Free Play Club, un sequestro a sorpresa

Parla l'admin del sito sequestrato insieme a Italianshare. Era tutto perfettamente legale, spiega a Punto Informatico, nessun avvertimento da parte delle autorità

Riceviamo e pubblichiamo una lettera da parte dell'amministratore di freeplayclub.org, sito colpito nella seconda tornata di sequestri collegati al caso Italianshare.net. Free Play Club, spiega, è perfettamente legale, ospita solamente link a giochi da scaricare legalmente e gratuitamente dai siti dei rispettivi autori.

Sono uno degli amministratori del sito http://www.freeplayclub.org che non ha mai ospitato link illegali o software warez, crack ecc.
Sul nostro sito non sono indicizzati link a file pirata ma solo link a software e giochi per computer esclusivamente gratuiti e di libero download che noi recensiamo e pubblichiamo linkando direttamente i download dai loro rispettivi produttori o autori.
Materiali che non sono assolutamente gratuiti non vengono neanche presi in considerazione dal nostro sito.

Se viene pubblicato qualche contenuto che riteniamo illegale o anche semplicemente shareware (quindi a pagamento) e persino se qualche autore ci chiede di rimuovere per qualsiasi ragione un suo materiale dal sito, noi rimuoviamo immediatamente tutto il contenuto.
Pensavamo di avere un problema coi DNS e fino alla pubblicazione dell'articolo su Punto Informatico ignoravamo che fosse stato preso qualsiasi provvedimento nei confronti di Free Play Club. Attualmente non abbiamo ricevuto nessuna notifica ufficiale al riguardo e quindi non sappiamo a chi rivolgerci per far valere le nostre ragioni e dimostrare che il nostro sito è perfettamente legale.

Pensiamo che il tutto sia frutto di un malinteso derivato dal fatto che un link che pubblicizzava il nostro sito fosse ancora presente sul sito Italianshare. Questo link fu messo anni fa proprio dal loro admin P.G. (alias Tex Willer) perché loro non avevano una sezione di giochi flash (arcade) per il gioco online e quindi chi voleva veniva indirizzato a noi, senza però avere alcun altro legame se non la conoscenza diretta tra me e lo stesso loro admin per ragioni di amicizia.

Ora senza neanche guardare il contenuto del sito che per le autorità preposte è sempre a disposizione per qualsiasi controllo sia sul server che sul database ma solo perché su un sito ritenuto illegale hanno trovato un nostro biglietto da visita, dobbiamo subire la chiusura preventiva del nostro sito nonostante sia tutto in piena regola e siccome sappiamo come vanno in Italia certe cose già ci aspettiamo tempi lunghi perché possano affermarsi le nostre ragioni, con danno in termini di utenza e immagine che non potremo recuperare probabilmente mai.
Notizie collegate
  • AttualitàItalianshare, sigilli tricoloriSequestrati 5 siti appartenenti al newtork multipiattaforma. Nei guai il misterioso Tex Willer, 49enne di Agropoli (SA). Scovate 31mila opere illecite condivise a mezzo link. Sono al vaglio anche le donazioni degli utenti
  • AttualitàItalianshare.net, parola a Tex WillerLa versione dell'admin del network sequestrato. La visita delle Fiamme Gialle, la consegna delle password di accesso al server, la collaborazione con le autorità. Pensieri sparsi su indicizzazione, condivisione, libertà
  • AttualitàItalianshare, sequestrati altri due sitiTrattasi dei domini Italianstylewebsite.net e FreePlayClub.org. Aggiunti dalle Fiamme Gialle di Agropoli alla lista dei 5 siti legati al network gestito da Tex Willer. Chiesto ai provider il blocco a mezzo DNS
  • AttualitàSigilli online, spiega Tex WillerI due nuovi siti oscurati dalla Guardia di Finanza di Agropoli non indicizzerebbero file in violazione del diritto d'autore. E non sarebbero collegati con Italianshare. Se non per uno scambio di banner
126 Commenti alla Notizia Free Play Club, un sequestro a sorpresa
Ordina
  • Ma se nel sito di italianshare ci fosse stato un link diretto a per esempio google... sequestravano anche quello preventivamente? Io credo che si dovrebbe prima mettere sotto controllo il sito, monitorare il traffico, capire a cosa puntano i vari links presenti. Sinceramente io vedo più un modus operandi pressapochista adottato dalle nostre autorità. Si potrebbe forse adottare una procedura di controllo meno aggressiva ma che porterebbe ad un risultato sicuramente più coerente. In altri commenti c'è scritto che stiamo diventando come la Cina... per molte cose è vero, censure quì e la, così... per interessi? perchè in effetti violavano le leggi in vigore? Potrebbe darsi... ma è anche vero che potrebbe darsi di no... c'è chi dice che la colpa sia dei giudici ma quei poveretti applicano semplicemente la legge e poco possono fare a riguardo (non credo possano indire commissioni o ordinare un'indagine preventiva o qualcosa del genere... però questo è il mio pensiero e potrei sbagliarmi). Inoltre, è pura follia poter pensare che oscurando un sito internamente al nostro stato poi il sito sia definitivamente inaccessibile... Internet non si può fermare... (nel bene e nel male ovviamente)
    non+autenticato
  • - Scritto da: latauromach ia
    > Ma se nel sito di italianshare ci fosse stato un
    > link diretto a per esempio google...

