Mauro Vecchio

Mayday, iPhone in fiamme

Un Melafonino della passata generazione spaventa i passeggeri di un volo australiano. Il fumo fa pensare a un principio di incendio. Consegnato alle autorità per i controlli

Roma - Un nuovo dispositivo esplosivo, ancora tra i vendutissimi gadget made in Cupertino. Un iPhone 4 ha improvvisamente iniziato a emettere fumo, dando vita a un principio di incendio nella fase d'atterraggio di un volo regionale in terra australiana.

La paura ha serpeggiato tra i passeggeri in arrivo a Sidney, con il personale di bordo che è intervenuto prontamente per estinguere le piccole fiamme sulla penultima versione del Melafonino.

Il misterioso passeggero avrebbe poi consegnato il suo device agli agenti dell'Australian Transport Safety Bureau per un'accurata analisi. Secondo un comunicato diramato dalla compagnia aerea Regional Express, l'avvenimento non ha provocato alcun danno a persone o cose.
Nessun commento è giunto fino a questo punto da Cupertino. In passato erano stati iPod Nano (Apple ha anche avviato una campagna di sostituzione per alcuni modelli) e iPod Touch a finire al centro delle attenzioni dei media e delle autorità per alcuni episodi "scottanti". Anche un Mac, in un caso, era stato oggetto di un accadimento simile.

Mauro Vecchio

fonte immagine
Notizie collegate
  • AttualitàiPhone 3.0, iPod in fiamme Apple si prepara a controbattere gli annunci della concorrenza con la terza versione del suo melafonino. Nel frattempo, il cuginetto iPod Touch va incontro a qualche guaio di natura infiammabile
  • AttualitàQuesto iPod è una bombaUn nuovo incidente con al centro il player della Mela. Apple avrebbe offerto un rimborso in cambio del silenzio
23 Commenti alla Notizia Mayday, iPhone in fiamme
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)