Gaia Bottà

Free Play Club, online senza filtro

Il sito, dedicato a giochi gratuiti e legalmente condivisi, è tornato disponibile. In meno di una settimana si è fatta giustizia, gioisce l'amministratore

Roma - Nessun file protetto da diritto d'autore ospitato sui propri server, nessun link a file protetti da diritto d'autore condivisi in rete: Free Play Club, il sito sui cui erano stati fatti calare i filtri nell'ambito dei sequestri previsti per il network Italianshare.net, è tornato agevolmente raggiungibile a favore dei cittadini della rete italiani.

Dopo il sequestro a sorpresa, l'amministratore del sito aveva raccontato la propria versione su queste pagine: http://www.freeplayclub.org non ha mai ospitato o linkato file condivisi illegalmente, spiegava, il sigillo DNS apposto al dominio sarebbe stato frutto di un errore, generato probabilmente da un semplice scambio di visibilità intercorso a mezzo banner fra Italianshare.net e Free Play Club. Due siti gestiti da team diversi, fondati su diversi obiettivi.

Ora, lo ha confermato a Punto Informatico il Capitano Antonacchio della Guardia di Finanza di Agropoli, è stato dato ordine agli ISP italiani di rimuovere il filtro DNS imposto per inibire l'accesso al sito.
Ad una settimana dalla presentazione dell'istanza di dissequestro al giudice Martuscelli, sorride ora l'amministratore di Free Play Club, con una semplice raccomandata spedita il 22 novembre 2011 senza la mediazione di un legale, il sito è tornato agevolmente disponibile.

Non è dato invece conoscere la posizione di ItalianStyleWebSite, colpito da sequestro insieme a Free Play Club, il cui amministratore lamentava lo stesso tipo di ingiustizia e che Tex Willer, gestore di Italianshare.net, aveva difeso dichiarandolo estraneo a qualsiasi tipo di indicizzazione o condivisione di file caricati in rete senza l'autorizzazione dei detentori dei diritti.

Gaia Bottà
Notizie collegate
  • AttualitàItalianshare, sigilli tricoloriSequestrati 5 siti appartenenti al newtork multipiattaforma. Nei guai il misterioso Tex Willer, 49enne di Agropoli (SA). Scovate 31mila opere illecite condivise a mezzo link. Sono al vaglio anche le donazioni degli utenti
  • AttualitàItalianshare.net, parola a Tex WillerLa versione dell'admin del network sequestrato. La visita delle Fiamme Gialle, la consegna delle password di accesso al server, la collaborazione con le autorità. Pensieri sparsi su indicizzazione, condivisione, libertà
  • AttualitàItalianshare, sequestrati altri due sitiTrattasi dei domini Italianstylewebsite.net e FreePlayClub.org. Aggiunti dalle Fiamme Gialle di Agropoli alla lista dei 5 siti legati al network gestito da Tex Willer. Chiesto ai provider il blocco a mezzo DNS
  • AttualitàSigilli online, spiega Tex WillerI due nuovi siti oscurati dalla Guardia di Finanza di Agropoli non indicizzerebbero file in violazione del diritto d'autore. E non sarebbero collegati con Italianshare. Se non per uno scambio di banner
  • Diritto & InternetFree Play Club, un sequestro a sorpresaParla l'admin del sito sequestrato insieme a Italianshare. Era tutto perfettamente legale, spiega a Punto Informatico, nessun avvertimento da parte delle autorità
  • AttualitàItalianstylewebsite, altro sequestro a sorpresaAnche il gestore di Italianstylewebsite fa sentire la sua voce: sul suo sito, nessun link a contenuti caricati online illegalmente. L'unica connessione con Italianshare era un banner
  • AttualitàItalianshare, parola alla difesaPronto il ricorso contro i sigilli scattati nei giorni scorsi. In ballo ci sarebbe la stessa libertà di espressione in Rete. La parola spetta ora al Tribunale del Riesame di Salerno
59 Commenti alla Notizia Free Play Club, online senza filtro
Ordina
  • Nel paese dove ci si vende per un piatto di lenticchie è fin troppo facile colpire una rete di libertà quale è internet...

