Dinox PC

AMD Bulldozer: un test tra Windows 8, Linux e scheduling

C'Ŕ davvero spazio per un miglioramento delle prestazioni delle CPU AMD FX-Series? Oppure il produttore potrÓ appellarsi al solo fattore prezzo?

La pubblicazione dell'articolo sulle CPU AMD Bulldozer redatto in occasione della presentazione ufficiale delle stesse ha sollevato non poche perplessità e qualche polemica. Le nuove soluzioni dell'azienda di Sunnyvale sembrano avere delle potenzialità eccezionali sulla carta che restano però inespresse nell'utilizzo quotidiano. Solo in casi particolari i processori FX-Series mostrano i muscoli e riescono a battere i prodotti della famiglia Sandy Bridge della rivale Intel.

Per verificare in dettaglio tutti i possibili scenari di utilizzo, configurare sistemi di test e validare i risultati ottenuti da nuovi set di benchmark è necessario molto tempo. Il reviewer kit di Bulldozer ci è stato consegnato solo sei giorni prima dell'annuncio ufficiale e questo ha reso impossibile effettuare verifiche al di fuori di quelle standard.

Una delle domande più interessanti che ci siamo posti e, come noi anche molti altri, di fronte a questa nuova architettura è quella dell'efficienza del singolo modulo e/o del singolo core. Vista l'organizzazione ideata da AMD, che prevede una forte condivisione delle risorse fra i due core che fanno parte dello stesso modulo (tutti i dettagli sull'architettura Bulldozer li trovate nel nostro precedente articolo), vogliamo tentare di capire qual è il modo migliore di assegnare ad essa i thread. ╚ meglio assegnare due thread a due core di due moduli differenti oppure a due core dello stesso modulo?
A questo discorso si aggancia perfettamente quello dello scheduler di diversi sistemi operativi, come Windows 8 (seppure nella sua versione preliminare) o Linux. Una diversa politica di scheduling dei thread può dunque essere più efficiente nei confronti di Bulldozer?

Infine, frequenze di funzionamento superiori, per questa CPU, sono in grado di offrire un'effettiva scalabilità delle prestazioni?

Notizie collegate
37 Commenti alla Notizia AMD Bulldozer: un test tra Windows 8, Linux e scheduling
Ordina
  • oooo, interessantissimo!!!!

    (please notare il sarcasmoCon la lingua fuori )

    - Scritto da: Cobra Reale
    > Qui:
    >
    > http://www.hwupgrade.it/news/cpu/un-nuovo-record-d
    non+autenticato
  • - Scritto da: urrr...
    > oooo, interessantissimo!!!!
    >
    > (please notare il sarcasmoCon la lingua fuori )
    >
    > - Scritto da: Cobra Reale
    > > Qui:
    > >
    > >
    > http://www.hwupgrade.it/news/cpu/un-nuovo-record-d

    Vedo. infatti hai letto il messaggio e l'hai commentato Sorride
  • Gli scienziati del MIT avevano pubblicato un articolo sulla questione delle CPU multi-core, dimostrando che quando si supera un certo numero di core, la gestione del sistema diventa così complessa che le prestazioni, anziché aumentare, cominciano a calare.

    I test sono stati effettuati con Linux e il Pinguino si è comportato piuttosto bene: Research suggests that the free operating system Linux will keep up with the addition of more cores, or processing units, to computer chips. (La ricerca suggerisce che il sistema operativo libero Linux sarà in grado di tenere il passo con l'aggiunta di più core, o unità di elaborazione, ai chip per computer).

    http://web.mit.edu/newsoffice/2010/multicore-0930....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alvaro Vitali
    > Gli scienziati del MIT avevano pubblicato un
    > articolo sulla questione delle CPU multi-core,
    > dimostrando che quando si supera un certo numero
    > di core, la gestione del sistema diventa così
    > complessa che le prestazioni, anziché aumentare,
    > cominciano a
    > calare.
    >
    > I test sono stati effettuati con Linux e il
    > Pinguino si è comportato piuttosto bene:
    > Research suggests that the free
    > operating system Linux will keep up with the
    > addition of more cores, or processing units, to
    > computer chips.
    (La ricerca
    > suggerisce che il sistema operativo libero Linux
    > sarà in grado di tenere il passo con l'aggiunta
    > di più core, o unità di elaborazione, ai chip per
    > computer).
    >
    > http://web.mit.edu/newsoffice/2010/multicore-0930.

