli ambiziosi notebook slim. Pensati per fronteggiare l'avanzata dei tablet e per rendere popolare il concept del MacBook Air
  • BusinessTablet contro netbookLe tavolette potrebbero conquistare il mercato portatile. Si avvicina la fine dei netbook? Gli analisti Nielsen provano a rispondere
41 Commenti alla Notizia Ultrabook secondo Acer: Aspire S3
Ordina
  • si per farci un cazzo! basta con questa storia che mac è un ottimo sistema operativo, sono un programmatore, un informatico, lavoro in un'azienda di informatica, mac è un sistema inferiore a windows , chi lo usa si fa le pugnette con la mela e si sente un figo perchè fa parte di chi usa mac, solo perche ha uno sfondo dei pulsantini più colorati
    non+autenticato
  • Il problema è che puoi fare un portatile bello e accessoriato, ma il successo di un computer apple è dovuto anche dal suo sistema operativo.
    Sgabbio
    26178
  • Onestamente non lo so. Se le altre case riuscissero a fare un display e un touchpad come quello dei macbook sinceramente il s.o. sarebbe anche passabile. Inoltre un po di concorrenza non può che fare bene al mercato.
    non+autenticato
  • windows ? Concorrenza ? Utopia.
    Sgabbio
    26178
  • windows 7 è un ottimo os, e sicuramente ha piu "app" di mac os x.
    Il grosso problema è il filesystem ntfs e la sua cronica frammentazione, ma con l'avvento degli ssd questo problema non esiste piu'...quindi...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciccio
    > windows 7 è un ottimo os, e sicuramente ha piu
    > "app" di mac os
    > x.
    > Il grosso problema è il filesystem ntfs e la sua
    > cronica frammentazione, ma con l'avvento degli
    > ssd questo problema non esiste
    > piu'...quindi...

    Non parlo della eventuali qualità di 7 (già il fatto che è distribuito con castrazioni spacciate per edizioni...), ma del fatto che su windows non c'è una vera concorrenza per i motivi che chi conosce la storia di microsoft sa bene.

    NTFS e un filesystem MERDOSO, senza offesa, ma se uno lo usa per lavorare in maniera pesante, deve deframmentare dopo 3 giorni minimo.

    SSD o meno.
    Sgabbio
    26178
  • gli ssd non hanno parti meccaniche...l'accesso ad un'area in posizione 1 o 1M non fa differenza. che sia frammentato o no il disco non cambia nulla...o defframmenti anche la memoria ram?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciccio
    > gli ssd non hanno parti meccaniche...l'accesso ad
    > un'area in posizione 1 o 1M non fa differenza.
    > che sia frammentato o no il disco non cambia
    > nulla...o defframmenti anche la memoria ram?

    Quindi siccome si va verso un'era in cui il meccanico non ha più l'importanza di prima la prendiamo come scusa per sfornare software scadente ?

    Permettimi, ma che bel futuro di merda ci attende.
    mura
    1708
  • - Scritto da: mura
    > - Scritto da: ciccio
    > > gli ssd non hanno parti
    > meccaniche...l'accesso
    > ad
    > > un'area in posizione 1 o 1M non fa
    > differenza.
    > > che sia frammentato o no il disco non cambia
    > > nulla...o defframmenti anche la memoria ram?
    >
    > Quindi siccome si va verso un'era in cui il
    > meccanico non ha più l'importanza di prima la
    > prendiamo come scusa per sfornare software
    > scadente
    > ?
    >
    > Permettimi, ma che bel futuro di merda ci attende.

    C'è però da dire che focalizzandosi su tecnologie nuove, non sono importanti le priorità delle vecchie. Sul fatto che NTFS è cacca però siamo tutti d'accordoA bocca aperta
    Shiba
    3867
  • sì certoSorride
    non+autenticato
  • non ho detto questo, solo è un "vantaggio" che nasconde un difetto intrinseco nel file system...che questo faccia schifo nessuno lo mette in dubbio.
    non+autenticato
  • Solo perchè gli ssd sono più veloci degli hd non hanno parti meccaniche, non vuol dire che la frammentazione esagerata degli ntfs non dia problemi enormi di accesso ai file.
    Altrimenti i software di deframentazione, non contemplerebbero gli ssd.
    Sgabbio
    26178