Mauro Vecchio

Brasile, iPhone in fiamme

Secondo incidente in meno di una settimana. Una donna sudamericana si č svegliata in una stanza piena di fumo. Il suo smartphone era accanto al cuscino

Roma - C'è chi viene odiosamente svegliato dall'ineluttabile sveglia quotidiana. E chi invece ha aperto gli occhi con un Melafonino in fiamme sotto al naso. Una donna brasiliana, tal Ayla Mota, aveva messo in carica il suo iPhone 4 sul comodino prima di addormentarsi.

Evidentemente una pessima idea: stando a quanto riportato dal sito brasiliano Techtudo, la donna si sarebbe svegliata in una camera piena di fumo. Nella notte, il dispositivo made in Cupertino avrebbe iniziato ad emettere scintille in seguito ad una pericolosa autocombustione. Pare che lo smartphone fosse ad appena 15 centimetri dal cuscino.

Nessun danno per Ayla Mota, in quello che risulta essere il secondo caso di esplosione di un modello iPhone 4 nell'arco di una settimana. Un passeggero australiano aveva già rischiato nel corso di un volo regionale per Sydney. Anche lì zero pericoli, con il device consegnato alle autorità per indagini. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàiPhone 3.0, iPod in fiamme Apple si prepara a controbattere gli annunci della concorrenza con la terza versione del suo melafonino. Nel frattempo, il cuginetto iPod Touch va incontro a qualche guaio di natura infiammabile
  • AttualitàQuesto iPod è una bombaUn nuovo incidente con al centro il player della Mela. Apple avrebbe offerto un rimborso in cambio del silenzio
24 Commenti alla Notizia Brasile, iPhone in fiamme
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)