    ma se nel sito di italianshare ci fosse stato un link diretto al sito della Guardia di Finanza?Sorride

    welcome to the Twilight Zone
  • sicuramente lo avrebbero sequestrato... ups...A bocca aperta
    non+autenticato
  • E' vero che qui su punto informatico sentite solo la voce degli amministratori del sito, ma non è difficile per chiunque di voi informarsi personalmente sui contenuti del sito visto che è ancora online e che è accessibile (come i siti fuorilegge di scommesse non dei monopoli) cambiando i dns della propria connessione. E' anche vero però che non si può chiudere un sito solo perchè hanno trovato un tuo biglietto da visita in un sito sottoposto a chiusura, sarebbe troppo semplice allora chiudere tutti i siti che fanno scambio di banner a partire da un sito qualunque che finisca nei guai.
    Quello che è successo a noi, se lasciamo passare questo sopruso su un piccolo sito, può succedere a chiunque se si applica lo stesso principio che si è applicato nei nostri confronti. E' su questo che invito tutti a meditare. Noi magari non saremo capaci di pagare un avvocato per difendere il nostro piccolo sito da 100 utenti al giorno ma la minaccia, se passa questo modo di fare delle autorità, potrebbe diventare un pericolo per tutti.
    Tornando a quello che riguarda il nostro piccolo caso posso dire che ho parlato telefonicamente con il capitano della Guardia di Finanza di Agropoli, il quale mi ha detto che anche capendo che non centriamo nulla con il network italianshare la cosa non dipende più da loro, e che avrei potuto fare un esposto al giudice a cui è stato affidato il caso. Alle mie insistenze mi ha assicurato il suo interessamento ad inoltrare al giudice la documentazione che attesta la nostra proprietà del dominio e il noleggio a nostro nome del server, nonchè i nostri documenti di riconoscimento. Ho quindi raccolto la documentazione e spedito il tutto via fax al capitano, sperando che si riesca così a risolvere la situazione in tempi brevi senza dover far ricorso ad un legale.
  • Facci sapere come va a finire: queste grandi operazioni iniziano con la grancassa e finiscono nel silenzio (e nel fallimento) !
  • - Scritto da: Enzo De Biase
    > E' vero che qui su punto informatico sentite solo
    > la voce degli amministratori del sito, ma non è
    > difficile per chiunque di voi informarsi
    > personalmente sui contenuti del sito visto che è
    > ancora online e che è accessibile (come i siti
    > fuorilegge di scommesse non dei monopoli)

    Ho guardato il sito tramite la cache di Google.
    Magari vi contestano quella competizione dove davate dei punti da convertire in schede telefoniche. Se non avete seguito la legge per filo e per segno (esistono regole anche per concorsi con iscrizione gratuita) al massimo faranno una multa. Forse proprio per questo non ci sono i sigilli classici dei siti bloccati per violazione di diritto d'autore, ma vi hanno messo tra quelli blacklistati a livello di DNS. Comunque sono solo supposizioni che faccio.
    8080
    1236
  • Ottima mossa.
    Conosco il vs sito e vedrai che tutto si risolverà per il meglio.
  • - Scritto da: ThEnOra
    > Ottima mossa.
    > Conosco il vs sito e vedrai che tutto si
    > risolverà per il meglio.