    Peccato nessuno pensi all'alternativa piu' ovvia: scrivere buon software per gestire 2-4 processori al posto di innalzare inutilmente il numero di core per tentare di compensare l'inefficenza di software scritto col culo, windows.
    non+autenticato
  • Ma d'altronde non c'era nemmeno bisogno di aspettare questo test per sapere che Linux scala ad altissimi livelli.

    Se viene scelto nella maggiorparte dei 500 supercomputer più veloci del mondo (piattaforme con migliaia di processori), proprio per la sua estrema scalabilità, ci sarà un motivo, no? A bocca aperta

    Sarebbe bello mettere a confronto Linux con Solaris per verificare chi scala meglio e in che situazione. Sono sicuro che sarebbe un gran bel confronto Sorride
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 09 novembre 2011 15.53
    -----------------------------------------------------------
    Darwin
    5126
  • 1░ linux schedula i "JOB-PROCESSI" non i thread (i thread in linux coincidono con i processi).

    2░ windows invece distingue tra i due.

    3░ esistono milioni di algoritmi di schedulazione dei processi e dei thread, sottolineo come l'ultime versione di linux usano un algoritmo di schedulazione della cpu differente dai sistemi UNIX / BSD (mentre mac os x non cambia da secoli infatti è più BSD-UNIX di linux XDDD!!! ), i processori AMD FX hanno un sistema di scheduling HW che non tutti gli os supportano e che molto spesso cozzano con l'architettura del OS stesso, quindi ecco perché tutti gli altri lasciano il compito all'OS mettendo a disposizioni comandi ASM speciali e basta....


    Quindi AMD ha inventato una cosa ipoteticamente potente e veloce però non praticabile con OS che supportano più architetture!
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno
    > 1° linux schedula i "JOB-PROCESSI" non i thread
    È il contrario. Linux schedula i thread, ma li tratta come se fossero processi.

    > (i thread in linux coincidono con i
    > processi).
    Questo è esatto.
    Ad ogni thread assegna un PID (soluzione anti POSIX che invece prevede una netta distinzione tra task e thread), come se fosse un processo (anche se non lo è).

    > 2° windows invece distingue tra i due.
    Su Windows non si fa distinzione.
    I thread vengano identificati come task, esattamente come su Linux

    > sottolineo come
    > l'ultime versione di linux usano un algoritmo di
    > schedulazione della cpu differente dai sistemi
    Beh stiamo parlando di poco più di 7 anni fa.
    Non sono proprio le ultime versioni...

    > UNIX / BSD (mentre mac os x non cambia da secoli
    > infatti è più BSD-UNIX di linux XDDD!!! ),
    Permettimi di puntualizzare.
    Mac OS X è più BSD UNIX di Linux semplicemente perchè Mac OS X È un BSD. Linux non è nè BSD, nè UNIX.
    Linux è un clone di Unix, non di BSD. È un clone della famiglia System V.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 08 novembre 2011 20.19
    -----------------------------------------------------------
    Darwin
    5126
  • osssignurrrrr quante porcate che hai scritto... Forse forse hai detto giusto solo una cosina....



