Mauro Vecchio

Cuba contro Twitter: il lider è vivo!

Polemiche dopo le indiscrezioni cinguettate sulla presunta morte di Fidel Castro. Che sarebbero partite dall'Italia. Twitter: le policy interne non prevedono il controllo dei contenuti

Roma - Un turbinio di critiche, scatenatosi tra le pagine del sito di stato Cubadebate nei confronti della nota piattaforma di microblogging Twitter. Il social network cinguettante è stato infatti accusato di aver diffuso online indiscrezioni sul presunto decesso del lider maximo Fidel Castro.

Dita sono state puntate contro l'utente di Twitter David Fernandez, che avrebbe per primo scatenato i rumors sulla morte di Castro. La notizia ha subito scalato le classifiche dei cosiddetti hashtag, i topic più in voga sul sito statunitense. La dipartita del lider cubano si è infatti posizionata al numero quattro tra gli eventi mondiali più dibattuti su Twitter.

Lo stesso Fernandez è prontamente intervenuto a sua discolpa, sottolineando come il cinguettio fosse partito non dal suo account bensì da un bot controllato da un server operativo in terra italiana.
I responsabili di Twitter hanno poi respinto ogni accusa: le policy della piattaforma non prevedono la mediazione dei contenuti diffusi dagli utenti.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàEcured, hasta la enciclopedia!Le autorità di Cuba hanno lanciato la propria versione di Wikipedia. Per diffondere online il punto di vista del paese. Alcuni amministratori approveranno le varie voci. Critiche feroci contro gli Stati Uniti
  • AttualitàCuba, se Castro si informa onlineInternet l'arma più potente mai esistita. Parola del lider maximo, ogni giorno naviga sul web proibitio ai suoi concittadini. Nel frattempo, la blogger Yoani Sanchez vince un altro premio
6 Commenti alla Notizia Cuba contro Twitter: il lider è vivo!
Ordina