Claudio Tamburrino

UE, Internet non è servizio universale

La Commissione rinuncia a cercare un'armonizzazione diretta da Bruxelles della broad band e del settore telecomunicazioni. La Rete non è la stessa in tutta l'Unione: e la crisi non aiuta a cambiarla

UE, Internet non è servizio universaleRoma - La commissione europea ha deciso di rinunciare a legiferare in materia di banda larga e di servizi di telecomunicazione mobile. Ovvero, l'Europa non imporrà agli stati membri l'equiparazione tra telefono e connessione a Internet.

L'UE ha preso la decisione dopo una lunga consultazione pubblica lanciata nel marzo 2010 per decidere se estendere l'attuale concetto europeo di "Servizio Universale" delle telecomunicazioni alla connessione in banda larga. "Voglio garantire che le regole del servizio universale portino reali benefici dell'economia digitale" ha sottolineato Neelie Kroes, commissario per l'Agenda digitale.

Il commissario Kroes non ha tirato in ballo direttamente la crisi economica che sta investendo il Vecchio Continente, ma ha detto di voler evitare "oneri sproporzionati per i Paesi e distorsioni del mercato", soprattuto a causa della troppa disparità tra gli Stati membri nel settore e troppo alti i potenziali costi conseguenti: il concetto di servizio universale comporta infatti oneri aggiuntivi a carico di un gestore pubblico o privato di un servizio definito pubblica utilità.
Bruxelles, comunque, non rinuncia a tutte le responsabilità nel settore: a livello europeo dovranno (per motivi di concorrenza) essere approvati sempre i piani in materia di sviluppo di banda larga, i programmi di sviluppo in materia e la Commissione continuerà a lavorare per la definizione dei meccanismi di designazione dei provider del servizio universale e del calcolo del costo netto degli obblighi del servizio e, infine, dei meccanismi di finanziamento.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàAgcom e la banda larga in serie BIl presidente Calabrò lancia l'allarme: meno del 50 per cento le abitazioni connesse in broadband. E il mobile rischia l'intasamento. La banda larga favorisce il mercato legale dei contenuti, con una nuova legge sul copyright. La relazione annuale dell'Authority
  • AttualitàAGCOM, il presente e il futuro della ReteIn ballo le frequenze di 9 canali del DTT da destinare alla banda larga. Per il futuro del paese, secondo il Garante, sono fondamentali la fibra, l'accordo delle telco sulle infrastrutture e la libertà della Rete
  • BusinessAumento canone Telecom, gli utenti incalzanoDa Altroconsumo invitano AGCom a mettersi una mano sulla coscienza: autorizzare l'aumento del canone sarà un peso per tutti. Sopratutto se l'incumbent non ha formalizzato le promesse che giustificano il ritocco
7 Commenti alla Notizia UE, Internet non è servizio universale
Ordina