    - Scritto da: uno
    > 1° linux schedula i "JOB-PROCESSI" non i thread
    > (i thread in linux coincidono con i
    > processi).
    >
    > 2° windows invece distingue tra i due.
    >
    > 3° esistono milioni di algoritmi di schedulazione
    > dei processi e dei thread, sottolineo come
    > l'ultime versione di linux usano un algoritmo di
    > schedulazione della cpu differente dai sistemi
    > UNIX / BSD (mentre mac os x non cambia da secoli
    > infatti è più BSD-UNIX di linux XDDD!!! ), i
    > processori AMD FX hanno un sistema di scheduling
    > HW che non tutti gli os supportano e che molto
    > spesso cozzano con l'architettura del OS stesso,
    > quindi ecco perché tutti gli altri lasciano il
    > compito all'OS mettendo a disposizioni comandi
    > ASM speciali e
    > basta....
    >
    >
    > Quindi AMD ha inventato una cosa ipoteticamente
    > potente e veloce però non praticabile con OS che
    > supportano più
    > architetture!
    non+autenticato
  • Con i Phenom, AMD ha fatto una mezza cappella corretta con la versione 2. La storia si ripete con Bulldozer, AMD era alla canna del gas e qualcosa doveva far uscire, pollo chi comprera'. Come ormai consuetudine, i produttori hardware e software considerano la clientela come dei beta-tester, gli rifilano il "pacco" (perche lo sanno che e' un pacco) e poi sistemano le cose nella versione successiva, come ha fatto anche NVIDIA ai tempi di FERMI, come ha fatto Microsoft con Millennium, come ha fatto apple con il 5-beta (chiamato 4S), etc etc etc.

    Non ha piu' senso fidelizzarsi ad un marchio: se fossi nella necessita' di un nuovo PC, comprerei Bulldozer solo se fosse fortemente competitivo sul fronte prezzo rispetto alla controparte INTEL.

    Ormai la strategia della clientela dovrebbe essere chiara: fottersene dell'hype, MAI comprare al day-1, occhi aperti e cervello acceso.

    PS: bell'articolo, sembrava di leggere tomshw.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > Con i Phenom, AMD ha fatto una mezza cappella
    > corretta con la versione 2. La storia si ripete
    > con Bulldozer, AMD era alla canna del gas e
    > qualcosa doveva far uscire, pollo chi comprera'.
    Concordo.
    Ed effettivamente mi dispiace per AMD.
    Il mio Athlon XP dopo 8 anni di onorato servizio, continua a fare il suo porco lavoro, senza nessun problema. Preferivo AMD a Intel perchè li reputavo molto più affidabili, però da questi benchmark, le prestazioni di Bulldozer lasciano un pò a desiderare.

    > Come ormai consuetudine, i produttori hardware e
    > software considerano la clientela come dei
    > beta-tester, gli rifilano il "pacco" (perche lo
    > sanno che e' un pacco) e poi sistemano le cose
    > nella versione successiva, come ha fatto anche
    > NVIDIA ai tempi di FERMI, come ha fatto Microsoft
    > con Millennium, come ha fatto apple con il 5-beta
    > (chiamato 4S), etc etc
    Questa purtroppo è una conseguenza dell'ignoranza dilagante...
    Loro lo sanno e ci mangiano sopra.

    > Non ha piu' senso fidelizzarsi ad un marchio: se
    > fossi nella necessita' di un nuovo PC, comprerei
    > Bulldozer solo se fosse fortemente competitivo
    > sul fronte prezzo rispetto alla controparte
    > INTEL.
    D'accordissimo.

    > Ormai la strategia della clientela dovrebbe
    > essere chiara: fottersene dell'hype, MAI comprare
    > al day-1, occhi aperti e cervello
    > acceso.
    Eh...ed è proprio questo il reale problema...

    > PS: bell'articolo, sembrava di leggere tomshw.
    Concordo.
    Ogni tanto anche PI sforna qualche bel pezzo.


    Ma sbaglio, o i migliori articoli che sto leggendo in questo periodo sono tutti di Dinox?
    Darwin
    5126
  • > Ma sbaglio, o i migliori articoli che sto
    > leggendo in questo periodo sono tutti di
    > Dinox?

