Alfonso Maruccia

Megaupload, in tribunale per sfidare Universal

Lo scontro sul copyright tra il cyberlocker e l'etichetta discografica approda nelle aule di tribunale statunitensi. Megaupload parla di censura e falsa interpretazione delle leggi sul diritto d'autore, UMG dice di difendere gli artisti

Roma - Come previsto e ampiamente prevedibile, lo scontro fra Megaupload e Universal Music Group passa dai "takedown" di YouTube alle aule di tribunale statunitensi: la causa del contendere è naturalmente il video dedicato al popolare servizio di file hosting "firmato" da grandi stelle della musica pop a stelle e strisce, video che a parere di Megaupload è stato "censurato" su YouTube da Universal senza che l'etichetta discografica ne avesse alcun diritto.

"Sia chiaro - ribadisce il CEO di Megaupload David Robb - non c'è niente nel nostro brano o nel nostro video che appartenga a Universal Music Group. Abbiamo siglato accordi con tutti gli artisti che promuovono Megaupload".

Robb riferisce di aver provato - invano - a contattare UMG per istituire "un dialogo aperto" in merito all'abuso delle misure restrittive previste dal DMCA, ricevendo in cambio solo "minacce legali prive di fondamento e richieste di scuse".
Si va dunque alla sbarra: Megaupload ha avviato la causa contro UMG accusando la major musicale di aver messo in atto una vera e propria censura nei confronti del video su YouTube, un video in cui gli artisti coinvolti si limitavano a esprimere opinioni e che UMG non aveva il diritto di far rimuovere sulla base dei soli contratti siglati con gli artisti.

Megaupload trascina UMG in tribunale e nel contempo si erge a paladina della libertà di espressione, affermando il proprio coinvolgimento nella lotta all'approvazione del discusso disegno di legge SOPA. Per tutta risposta, UMG continua a inviare "takedown notice" a YouTube contro le "Mega Song" che proliferano incontrollate e risponde alle accuse di Megaupload: almeno uno dei nostri artisti è interessato a far rimuovere i video incriminati per l'uso non autorizzato della sua immagine, dice l'etichetta statunitense.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàWikipedia, sciopero contro SOPA?Il founder Jimmy Wales sta pensando seriamente di chiudere temporaneamente le pagine in lingua inglese, come forma di protesta nei confronti del disegno di legge statunitense contro la pirateria. Ricordato il caso italiano
  • AttualitàMegaupload, il supporto degli artistiNuova campagna promozionale orchestrata dal cyberlocker con il supporto di importanti musicisti a stelle e strisce. Il brano promozionale finisce su YouTube, ma Universal lo censura. Senza averne il diritto
20 Commenti alla Notizia Megaupload, in tribunale per sfidare Universal
Ordina
  • ....megaupload....na na na.....send me a file....

    cz!

    inizia a piacermi!

    Sorride
  • Il_morto_di_fame si merita la sua vita patetica.
    Come tutti i plebei.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • Non credo che tu faccia una vita migliore, a giudicare da come appari inca22ato nei messaggi che scrivi.
    non+autenticato
  • Probabilmente è un parassita della siae.
  • - Scritto da: matty
    > Il_morto_di_fame si merita la sua vita patetica.
    > Come tutti i plebei.

    Finché non s'incazza e assieme agli altri "plebei" mette voi "nobili" alla ghigliottina...
    Funz
    12995
  • - Scritto da: matty
    > Il_morto_di_fame si merita la sua vita patetica.
    > Come tutti i plebei.

    sei intelligente come emanuele filiberto
    non+autenticato
  • Ancora non hanno capito che il modo migliore per far sparire la cansone era ignorarla... Facendo questa inutile lotta contro questa canzoncina non hanno fatto altro che pubblicizzarla, passando per censori e regalando a Megaupload ancora di più il favore del pubblico.
    Ma chi gli gestisce le relazioni pubbliche Il signore oscuro?
    non+autenticato
  • Io sono un operaio che per guadagnarmi il pane devo sgobbare tutti i mesi per tutta la vita.

    Invece, un idiota qualunque, sotto l'effetto di chissà quale droga, scrive una canzone, che con artifici tecnologici diventa orecchiabile, e che grazie al marketing aggressivo diventa una hit.

    Ecco, non capisco perche questo idiota puo non lavorare piu per tutta la vita ed io invece devo.

    Non capisco.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 15 dicembre 2011 11.08
    -----------------------------------------------------------
  • hai ragione
    non+autenticato
  • - Scritto da: morto_di_fame
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 15 dicembre 2011 11.08
    > --------------------------------------------------

    Lavorala ancora un po' questa trollata, è ancora troppo grezza.
    non+autenticato
  • No, va bene così. Preferisco invece investire tempo nello scrivere una canzonetta idiota che milioni di idioti ascolteranno, e che mi permetterà di vivere sulle loro fatiche (degli idioti) che mi faranno guadagnare euri ogni volta che ascolteranno la mia canzione idiota alla radio, al bar, al circolo degli scacchi, e al circolo degli anziani.

