Mauro Vecchio

UE, cittadini ma non abbastanza netizen

Più di 100 milioni gli abitanti del Vecchio Continente che non hanno mai avuto accesso al web. In Italia non naviga un cittadino su quattro. Il Belpaese toppa anche per penetrazione del broadband e burocrazia digitale

Roma - A rivelarlo è una recente ricerca condotta dall'istituto statistico comunitario Eurostat: il 24 per cento dei cittadini europei non ha mai avuto accesso alla rete Internet. Praticamente più di 100 milioni di persone tra i 16 e i 74 anni nei 27 stati membri dell'Unione Europea.

Certamente un dato positivo se si guardano i risultati dell'anno 2006, quando il 42 per cento degli abitanti del Vecchio Continente non aveva mai navigato online. I risultati non sono comunque piaciuti ai responsabili dell'Agenda Digitale, che vorrebbero ottenere un ulteriore decrescita - fino al 15 per cento - entro l'anno 2015.

Tra i paesi meno connessi, Romania (54 per cento), Grecia (46 per cento) e Portogallo (41 per cento). In Italia, il numero di cittadini non affatto avvezzi alle navigazioni web è sceso dal 59 per cento nel 2006 all'attuale 39 per cento. Una situazione decisamente peggiore rispetto ai paesi del Nord Europa e il blocco Francia-Germania-Regno Unito.
Male anche l'attuale livello di penetrazione delle connessioni in banda larga. In Italia, al 52 per cento del totale delle abitazioni. La media europea - sempre a 27 paesi - è del 68 per cento, che sale a 73 se si considerano tutte le tipologie di accesso alle infrastrutture di Rete.

Sempre secondo Eurostat, il 27 per cento dei netizen italiani ha sfruttato Internet per fare acquisti negli ultimi 12 mesi. La media dei paesi europei si è assestata sul 58 per cento. Stando alle ultime rilevazioni Istat, il 42,5 per cento dei giovani italiani controlla con insistenza la propria casella di posta elettronica o l'account su Facebook.

Alle imprese italiane non sembra neanche piacere la nuova burocrazia digitale: il Belpaese ha infatti fatto registrare il risultato peggiore - 39 per cento contro una media europea del 69 per cento - per quanto concerne l'utilizzo del web per comunicare con la pubblica amministrazione.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàCensis, internauti d'ItaliaPiù del 50 per cento dei cittadini tricolore collegato ad Internet. L'utilizzo più frequente è per cercare strade o località. Il telegiornale resta però la fonte primaria d'informazione. Col televideo meglio dei quotidiani online
  • AttualitàEuropa, spopola l'e-gov del BelpaeseA rivelarlo è il Rapporto Istat per l'anno 2010: l'Italia è finita prima nel ranking europeo per l'erogazione di servizi elettronici. Sempre più imprese sfruttano le possibilità offerte dalla Rete, per modulistica o servizi informativi
15 Commenti alla Notizia UE, cittadini ma non abbastanza netizen
Ordina
  • Premesso che il 39% non è 1 su 4 (3 in matematica VecchioSorride) e considerando il numero di anziani che vi sono in Italia, il dato non mi sembra malaccio, almeno rispetto a quanto mi aspettavo.

    Forse dati meno confortanti potrebbero venire fuori analizzando cosa fa in Rete quel 61% che naviga.
  • - Scritto da: James Kirk
    > Premesso che il 39% non è 1 su 4 (3 in matematica
    > VecchioSorride) e considerando il numero di anziani
    > che vi sono in Italia, il dato non mi sembra
    > malaccio, almeno rispetto a quanto mi
    > aspettavo.

    Ceeertooo se fossimo il burundi avresti pure ragione!

    >
    > Forse dati meno confortanti potrebbero venire
    > fuori analizzando cosa fa in Rete quel 61% che
    > naviga.
    Non ti è mai venuto in mente che tra le 2 cose ci sia una relazione?
    Occhiolino
    Dai pensaci...
    Stasera a nanna e domattina un bel bicchierone di acqua con dentro un bel pasticcone effervescente di "acutil fosforo"... poi ci pensi su... eh?
    Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: James Kirk
    > Premesso che il 39% non è 1 su 4 (3 in matematica
    > VecchioSorride) e considerando il numero di anziani
    > che vi sono in Italia, il dato non mi sembra
    > malaccio, almeno rispetto a quanto mi
    > aspettavo.