    Ndrangheta,in carcere giudice calabrese

    http://www.repubblica.it/cronaca/2011/11/30/news/n.../
    non+autenticato
  • per la magistratura in generale, se il magistrato in questione non è in grado di valutare questo tipo di attività la prima cosa che deve fare e documentarsi soprattutto in questo campo, bastava farsi un giro sul sito e magari chiedere informazioni a qualche figlio/nipote prima di generare un vespaio simile concluso in modo così rumoroso e raccapricciante. Ne va anche della reputazione personale nel merito del metodo di affrontare i problemi (al di là dei soliti discorsi di responsabilità personale...) la cosà più grave, ma per qualsiasi lavoro, non è sbagliare ma non avere un metodo per affrontare i nuovi problemi del proprio campo di attività.
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > per la magistratura in generale, se il magistrato
    > in questione non è in grado di valutare questo
    > tipo di attività la prima cosa che deve fare e
    > documentarsi soprattutto in questo campo

    No, la prima cosa che deve fare è andare in galera al 41 bis e restarci per 15 giorni trattato come il peggiore dei delinquenti. Poi forse potrà rendersi conto meglio di cosa significa chiudere qualcosa o qualcuno. Io lo imporrei come obbligo per chiunque voglia fare il magistrato, prima di essere in grado di condannare devi provare sulla tua pelle quello che proverà lui in modo da rendertene bene conto...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 30 novembre 2011 02.57
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > No, la prima cosa che deve fare è andare in
    > galera al 41 bis e restarci per 15 giorni

    Certo vuoi la forca per loro e però se vengono fatte leggi forcaiole per chi scarica ti metti a urlare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > > No, la prima cosa che deve fare è andare in
    > > galera al 41 bis e restarci per 15 giorni
    >
    > Certo vuoi la forca per loro e però se vengono
    > fatte leggi forcaiole per chi scarica ti metti a
    > urlare.

    Forse perchè c'è una bella differenza tra scaricare un cd o un gioco del valore di qualche decina di euro e prendere centinaia di migliaia di euro all'anno di stipendio per fare un lavoro molto delicato e poi farlo male.
  • - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > - Scritto da: Dottor Stranamore
    > > - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > > > No, la prima cosa che deve fare è
    > andare
    > in
    > > > galera al 41 bis e restarci per 15
    > giorni
    > >
    > > Certo vuoi la forca per loro e però se
    > vengono
    > > fatte leggi forcaiole per chi scarica ti
    > metti
    > a
    > > urlare.
    >
    > Forse perchè c'è una bella differenza tra
    > scaricare un cd o un gioco del valore di qualche
    > decina di euro e prendere centinaia di migliaia
    > di euro all'anno di stipendio per fare un lavoro
    > molto delicato e poi farlo
    > male.

    Non condivido molto il pensiero di luco verso la magistratura, anche perchè certe leggi che vorrebbero "regolamentarli" avrebbero l'effetto di peggiorare la giustizia stessa, cosa che molti politivi vogliono fare.

    Del resto, prima di fare come il noto impalatore della valacchia verso i PM, sarebbe opportuno prima sistemare altri aspetti della giustizia e le leggi che vengono usati da quest'ultima, perchè i PM, nel bene o del male, applicano il codice penale e civile. Se poi in questi codici ci son leggi fatte con le chiappe è un'altro paio di maniche.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > > - Scritto da: Dottor Stranamore
    > > > - Scritto da: Luco, giudice di linea
    > mancato
    > > > > No, la prima cosa che deve fare è
    > > andare
    > > in
    > > > > galera al 41 bis e restarci per 15
    > > giorni
    > > >
    > > > Certo vuoi la forca per loro e però se
    > > vengono
    > > > fatte leggi forcaiole per chi scarica ti
    > > metti
    > > a
    > > > urlare.
    > >
    > > Forse perchè c'è una bella differenza tra
    > > scaricare un cd o un gioco del valore di qualche
    > > decina di euro e prendere centinaia di migliaia
    > > di euro all'anno di stipendio per fare un lavoro
    > > molto delicato e poi farlo
    > > male.
    >
    > Non condivido molto il pensiero di luco verso la
    > magistratura, anche perchè certe leggi che
    > vorrebbero "regolamentarli" avrebbero l'effetto
    > di peggiorare la giustizia stessa, cosa che molti
    > politivi vogliono
    > fare.

    Non so Lucio, ma ti posso dire che, per esperienza personale, a volte chiedono il rinvio a giudizio anche quando non ci sono le basi logiche prima che giudiziaria per una causa, tanto che il magistrato giudicante al primo appello chiude il tutto con formula ampia.

    Io non voglio dire che sia per forza colpa del PM, certamente il sistema tende a far andare così le cose.
    Non piace nemmeno a me certo populismo spicciolo e soprattutto interessato di certi delinquenti, certo è che quando rimani invischiato nella farraginosa macchina giudiziaria, incominci a non dare tante cose per scontate. Prima fra tutte che se sei onesto non hai nulla da temere.
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Del resto, prima di fare come il noto impalatore
    > della valacchia verso i PM, sarebbe opportuno
    > prima sistemare altri aspetti della giustizia e
    > le leggi che vengono usati da quest'ultima,
    > perchè i PM, nel bene o del male, applicano il
    > codice penale e civile. Se poi in questi codici
    > ci son leggi fatte con le chiappe è un'altro paio
    > di maniche.

