Mauro Vecchio

Anonymous, preso il nemico dei KISS

Un ventenne arrestato per aver contribuito all'attacco DDoS verso i due siti ufficiali del bassista Gene Simmons. Farebbe parte del collettivo Anonymous. Rischia oltre 10 anni di galera

Roma - È stato arrestato dagli agenti del Federal Bureau of Investigation (FBI), accusato di aver preso parte al violento cyberattacco contro il sito ufficiale del bassista dei KISS Gene Simmons. Il giovane Kevin Poe rischia ora fino a 15 anni di carcere per aver contribuito all'offensiva DDoS verso il dominio genesimmons.com.

Una ritorsione organizzata dal celebre collettivo hacker Anonymous, in seguito ad alcune dichiarazioni dello stesso Simmons nei confronti del file sharing. La lunga lingua del rock and roll aveva infatti accusato le major di "non avere le palle di portare in tribunale tutti gli sbarbatelli e lentigginosi teenager che scaricano musica".

Gli Anonimi avevano dunque sfruttato il famigerato Low Orbit Ion Cannon (LOIC) per mettere KO - per quasi una settimana - i due siti ufficiali genesimmons.com e simmonsrecords.com. Il bassista aveva immediatamente contattato i federali per dare la caccia ai responsabili.
Appena 24enne, Kevin Poe è stato ora rilasciato in seguito al pagamento di una cauzione fissata a 10mila dollari. Con il nickname di spydr101, il giovane del Connecticut avrebbe gestito in prima persona il lancio del LOIC e dunque l'attacco DDoS. È accusato di aver complottato per la manomissione illecita dei due siti di Simmons.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàGene Simmons: nessun Kiss ai piratiLo storico leader dei Kiss torna a condannare il download illegale di file musicali. Questa volta, nel mirino di Mr. Simmons, ci sono le etichette discografiche, incapaci di dichiarare guerra ai condivisori
  • AttualitàAnonymous, KISSarannomai?Il bassista Gene Simmons avrebbe già individuato alcuni responsabili dei recenti attacchi DDoS subiti dai suoi due siti ufficiali. Il gruppo degli Anonymous verrà presto individuato e incarcerato. Intanto, i siti sono nuovamente offline
15 Commenti alla Notizia Anonymous, preso il nemico dei KISS
Ordina
  • ... Della retorica "Anonymous".

    Questo ragazzo è come morto. Respira, cammina, ma a tutti gli effetti è MORTO. La sua vita è finita a 24 anni, senza aver avuto neppure il tempo di iniziare. Comunque vada, con questa storia alle spalle dovrà lottare duramente per trovare un posto di lavoro (cosa già difficile in questa economia) e se finirà in carcere, è molto probabile che non ne esca vivo.

    E tutto questo per cosa? Che cosa pensava di fare? Voleva salvare internet? Chissà come si è sentito forte, avrà pensato di essere un eroe dei film, come Neo di Matrix. Si sarà detto che in ogni caso, "Anonymous" l'avrebbe protetto. Un esercito di supereroi con la maschera di Guy Fawkes sarebbe venuto in suo soccorso.

    E invece nulla: ha agito solo ed è caduto da solo. Nessuno si è levato in sua divese, nessun esercito di eroi mascherati, niente di niente. Come al solito, "Anonymous" non si dimostra altro che un non-movimento di ragazzini o adulti cerebrolesi senza il senso della realtà.

    La realtà è che nessun movimento può nulla contro lo strapotere del denaro. Accettiamo questo fatto incontrovertibile. Può far male, può andare contro il più elementare senso di giustizia ma È COSÌ, e nessun "hacktivismo" può cambiare le cose.

    "Dimostrazioni" come quelle inutili contro Mastercard o quelle fallite contro Amazon nulla possono o potranno contro la volontà delle grandi realtà economiche e politiche di controllare internet in ogni sua forma. Controllo che già viene implementato con il sorgere dei "walled garden", con l'avallo della stragrande maggioranza degli utenti che sostengono questa via.

    Rileggetevi questa storia e domandatevi: valeva la pena sacrificare questo ragazzo per una causa persa?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Get Real
    > ... Della retorica "Anonymous".

    > Questo ragazzo è come morto. Respira, cammina, ma
    > a tutti gli effetti è MORTO. La sua vita è finita
    > a 24 anni, senza aver avuto neppure il tempo di
    > iniziare. Comunque vada, con questa storia alle
    > spalle dovrà lottare duramente per trovare un
    > posto di lavoro (cosa già difficile in questa
    > economia) e se finirà in carcere, è molto
    > probabile che non ne esca vivo.

    Ma no, dai non essere pessimista, uscira' con una laure in armi e in traffico di droga, perfettamente inserito nella societa' delinquenziale e con un posto di lavoro gia' pronto alla sua uscita.

    > E tutto questo per cosa? Che cosa pensava di
    > fare? Voleva salvare internet? Chissà come si è
    > sentito forte, avrà pensato di essere un eroe dei
    > film, come Neo di Matrix. Si sarà detto che in
    > ogni caso, "Anonymous" l'avrebbe protetto. Un
    > esercito di supereroi con la maschera di Guy
    > Fawkes sarebbe venuto in suo soccorso.