    PI vegeta nella fascia medio bassa della qualita' ma dinoxpc la alza fino a "mediocre": gli ho detto piu' di una volta di passare a tomshw ma incomprensibilmente dice di trovarsi bene su PI. De gustibus. Possiamo solo sperare per lui che cambi idea velocemente appena si accorgera' della situazione.
    non+autenticato
  • C'è anche da notare il fatto che i soliti troll non si sono fatti vivi, a dimostrazione che non ci sono più i provocatori di una volta, che scatenavano flame sulla base di argomentazioni.
    Darwin
    5126
  • - Scritto da: attonito
    > > Ma sbaglio, o i migliori articoli che sto
    > > leggendo in questo periodo sono tutti di
    > > Dinox?
    >
    > PI vegeta nella fascia medio bassa della qualita'
    > ma dinoxpc la alza fino a "mediocre": gli ho
    > detto piu' di una volta di passare a tomshw ma
    > incomprensibilmente dice di trovarsi bene su PI.
    > De gustibus. Possiamo solo sperare per lui che
    > cambi idea velocemente appena si accorgera' della
    > situazione.

    ADESSO HO CAPITO!
    Se dinoxpc andasse su tomshw sarebbe "uno dei tanti", su PI invece, puo' essere il migliore. Come dice il proverbio, "meglio primo al Paese che secondo in Citta'". Geniaccio.
    non+autenticato
  • Io (noi) cerco di fare sempre del mio meglio indipendentemente da dove sono. E questa è l'unica cosa che mi interessaOcchiolino
  • - Scritto da: Dinox PC
    > Io (noi) cerco di fare sempre del mio meglio
    > indipendentemente da dove sono. E questa è
    > l'unica cosa che mi interessa
    >Occhiolino
    tuoi*? ma cosa seiete**, un collettivo borg?

    *tuoi=tu+voi
    *seiete=sei+siete
    non+autenticato
  • > > software considerano la clientela come dei
    > > beta-tester, gli rifilano il "pacco" (perche
    > lo
    > > sanno che e' un pacco) e poi sistemano le
    > cose
    > > nella versione successiva, come ha fatto
    > anche
    > > NVIDIA ai tempi di FERMI, come ha fatto
    > Microsoft
    > > con Millennium, come ha fatto apple con il
    > 5-beta
    > > (chiamato 4S), etc etc
    > Questa purtroppo è una conseguenza dell'ignoranza
    > dilagante...
    > Loro lo sanno e ci mangiano sopra.

    Purtroppo è sempre così, ma ormai ci sono abituato ed aspetto sempre le seconde-terze versioni di un prodotto, invece che prendere subito la novità. Aspetterai un pò, ma almeno rischi meno di buttare i tuoi soldi!
  • - Scritto da: attonito
    > come ha fatto Microsoft
    > con Millennium
    su questo punto non sono d'accordo.. Millennium è stato l'ultimo esemplare della famiglia 9x quindi aveva ben poco di beta tester, dato che quell'architettura poi è scomparsa
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > Con i Phenom, AMD ha fatto una mezza cappella
    > corretta con la versione 2.

    Si possono fare mille distinguo e diecimila commenti, ma questa tua frase riassume al 99% la situazione. La prima incarnazione del Bulldozer fa pena, ma risente di una situazione ben al di sotto della media per quanto riguarda progetto, supporto sistema operativo e processo tecnologico.

    Se riescono a riportare "in media" tutti e tre i punti, dovrebbe andare bene.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Paolo
    > - Scritto da: attonito
    > > Con i Phenom, AMD ha fatto una mezza cappella
    > > corretta con la versione 2.
    >
    > Si possono fare mille distinguo e diecimila
    > commenti, ma questa tua frase riassume al 99% la
    > situazione. La prima incarnazione del Bulldozer
    > fa pena, ma risente di una situazione ben al di
    > sotto della media per quanto riguarda progetto,
    > supporto sistema operativo e processo
    > tecnologico.
    >
    > Se riescono a riportare "in media" tutti e tre i
    > punti, dovrebbe andare bene.

    progetto: Un Ingegnere AMD di vecchia data da poco uscito dall'azienda ha rivelato che per accellerare l'approdo al mercato del chip, e' stata abbandonata la modalita' di disegno circuitale "a mano" e si sono affidati a tool automatici col risultato di avere un progetto non ottimizzato sovradimensionato di un 20% di transistor e di un -20% di prestazioni. O avevano il fiato sul collo e si puo- perdonare, o hanno intrapreso una strada di "meno cervello e piu' tool" e allora qui la vedo male per l'azienda nel suo complesso. se Bulldozer2 avra' MENO transistor e PIU' prestazioni allora ok, altrimenti.... la vedo male per AMD.