    A me sinceramente non me ne poteva fregare di meno, sarei più contento se si diffondesse il buon senso! Altro che internet...


    > Forse dati meno confortanti potrebbero venire
    > fuori analizzando cosa fa in Rete quel 61% che
    > naviga.

    Il 61% degli Italiani trolla su PI! Ormai è un dato praticamente certo!
  • - Scritto da: Mela avvelenata

    > A me sinceramente non me ne poteva fregare di
    > meno, sarei più contento se si diffondesse il
    > buon senso! Altro che
    > internet...
    >

    Quello non ha nulla a che vedere con la Rete, però la Rete può essere d'aiuto più che non la TV.
  • ... l'ha prescritto il dottore che bisogna usare internet per forza? c'è gente che se ne sbatte bellamente di internet e non ci vedo niente di male
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rizzo Master
    > ... l'ha prescritto il dottore che bisogna usare
    > internet per forza? c'è gente che se ne sbatte
    > bellamente di internet e non ci vedo niente di
    > male

    E sbattile pure tu.
  • - Scritto da: Rizzo Master
    > ... l'ha prescritto il dottore che bisogna usare
    > internet per forza? c'è gente che se ne sbatte
    > bellamente di internet e non ci vedo niente di
    > male
    Neanche io fino a che non costringe me a sbattermene!
    Tu puoi sbattertene per conto tuo senza costringere me a farne a meno.
    Non è che se tu non vai in macchina possiamo eliminare la rete stradale!
    Ti è più chiaro così?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rizzo Master
    > ... l'ha prescritto il dottore che bisogna usare
    > internet per forza? c'è gente che se ne sbatte
    > bellamente di internet e non ci vedo niente di
    > male

    A me il dottore ha detto che dovrei smettere con Internet!A bocca aperta
  • - Scritto da: Mela avvelenata
    > - Scritto da: Rizzo Master
    > > ... l'ha prescritto il dottore che bisogna
    > usare
    > > internet per forza? c'è gente che se ne
    > sbatte
    > > bellamente di internet e non ci vedo niente
    > di
    > > male
    >
    > A me il dottore ha detto che dovrei smettere con
    > Internet!
    >A bocca aperta
    Cambia dottore se ci tieni alla salute!
    Occhiolino
    non+autenticato
  • Politiche di sviluppo+investimenti+politiche commerciali (sia pubbliche che private) come si fa a meravigliarsi se siamo agli ultimi posti?
    non+autenticato
  • - Scritto da: tucumcari
    > Politiche di sviluppo+investimenti+politiche
    > commerciali (sia pubbliche che private) come si
    > fa a meravigliarsi se siamo agli ultimi
    > posti?

    La banda larga se la possono anche pagare i privati con le loro tasche, così la prende a chi serve.
    Negli anni '60 dalle mie parti i palazzi venivano comprati da gruppi di futuri inquilini che costituivano delle cooperative.

    Allora facciano qualcosa di simile e paghino insieme per far stendere i cavi dalle loro parti.

    Ma perché dobbiamo avere la banda larga anche in zone dove la gente non la vuole? La dobbiamo pagare tutti insieme?

    Io per esempio ho una linea a 100 megabit, prima avevo una connessione in dial up con un modem trust da 14.400. Mi sembra che tra le due linee non ci sia questa gran differenza in termini di servizi essenziali per il cittadino: leggere, scrivere e collegarsi con i servizi della PA. Quel di più che mi dà la fibra ottica riguarda solo i servizi frivoli e giustamente la pago come uno paga Sky o altre robe commerciali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: tucumcari
    > > Politiche di sviluppo+investimenti+politiche
    > > commerciali (sia pubbliche che private) come
    > > si fa a meravigliarsi se siamo agli ultimi posti?

    > La banda larga se la possono anche pagare i
    > privati con le loro tasche, così la prende a
    > chi serve.
    > Negli anni '60 dalle mie parti i palazzi venivano
    > comprati da gruppi di futuri inquilini che
    > costituivano delle cooperative.

    Ma allora anche le strade, le linee ferroviare, le stazioni di polizia.
    Poi facciamo che dividere le zone in piccoli feudi ed allo stato centralizzato non ci si pensa piu'.