    Nessuna legge autorizza un sequestro/oscuramento illegittimo (perché completamente estraneo tanto all'indagato -cioè colui che si cela dietro il nick "Tex Willer"- quanto al reato contestato -cioè la violazione di copyright-) di un sito completamente legale (e che è legale lo dimostra il fatto che sia stato dissequestrato).
  • Non capisco la tua logica, ma ti sollevo volentieri dal peso di spiegarmela. Il problema dell'italia non è certo le condanne troppo pesanti dei giudici, direi anzi forse che è il contrario. La magistratura persegue anche con troppo zelo ogni via alternativa al carcere. A questo punto, già che si chiacchera come al bar, converrebbe fare tutti 15 giorni di 41bis al compiere dei 18 anni. Così chi ha intenzione di delinquere sa cosa lo aspetta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > A
    > questo punto, già che si chiacchera come al bar,
    > converrebbe fare tutti 15 giorni di 41bis al
    > compiere dei 18 anni.

    Per poi lasciare uscire tutti tranne gli M$ fanA bocca apertaA bocca aperta
  • Eccetto anche gli iFan ... così hanno da passare il tempoA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Non capisco la tua logica, ma ti sollevo
    > volentieri dal peso di spiegarmela. Il problema
    > dell'italia non è certo le condanne troppo
    > pesanti dei giudici, direi anzi forse che è il
    > contrario. La magistratura persegue anche con
    > troppo zelo ogni via alternativa al carcere. A
    > questo punto, già che si chiacchera come al bar,
    > converrebbe fare tutti 15 giorni di 41bis al
    > compiere dei 18 anni. Così chi ha intenzione di
    > delinquere sa cosa lo
    > aspetta.

    Hai ragione. Essere troppo zelanti non conviene.

    Ndrangheta, in carcere giudice calabrese

    http://www.repubblica.it/cronaca/2011/11/30/news/n...
    non+autenticato
  • Eccomi di nuovo a commentare qui su: Punto Informatico, la buona notizia del dissequestro del sito Free Play Club.
    Innanzitutto i ringraziamenti alla GDF di Agropoli e al capitano Antonacchio sono doverosi perchè dal primo momento ci ha guidati nel migliore dei modi possibile per riottenere il nostro sito senza filtri. Poi a voi di Punto Informatico che ci avete dato visibilità portando a conoscenza di tanti la nostra disavventura e poi a tutti quelli che ci hanno offerto il loro sostegno e mi riferisco, oltre ai nostri amici di sempre, in particolare all'avvocato Valentina Frediani, collaboratrice di Punto Informatico che ci ha suggerito, senza chiedere nulla in cambio, il modo in cui dovevamo comportarci, al contrario di altri che ci hanno chiesto soldi per occuparsi del caso.
    E' stata comunque una bella esperienza tutto sommato, perchè abbiamo potuto toccare con mano che in questo paese, non è proprio tutto da buttare come ci si trova spesso a sentir dire in giro. A parte gli errori che ci possono sempre essere da parte di tutti, c'è stata, nel momento in cui ci si è accorti di aver sbagliato, veramente una corsa contro il tempo per riparare il torto al più presto possibile.
    Ora dobbiamo solo avere la pazienza di aspettare che tutti gli ISP (alcuni come telecom lo hanno già fatto) tolgano i filtri al nostro sito.

    Ancora un grazie a tutti quelli che ci hanno seguito.
  • Fossi in Lei (o te, come preferisce) abbandonerei i toni trionfalistici e ammirativi.

    Qui si è privato un libero cittadino di un suo diritto, e una serie di altri cittadini di una loro libertà attraverso un provvedimento restrittivo basato sul nulla.
    D'accordo che tutti possono sbagliare, ma quando sbagliamo noi, di solito, paghiamo. Qui, invece, non paga nessuno. Anzi, si ringrazia.
    Come se la libertà e i diritti siano una concessione.
    Come se la GDF, il magistrato, o chi per loro, vi abbiano fatto un favore a ridarvi il maltolto.
    Rifiuto questo modo di approcciarsi alle istituzioni, che dovrebbero essere al nostro servizio, e non viceversa.
    Qui invece mi pare che la nostra cittadinanza sia sub-iudice, e che qualcuno possa decidere arbitrariamente chi possa fare cosa e chi abbia quali diritti, non sulla base della legge, ma sulla base delle proprie impressioni. E' aberrante.
    E' incivile. Di certo non è roba da Stato di diritto.