    processo tecnologico: non vedo perche non possano passare ai 28nm, ma la tecnologia non puo conpensare un progetto inefficente, lo puo- solo mascherare.

    supporto al sistema operativo: e' il software che si deve adattare all-hardware, non viceversa.
    non+autenticato
  • Complimenti Dinox PC. Un ottimo articolo.
    Hai riportato un'ottima analisi.

    Interessante il confronto a livello di scheduling tra Windows 7 e Windows 8, dove sembra che Microsoft si stia dando da fare per migliorare la gestione multicore (che già era migliorata tantissimo con Windows 7, rispetto a Vista e predecessori).

    Interessanti anche le prestazioni di Linux che, nonostante la sua vecchia versione (2.6.27) e soprattutto nonostante il suo vecchio scheduler, dimostra sempre tutta la sua qualità, in fatto di scalabilità.
    Sarebbe carino, IMHO, se si facesse anche un test su una versione maggiore o pari alla 2.6.38, che include un nuovo scheduler (CFS).

    Comunque, complimenti ancora. Sorride
    Darwin
    5126
  • +1 sull'ottimo articolo, capita sempre più di rado poter leggere con soddisfazione un articolo su PI (ahimé).

    Non sono molto d'accordo sul fatto che sia una CPU mediocre. Sulla carta l'architettura è buona, necessita di miglioramenti ma il margine di crescita c'è.
    Ad un prezzo di poco inferiore al Core-i5, FX-8150 si posiziona tra questo e il Core-i7 2600k: sarebbe da buttare?

    Non difendo a spada tratta AMD, ma se i software sono ottimizzati da far pena (compresi i driver AMD eh) non si può sparare solo sull'hardware.
    Ricordo un'affermazione di Carmack uscita qualche tempo fa in rete:
    "L'esponenziale aumento delle prestazioni hardware fa si che il software non venga ottimizzato, non ce n'è bisogno".

    E' una piaga che colpisce diversi settori; Android è un esempio, Windows un altro.

    Sarebbero da testare i nuovi Kernel Linux con scheduler CFS e BFS, per vedere se effettivamente si ha un aumento delle prestazioni. In fin dei conti i risultati con software fortemente parallelizzati sono notevoli.

    - Scritto da: Darwin
    > Complimenti Dinox PC. Un ottimo articolo.
    > Hai riportato un'ottima analisi.
    >
    > Interessante il confronto a livello di scheduling
    > tra Windows 7 e Windows 8, dove sembra che
    > Microsoft si stia dando da fare per migliorare la
    > gestione multicore (che già era migliorata
    > tantissimo con Windows 7, rispetto a Vista e
    > predecessori).
    >
    > Interessanti anche le prestazioni di Linux che,
    > nonostante la sua vecchia versione (2.6.27) e
    > soprattutto nonostante il suo vecchio scheduler,
    > dimostra sempre tutta la sua qualità, in fatto di
    > scalabilità.
    > Sarebbe carino, IMHO, se si facesse anche un test
    > su una versione maggiore o pari alla 2.6.38, che
    > include un nuovo scheduler
    > (CFS).
    >
    > Comunque, complimenti ancora. Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Matteo
    > Non sono molto d'accordo sul fatto che sia una
    > CPU mediocre. Sulla carta l'architettura è buona,
    > necessita di miglioramenti ma il margine di
    > crescita
    > c'è.
    No. Sulla carta non è mediocre, ma IMHO non ne vale la spesa.
    Una CPU del genere mi aspetterei che andasse a competere direttamente con i7, invece vedo che in molti test vince con i3 e i5...
    Certo c'è anche da considerare il fattore applicazioni, che non sfruttano in modo ottimale il multicore...

