Roberto Pulito

Dell: basta netbook

Anche l'azienda USA decide di staccare la spina ai mini-portatili dalle prestazioni ridotte. Il futuro è degli Ultrabook con caratteristiche super

Roma - Dopo Samsung, anche Dell sceglie di non proseguire con i netbook. Quei mini-computer portatili, piccoli quanto economici, che non possono sostituire un "vero" laptop sul fronte della produttività e che stanno anche perdendo la battaglia contro i tablet.

L'azienda statunitense, diversamente dal colosso coreano, non sembra però interessata a proseguire neppure la commercializzazione delle tavolette. Navigando nello shop estero Dell si scopre infatti che non è più possibile acquistare i netbook della serie Mini, con form-factor da 10 pollici, ma anche i tablet Android della gamma Streak.

Per il momento il direttore marketing Alison Gardner ha confermato soltanto la morte dei netbook, senza chiarire i piani futuri riguardanti i tablet. La Gardner ha specificato che l'ibrido netbook-tablet Inspiron Duo sta vendendo ancora bene e che dal prossimo anno anche Dell si concentrerà sugli ultra-portatili (11,6 e 12 pollici) dalle caratteristiche "super". I famosi Ultrabook.
Come noto, gli Ultrabook stile MacBook Air sono computer portatili molto potenti ma tutt'altro che economici. A conti fatti sono rimasti davvero pochi produttori (Asus, Acer e Toshiba) a credere ancora nella categoria dei mini-portatili consumer acquistabili con 300 dollari.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • BusinessSamsung, addio ai netbookLa casa coreana medita di abbandonare la produzione degli economici mini-laptop in favore dei più attraenti tablet e dei più efficienti Ultrabook
  • HardwareLa risposta AMD agli UltrabookIl chipmaker USA pensa a portatili ultrasottili da contrapporre ai superleggeri Intel. Nel frattempo spuntano i primi benchmark degli Atom N2600, che ridanno smalto agli appannati netbook
  • TecnologiaInspiron Duo: netbook convertibileL'intrigante ibrido tra laptop e tablet concepito da Dell non ha più segreti. Disponibile in USA dal mese prossimo, a partire da 549 dollari
44 Commenti alla Notizia Dell: basta netbook
Ordina
  • certo è che sento queste affermazioni dal 1985 ... mi ricordo anche che verranno presi 17 programmatori uomini e 16 programmatori donne per la nuova zion riprogrammare da zero Linux ... Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • ... sui netbook.
    Mi lascia un po' perplesso il discorso dei tablet, la Dell si arrende di già?
    maxsix
    9966
  • credo sia possibile, Dell nel mercato consumer non è mai stata una cima...

    Sorride
  • Secondo me il vero PC portatile è proprio il netbook.
    Io ho preso un Acer Aspire a meno di 250 euro, ci ho messo Lubuntu è mi trovo benissimo, faccio tutto quello che mi serve, senza problemi e ho speso pochissimo!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: MArk
    > Secondo me il vero PC portatile è proprio il
    > netbook.
    > Io ho preso un Acer Aspire a meno di 250 euro, ci
    > ho messo Lubuntu è mi trovo benissimo, faccio
    > tutto quello che mi serve, senza problemi e ho
    > speso
    > pochissimo!!

    Giusto per curiosità: come ti trovi con la durata della batteria?
  • Dipende dall'uso, cmq minimo 4 ore e mezza, certe volte anche 6 ore
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mark
    > Dipende dall'uso, cmq minimo 4 ore e mezza, certe
    > volte anche 6
    > ore

    Però!

    Sinceramente non credevo tanto.

    In base alla mia esperienza il supporto al risparmio energetico offerto da Linux risulta piuttosto insoddisfacente, almeno rispetto all'equivalente (mi scoccia ammetterlo...) windows.

    Ad ogni modo meglio così.

    (un altro punto a favore di linux)
  • Io ho dual boot Windows 7 + Linux Mint 11, la batteria con Windows dura 5:40 ore con Linux circa 5 ore. La differenza non è tanta alla fine.
    iRoby
    9150
  • - Scritto da: iRoby
    > Io ho dual boot Windows 7 + Linux Mint 11, la
    > batteria con Windows dura 5:40 ore con Linux
    > circa 5 ore. La differenza non è tanta alla
    > fine.