    Parafrasando una poco nota canzone: "Ma è la Polizia di Stato, o lo Stato di polizia?".
  • - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > Fossi in Lei (o te, come preferisce) abbandonerei
    > i toni trionfalistici e
    > ammirativi.
    >
    > Qui si è privato un libero cittadino di un suo
    > diritto, e una serie di altri cittadini di una
    > loro libertà attraverso un provvedimento
    > restrittivo basato sul
    > nulla.
    > D'accordo che tutti possono sbagliare, ma quando
    > sbagliamo noi, di solito, paghiamo. Qui, invece,
    > non paga nessuno. Anzi, si
    > ringrazia.
    > Come se la libertà e i diritti siano una
    > concessione.
    > Come se la GDF, il magistrato, o chi per loro, vi
    > abbiano fatto un favore a ridarvi il maltolto.
    >
    > Rifiuto questo modo di approcciarsi alle
    > istituzioni, che dovrebbero essere al nostro
    > servizio, e non
    > viceversa.
    > Qui invece mi pare che la nostra cittadinanza sia
    > sub-iudice, e che qualcuno possa decidere
    > arbitrariamente chi possa fare cosa e chi abbia
    > quali diritti, non sulla base della legge, ma
    > sulla base delle proprie impressioni. E'
    > aberrante.
    > E' incivile. Di certo non è roba da Stato di
    > diritto.
    >
    > Parafrasando una poco nota canzone: "Ma è la
    > Polizia di Stato, o lo Stato di
    > polizia?".
    Beh un attimo di calma pero'... NON ha ringraziato la GDF in generale (ne il PM) mi pare.. ha ringraziato una specifica persona (e i suoi collaboratori) perche evidentemente DOPO la cazzata si sono dati da fare materialmente per incanalarli nella giusta via per risolvere in fretta... cosa che non erano formalmente tenuti a fare...

    Certo anch'io sono dell opinione che nell'insieme NON gli hanno "fatto un favore a ridarvi il maltolto." e anche "sbagliamo noi, di solito, pghiamo. Qui, invece, non paga nessuno."... infatti io cercherei di capire chi diavolo materialmente ha commesso la cazzata e additarlo pubblicamente (come minimo[*])... e pure il magistrato che timbra e passa senza verifiche non e' una bella cosa... per es almeno uno straccio di screenshot che "dimostra" i pericolosi contenuti pirata, neanche lo portano i periti o chi per loro? Sfortunatamente(?) non conosco l'esatto iter procedurale di queste cose..

    [*] ci fossero rilevanti perdite economiche (ads x es) penserei anche di rivalermi.. chiaramente..
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > > Fossi in Lei (o te, come preferisce)
    > abbandonerei
    > > i toni trionfalistici e
    > > ammirativi.
    > >
    > > Qui si è privato un libero cittadino di un
    > suo
    > > diritto, e una serie di altri cittadini di
    > una
    > > loro libertà attraverso un provvedimento
    > > restrittivo basato sul
    > > nulla.
    > > D'accordo che tutti possono sbagliare, ma
    > quando
    > > sbagliamo noi, di solito, paghiamo. Qui,
    > invece,
    > > non paga nessuno. Anzi, si
    > > ringrazia.
    > > Come se la libertà e i diritti siano una
    > > concessione.
    > > Come se la GDF, il magistrato, o chi per
    > loro,
    > vi
    > > abbiano fatto un favore a ridarvi il
    > maltolto.
    > >
    > > Rifiuto questo modo di approcciarsi alle
    > > istituzioni, che dovrebbero essere al nostro
    > > servizio, e non
    > > viceversa.
    > > Qui invece mi pare che la nostra
    > cittadinanza
    > sia
    > > sub-iudice, e che qualcuno possa decidere
    > > arbitrariamente chi possa fare cosa e chi
    > abbia
    > > quali diritti, non sulla base della legge, ma
    > > sulla base delle proprie impressioni. E'
    > > aberrante.
    > > E' incivile. Di certo non è roba da Stato di
    > > diritto.
    > >
    > > Parafrasando una poco nota canzone: "Ma è la
    > > Polizia di Stato, o lo Stato di
    > > polizia?".
    > Beh un attimo di calma pero'... NON ha
    > ringraziato la GDF in generale (ne il PM) mi
    > pare.. ha ringraziato una specifica persona (e i
    > suoi collaboratori) perche evidentemente DOPO la
    > cazzata si sono dati da fare materialmente per
    > incanalarli nella giusta via per risolvere in
    > fretta... cosa che non erano formalmente tenuti a
    > fare...
    >
    Guarda il problema è tutto qui, credere che le persone che paghiamo noi con le nostre tasse (beh, per chi le paga, e siccome io le pago...) non siano tenuti a risolvere in fretta i problemi che lo Stato o le istituzioni ci hanno creato.

    > Certo anch'io sono dell opinione che nell'insieme
    > NON gli hanno "fatto un favore a ridarvi il
    > maltolto." e anche "sbagliamo noi, di solito,
    > pghiamo. Qui, invece, non paga nessuno."...
    > infatti io cercherei di capire chi diavolo
    > materialmente ha commesso la cazzata e additarlo
    > pubblicamente (come minimo[*])... e pure il
    > magistrato che timbra e passa senza verifiche non
    > e' una bella cosa...

