I primi sette laureati via internet

Ieri al Politecnico di Milano il rettore ha proclamato dottori i primi sette studenti che hanno seguito i corsi di ingegneria informatica e che attraverso la rete hanno potuto giungere alla laurea

Milano - In sei semestri di duro lavoro, sette iscritti al corso di ingegneria informatica online sono giunti alla laurea. Roberto Müller, Roberto Bombardi, Paolo Alfisi, Tiziano Radice, Mauro Noventa, Marzio Della Giovanna e Gianfranco Mazzuccato sono i primi italiani laureati online.

Ieri i sette sono stati proclamati dottori dal Magnifico Rettore del Politecnico di Milano Giulio Ballio, nel corso di una cerimonia ufficiale alla quale ha partecipato anche il ministro all'Innovazione Lucio Stanca.

Il caso del corso di ingegneria informatica online del Politecnico sembra emblematico del rilievo che può assumere l'università telematica, visto che, dopo essere stato varato nel settembre del 2000, al corso sono ora iscritti in 400.
Si tratta di un corso realizzato nell'ambito della riforma universitaria sancita dal decreto Moratti-Stanca e che può essere seguito da tutti coloro che per motivi di lavoro, salute o distanza dalle sedi non possono fruire delle opportunità offerte dai corsi universitari tradizionali.

"Il corso di laurea online o IOL, come lo chiamiamo al Politecnico di Milano - ha affermato Ballio - è identico in tutte le modalità ad un corso di laurea tradizionale, ma consente a chi lavora di frequentare le lezioni attraverso classi virtuali. La piattaforma didattica e la struttura dei corsi online mantengono infatti inalterato l'eccellente livello delle proposte formative offerte dal Politecnico di Milano, assegnando inoltre allo studente un ruolo particolarmente attivo e maggiori responsabilità".

Stanca, invece, ha affermato che "l'università a distanza è estremamente democratica, in quanto inclusiva, è economica ed i suoi studenti non sono assolutamente di serie B, ma fruitori di un moderno sistema didattico in grado di creare molte opportunità per accrescere il livello di istruzione nazionale". E ha ricordato come "un quarto degli italiani che lavora ha la sola licenza elementare; appena il 42% della popolazione tra i 25 ed i 64 anni ha un diploma di istruzione secondaria superiore (il 60% in Francia, l'84% in Germania, il 60,37% in Europa), mentre negli ultimi 40 anni, su 10 milioni di iscritti all'università, solo 3 milioni si sono laureati e una buona parte di essi sono studenti lavoratori". Da qui, ha affermato, le potenzialità dell'e-learning in Italia.
TAG: italia
86 Commenti alla Notizia I primi sette laureati via internet
Ordina
  • Solo una curiosita' ....ma a parte la retta...e le tasse..
    quanto costa in media la famosa settimana ogni 6 mesi ? ( insomma quella x sostenere gli esami de visu )

    grazie
    non+autenticato
  • Il costo è compreso nelle tasse universitarie, comunque calcola che un anno di corso on line con 60 crediti tutto sommato ti costerà non meno di 5000 Euro.

    Ciao

    Tiziano
  • Buongiorno a tutti,

    Il problema vero dei corsi di laurea, tradizionali oppure on-line, non è quello della modalità di erogazione, cioè un corso di laurea potrebbe essere fatto nei seguenti modi:

    via sms,
    con le bandierine di segnalazione delle imbarcazioni,
    con il codice morse
    o con il braille...

    paradossalmente conservando la stessa qualità di apprendimento, perchè chi dà il valore al corso non è il mezzo ma

    IL DOCENTE, L'EDUCATORE, LA PERSONA CHE TEORICAMENTE NASCE CON LA VOCAZIONE ALL'INSEGNAMENTO, CON L'ENTUSIASMO, LA PASSIONE, LA DEDIZIONE, LA CAPACITA', L'ESPERIENZA E TUTTE LE QUALITA' E VIRTU' CHE FANNO DI UN INSEGNANTE UN VERO INSEGNANTE.

    Se avete la fortuna di incontrare un vero insegnante, qualsiasi corso vi sembrerà un paradiso, se non avrete la fortuna di trovare questo tipo di insegnante, qualsiasi corso anche se tenuto al MIT o al TRINITY COLLEGE non avrà valore e sarà certamente un inferno...studierete per 30 ed avrete 18...

    Pensate a quanti tra gli insegnanti che avete incontrato alle scuole elementari, medie, superiori ed università vi hanno trasmesso quella conoscenza e quelle emozioni tali da essere ricordati da voi fino ad oggi.....quanti?
    Ne avrete incontrati minimo 50 e quanti ne ricordate?

    Io personalmente ne ricordo con piacere non più di 5, i giornalisti con i quali ho parlato dicono che la percentuale oscilla dallo 0% al 5%...

    QUESTO E' IL VERO SCANDALO ED IL VERO PROBLEMA, TUTTO IL RESTO SONO CHIACCHIERE E S...E MENTALI DI CHI PENSA CHE SOLO LA LAUREA FATTA CON CARTA, PENNA, GESSO, LAVAGNA SIA UNA LAUREA BUONA.....PUAH!

    LA LAUREA OTTIMA E' SOLO LA LAUREA CONSEGUITA CON DOCENTI OTTIMI.

    Cercate di riflettere sulle cose ed arrivare al 'quid' dei problemi.

    Un cordiale saluto a tutti ed un abbraccio a tutti i laureati che hanno combattuto contro gli pseudo-professori...ed hanno vinto !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


    Tiziano Radice



  • Ci sono messaggi davvero divertenti quando si parla di universita' e di lavoro. Ed e' drammatico tutto questo.
    Ogni uomo cammina su una propria strada: il percorso della sua vita. Cio' che conta ovviamente non e' qualcosa di particolare come fare questo o quel mestiere ne' avere questo o quel diploma. Cio' che conta e' trovare una propria posizione dignitosa e soddisfacente.
    Coloro che si indirizzano verso una meta piu' o meno precisa puntando anche su una formazione universitaria hanno senz'altro il pregio di tentare di prepararsi meglio al futuro. Ma nessun percorso si puo' a priori dire migliore di un altro.
    Ai giovani che sono attratti dall'informatica va detta pero' una cosa importante: non scegliete le facolta' informatiche ma optate invece per quelle di ingegneria! A parita' di difficolta', dfopo la laurea, in ingegneria troverete un reale supporto alla valorizzazione di quanto avrete appreso, a differenza di quanto avviene invece nelle facolta' informatiche che dei propri laureati non frega assolutamente niente.
    Universita', MIUR e classe politica hanno deciso che gli informatici devono valere meno del 2 di picche! Se siete iscritti ad una facolta' informatica passate a ingegneria, il piu' rapidamente possibile. Fatelo per il vostro futuro!
    non+autenticato
  • Qualcuno ha esperienza della nuova laurea online a
    Roma Tor Vergata ( www.ingegneria-online.it ) ?
    non+autenticato

  • Su ragazze Sorride

    Sissi, laureata NO ing. informatica
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)