    Eh questo 13% ... ma un kernel moderno giustamente deve consumare di più.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > - Scritto da: iRoby
    > > Io ho dual boot Windows 7 + Linux Mint 11, la
    > > batteria con Windows dura 5:40 ore con Linux
    > > circa 5 ore. La differenza non è tanta alla
    > > fine.
    >
    > Eh questo 13% ... ma un kernel moderno
    > giustamente deve consumare di
    > più.

    mah, non è che "deve"Sorride
    comunque è un problema riconosciuto e si spera in via di risoluzione, quindi alla fine il Linux tornerà a consumare quanto XP, se non meno.
    E' una debacle dal punto di vista dell'immagine, certo...Triste
    Funz
    13000
  • i netbook sarebbero una bella invenzione se solo funzionassero !!!!!!
    non+autenticato
  • Che ci vuoi fare!
    Non fanno editing video HD. Una vera skifezza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alessandro
    > i netbook sarebbero una bella invenzione se solo
    > funzionassero
    > !!!!!!

    mah... il mio funziona, e anche piuttosto bene (sarà perché sopra c'è linux?), ce l'ho da tre anni, è piccolo e leggero, è caduto a terra un paio di volte ma ha l'ssd e non ha mai riportato danni, e siccome so che il suo prezzo è attorno ai 250 euro (e non i 500 euro di un tablet o gli 800 di un ultraportatile) non mi faccio problemi a portarlo ovunque.
    Sarà meno fico di un tablet, sarà più lento di un portatile, ma all'occorrenza posso farci tutto quello che mi serve (e che con un tablet non posso fare).
    Per me è un vero peccato, ma la colpa è anche dei produttori che hanno voluto spingere i netbook vero i notebook aumentandone dimensioni, peso e prezzi...
    non+autenticato
  • (e che con un tablet non
    > posso fare).
    >
    Per esempio?
    maxsix
    9966
  • - Scritto da: maxsix
    > (e che con un tablet non
    > > posso fare).
    > >
    > Per esempio?

    Scrivere!
  • Se devi scrivere un libro intero è scomodo , altrimenti puoi scrivere tranquillamente (anche senza tirare in ballo tastiere esterne).

    Ti poni il problema di scrivere su un tablet ma sei il primo a dire che puoi benissimo sviluppare su uno smartphone ? Mah Newbie, inesperto
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex twin
    > Se devi scrivere un libro intero è scomodo ,
    > altrimenti puoi scrivere tranquillamente (anche
    > senza tirare in ballo tastiere
    > esterne).
    >
    > Ti poni il problema di scrivere su un tablet ma
    > sei il primo a dire che puoi benissimo sviluppare
    > su uno smartphone ? Mah
    > Newbie, inesperto

    Si, perche' per sviluppare per smartphone devo poter avere sullo smartphone la mia applicazione, anche per farci dei test, senza dover passare per lo store.

    Mentre per quanto concerne lo scrivere, il 90% dell'utilizzo che si fa della rete (visto che e' a questo che il tablet mira: l'essere usato in rete) consiste nello scrivere.
    Scrivere post sul proprio blog, scrivere commenti sui blog altrui, scrivere commenti su PI, scrivere su twitter, scrivere messaggi di posta, scrivere messaggi su usenet... scrivere, scrivere, scrivere...
  • - Scritto da: panda rossa
    > Mentre per quanto concerne lo scrivere, il 90%
    > dell'utilizzo che si fa della rete (visto che e'
    > a questo che il tablet mira: l'essere usato in
    > rete) consiste nello
    > scrivere.

    Per una frase che scrivi c'é sempre almeno un utente che legge , dire che il 90% dell'uso di internet é scrivere mi sembra azzardato.

    > Scrivere post sul proprio blog,
    > scrivere commenti
    > sui blog altrui, scrivere commenti su PI,
    > scrivere su twitter, scrivere messaggi di posta,
    > scrivere messaggi su usenet... scrivere,
    > scrivere,
    > scrivere...

    Ripeto , tutto dipende da quanto devi scrivere, secondo me é piu' giusto dire che il 90% di chi utilizza internet lo fa per leggere e se devi scrivere una mail, un commento, un tweet, un tablet basta e avanza.

    Ma tutto dipende da quanto uno deve scrivere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex twin
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Mentre per quanto concerne lo scrivere, il
    > 90%
    > > dell'utilizzo che si fa della rete (visto
    > che
    > e'
    > > a questo che il tablet mira: l'essere usato
    > in
    > > rete) consiste nello
    > > scrivere.
    >
    > Per una frase che scrivi c'é sempre almeno un
    > utente che legge ,

    e che risponde.

    > dire che il 90% dell'uso di
    > internet é scrivere mi sembra
    > azzardato.

    Mi sono limitato a considerare la popolazione della rete con un IQ positivo.