    > Ad un prezzo di poco inferiore al Core-i5,
    > FX-8150 si posiziona tra questo e il Core-i7
    > 2600k: sarebbe da
    > buttare?
    No, ma IMHO nemmeno da comprare.

    > Non difendo a spada tratta AMD, ma se i software
    > sono ottimizzati da far pena (compresi i driver
    > AMD eh) non si può sparare solo
    > sull'hardware.
    > Ricordo un'affermazione di Carmack uscita qualche
    > tempo fa in
    > rete:
    > "L'esponenziale aumento delle prestazioni
    > hardware fa si che il software non venga
    > ottimizzato, non ce n'è
    > bisogno".
    Ah su questo hai ragione da vendere.
    Lo dico da una vita che con la scusa degli hard disk più grandi e delle memorie a basso costo gli sviluppatori si sono dimenticati di una delle fondamenta dell'ingegneria del software: la qualità e l'ottimizzazione.

    > E' una piaga che colpisce diversi settori;
    > Android è un esempio, Windows un
    > altro.
    Verissimo.
    Diciamo che colpisce soprattutto il segmento commerciale, visto gli accordi con le hardware house.
    D'altronde se si ottimizzasse il software, nessuno comprerebbe più hardware moderno così spesso, no?

    > Sarebbero da testare i nuovi Kernel Linux con
    > scheduler CFS e BFS, per vedere se effettivamente
    > si ha un aumento delle prestazioni. In fin dei
    > conti i risultati con software fortemente
    > parallelizzati sono
    > notevoli.
    Infatti. È veramente un peccato che non sia stata analizzata questa situazione:
    sarebbe stato bello vedere, magari, una OpenSUSE 12.1 (versione in sviluppo) da confrontrare con la 11.1, alla stregua del confronto Windows 8-Windows 7.

    Comunque, considerando che era un articolo incentrato sulla CPU direi che ci può anche stare.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 08 novembre 2011 18.16
    -----------------------------------------------------------
    Darwin
    5126
  • - Scritto da: Darwin
    > - Scritto da: Matteo
    > > Sarebbero da testare i nuovi Kernel Linux con scheduler CFS e BFS, per vedere se effettivamente si ha un aumento delle prestazioni. In fin dei conti i risultati con software fortemente parallelizzati sono notevoli.
    > Infatti. È veramente un peccato che non sia stata analizzata questa situazione: sarebbe stato bello vedere, magari, una OpenSUSE 12.1 (versione in sviluppo)
    Ormai quasi pronta, l'ultima versione dovrebbe essere la RC2.

    > da confrontrare con la 11.1, alla stregua del confronto Windows 8-Windows 7.
    Beh no: per un confronto che mettesse Linux alla pari di Windows, invece che artificialmente in svantaggio, avrebbero dovuto usare openSUSE 11.4 e 12.1 (ultima stabile e prossima stabile).

    > Comunque, considerando che era un articolo incentrato sulla CPU direi che ci può anche stare.
    Considerando l'importanza del software e tutti i test teoricamente neutrali di quel tipo fatti, mi sembra un comportamento sbagliato.
  • - Scritto da: A Light In The Sky
    > Beh no: per un confronto che mettesse Linux alla
    > pari di Windows, invece che artificialmente in
    > svantaggio, avrebbero dovuto usare openSUSE 11.4
    > e 12.1 (ultima stabile e prossima
    > stabile).
    Credo che abbiano scelto la 11.1 perchè è della stessa annata di Windows 7 (anche se a fine 2009 uscì la 11.2 con kernel 2.6.31).
    Comunque sia fa piacere sapere che un kernel vecchiotto ha una gestione ottimale anche su CPU modernissime, mentre Windows ha dimostrato di saper scalare meglio solo con Windows 8.
    Questo dimostra (ovviamnte IMHO) che tutti coloro che dicono che Linux è spazzatura, non hanno la minima idea di come stiano davvero le cose.
    Darwin
    5126
  • Appunto, come ho scritto: "artificialmente in svantaggio". Potevano usare la 11.2, se l'anno di uscita avesse avuto importanza come la correttezza; in fondo, stanno testando addirittura una versione instabile di Windows pur di non ammettere la sua scarsa qualità, soprattutto rispetto a Linux, mentre dell'avversario usano una versione obsoleta e non più supportata. Inoltre su Linux hanno fatto pochi test e principalmente per singoli core, quando su questo sistema operativo quasi tutto è ottimizzato per i multicore. In tutto questo io vedo una pesante malafede.
    Per concludere, chi sostiene che Linux sia spazzatura sta trollando o dimostrando la sua ignoranza.
  • Degno della migliore trama di un film di fantapolitica. Eppure lo abbiamo scritto ma anche se non lo avessimo scritto è palese che non ci interessa in alcun modo paragonare Windows a Linux.

