Alfonso Maruccia

YaCy, il motore di ricerca P2P

Un nuovo motore di ricerca alternativo si propone di liberare gli utenti dalle dipendenze dei server centralizzati delle corporazioni che fanno a fette la privacy. Armi: una tecnologia di condivisione P2P e la licenza GPL

Roma - Si chiama YaCy ed è l'ultimo di lunga serie di motori di ricerca "alternativi" che vorrebbero invogliare gli utenti ad allontanarsi (almeno parzialmente) dall'onnipresente web search di Google. Diversamente da progetti avvolti ancora nel mistero come Volunia, però, YaCy mette un bel po' di carne al fuoco a cominciare dal peculiare meccanismo tecnologico attraverso cui passano le ricerche e l'indicizzazione dei siti web.

Il nuovo progetto è infatti un motore di ricerca peer-to-peer, dove gli utenti vengono invitati a scaricare un apposito software sia per la parte server che per quella client: il lato server si incaricherà di indicizzare le pagine web e condividere un database comune con gli altri peer della rete, mentre il client potrà essere usato per portare a termine le ricerche come in una comune pagina web.

YaCy è un free software che ambisce a riportare i diritti dei netizen al centro delle ricerche web, "un link vitale tra noi e le informazioni che cerchiamo" e una funzione essenziale della vita in rete secondo i promotori del progetto non possono essere affidate a "poche grosse corporazioni" con tutte le conseguenze che la cosa comporta sulla privacy online.
YaCy "si allontana dall'idea che i servizi debbano essere controllati centralmente", dice il presidente di Free Software Foundation Europe Karsten Gerloff, creando "un'infrastruttura che non ha un singolo punto di cedimento" e può quindi essere messa al riparo (almeno teoricamente) dai tecnocontrolli sempre più ossessivi di stato e mercato.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaBlekko tra update e giochi di societàIl motore di ricerca basato su slashtag si aggiorna e presenta un nuovo strumento per raffinare ulteriormente le ricerche e mettere al bando le tristemente note content farm del web
  • TecnologiaVolunia, il mistero di MarchioriUn lancio in stile a stelle e strisce, con nebulose anticipazioni per creare attesa. Basterà la fama del creatore di HyperSearch a garantire il successo dell'ennesimo motore di ricerca?
27 Commenti alla Notizia YaCy, il motore di ricerca P2P
Ordina
  • Prima riga

    This is just a demo with limited functionality, not the YaCy search portal!


    O tutti vi siete installati il client prima di sparare a zero?
    Funz
    12995
  • ...perche' al momento non puo' rivelare dettagli su Volunia.

    http://vitadigitale.corriere.it/2011/11/17/volunia.../

    E' chiaro comunque che si trattera' di un motore semantico.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > L'utente che installa il software di
    > indicizzazione verrebbe associato (dall'ISP) a
    > tutte le pagine che visita con le conseguenze
    > (anche penali) del caso.

    Ma quello l'isp lo puo' fare comunque !

    > La scusa "eh, ma l'ha visitato Yacy!1" non regge
    > (altrimenti lo si potrebbe usare come user agent
    > per fare le peggio cose), ma nache se reggesse si
    > sarebbe comunque indiziati o peggio indagati.

    Non e' detto, dipende da come funziona la cosa, non sapendolo nei dettagli taccio.
    krane
    22544
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > L'utente che installa il software di
    > indicizzazione verrebbe associato (dall'ISP) a
    > tutte le pagine che visita con le conseguenze
    > (anche penali) del
    > caso.
    E da quando in qua accedere, senza nemmeno effettuare il download, ad un contenuto (per quanto terribile sia) è REATO?

    > La scusa "eh, ma l'ha visitato Yacy!1" non regge
    > (altrimenti lo si potrebbe usare come user agent
    > per fare le peggio cose), ma nache se reggesse si
    > sarebbe comunque indiziati o peggio
    > indagati.
    Puo' averlo anche visitato Totò Riina attraverso il tuo computer.
    Non è reato.
    Se Totò Riina, attraverso il tuo computer, invia una email minatoria: quello è un reato.
    Se stai navigando e ti imbatti in un sito ped0p0rn0 non stai commettendo un reato.
    Tecnicamente è un reato se non prendi subito nota del sito e vai a sporgere denuncia.
    Pero' usare uno spider per scandagliare la rete in cerca di aree pubbliche NON E' REATO.

    GT
  • > E da quando in qua accedere, senza nemmeno
    > effettuare il download, ad un contenuto (per
    > quanto terribile sia) è
    > REATO?

    Da quando esistono i siti web per i pedofili
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnammolo
    > > E da quando in qua accedere, senza nemmeno
    > > effettuare il download, ad un contenuto (per
    > > quanto terribile sia) è REATO?

    > Da quando esistono i siti web per i pedofili

    Quindi gli algoritmi dello spider di google dovrebbero andare in galera ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: gnammolo
    > > > E da quando in qua accedere, senza
    > nemmeno
    > > > effettuare il download, ad un
    > contenuto
    > (per
    > > > quanto terribile sia) è REATO?
    >
    > > Da quando esistono i siti web per i pedofili
    >
    > Quindi gli algoritmi dello spider di google
    > dovrebbero andare in galera
    > ?

    Se lo fai da casa tua che ne sanno che è uno spider? Rischi una perquisizione e un sequestro, con tutti i casini annessi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: gnammolo
    > > > > E da quando in qua
    > > > accedere, senza nemmeno effettuare il
    > > > download, ad un contenuto (per quanto
    > > > terribile sia) è REATO?

    > > Da quando esistono i siti web per i
    > > pedofili

    > > Quindi gli algoritmi dello spider di google
    > > dovrebbero andare in galera ?

    > Se lo fai da casa tua che ne sanno che è uno
    > spider? Rischi una perquisizione e un sequestro,
    > con tutti i casini annessi.

    Lo rilevano che e' uno spider, a meno che tu non riesca a visitare la homepage di centinaia di siti al minuto.
    krane
    22544
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > prima ti confiscano tutto, poi verificano che non
    > eri tu a mascherarti da spider (usando il suo
    > user agent contemporaneamente ad esso), infine,
    > se sei innocente e fortunato, ti ridanno
    > tutto.
    > riassumendo: pericoloso, esattametne come da
    > titolo.

    Mai detto il contrario, pero' legalmente una volta effettuati i controllo non possono dirti nulla.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: unaDuraLezione
    > > prima ti confiscano tutto, poi verificano
    > che
    > non
    > > eri tu a mascherarti da spider (usando il suo
    > > user agent contemporaneamente ad esso),
    > infine,
    > > se sei innocente e fortunato, ti ridanno
    > > tutto.
    > > riassumendo: pericoloso, esattametne come da
    > > titolo.
    >
    > Mai detto il contrario, pero' legalmente una
    > volta effettuati i controllo non possono dirti
    > nulla.

    Certo, magari dopo qualche anno di sbattimenti e pc sequestrato ormai diventato obsoleto.
    non+autenticato
  • TAVANATA GALATTICA!
    non+autenticato
  • Non trova assolutamente un cazz...! Incredibile! Ma non si vergognano a mettere in giro certe porcate! Deluso
  • - Scritto da: Lucio, addome cianciugliante
    > Non trova assolutamente un cazz...! Incredibile!
    > Ma non si vergognano a mettere in giro certe
    > porcate!
    >Deluso
    però è scritto in giava non può essere cattivo...A bocca aperta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)