Mauro Vecchio

USA, sospese le spie da supermercato

I clienti statunitensi potranno girare sereni tra i vasti meandri dei famosi mall. La tecnologia di tracciamento che sfruttava i cellulari per seguire gli acquirenti è stata per il momento accantonata

Roma - L'ufficialità è arrivata attraverso un rapido comunicato stampa diramato dai vertici di Forest City, società proprietaria di alcuni centri commerciali in terra statunitense. I clienti dei mall Short Pump Town Center (Virginia) e Promenade Temecula (California del Sud) potranno ora effettuare i propri acquisti in tutta serenità: nessun sistema di tracciamento osserverà i vari spostamenti.

La tecnologia nota come FootPath verrà di fatto sospesa a tempo indeterminato, almeno finché non verranno risolte serie problematiche in materia di privacy dei consumatori. È infatti intervenuto il senatore democratico Charles Schumer, che ha espresso le più sentite preoccupazioni per un pericoloso sistema di tecnocontrollo capace di captare gli spostamenti dei clienti attraverso cellulare.

Lo stesso Schumer potrebbe ora avviare un'indagine presso la Federal Trade Commission (FTC) statunitense. I vertici di Forest City dovrebbero sempre ottenere l'autorizzazione a procedere da parte dei frequentatori dei due mall. Mentre i responsabili di Path Intelligence hanno sottolineato come il sistema di tracciamento non sia affatto diverso da quelli previsti dai vari retailer nel commercio elettronico. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàSe il supermercato sa cosa guardiLa più importante catena di distribuzione americana lancia la sperimentazione di un apparato che traccia i comportamenti dei clienti dentro ai supermercati. E ne compara i movimenti con gli acquisti
  • AttualitàLa pubblicità che ti ipnotizzaLe reclame intelligenti monitorano gli avventori dei supermercati per capire se le pubblicità vengono osservate. Ed agiscono di conseguenza, finché non abbiano catturato l'attenzione della propria vittima
2 Commenti alla Notizia USA, sospese le spie da supermercato
Ordina