    Che strano, com'è che non l'hai chiamato ladro scaricone? L'accusa è quella... solo perché conosci il sito? E i tanti siti oggetto dello stesso tipo di censura che hai diffamato in tutti questi anni, li conoscevi tutti?
  • - Scritto da: Enzo De Biase
    > Tornando a quello che riguarda il nostro piccolo
    > caso posso dire che ho parlato telefonicamente
    > con il capitano della Guardia di Finanza di
    > Agropoli,

    come avevo suggerito

    > e che avrei potuto fare un esposto al giudice a cui
    > è stato affidato il caso.

    come avevo suggerito

    > Alle mie insistenze mi
    > ha assicurato il suo interessamento ad inoltrare
    > al giudice la documentazione che attesta la
    > nostra proprietà del dominio

    come avevo suggerito

    > Ho quindi raccolto la
    > documentazione e spedito il tutto via fax al
    > capitano, sperando che si riesca così a risolvere
    > la situazione in tempi brevi senza dover far
    > ricorso ad un legale.

    Ho sbagliato di qualche giorno, avevo previsto entro la fine della settimana scorsa, invece qualche giorno dopo (ma ci sono di mezzo i sabati e le domeniche), e come si può leggere sul sito:

    "E' bastata una raccomandata preceduta da un fax, indirizzata al tribunale di Vallo della Lucania, che aveva ordinato il sequestro, per ottenere l'ordinanza di dissequestro."

    ieri 28 hanno dissequestrato, e siamo contenti che la giustizia abbia vinto e rapidamente. Malfidati!!! Sorride

    Adesso, come dicevo in altro post, sono sicuro che tutta la "pubblicità" ottenuta dal vostro sito nella vicenda, si tradurrà in un vantaggio invece che in un danno, e ve lo auguro! ciao

    (ps - ovviamente non sempre le cose hanno questo lieto fine, eh Triste )
    non+autenticato
  • Le campane, sento le campane!
    non+autenticato
  • che ti sei rincoglionito si era gia capito
    non+autenticato
  • ...portano via pure le stampanti. E ho detto tutto!
    non+autenticato
  • Se sono stampanti di diciamo ultima generazione,tengono in memoria fax ed e-mail eventualmente stampate e quindi potenzialmente anche una prova.
    non+autenticato
  • - Scritto da: soul
    > Se sono stampanti di diciamo ultima
    > generazione,tengono in memoria fax ed e-mail
    > eventualmente stampate e quindi potenzialmente
    > anche una
    > prova.

    Mi riferisco a fatti di 5-10 anni fa.
    Beh, all'epoca la cultura informatica era pure diversa da oggi(ma non molto).
    non+autenticato
  • - Scritto da: soul
    > Se sono stampanti di diciamo ultima
    > generazione,tengono in memoria fax ed e-mail
    > eventualmente stampate e quindi potenzialmente
    > anche una prova.

    E quando hanno portato via pure i monitor? Speravano di trovarci residui di immagini?
    La verità è molto più semplice: al finanziere o al poliziotto o alla sua famiglia servivano una stampante o un monitor... tanto, nel migliore dei casi, li rivedi dopo qualche anno, quando il loro valore è meno di un decimo di quanto li hai pagati
  • Qualcuno ha notato che sui cellulofoni android e apple non è possibile impostare un dns alternativo a quello assegnato dal gestore telefonico?
    non+autenticato
  • In effetti (parlo di Android) non c'è nulla sul menu standard.
    Comunque ho letto che si può fare in vari modi; ad es. vi sono anche alcune app tipo questa:

    https://market.android.com/details?id=uk.co.mytech....

    Nota: non l'ho mai provata quindi non so se e come funziona e se causa danni.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 16 novembre 2011 12.26
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Jack
    > Qualcuno ha notato che sui cellulofoni android e
    > apple non è possibile impostare un dns
    > alternativo a quello assegnato dal gestore
    > telefonico?

