Claudio Tamburrino

Anonymous contro il pedoporno

Stavolta per gli hacktivisti non è il potere l'obiettivo da colpire, ma l'underground criminale online che si cela nelle darknet

Roma - Il gruppo di hacktivisti Anonymous ha dichiarato guerra a quello che definiscono "Dark Net": quella parte oscura della Rete, dove si nascondono anche pedofili per scambiare informazioni e immagini di abusi sui minori.



Gli hacktivisti avrebbero trovato tracce di questo circuito quando sono incappati su Hidden Wiki, servizio nascosto di Tor, in una pagina denominata "Hard Candy" e contenente, fra l'altro, una lista di siti dediti alla pedofilia.
In seguito a questa scoperta gli hacker hanno provveduto a seguire queste tracce e hanno trovato un minimo comun denominatore nel servizio di hosting comune Freedom Hosting.
Fra i primi obiettivi del gruppo vi è ora il forum chiamato Lolita City e, appunto, l'hosting Freedom Hosting: gli hacktivisti hanno promesso di costringere il sito offline, insieme agli oltre 100GB di materiale pedopornografico che gli hacker dicono contenga.

In quella che è stata chiamata "Operation Darknet" (OpDarkNet), uno dei membri del collettivo hacktivista, Arson, dice di aver puntato il forum già da tempo (cercando insomma di comprometterne l'attività dei server). Il gruppo, spiega Arson, avrebbe già mandato offline più di 40 siti impiegati per la condivisione di questo tipo di contenuti e avrebbe diffuso informazioni su oltre 1500 loro utenti. Secondo una fonte, gli Anonymous sarebbero riusciti ad ottenere anche le identità reali di alcuni di questi utenti, passate all'FBI per le indagini.

Ora gli Anonymous sono venuti allo scoperto con OpDarkNet essenzialmente per racimolare nuove risorse (in hacker e fondi, presumibilmente) per perseguire efficacemente la loro strategia e abbattere per sempre server, siti e forum che danno spazio alla pedopornografia.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
58 Commenti alla Notizia Anonymous contro il pedoporno
Ordina
  • Che la giustizia privata sia sempre sbagliata è un azzardo logistico.
    Nessuno può decidere a priori che la giustizia convenzionale sia l'unica vera giustizia, soprattutto quando i legislatori fanno di tutto per renderla inefficace.
    Per esempio quando e se faranno la legge che vieterà le intercettazioni, sono certo che ci saranno gruppi anonimi che le pubblicheranno lo stesso, perché la legge può dare delle regole, ma praticamente nessuno può impedirti del tutto di infrangerle.
    La vera giustizia non è una cosa "bell'e pronta" ma un prodotto della volontà popolare e del contesto civico.
    non+autenticato
  • Gli anonymous sono un gruppo di cyber terroristi che hanno fatto minacce di morte e altre cose illegali provate.
    Tanto e' vero che parecchi sono stati arrestati e stanno venendo investigati dall'FBI
    Ora che si mettano tutto all'improvviso a fare i buoni lo trovo alquanto strano e "incredibile".
    Do' il beneficio del dubbio sul fatto che anonimus e' composto da piu' persone e magari qualcuna e' pure intelligente.
    Personalmente conosceo un anonimus che e' coinvolta con la pornografia.
    Si chiama Mark Fisher...quindi
    non+autenticato
  • ...che i cattivi erano gli "Akerz"!

    E invece ora sgominano pedofili.
    Uffa, non ci capisco nulla! Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • Beh sì, dice anche che Berlusconi è vittima della magistratura, che il Governo funziona bene e che l'Italia è un gran bel Paese felice che vuol sapere come lessare le patate nella lavastoviglie. Un gran telegiornale insomma.
    non+autenticato
  • Buono o cattivo, tutto dipende solo da che parte sta chi decide.

    Se gli Anonymous sono scomodi allora sono cattivi. Se fanno qualcosa che condividi allora sono buoni.

