Alfonso Maruccia

Opera 11.60 è qui

La software house norvegese rilascia la nuova versione del suo browser web, con novità importanti e qualche pezza pensata per chiudere alcune vulnerabilità

Roma - In attesa dell'accelerazione hardware dedicata della GPU, Opera Software rilascia l'ultima versione intermedia del suo browser web: Opera 11.60 è più sicuro e contiene alcune novità architetturali importanti, incluso il restyling del client email integrato "M2".

La sicurezza prima di tutto: l'ultima release di Opera - nome in codice "Tunny" - chiude tre diverse vulnerabilità sfruttabili per leggere cookie senza autorizzazione su particolari nomi di dominio di primo livello a due o tre lettere, intercettare le comunicazioni sicure su protocolli SSL v3.0 e TLS 1.0 e ottenere informazioni cross-domain non autorizzate via JavaScript.

Le novità architetturali di Tunny comprendono invece un nuovo parser HTML (nome in codice "Ragnarök"), il primo upgrade in quindici anni idealmente capace di velocizzare il caricamento delle pagine web - incluse quelle protette dal protocollo SSL.
Della versione ammodernata del mail client integrato M2 si nota infine soprattutto il restyling, mentre la casa norvegese sottolinea come il componente di Opera dedicato alla posta elettronica sia ora divenuto più facile da usare e configurare rispetto a passato.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaOpera 12 è tutta una GPULa prossima release del browser norvegese spingerà sulla grafica sfruttando l'hardware. Nel frattempo si aggiornano le versioni Mobile e Mini
  • BusinessChrome, secondo dietro IEIl browser di Mountain View supera per la prima volta Mozilla Firefox e diventa il secondo navigatore web più popolare al mondo dietro Internet Explorer. Merito dell'effetto Lady Gaga?
29 Commenti alla Notizia Opera 11.60 è qui
Ordina
  • Come tutti i browser (ma proprio tutti) Opera è peggiorata nel corso degli anni. Quando la usavo per navigare era un software di qualità incredibile, tant'è che la usavo nonostante fosse proprietaria... ma era la versione 6. La 7 mi deluse e con la 8 la abbandonai definitivamente.

    Che vogliano velocizzare la navigazione con un nuovo parser, in teoria, sembrerebbe l'unica buona idea avuta negli ultimi 15 da qualcuno che lavora ai browser.

    In pratica però il parser occupa una percentuale veramente ridicola del tempo di caricamento. Va bene velocizzare ogni componente quando è possibile, ma spesso il rischio è di buttare via energie per ottenere un vantaggio di cui nessuno si accorgerà.

    (PS: sì, caro Mariuccia, anche le pagine criptate - una volta decriptate - sono sottoposte a parsing... non compaiono sullo schermo a causa di un oscuro incantesimo. Hai imparato una cosa nuova)
    non+autenticato
  • La versione 12 era prevista per fine anno, evidentemente ci sono un po' di ritardi.
    Avete provato l'alpha?
    non+autenticato
  • Io da quando uso Opera non considero più minimamente nessun altro browser. Miniature personalizzabili sulle quali clicco e va subito al sito internet desiderato (Chrome e IE 9 non ce l'hanno e nemmeno FF) Supporta il protocollo BitTorrent. E' veloce. Per me Opera è il migliore e sono fiero di far parte di quell'1% degli utenti che lo usano
    non+autenticato
  • Anche io, dalla lontana versione 3.52Sorride

    - Scritto da: Davide
    > Io da quando uso Opera non considero più
    > minimamente nessun altro browser. Miniature
    > personalizzabili sulle quali clicco e va subito
    > al sito internet desiderato (Chrome e IE 9 non ce
    > l'hanno e nemmeno FF) Supporta il protocollo
    > BitTorrent. E' veloce. Per me Opera è il migliore
    > e sono fiero di far parte di quell'1% degli
    > utenti che lo
    > usano
    non+autenticato
  • TIENITELO.
    non+autenticato
  • io adoro le preferenze per sito.. puoi togliere per esempio flash senza usare plugin, oppure eliminare completamente i popup per un sito e selettivamente per un altro . Se impari ad usarlo bene e' di una potenza devastante
    non+autenticato
  • Come spesso accade nel mondo dell'informatica, i prodotti peggiori sono quelli che più hanno successo; il software di qualità viene invece guardato quasi con disprezzo.
    Opera è proprio un caso del genere; pure io tendo sempre a snobbarlo, ma l'altro giorno l'ho provato su Linux OpenSuse e sono rimasto allibito per la spaventosa velocità di rendering delle pagine.
    Certo, non è completo come Firefox e Chrome, però sta facendo veramente passi da gigante e possiamo stare certi che il 99% degli utenti continuerà ad ignorarlo, come già accade adesso ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alvaro Vitali
    > Come spesso accade nel mondo dell'informatica, i
    > prodotti peggiori sono quelli che più hanno
    > successo; il software di qualità viene invece
    > guardato quasi con
    > disprezzo.
    > Opera è proprio un caso del genere; pure io tendo
    > sempre a snobbarlo, ma l'altro giorno l'ho
    > provato su Linux OpenSuse e sono rimasto allibito
    > per la spaventosa velocità di rendering delle
    > pagine.
    > Certo, non è completo come Firefox e Chrome, però
    > sta facendo veramente passi da gigante e possiamo
    > stare certi che il 99% degli utenti continuerà ad
    > ignorarlo, come già accade adesso
    > ...

    In che senso "non è completo" ?
    Sgabbio
    26178
  • Ah beh, questo è il grande mistero anche per me.

    Una volta era perché opera usava di default uno 'user agent' camuffato da internet explorer o mozilla, quindi i siti di statistiche lo identificavano come quei browser, ma anche ora le cose sembrano ben poco cambiate.

    Ho sempre pensato che sia qualcosa legato all'interfaccia, una volta era veramente un mondo a parte, ma ormai in fondo non è così diversa da quella degli altri.

    Non me lo spiego...

    > Non sono
    > mai riuscito a spiegarmi il perchè non abbia
    > avuto lo stesso successo di altri browser,
    > secondo voi quale potrebbe essere il
    > motivo?
    non+autenticato
  • Ma no, il motivo è molto più banale. Oggi la gente sa che esistono diversi browser, ma ognuno si tiene quello che ha. Anche se uno ha provato Firefox e sa che lo preferisce a Explorer, se si ritrova un computer con IE è capace di continuare a usare Ie per il resto dei suoi giorni. Fondamentalmente hanno paura a cambiare qualcosa in un sistema che funziona, e comunque sono troppo pigri per farlo.
    In più, ben poche persone sanno cosa sia Opera.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)