    Sul mio android uso i dns di google perchè ce li ho messi io ... il mio gestore si è limitato a darmi la sim ... il resto l'ho fatto io ... ma forse ti riferisci ad un telefono brandizzato ?
  • - Scritto da: sanghino
    > - Scritto da: Jack
    > > Qualcuno ha notato che sui cellulofoni android e
    > > apple non è possibile impostare un dns
    > > alternativo a quello assegnato dal gestore
    > > telefonico?
    >
    > Sul mio android uso i dns di google perchè ce li
    > ho messi io ... il mio gestore si è limitato a
    > darmi la sim ... il resto l'ho fatto io ... ma
    > forse ti riferisci ad un telefono brandizzato
    > ?

    si possono modificare i DNS su Android?
  • - Scritto da: il solito bene informato
    >
    > si possono modificare i DNS su Android?

    Forse usando qualche applicazione, di suo il telefono non lo consente (provato su un galaxy tab, mi serviva per lavoro).

    Io ovviamente mi riferisco alla connessione 3G: su wifi è ovviamente possibile modificarli.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Jack
    > - Scritto da: il solito bene informato
    > >
    > > si possono modificare i DNS su Android?
    >
    > Forse usando qualche applicazione, di suo il
    > telefono non lo consente (provato su un galaxy
    > tab, mi serviva per
    > lavoro).
    >
    > Io ovviamente mi riferisco alla connessione 3G:
    > su wifi è ovviamente possibile
    > modificarli.

    ... sul router naturalmente
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > - Scritto da: Jack
    > > - Scritto da: il solito bene informato
    > > >
    > > > si possono modificare i DNS su Android?
    > >
    > > Forse usando qualche applicazione, di suo il
    > > telefono non lo consente (provato su un
    > galaxy
    > > tab, mi serviva per
    > > lavoro).
    > >
    > > Io ovviamente mi riferisco alla connessione
    > 3G:
    > > su wifi è ovviamente possibile
    > > modificarli.
    >
    > ... sul router naturalmente

    ??
    non+autenticato
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > - Scritto da: sanghino
    > > - Scritto da: Jack
    > > > Qualcuno ha notato che sui cellulofoni
    > android
    > e
    > > > apple non è possibile impostare un dns
    > > > alternativo a quello assegnato dal
    > gestore
    > > > telefonico?
    > >
    > > Sul mio android uso i dns di google perchè
    > ce
    > li
    > > ho messi io ... il mio gestore si è limitato
    > a
    > > darmi la sim ... il resto l'ho fatto io ...
    > ma
    > > forse ti riferisci ad un telefono brandizzato
    > > ?
    >
    > si possono modificare i DNS su Android?

    è linux, basta infilarli in /etc/resolv.conf
    non+autenticato
  • - Scritto da: cvb cbcvcx
    > - Scritto da: il solito bene informato
    > > - Scritto da: sanghino
    > > > - Scritto da: Jack
    > > > > Qualcuno ha notato che sui
    > cellulofoni
    > > android
    > > e
    > > > > apple non è possibile impostare un
    > dns
    > > > > alternativo a quello assegnato dal
    > > gestore
    > > > > telefonico?
    > > >
    > > > Sul mio android uso i dns di google
    > perchè
    > > ce
    > > li
    > > > ho messi io ... il mio gestore si è
    > limitato
    > > a
    > > > darmi la sim ... il resto l'ho fatto io
    > ...
    > > ma
    > > > forse ti riferisci ad un telefono
    > brandizzato
    > > > ?
    > >
    > > si possono modificare i DNS su Android?
    >
    > è linux, basta infilarli in /etc/resolv.conf

    Ma non dicevano che android non è linux?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Jack
    > Qualcuno ha notato che sui cellulofoni android e
    > apple non è possibile impostare un dns
    > alternativo a quello assegnato dal gestore
    > telefonico?

    non so come funzione android, ma su ios è possibile cambiare i DNS, con le impostazioni apposta.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > - Scritto da: Jack
    > > Qualcuno ha notato che sui cellulofoni android e
    > > apple non è possibile impostare un dns
    > > alternativo a quello assegnato dal gestore
    > > telefonico?
    >
    > non so come funzione android, ma su ios è
    > possibile cambiare i DNS, con le impostazioni
    > apposta.
    Non per la rete telefonica, in effetti. Il mio omonimo inizialmente si è spiegato male, ma la sua è un'osservazione che mi pare molto interessante.
    resolv.conf funziona ac=nche su os x, ad ogni modo…non lo uso da anni per ovvie ragioni (l'avevo utilizzato per fare degli esperimenti di rete con un amico…bei tempi) e non ho provato su 'g.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 3/4 - 20 discussioni)