    Sicuramente il magistrato è quello che ha + responsabilità.
  • > > Beh un attimo di calma pero'... NON ha
    > > ringraziato la GDF in generale (ne il PM) mi
    > > pare.. ha ringraziato una specifica persona
    > (e
    > i
    > > suoi collaboratori) perche evidentemente

    > Guarda il problema è tutto qui, credere che le
    > persone che paghiamo noi con le nostre tasse
    > (beh, per chi le paga, e siccome io le pago...)
    > non siano tenuti a risolvere in fretta i problemi
    > che lo Stato o le istituzioni ci hanno
    > creato.
    Continui a far finta di non capireSorride
    Personalmente esprimo il mio incazzamento sul "sistema".. il baraccone impersonale che ti spara la sanzione alla cieca... MA distinguevo il baraccone dalla SINGOLA persona che nella fattispecie, a detta dell'interessato, ha contribuito fattivamente alla risoluzione rapida del problema... cosa che molto probabilmente non era tenuto formalmente a fare
    .. detto in altri termini poteva agire in burocratese standard stile "pigli un avvocato e faccia ricorso qui e la'.. ciao".
    Un caso analogo (baraccone idiota vs persona) l'ho appena vissuto... lo riassumo in modo un po spartano...
    un disabile (vero) ha il permesso auto rilasciato dal comune e attraversa la ZTL in centro. L'efficientissimo robotico impersonale sistema di telecamere vede la "violazione" e tempo 1 mese manda 2 multone automatizzate ancorche' formalmente vidimate dai vigili (o polizia municipale non mi ricordo). Ovviamente il geniale sistema non fa verifiche. Neanche quella banale del IF ( anagrafica(targa PRA) ) = (anagrafica disabile con permesso) THEN non emettere multa.
    In teoria il comune prevede un parziale workaround ,ma lo devi sapere e pare che la mano dx non sappia cosa fa la sx. La procedura BUROCRATICA prevede la contestazione al giudice di pace (o pretore). Il giudice di pace si paga, tra l'altro. Invece di ricorrere a sta roba IDIOTA, un vigile "esperto" ha aiutato e indirizzato prima, internamente e meglio...
    Poteva anche non farlo... dare l'elenco dei giudici di pace e salutareCon la lingua fuori


    > > infatti io cercherei di capire chi diavolo
    > > materialmente ha commesso la cazzata e
    > additarlo
    > > pubblicamente (come minimo[*])... e pure il
    > > magistrato che timbra e passa senza
    > verifiche
    > non
    > > e' una bella cosa...
    >
    > Sicuramente il magistrato è quello che ha +
    > responsabilità.
    Non so... anch'io sarei propenso a pensarlo... ma capisco anche la questione "indimidazione" ai giudici... Cmq, come ha detto anche un altro qui che commentava, IL VERO PRINCIPALE problema e' il sistema legale. Un agglomerato MARCIO e barocco di norme e procedure....
    Piu' volte ho sentito DaVigo (noto magistrato) sentir dire che "e' un sistema creato per NON funzionare" (lui si riferiva a certe norme penali, sulla corruzione & co ,mi pare)
    Idem a La7 di recente un altro alto magistrato apostrofava il sistema come 'un sistema basato sulle eccezioni'.. PERFETTO per un azzeccagarbugli, molto meno per un cittadino, aggiungo io.. BAH
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > > > Beh un attimo di calma pero'... NON ha
    > > > ringraziato la GDF in generale (ne il
    > PM)
    > mi
    > > > pare.. ha ringraziato una specifica
    > persona
    > > (e
    > > i
    > > > suoi collaboratori) perche evidentemente
    >
    > > Guarda il problema è tutto qui, credere che
    > le
    > > persone che paghiamo noi con le nostre tasse
    > > (beh, per chi le paga, e siccome io le
    > pago...)
    > > non siano tenuti a risolvere in fretta i
    > problemi
    > > che lo Stato o le istituzioni ci hanno
    > > creato.
    > Continui a far finta di non capireSorride

    Al massimo non mi spieghero' bene.

    > Personalmente esprimo il mio incazzamento sul
    > "sistema".. il baraccone impersonale che ti spara
    > la sanzione alla cieca... MA distinguevo il
    > baraccone dalla SINGOLA persona che nella
    > fattispecie, a detta dell'interessato, ha
    > contribuito fattivamente alla risoluzione rapida
    > del problema... cosa che molto probabilmente non
    > era tenuto formalmente a
    > fare
    > .. detto in altri termini poteva agire in
    > burocratese standard stile "pigli un avvocato e
    > faccia ricorso qui e la'..
    > ciao".
    > Un caso analogo (baraccone idiota vs persona)
    > l'ho appena vissuto... lo riassumo in modo un po
    > spartano...
    > un disabile (vero) ha il permesso auto
    > rilasciato dal comune e attraversa la ZTL in
    > centro. L'efficientissimo robotico impersonale
    > sistema di telecamere vede la "violazione" e
    > tempo 1 mese manda 2 multone automatizzate
    > ancorche' formalmente vidimate dai vigili (o
    > polizia municipale non mi ricordo). Ovviamente il
    > geniale sistema non fa verifiche. Neanche quella
    > banale del IF ( anagrafica(targa PRA) ) =
    > (anagrafica disabile con permesso) THEN non
    > emettere
    > multa.