    > Allora facciano qualcosa di simile e paghino
    > insieme per far stendere i cavi dalle loro
    > parti.

    > Ma perché dobbiamo avere la banda larga anche in
    > zone dove la gente non la vuole? La dobbiamo
    > pagare tutti insieme?

    Perche' si deve far passare una linea ad alta velocita' dove la gente non la vuole ? Zitto e muto altrimenti ti mandano gli alpini a difendere le ruspe che passano i cavi.

    > Io per esempio ho una linea a 100 megabit, prima
    > avevo una connessione in dial up con un modem
    > trust da 14.400. Mi sembra che tra le due linee
    > non ci sia questa gran differenza in termini di
    > servizi essenziali per il cittadino: leggere,
    > scrivere e collegarsi con i servizi della PA.

    Telemedicina e telelavoro non sono essenziali vero ? Basta la tv a coprire ogni esigenza ?

    > Quel di più che mi dà la fibra ottica riguarda
    > solo i servizi frivoli e giustamente la pago come
    > uno paga Sky o altre robe commerciali.

    Questo e' il problema di abitare nel 3' mondo.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > Telemedicina e telelavoro non sono essenziali
    > vero ? Basta la tv a coprire ogni esigenza
    > ?

    La telemedicina la fai da casa tua Rotola dal ridere
    Il telelavoro è una porcata, la gente deve lavorare insieme, incontrarsi in corridoio, discutere faccia a faccia.
    Il resto che hai scritto non l'ho letto, ma immagino che sia la solita fuffa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: krane
    > > Telemedicina e telelavoro non sono essenziali
    > > vero ? Basta la tv a coprire ogni esigenza
    > > ?
    >
    > La telemedicina la fai da casa tua Rotola dal ridere
    > Il telelavoro è una porcata, la gente deve
    > lavorare insieme, incontrarsi in corridoio,
    > discutere faccia a
    > faccia.
    > Il resto che hai scritto non l'ho letto, ma
    > immagino che sia la solita
    > fuffa.

    sei noioso con queste sciocche trollate sai ?
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: tucumcari
    > > Politiche di sviluppo+investimenti+politiche
    > > commerciali (sia pubbliche che private) come
    > si
    > > fa a meravigliarsi se siamo agli ultimi
    > > posti?
    >
    > La banda larga se la possono anche pagare i
    > privati con le loro tasche, così la prende a chi
    > serve.

    Perché a te risulta che la banda (larga o stretta che sia) la paghi lo stato?

    No... perché se ti risulta così mi sa che ti sei perso qualche pezzo per strada!

    > Negli anni '60 dalle mie parti i palazzi venivano
    > comprati da gruppi di futuri inquilini che
    > costituivano delle
    > cooperative.
    >
    > Allora facciano qualcosa di simile e paghino
    > insieme per far stendere i cavi dalle loro
    > parti.

    Perfetto!
    Non si chiede di meglio l'accesso comune a pari condizioni a ciò che è già un bene comune!
    Non l'accesso riservato agli OLO!

    >
    > Ma perché dobbiamo avere la banda larga anche in
    > zone dove la gente non la vuole? La dobbiamo
    > pagare tutti
    > insieme?

    E chi lo ha detto non la paghi e non la hai!
    Dove sta il problema?

    >
    > Io per esempio ho una linea a 100 megabit, prima
    > avevo una connessione in dial up con un modem
    > trust da 14.400. Mi sembra che tra le due linee
    > non ci sia questa gran differenza in termini di
    > servizi essenziali per il cittadino: leggere,
    > scrivere e collegarsi con i servizi della PA.
    > Quel di più che mi dà la fibra ottica riguarda
    > solo i servizi frivoli e giustamente la pago come
    > uno paga Sky o altre robe
    > commerciali.

    Il problema è solo se puoi averla o no!
    Il fatto che tu sia disposto a pagarla non significa (oggi) che puoi averla!
    Al contrario le 2 cose sono totalmente indipendenti perché non dipendono affatto da una TUA decisione ma da quelle di altri.

    Non è che ci vuole tanto a capirlo è un fatto che hai sotto agli occhi!
    mah!
    A me me pari più "strano" che amore!
    Che ne dici di un cambio di nik?
    non+autenticato