    L'articolo verte su Bulldozer o sui sistemi operativi?
  • - Scritto da: Dinox PC
    > Degno della migliore trama di un film di
    > fantapolitica. Eppure lo abbiamo scritto ma anche
    > se non lo avessimo scritto è palese che non ci
    > interessa in alcun modo paragonare Windows a
    > Linux.
    >
    >
    > L'articolo verte su Bulldozer o sui sistemi
    > operativi?
    la discussione su chi l'ha più lungo, è sempre in agguato...Occhiolino
    non+autenticato
  • Non mi piace polemizzare, ma mi sembra che tu sia troppo permaloso, forse per essere stato colto con le mani nel sacco: ho scritto la verità con tanto di riferimenti precisi, per cui non ritengo che sia "degno della migliore trama di un film di fantapolitica", come accusi. Ho commentato questa discussione invece che iniziarne una perché condividevo il giudizio sostanzialmente positivo di Darwin e volevo dare qualche consiglio per migliorare la parte negativa e quindi la qualità complessiva dell'articolo.
    L'espressione "pesante malafede" è facilmente fraintendibile, ma io ho avuto questa impressione a leggere la pagina su Linux; per la cronaca, ho letto l'intero articolo e suddividerne uno in più pagine indica chiaramente una forte intenzione commerciale, sommato ad una sola pagina su Linux contro tante sull'avversario (includendo pure una versione instabile e futura di Windows) da come risultato il giudizio espresso precedentemente.
    A proposito di "L'articolo verte su Bulldozer o sui sistemi operativi?", la risposta è ovviamente AMD Bulldozer e sistemi operativi, visto che la prova viene fatta avviando anche un sistema operativo. Il titolo dovrebbe spiegarlo bene: "AMD Bulldozer: un test tra Windows 8, Linux e scheduling". Aggiungo che nel titolo non è menzionato Windows 7, pur essendo nell'articolo e l'ultima versione stabile: un'altra coincidenza o una prova supportante la mia spiegazione?
  • Ma con le mani nel sacco di cosa????? Dici che non vuoi polemizzare e allora il tuo commento cos'é? Dici che hai messo riferimenti precisi e allora dimmi dove hai letto che sosteniamo "che Linux sia spazzatura".

    Se quando scriviamo un articolo dovessimo pensare a mettere in piedi una così contorta trama per screditare ora questo ora quello invece che fare test ci saremmo messi a scrivere libri.

    Ripeto: non abbiamo fatto alcuna comparazione fra sistemi operativi. E' SOLO un approfondimento per vedere come si comporta Bulldozer in diverse situazioni e con diverse piattaforme. Niente altro, ti piaccia o no. Se devo dire che una cosa non mi piace, lo dico e basta, non mi nascondo certo dietro un dito. Ce ne sono già tante di recensioni pubblicate e credo non sia difficile valutarlo.

    Se avevi qualche dubbio in merito bastava chiedere invece di fare della allusioni sul perché è stata usata quella distro. Ma visto che non lo hai fatto sono felice lo stesso di dirtelo: i test sono stati fatti con quella distribuzione perché era la stessa usata un anno fa con Sandy Bridge. E siccome per comparare i risultati ottenuti da una e dall'altra piattaforma le condizioni di prova devono essere le stesse (se vuoi ti posto volentieri un manuale di misure elettriche) non avrei mai potuto usare una distribuzione differente!