    Ora anche questa situazione ha dei responsabili: il sistema informatico che emette le multe, ERGO chi l'ha autorizzato (cioè il dirigente), ma prima ancora il vigile che non ha verificato il tabulato sparato via dal sistema informatico.
    La responsabilità è chiara.

    Se nessuno paga continueranno ad approvare sistemi informatici malfunzionanti (magari fatti da qualche parente) o a firmare qualsiasi fesseria esca fuori dalla stampante.

    > In teoria il comune prevede un parziale
    > workaround ,ma lo devi sapere e pare che la mano
    > dx non sappia cosa fa la sx. La procedura
    > BUROCRATICA prevede la contestazione al giudice
    > di pace (o pretore). Il giudice di pace si paga,
    > tra l'altro. Invece di ricorrere a sta roba
    > IDIOTA, un vigile "esperto" ha aiutato e
    > indirizzato prima, internamente e meglio...
    >

    Il fatto è che se i responsabili di questa multa errata avessero pagato tanto le spese da te sostenute, tanto il danno morale, tanto il danno al Comune per il tempo perso e per l'inefficienza, il fatto non si sarebbe + ripetuto
  • > Beh un attimo di calma pero'... NON ha
    > ringraziato la GDF in generale (ne il PM) mi
    > pare.. ha ringraziato una specifica persona (e i
    > suoi collaboratori) perche evidentemente DOPO la
    > cazzata si sono dati da fare materialmente per
    > incanalarli nella giusta via per risolvere in
    > fretta...

    Confermo, ho una certa conoscenza degli ambiente istituzionali e ... credetemi, non è poco !
  • Ma sei Silvio? A bocca aperta
  • - Scritto da: ThEnOra
    > Ma sei Silvio? A bocca aperta

    sono il suo esatto opposto.

    Silvio, sempre lui, parla male della magistratura a prescindere per mettere le mani avanti, considerando che è ormai lapalissiano che della legge lui e quelli come lui se ne strafregano.

    Io, al contrario appunto, parlo di quelli che la legge la rispettano e vengono schiacciati dal sistema proprio perchè non hanno i soldini del papy.

    Ora non è che per far dispetto alla moglie (Silvio) ci dobbiamo tagliar via le balle (cioè derogare ai nostri diritti).
  • Che noioso... Annoiato
  • - Scritto da: dont feed the troll/dovella
    > - Scritto da: ThEnOra
    > > Ma sei Silvio? A bocca aperta
    >
    > sono il suo esatto opposto.
    >
    > Silvio, sempre lui, parla male della magistratura
    > a prescindere per mettere le mani avanti,
    > considerando che è ormai lapalissiano che della
    > legge lui e quelli come lui se ne
    > strafregano.
    >
    > Io, al contrario appunto, parlo di quelli che la
    > legge la rispettano e vengono schiacciati dal
    > sistema proprio perchè non hanno i soldini del
    > papy.
    >
    > Ora non è che per far dispetto alla moglie
    > (Silvio) ci dobbiamo tagliar via le balle (cioè
    > derogare ai nostri
    > diritti).

    NO, LE BALLE NO ! Mi servono ancora...PerplessoPerplesso
    non+autenticato
  • "è tornato agevolmente raggiungibile a favore dei cittadini della rete italiani."

    non va nemmeno commentata 'sta frase.
  • la cosa e' andata spedita per merito del capitano GDF in questione... ma per il decreto di sequestro preventivo emesso dal giudice, fatto MOLTO alla carlona, come la mettiamo? Si passa sempre tutto in cavalleria... ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > la cosa e' andata spedita per merito del capitano
    > GDF in questione... ma per il decreto di
    > sequestro preventivo emesso dal giudice, fatto
    > MOLTO alla carlona, come la mettiamo? Si passa
    > sempre tutto in cavalleria... > ?