    Vedrai che questi anni gli faranno capire che con una pistola ed un mazzo di fiori si ottiene molto di piu' che con un fllod.

    > E invece nulla: ha agito solo ed è caduto da
    > solo. Nessuno si è levato in sua divese, nessun
    > esercito di eroi mascherati, niente di niente.
    > Come al solito, "Anonymous" non si dimostra altro
    > che un non-movimento di ragazzini o adulti
    > cerebrolesi senza il senso della realtà.

    > La realtà è che nessun movimento può nulla contro
    > lo strapotere del denaro. Accettiamo questo fatto
    > incontrovertibile. Può far male, può andare
    > contro il più elementare senso di giustizia ma
    > È COSÌ, e nessun "hacktivismo" può
    > cambiare le cose.

    E gia, dio disse: vi dono il denaro, non potrete piu' farne a meno. Infatti non si ricordano tempi in cui questo non ci fosse o il sistema non funzionasse.

    > "Dimostrazioni" come quelle inutili contro
    > Mastercard o quelle fallite contro Amazon nulla
    > possono o potranno contro la volontà delle grandi
    > realtà economiche e politiche di controllare
    > internet in ogni sua forma. Controllo che già
    > viene implementato con il sorgere dei "walled
    > garden", con l'avallo della stragrande
    > maggioranza degli utenti che sostengono questa
    > via.

    > Rileggetevi questa storia e domandatevi: valeva
    > la pena sacrificare questo ragazzo per una causa
    > persa?

    SI, la sua storia e' appena iniziata, vedrai che imparera' e fara' meglio in futuro.
    krane
    22544
  • IMHO attacchi informatici di questo tipo sono solo dimostrazioni di protesta. Non hanno come obiettivo rubare informazioni confidenziali da rivendere o causare danni per interessi economici personali.
    Se un migliaio di persone scendono in piazza a protestare e facendolo bloccano una strada non mi sembra giusto fargli causa per il ritardo di un corriera che era rimasto bloccato per esempio.
    Anche perché LOIC non effettua un attacco DDOS usando una botnet di macchine infette. È solo un programma per coordinare le richieste (TCP o altri tipi) di milioni di persone che hanno deciso di protestare insieme. Come invadere e bloccare una piazza virtuale.
    Mi sa tanto che i nerd brufolosi non sono quelli che hanno protestato ma quelli avidi di denaro.
  • In USA ti spruzzano il pepe-spray in faccia anche se fai una manifestazione pacifica! Figurati se procuri un danno economico ad una mega-star!!
  • - Scritto da: Metal_neo
    > Se un migliaio di persone scendono in piazza a
    > protestare e facendolo bloccano una strada non mi
    > sembra giusto fargli causa per il ritardo di un
    > corriera che era rimasto bloccato per
    > esempio.

    Pessimo esempio, esiste un reato chiamato "Interruzione di pubblico servizio".

    http://it.wikisource.org/wiki/Codice_penale/Libro_...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > - Scritto da: Metal_neo
    > > Se un migliaio di persone scendono in piazza
    > a
    > > protestare e facendolo bloccano una strada
    > non
    > mi
    > > sembra giusto fargli causa per il ritardo di
    > un
    > > corriera che era rimasto bloccato per
    > > esempio.
    >
    > Pessimo esempio, esiste un reato chiamato
    > "Interruzione di pubblico
    > servizio".
    >
    > http://it.wikisource.org/wiki/Codice_penale/Libro_

    si, ma la pena è da 6 mesi ad un anno; 10 anni non ti sembrano un po troppi per l'interruzione di un servizio neanche pubblico (ma gestito da privati)?
    non+autenticato
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Nome e cognome
    > > - Scritto da: Metal_neo
    > > > Se un migliaio di persone scendono in
    > piazza
    > > a
    > > > protestare e facendolo bloccano una strada
    > > non
    > > mi
    > > > sembra giusto fargli causa per il ritardo
    > di
    > > un
    > > > corriera che era rimasto bloccato per
    > > > esempio.
    > >
    > > Pessimo esempio, esiste un reato chiamato
    > > "Interruzione di pubblico
    > > servizio".
    > >
    > >
    > http://it.wikisource.org/wiki/Codice_penale/Libro_
    >
    > si, ma la pena è da 6 mesi ad un anno; 10 anni
    > non ti sembrano un po troppi per l'interruzione
    > di un servizio neanche pubblico (ma gestito da
    > privati)?