    Non volendo ho raffinato la trollata.
  • - Scritto da: morto_di_fame
    > No, va bene così. Preferisco invece investire
    > tempo nello scrivere una canzonetta idiota che
    > milioni di idioti ascolteranno, e che mi
    > permetterà di vivere sulle loro fatiche (degli
    > idioti) che mi faranno guadagnare euri ogni volta
    > che ascolteranno la mia canzione idiota alla
    > radio, al bar, al circolo degli scacchi, e al
    > circolo degli
    > anziani.
    >
    > Non volendo ho raffinato la trollata.

    Fosse così facile campare su una canzonetta idiota. Te le ricordi le Lollipop?
    http://it.wikipedia.org/wiki/Lollipop_(gruppo_musi...)

    In realtà dietro le boy band americane e inglese c'era un grande lavoro e con le lollipop abbiamo dimostrato di non essere in grado di replicarlo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: morto_di_fame
    > > No, va bene così. Preferisco invece investire
    > > tempo nello scrivere una canzonetta idiota
    > che
    > > milioni di idioti ascolteranno, e che mi
    > > permetterà di vivere sulle loro fatiche
    > (degli
    > > idioti) che mi faranno guadagnare euri ogni
    > volta
    > > che ascolteranno la mia canzione idiota alla
    > > radio, al bar, al circolo degli scacchi, e al
    > > circolo degli
    > > anziani.
    > >
    > > Non volendo ho raffinato la trollata.
    >
    > Fosse così facile campare su una canzonetta
    > idiota. Te le ricordi le Lollipop?
    >
    > http://it.wikipedia.org/wiki/Lollipop_(gruppo_musi
    >
    > In realtà dietro le boy band americane e inglese
    > c'era un grande lavoro e con le lollipop abbiamo
    > dimostrato di non essere in grado di
    > replicarlo.

    Beh, anche dietro alle organizzazioni mafiose c'e' un gran lavoro, anche i maniscalchi ed i venditori di ghiaccio si facevano un gran mazzo.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 15 dicembre 2011 15.20
    -----------------------------------------------------------
    krane
    22544
  • poi aggiungerei che le lollipop erano un prodott televisivo che è durato giusto una iaculazione precoce.
    Come per le Lucky star, quando ci riprovarono... le hai più viste in giro ?

    Poi da gente che fa cosi:
    La Warner non rinnovò il contratto perché le ragazze secondo l'opinione dei discografici erano ormai passate di moda nella discografia del pop.

    Pensi che che potevano fare qualcosa di qualità ?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 16 dicembre 2011 15.15
    -----------------------------------------------------------
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: morto_di_fame
    > >
    > --------------------------------------------------
    > > Modificato dall' autore il 15 dicembre 2011
    > 11.08
    > >
    > --------------------------------------------------
    >
    > Lavorala ancora un po' questa trollata, è ancora
    > troppo
    > grezza.
    Direi che è un passo avanti alla tua.
    Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • - Scritto da: morto_di_fame
    > Io sono un operaio che per guadagnarmi il pane
    > devo sgobbare tutti i mesi per tutta la
    > vita.
    >
    > Invece, un idiota qualunque, sotto l'effetto di
    > chissà quale droga, scrive una canzone, che con
    > artifici tecnologici diventa orecchiabile, e che
    > grazie al marketing aggressivo diventa una
    > hit.
    >
    > Ecco, non capisco perche questo idiota puo non
    > lavorare piu per tutta la vita ed io invece
    > devo.
    >
    > Non capisco.

    Non capisci perche' sbagli.

    Non e' assolutamente vero che questo idiota puo' non lavorare piu' per tutta la vita.

    Lo stato delle cose dice che questo idiota, i suoi figli, i figli dei suoi figli, e perfino i suoi pronipoti possono non lavorare per tutta la vita.

    70 (settanta) anni dalla morte dell'autore, dice la legge!

    Mio nonno e' mancato un quarto di secolo fa: se avesse avuto una rendita del genere, io ne potrei fruire per altri 35 anni, e i miei figli dopo di me.

    E noi ci scandalizziamo se Scilipoti si mangia 15.000 euro al mese!
  • Sei un incompetente.
    Scrivi una canzone e non rompere le palle, altrimenti continua a sgobbare come un povero operaio plebeo.
    non+autenticato
  • Oh, ci sei ancora?

    Sentiamo, le TUE canzoni dove sono? O sei dovuto andare anche tu a fare l'operaio?
    non+autenticato