    Beh, la questione del dissequestro è stata "agevole" perché era come dire "chiara", riguardo il provvedimento "alla carlona" potrebbe non essere così semplice, il PM ci ha messo la firma, ma gli accertamenti tecnici, le trascrizioni, i fogliacci ed i fogli li fanno altra gente, in questa catena un errore è sempre possibile, "ovviamente" volendo si dovrebbe poter arrivare a capire dove è stato l'errore, però eviterei giudizi sommari: non abbiamo un video come in un fallo di gioco del calcio, si fa una moviola ed oplà!
    Immagino che talvolta l'esito di queste cose sia per es. che un "tecnico" (tipo un perito) venga estromesso da perizie future, o un dipendente si trovi con un giudizio per negligenza o roba simile. Difficile (penso) che sia il PM a poter essere ritenuto responsabile, questo tipo di provvedimenti (immagino) sono sempre basati su perizie. ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: Osvy
    > - Scritto da: bubba
    > > la cosa e' andata spedita per merito del
    > capitano
    > > GDF in questione... ma per il decreto di
    > > sequestro preventivo emesso dal giudice, fatto
    > > MOLTO alla carlona, come la mettiamo? Si passa
    > > sempre tutto in cavalleria... > ?
    >
    > Beh, la questione del dissequestro è stata
    > "agevole" perché era come dire "chiara", riguardo
    > il provvedimento "alla carlona" potrebbe non
    > essere così semplice, il PM ci ha messo la firma,

    Assumendosene quindi la responsabilità.

    > ma gli accertamenti tecnici, le trascrizioni, i
    > fogliacci ed i fogli li fanno altra gente, in
    > questa catena un errore è sempre possibile,

    E siccome la catena è lunga, non paga nessuno?

    > "ovviamente" volendo si dovrebbe poter arrivare a
    > capire dove è stato l'errore, però eviterei
    > giudizi sommari: non abbiamo un video come in un
    > fallo di gioco del calcio, si fa una moviola ed
    > oplà!

    Quindi affancubo i diritti dei cittadini...

    > Immagino che talvolta l'esito di queste cose sia
    > per es. che un "tecnico" (tipo un perito) venga
    > estromesso da perizie future, o un dipendente si
    > trovi con un giudizio per negligenza o roba
    > simile. Difficile (penso) che sia il PM a poter
    > essere ritenuto responsabile, questo tipo di
    > provvedimenti (immagino) sono sempre basati su
    > perizie.

    Lungi da me buttare la croce addosso alla magistratura, però, da che mondo è mondo, se tu firmi, tu sei responsabile.
    Altrimenti dimmi, che firmi a fare?
  • - Scritto da: Osvy
    > - Scritto da: bubba
    > > la cosa e' andata spedita per merito del
    > capitano
    > > GDF in questione... ma per il decreto di
    > > sequestro preventivo emesso dal giudice, fatto
    > > MOLTO alla carlona, come la mettiamo? Si passa
    > > sempre tutto in cavalleria... > ?
    >
    > Beh, la questione del dissequestro è stata
    > "agevole" perché era come dire "chiara", riguardo
    > il provvedimento "alla carlona" potrebbe non
    > essere così semplice, il PM ci ha messo la firma,
    > ma gli accertamenti tecnici, le trascrizioni, i
    > fogliacci ed i fogli li fanno altra gente, in
    > questa catena un errore è sempre possibile,
    > "ovviamente" volendo si dovrebbe poter arrivare a
    > capire dove è stato l'errore, però eviterei
    > giudizi sommari: non abbiamo un video come in un
    > fallo di gioco del calcio, si fa una moviola ed
    > oplà!
    > Immagino che talvolta l'esito di queste cose sia
    > per es. che un "tecnico" (tipo un perito) venga
    > estromesso da perizie future, o un dipendente si
    > trovi con un giudizio per negligenza o roba
    > simile. Difficile (penso) che sia il PM a poter
    > essere ritenuto responsabile, questo tipo di
    > provvedimenti (immagino) sono sempre basati su
    > perizie.
    > ciao

    come no, PM che chiudono siti alla cazzodincae, che mandano innocenti in galera o farabutti liberi, non hanno responsabilita', come no.
    Allora tanto vane metterci paperino e topo gigio, tanto e' uguale no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Attonito
    > - Scritto da: Osvy
    > > - Scritto da: bubba
    > > > la cosa e' andata spedita per merito del
    > > capitano
    > > > GDF in questione... ma per il decreto di
    > > > sequestro preventivo emesso dal
    > giudice,
    > fatto
    > > > MOLTO alla carlona, come la mettiamo?
    > Si
    > passa
    > > > sempre tutto in cavalleria... > ?
    > >
    > > Beh, la questione del dissequestro è stata
    > > "agevole" perché era come dire "chiara",
    > riguardo
    > > il provvedimento "alla carlona" potrebbe non
    > > essere così semplice, il PM ci ha messo la
    > firma,
    > > ma gli accertamenti tecnici, le
    > trascrizioni,
    > i
    > > fogliacci ed i fogli li fanno altra gente, in
    > > questa catena un errore è sempre possibile,
    > > "ovviamente" volendo si dovrebbe poter
    > arrivare
    > a
    > > capire dove è stato l'errore, però eviterei
    > > giudizi sommari: non abbiamo un video come
    > in
    > un
    > > fallo di gioco del calcio, si fa una moviola
    > ed
    > > oplà!
    > > Immagino che talvolta l'esito di queste cose
    > sia
    > > per es. che un "tecnico" (tipo un perito)
    > venga
    > > estromesso da perizie future, o un
    > dipendente
    > si
    > > trovi con un giudizio per negligenza o roba
    > > simile. Difficile (penso) che sia il PM a
    > poter
    > > essere ritenuto responsabile, questo tipo di
    > > provvedimenti (immagino) sono sempre basati
    > su
    > > perizie.
    > > ciao
    >
    > come no, PM che chiudono siti alla cazzodincae,
    > che mandano innocenti in galera o farabutti
    > liberi, non hanno responsabilita', come
    > no.

