Mauro Vecchio

USA, il MIT prevede chi passa col rosso

Un algoritmo capace di prevedere se un veicolo attraverserà un incrocio violando la legge. Avvertendo gli altri guidatori del pericolo incombente. Si lavorerà per implementarlo nelle nuove auto intelligenti

Roma - Un complesso algoritmo che potrebbe salvare delle vite umane, prevenendo i più fatali incidenti automobilistici nelle caotiche metropoli del terzo millennio. A realizzarlo è stato un gruppo di ricercatori del Massachussetts Institute of Technology (MIT), pronto alla pubblicazione tra le pagine della rivista IEEE Transactions on Intelligent Transportation Systems.

Stando alle spiegazioni offerte dal professor Jonathan How, l'algoritmo in questione riuscirà a prevedere con alcuni secondi d'anticipo se una determinata auto è destinata a passare col semaforo rosso. Facendo dei rapidissimi calcoli - nell'ordine dei millisecondi - sul ritmo di rallentamento di un veicolo oltre che sul suo approccio all'incrocio semaforizzato.

I docenti del MIT hanno in sostanza analizzato i dati provenienti da un incrocio nella cittadina di Christianburg, osservando il comportamento di un totale di 15mila automobili. L'algoritmo è stato così capace di prevedere gli attraversamenti non autorizzati nell'85 per cento dei casi. Praticamente il più alto livello di accuratezza mai registrato in questo campo.
Il passo successivo sarà ora l'implementazione dell'algoritmo in una specifica tecnologia per auto sempre più intelligenti. Che in sostanza avviserebbero il guidatore del pericolo incombente, intimandogli di non attraversare un determinato incrocio. Il MIT lavorerà con il Dipartimento statunitense dei Trasporti nello studio delle comunicazioni veicolo-a-veicolo (V2V).

Mauro Vecchio
Notizie collegate
18 Commenti alla Notizia USA, il MIT prevede chi passa col rosso
Ordina