    Hey, come ti permetti di dire cose sensate usando il mio nick ?
    Rotola dal ridere
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Nome e cognome
    > > - Scritto da: Metal_neo
    > > > Se un migliaio di persone scendono in
    > piazza
    > > a
    > > > protestare e facendolo bloccano una strada
    > > non
    > > mi
    > > > sembra giusto fargli causa per il ritardo
    > di
    > > un
    > > > corriera che era rimasto bloccato per
    > > > esempio.
    > >
    > > Pessimo esempio, esiste un reato chiamato
    > > "Interruzione di pubblico
    > > servizio".
    > >
    > >
    > http://it.wikisource.org/wiki/Codice_penale/Libro_
    >
    > si, ma la pena è da 6 mesi ad un anno; 10 anni
    > non ti sembrano un po troppi per l'interruzione
    > di un servizio neanche pubblico (ma gestito da
    > privati)?

    Ma infatti è stato accusato di qualcosa di più serio del semplice DDoS.

    http://www.theregister.co.uk/2011/12/15/feds_cuff_.../

    Che poi credo corrisponda alla nostra "associazione a delinquere".

    http://www.federalcriminallawyer.us/2010/10/30/a-s.../
    non+autenticato
  • > Pessimo esempio, esiste un reato chiamato
    > "Interruzione di pubblico
    > servizio".
    >
    > http://it.wikisource.org/wiki/Codice_penale/Libro_

    E se vuoi scioperare come fai? Lavori lo stesso ma sbuffando?
    È ovvio (ed è l'effetto cercato) che si interrompa qualcosa, altrimenti non si riceverebbe ascolto.
    Se fosse così ogni manifestazione dovrebbe essere interrotta e tutti i manifestanti sarebbero arrestati. Il che mi ricorderebbe qualcosa di "simile" solo che le persone parlavano in cinese e non capivo...
  • - Scritto da: Metal_neo
    > > Pessimo esempio, esiste un reato chiamato
    > > "Interruzione di pubblico
    > > servizio".
    > >
    > >
    > http://it.wikisource.org/wiki/Codice_penale/Libro_
    >
    > E se vuoi scioperare come fai? Lavori lo stesso
    > ma
    > sbuffando?

    In qualsiasi sciopero di servizi pubblici ci sono comunque le fasce garantite, e se non vengono rispettate penso che sì, si configuri il reato di interruzione di pubblico servizio.

    > È ovvio (ed è l'effetto cercato) che si
    > interrompa qualcosa, altrimenti non si
    > riceverebbe
    > ascolto.
    > Se fosse così ogni manifestazione dovrebbe essere
    > interrotta e tutti i manifestanti sarebbero
    > arrestati.

    Le manifestazioni non sono una questione di ordine pubblico solo perché ogni tanto volano le molotov, lo sono perché bisogna chiudere le strade, deviare gli autobus, anche qui, _garantire_ una presenza almeno elementare dei servizi pubblici, è per questo che le manifestazioni devo essere comunicate con anticipo e autorizzate.

    E in ogni caso ribadisco che non c'entra con la questione in oggetto, visto che il tipo è stato imputato di Conspiracy, oltre che di aver preso parte al denial of service;ora non vorrei sbagliarmi, ma credo il grosso della pena massima _prevista_ sia in quella imputazione.

    La cosa un po' ironica è che degli "associati a delinquere" abbiano beccato solo lui, su /b/ direbbero EPIC FAIL.
    non+autenticato
  • Sarebbe la giusta punizione per essere stato tanto "astuto" da credersi ANOnimo usando quel t00lz da lamer di periferia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Quel Busone di Higgs
    > Sarebbe la giusta punizione per essere stato
    > tanto "astuto" da credersi ANOnimo usando quel
    > t00lz da lamer di
    > periferia.
    in effetti, mi sembra una punizione adeguataOcchiolino
    non+autenticato
  • Te invece sei il super haCkerZ!!11! TROPP PAXISSIMO!11!1! che sa essere anonimo?

    Ti riporto il discorso di Metal_neo che condivido.

    - Scritto da: Metal_neo
    > IMHO attacchi informatici di questo tipo sono
    > solo dimostrazioni di protesta. Non hanno come
    > obiettivo rubare informazioni confidenziali da
    > rivendere o causare danni per interessi economici
    > personali.
    > Se un migliaio di persone scendono in piazza a
    > protestare e facendolo bloccano una strada non mi
    > sembra giusto fargli causa per il ritardo di un
    > corriera che era rimasto bloccato per
    > esempio.
    > Anche perché LOIC non effettua un attacco DDOS
    > usando una botnet di macchine infette. È
    > solo un programma per coordinare le richieste
    > (TCP o altri tipi) di milioni di persone che
    > hanno deciso di protestare insieme. Come invadere
    > e bloccare una piazza
    > virtuale.
    > Mi sa tanto che i nerd brufolosi non sono quelli
    > che hanno protestato ma quelli avidi di
    > denaro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andrea
    > Te invece sei il super haCkerZ!!11! TROPP
    > PAXISSIMO!11!1! che sa essere
    > anonimo?

    Ho scritto questo, lamerozzo? Impara a leggere e tieni sempre pronta la borsa per il gabbio, se le fonti a cui ti abbeveri sono quelle del delirio che ha i citato, ne avrai bisogno <eg>
    non+autenticato
  • mi sembra evidente che a Gene Simmons gli sta sulle balle avere i suoi siti online....

    Occhiolino