    > > Scrivere post sul proprio blog,
    > > scrivere commenti
    > > sui blog altrui, scrivere commenti su PI,
    > > scrivere su twitter, scrivere messaggi di
    > posta,
    > > scrivere messaggi su usenet... scrivere,
    > > scrivere,
    > > scrivere...
    >
    > Ripeto , tutto dipende da quanto devi scrivere,
    > secondo me é piu' giusto dire che il 90% di chi
    > utilizza internet lo fa per leggere e se devi
    > scrivere una mail, un commento, un tweet, un
    > tablet basta e
    > avanza.
    >
    > Ma tutto dipende da quanto uno deve scrivere.

    Quanto basta per esprimere il proprio pensiero.
  • - Scritto da: panda rossa
    > > Per una frase che scrivi c'é sempre almeno un
    > > utente che legge ,
    >
    > e che risponde.
    >

    Per rispondere deve prima (o dovrebbe) leggere. Poi se vuole risponde.

    > > dire che il 90% dell'uso di
    > > internet é scrivere mi sembra
    > > azzardato.
    >
    > Mi sono limitato a considerare la popolazione
    > della rete con un IQ
    > positivo.
    >

    Quindi, seconde te, chi legge tanto ha un QI negativo ? Voglio proprio vedere come fai a dimostrarmelo Deluso

    Perché é questo che mi stai dicendo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex twin

    > Ma tutto dipende da quanto uno deve scrivere.

    ... e da come scrivi. Se uno scrive con i diti indici non sentirà la differenza tra la tastiera normale e quella di un tablet; tutt'altro discorso, invece, per quelli che sanno perché le lettere F e J hanno un rilievoSorride

    sul mio smartphone invece vado alla grande con Swype che però già diventa inutilizzabile con la tastiera orizzontale (figurarsi su un tablet)
  • non tutti si sono buttati in questa stupida moda dei netbook, GRAN PRESA PER I FONDELLI dei poveri utenti n00b che speravano di potersi fare un PC con 300 euro, e invece si sono ritrovati con dei BIDONI, lenti e la maggior parte con WinXP.

    anzi mi correggo si sono buttati tutti tranne Apple, che già 4 (QUATTRO) anni fa produceva il MacBook Air, macchina che gli attuali costruttori di "ultrabook" non sono ancora oggi in grado di imitare.

    oooh quando ce vo' ce vo' A bocca aperta
    non+autenticato
  • Trovo i netbook molto più utili e "produttivi" di un tablet. Gli ultrabook costano 3 volte tanto.. I netbook erano ottimi portatili da 10" a basso costo, invece di portarsi a lezione un mattone da 15" o un tablet con cui scrivere è una morte... Anche chi pensa che un portatile possa sostituire un fisso è un'idiota, e pure chi pensa di sostituire un portatile con un tablet..
    non+autenticato
  • - Scritto da: franz1789

    > Trovo i netbook molto più utili e "produttivi" di
    > un tablet. Gli ultrabook costano 3 volte tanto..

    Completamente d'accordo.
    I netbook non sono moribondi perché nessuno li comprava, ma perché i produttori li stanno uccidendo perché hanno margini troppo bassi.

    Un ultrabook con i3, stessa scheda video dei netbook, stesso schermo, stessa RAM, e con una SSD da 128 GB costa più del doppio (8-900 euro) di un netbook con Atom dual core.

    Ma ancora peggio: ho comprato un Vaio 15" con i5, 2 GB di RAM, masterizzatore DVD e disco da 500 GB per meno di 600 euro. Un ultrabook simile, senza DVD e con SSD da 256 costa più del doppio.

    Ora, o le SSD sono stracostose (600 euro per una 256 GB??? Le trovo RETAIL per la metà) o c'è qualcos'altro sotto.

    Speriamo almeno che li inizino a fare tutti, così i prezzi arrivano al livello giusto (cioè simile ai notebook di pari caratteristiche, non il doppio).
    Shu
    1232
  • - Scritto da: Shu
    > - Scritto da: franz1789
    >
    > > Trovo i netbook molto più utili e
    > "produttivi"
    > di
    > > un tablet. Gli ultrabook costano 3 volte
    > tanto..
    >
    > Completamente d'accordo.
    > I netbook non sono moribondi perché nessuno li
    > comprava, ma perché i produttori li stanno
    > uccidendo perché hanno margini troppo
    > bassi.