    Che poi, fino a che si tratta del blocco DNS di un sito del genere, pazienza, ma se parliamo della galera per qualcuno non mi sembra una cosa da prendere tanto alla leggera.

    > Allora tanto vane metterci paperino e topo gigio,
    > tanto e' uguale
    > no?

    O tanto vale non metterci nessuno, tanto, a che serve?
  • "il PM ci ha messo la firma"
    "Assumendosene quindi la responsabilità"

    Vedo che il vecchio nano Silvio ha fatto proseliti sulla questione della responsabilità penale dei PM...
    Inutile dire quanto una cosa del genere sarebbe una cazzata galattica, visto che poi nessun PM (la P sta per Pubblico, se non sapeste, quindi agisce nell'interesse del cittadino) oserebbe aprire mai più un caso per timore di essere condannato per sbaglio. E i criminali ci sguazzerebbero! A bocca storta

    Se poi in questo specifico caso ha sbagliato, pazienza. Non è colpa sua ma di una legge ridicola e piena di buchi...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Joliet Jake
    > "il PM ci ha messo la firma"
    > "Assumendosene quindi la responsabilità"
    >
    > Vedo che il vecchio nano Silvio ha fatto
    > proseliti sulla questione della responsabilità
    > penale dei
    > PM...

    Nessuno ha parlato di "responsabilità penale".

    > Inutile dire quanto una cosa del genere sarebbe
    > una cazzata galattica, visto che poi nessun PM
    > (la P sta per Pubblico, se non sapeste, quindi
    > agisce nell'interesse del cittadino)

    Che "dovrebbe" agire nell'interesse del cittadino è pacifico.
    Che agisca sempre nell'interesse del cittadino è discutibile.

    > oserebbe
    > aprire mai più un caso per timore di essere
    > condannato per sbaglio. E i criminali ci
    > sguazzerebbero!
    >A bocca storta
    >

    Certo il ragionamento fila fino a quando da innocente ci si trova a dover rispondere di cose di cui non si è responsabili.
    Poi la prospettiva cambia.

    > Se poi in questo specifico caso ha sbagliato,
    > pazienza.

    E certo, "pazienza" finché si tratta degli altri, o di criminali conclamati.
    Poi quando tocca a noi la pazienza finisce.


    >Non è colpa sua ma di una legge
    > ridicola e piena di
    > buchi...

    Basta che non va a finire che la colpa è del cittadino che ha subito l'ingiustizia.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 29 novembre 2011 14.35
    -----------------------------------------------------------
  • > Se poi in questo specifico caso ha sbagliato,
    > pazienza.

    Vieni a dirlo quando per sfiga di andrai di mezzo da innocente e poi ne riparliamo.

    > Non è colpa sua ma di una legge
    > ridicola e piena di buchi...

    che lui dovrebbe essere in grado in interpretare. Applicare meccanicamente le leggi non richiede "intellegenza" e potrebbe essere fatto a macchina. andare a vedere COSA faceva il sito prima di chiuderlo alla cazzodocane era evidentemene troppo difficile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Attonito
    > > Se poi in questo specifico caso ha sbagliato,
    > > pazienza.
    >
    > Vieni a dirlo quando per sfiga di andrai di mezzo
    > da innocente e poi ne
    > riparliamo.
    >
    > > Non è colpa sua ma di una legge
    > > ridicola e piena di buchi...
    >
    > che lui dovrebbe essere in grado in interpretare.
    > Applicare meccanicamente le leggi non richiede
    > "intellegenza" e potrebbe essere fatto a
    > macchina. andare a vedere COSA faceva il sito
    > prima di chiuderlo alla cazzodocane era
    > evidentemene troppo difficile.

    Che un PM possa sbagliare ci sta pure, visto che non è il Padreterno, però almeno un cazziatone dovrebbe riceverlo se non fa bene il suo lavoro e, se recidivo, provvedimenti disciplinari. Non si invoca la galera per i PM, anzi, ma che vengano almeno trattati come un qualsiasi altro impiegato non mi pare da forcaioli.
    non+autenticato