    Tutto chiaro? Noi non abbiamo proprio nulla contro Windows né contro Linux né contro Mac OS o qualunque altro sistema operativo, componente, dispositivo, marchio. Facciamo test, commentiamo i numeri e traiamo conclusioni.

    Se da qualche parte abbiamo sbagliato qualcosa (siamo umani e dunque possiamo sbagliare) lo abbiamo fatto in buona fede ed accettiamo volentieri le critiche (basta che leggi altre recensioni per renderti conto di quel che ti dico). Ma in questo caso proprio non capisco a cosa si stia mirando.

    Ci teniamo a fare le cose per bene, dunque ci fa piacere rispondere a tutte le richieste. Ma essere accusati di cose così assurde mi spiace ma - come responsabile della sezione - non mi sta bene.
  • - Scritto da: Dinox PC
    > Ma con le mani nel sacco di cosa????? Dici che
    > non vuoi polemizzare e allora il tuo commento
    > cos'é?
    I tuoi toni sono troppo aggressivi. Io non volevo polemizzare inizialmente e ho fatto del mio meglio per evitarlo successivamente, ma le tue frasi sopra le righe sono una forte tentazione.

    > Dici che hai messo riferimenti precisi e
    > allora dimmi dove hai letto che sosteniamo "che
    > Linux sia
    > spazzatura".
    Ehm... Più che altro TU mi devi scrivere dove l'ho sostenuto, in primo luogo. Rileggi quella frase dopo esserti calmato: in breve, la mia frase era generale e, da quanto hai sostenuto in seguito, non si riferiva nemmeno indirettamente a te.

    > Se devo dire che una cosa
    > non mi piace, lo dico e basta, non mi nascondo
    > certo dietro un dito.
    Non mi sembrava.

    > i test sono stati fatti con quella
    > distribuzione perché era la stessa usata un anno
    > fa con Sandy Bridge. E siccome per comparare i
    > risultati ottenuti da una e dall'altra
    > piattaforma le condizioni di prova devono essere
    > le stesse (se vuoi ti posto volentieri un manuale
    > di misure elettriche) non avrei mai potuto usare
    > una distribuzione
    > differente!
    Tralasciando la superflua ironia (con almeno un po' di arroganza), ma anche un anno fa era vecchia e mi sembra che non ci fosse l'allora instabile... Insomma, non è una giustificazione valida.

    > Tutto chiaro? Noi non abbiamo proprio nulla
    > contro Windows né contro Linux né contro Mac OS o
    > qualunque altro sistema operativo, componente,
    > dispositivo, marchio. Facciamo test, commentiamo
    > i numeri e traiamo
    > conclusioni.
    Se è davvero così, non lo lasci trasparire.

    > Se da qualche parte abbiamo sbagliato qualcosa
    > (siamo umani e dunque possiamo sbagliare) lo
    > abbiamo fatto in buona fede ed accettiamo
    > volentieri le critiche (basta che leggi altre
    > recensioni per renderti conto di quel che ti
    > dico). Ma in questo caso proprio non capisco a
    > cosa si stia
    > mirando.
    La mia critica è stata presa male, comunque.

    > Ci teniamo a fare le cose per bene, dunque ci fa
    > piacere rispondere a tutte le richieste. Ma
    > essere accusati di cose così assurde mi spiace ma
    > - come responsabile della sezione - non mi sta
    > bene.
    Anche a me piace far bene in generale, quindi sono felice per te e condivido l'atteggiamento. Ad ogni modo, io mi sono attenuto alla realtà, altro che accusarti "di cose così assurde". Sei tu che hai sbagliato nell'articolo e nella lettura dei miei commenti, infervorandoti anche per una frase fraintesa. Comunque non hai motivo di arrabbiarti, quindi stai tranquillo e sereno Sorride
    E poi, quanti nel vostro gruppo scrivono gli articoli e rispondono ai commenti? Non è chiaro a chi o quanti ci si rivolge...
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)