    Anche i partigiani al tempo della guerra erano considerati dei cattivi (reazionari e terroristi) dai tedeschi. Ma visto che i tedeschi non hanno vinto la guerra oggi li consideriamo degli eroi.
    non+autenticato
  • Se fossi capace di fare quello che gli Anonymous sanno fare, e trovassi un sito in cui gli utenti si scambiano foto pedopornografiche non ci penserei due minuti, girerei tutti i nominativi che riesco a prendere alla polizia. Il fatto che poi i telegiornali "sbattano il mostro in prima pagina" è colpa principalmente di chi i telegiornali li guarda, primo perchè crede a tutte le cose che si dicono senza approfondirle, e secondo perchè quella voglia malata di violenza che tutti hanno vuole essere soddisfatta.
    Se la polizia sa il fatto suo, farà accurate indagini partendo dalle segnalazioni, e alla fine tirerà le somme. Violentare un bambino ( non illudiamoci che il solo scattargli una foto non gli provochi disagi o traumi, e non illudiamoci nemmeno che il pedofilo si fermi alle foto ) è una cosa orribile, uno tra i crimini più disumani che la natura malata dell'uomo possa arrivare a concepire.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Adaron
    > Se fossi capace di fare quello che gli Anonymous
    > sanno fare, e trovassi un sito in cui gli utenti
    > si scambiano foto pedopornografiche non ci
    > penserei due minuti, girerei tutti i nominativi
    > che riesco a prendere alla polizia.
    Hai provato a guardare in parrocchia?
    Stando alle cronache belghe parecchi si nascondono da quelle parti...A bocca aperta
    non+autenticato
  • Quello che non capisci è che non è possibile "raccogliere nominativi" senza
    1.inquinare le prove 2.sabotare un servizio legale (Tor e FH in questo caso) 3. commettere reati a tua volta come la violazione di sistema informatico 4. disturbare le operazioni di infiltrazione che l'interpol pratica da anni. Inoltre le prove che raccogli non hanno alcun valore in sede processuale e neanche possono essere utilizzate dagli investigatori a mo' di delazione. Perchè altrimenti io posso prendere il tuo ip (salvo proxy) da una email o una chat e segnalarti alla polizia postale. Indovina? Non succede niente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Adaron
    > Violentare un bambino ( non
    > illudiamoci che il solo scattargli una foto non
    > gli provochi disagi o traumi, e non illudiamoci
    > nemmeno che il pedofilo si fermi alle foto )

    Quindi chi gioca con gli FPS è una persona violenta e va rinchiusa, non illudiamoci che un giocatore di FPS si fermi ad ammazzare la gente nel mondo virtuale...
  • > Quindi chi gioca con gli FPS è una persona
    > violenta e va rinchiusa, non illudiamoci che un
    > giocatore di FPS si fermi ad ammazzare la gente
    > nel mondo
    > virtuale...

    Fatti un giro su TOR e dimmi se secondo te c'è un qualche limite alle attività pedofile perchè io dopo aver iniziato ho dovuto smettere dal disgusto, e ci sono forum come "Violent Desires" che NON HO il coraggio di visitare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e Cognome
    > > Quindi chi gioca con gli FPS è una persona
    > > violenta e va rinchiusa, non illudiamoci che un
    > > giocatore di FPS si fermi ad ammazzare la gente
    > > nel mondo
    > > virtuale...
    >
    > Fatti un giro su TOR e dimmi se secondo te c'è un
    > qualche limite alle attività pedofile

    Fatti un giro in qualche strada isolata di sera e dimmi se secondo te c'è un qualche limite allo spaccio di droga...
    Internet è come il mondo reale. Le anonet ancora di più. Ci sono le cose belle e ci sono le cose brutte. E ora non dire che le anonet non servono, è come avere un coltello, puoi usarlo per tagliare il pane o per assassinare qualcuno, ma il coltello di per sé non è né buono né cattivo, dipende dall'uso che se ne fa. Tuttavia questo non giustifica fare un reato per scovarne un altro: le stesse forze dell'ordine che hanno possibilità di agire sotto copertura in queste indagini devono comunque sottostare a dei limiti e a dei protocolli, per non invalidare l'indagine.

    > perchè io
    > dopo aver iniziato ho dovuto smettere dal
    > disgusto,

    E' la tua confessione, questa? Perché bada bene che la legge non discrimina se dopo aver visto certe foto ti sei eccitato o ti sei schifato, sei colpevole a prescindere.

    > e ci sono forum come "Violent Desires"
    > che NON HO il coraggio di visitare.

    Se non hai il coraggio tu, perché dovrei avercelo io?
  • Ma gli Anonymous non erano quelli che avevano inondato youtube di video porno chiamandoli biancaneve, raperonzolo etc???
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pino
    > Ma gli Anonymous non erano quelli che avevano
    > inondato youtube di video porno chiamandoli
    > biancaneve, raperonzolo etc???

    Tutti sono Anonimous, anche Tu.
    krane
    22544
  • - Scritto da: Pino
    > Ma gli Anonymous non erano quelli che avevano
    > inondato youtube di video porno chiamandoli
    > biancaneve, raperonzolo
    > etc???

    Ecco un altro che pensa che gli anonymous abbiano una sede centrale, un capo e che domineranno il mondo
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pino
    > Ma gli Anonymous non erano quelli che avevano
    > inondato youtube di video porno chiamandoli
    > biancaneve, raperonzolo
    > etc???

    Tra porno e pedo c'è una bella differenza...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)