Roberto Pulito

L'OS mobile secondo Mozilla

Un primo sguardo all'interfaccia e la struttura di Boot-to-Gecko. Basato sul kernel Android. Tutto votato alle web-app

Roma - Si torna a parlare di Boot-to-Gecko (B2G), sistema operativo mobile ideato dai laboratori Mozilla, che sarà incentrato interamente sulle applicazioni web. La mamma di Firefox ha utilizzato la sua pagina wiki ufficiale per spiegare meglio come funzionerà il progetto, basato sul kernel Android ma totalmente libero da condizionamenti esterni.

Il sistema punterà tutto sulla forza dell'open-web, ma Mozilla garantisce che le app costruite con tecnologie web (HTML5, CSS ecc) gireranno con funzionalità di integrazione e performance indistinguibili rispetto a quelle native, che sono pensate per essere eseguite in locale.

Guardando al futuro il gruppo sta anche creando un apposito framework B2G per consentire un vero sviluppo di programmi cross-platform. Basterà sposare questa nuova tecnologia aperta per far girare le stesse applicazioni web via browser, a prescindere dal sistema operativo.
In questo momento Boot-to-Gecko è ancora in una fase embrionale, ma Mozilla conta di rilasciare una prima demo pubblica all'inizio del prossimo anno. Il gruppo sta anche mettendo a punto una interfaccia utente personalizzata per la versione smartphone, denominata Gaia, che per ora non sembra molto "originale".

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaAnche Mozilla gioca a fare gli OSLa casa del Panda Rosso dà il la a un nuovo, ambizioso progetto: un sistema operativo basato interamente sul web. Assomiglia a Chrome OS ma è basato su Android. Quello che serve per l'open web?
  • TecnologiaMozilla alleva le sue WebAPILa fondazione del dinosauro rosso dà il là a un nuovo, importante progetto pensato per promuovere una esperienza HTML5. E magari uguale per tutti gli smartphone in circolazione