    E perche' fanno una pesante concorrenza al piu' costoso notebook.
    Tanto l'utonto li usa per andare su fessbuk e per vederci i film, quindi un netbook sarebbe piu' che sufficiente...
  • Secondo me il motivo è questo ... del resto, tra i primi Netbook se ne trovavano intorno ai 200 Euro nella seconda metà del 2008. Poi, dal 2009, i prezzi sono cominciati a salire e la gente ha trovato più conveniente acquistare un portatile con schermo 15,6".

    Io, invece, rimango più che soddisfatto del mio Aspire One minimale, acquistato esattamente tre anni fa: la batteria dura un'ora e mezza, è leggero, si infila ovunque, si sbatacchia senza problemi ... per me è il vero pertatile.

    In casa abbiamo un laptop Toshiba con schermo 17" che non si è mai spostato dalla scrivania sulla quale è poggiato.
  • - Scritto da: Joe Tornado
    > Secondo me il motivo è questo ... del resto, tra
    > i primi Netbook se ne trovavano intorno ai 200
    > Euro nella seconda metà del 2008. Poi, dal 2009,
    > i prezzi sono cominciati a salire e la gente ha
    > trovato più conveniente acquistare un portatile
    > con schermo
    > 15,6".
    >
    > Io, invece, rimango più che soddisfatto del mio
    > Aspire One minimale, acquistato esattamente tre
    > anni fa: la batteria dura un'ora e mezza, è
    > leggero, si infila ovunque, si sbatacchia senza
    > problemi ... per me è il vero pertatile.
    >
    >
    > In casa abbiamo un laptop Toshiba con schermo 17"
    > che non si è mai spostato dalla scrivania sulla
    > quale è
    > poggiato.

    Il fatto che i Netbook, ha tradito il suo vero scopo, ovvero essere un portatile a basso costo. Il primo EEE PC era pensato per quello, anche se i materiali erano un pò indecentiA bocca aperta

    Purtroppo hanno cominciato a render fashion sto settore, infilandoci poi afforza oscenita come XP e 7 pezzent edition, che con tuttaonesta, non sono stati pensati per dispositivi con schermi cosi piccoli. Poi Atom e veramente un processore indecente.
    Sgabbio
    26177
  • Anche il mio ha Windows XP, l'ho installato al posto del Linux con il quale mi era stato venduto per poter utilizzare i programmi ai quali sono abituato, ma ho dovuto lavorarci un po' per renderlo utilizzabile: il file di swap e quante più directories possibili sono state spostate su SD. Un'altra SD contiene programmi in versione "portable", giochi, emulatori, e files audio/video. CPU e comparto video sono quello che sono, ma qualche giochino lo fanno girare senza problemi !
  • - Scritto da: Joe Tornado

    > la batteria dura un'ora e mezza, è
    > leggero, si infila ovunque, si sbatacchia senza
    > problemi ... per me è il vero pertatile.

    Con una batteria che dura un'ora e mezza???

    Sorpresa
    FDG
    10946
  • Per il mio utilizzo, si : dove uso il netbook, ho generalmente la possibilità di collegarlo alla rete elettrica, e grazie a ingombro e peso ridotti, portarlo in tali luoghi non è un problema.
  • - Scritto da: Shu
    > - Scritto da: franz1789
    >
    > > Trovo i netbook molto più utili e
    > "produttivi"
    > di
    > > un tablet. Gli ultrabook costano 3 volte
    > tanto..
    >
    > Completamente d'accordo.
    > I netbook non sono moribondi perché nessuno li
    > comprava, ma perché i produttori li stanno
    > uccidendo perché hanno margini troppo
    > bassi.
    >
    > Un ultrabook con i3, stessa scheda video dei
    > netbook, stesso schermo, stessa RAM, e con una
    > SSD da 128 GB costa più del doppio (8-900 euro)
    > di un netbook con Atom dual
    > core.
    >
    > Ma ancora peggio: ho comprato un Vaio 15" con i5,
    > 2 GB di RAM, masterizzatore DVD e disco da 500 GB
    > per meno di 600 euro. Un ultrabook simile, senza
    > DVD e con SSD da 256 costa più del
    > doppio.
    >
    > Ora, o le SSD sono stracostose (600 euro per una
    > 256 GB??? Le trovo RETAIL per la metà) o c'è
    > qualcos'altro
    > sotto.
    >
    > Speriamo almeno che li inizino a fare tutti, così
    > i prezzi arrivano al livello giusto (cioè simile
    > ai notebook di pari caratteristiche, non il
    > doppio).

    gli ultrabook devono avere delle caratteristiche ben precise non basta che ci sia un SSD per chiamarlo ultrabook
    non+autenticato