Mauro Vecchio

SOPA, senatori in ritirata

I promotori del disegno di legge anti-pirateria fuggono dopo la rivolta del web. Il senatore Wyden scrive alla Rete, mentre Zuckerberg cinguetta in pubblico. Wikipedia ringrazia tutti: ma non è finita qui

Roma - Hanno ripiegato, scesi dal carro legislativo del famigerato Stop Online Piracy Act (SOPA). Poco meno di 20 senatori statunitensi sono dunque tornati sul sentiero delle libertà della Rete, ritirando il proprio supporto al disegno di legge che vorrebbe inasprire lo scontro con le varie piattaforme votate alla condivisione illecita dei contenuti made in USA.

Da Mark Kirk a Scott Brown, per finire con la nuova star repubblicana Marco Rubio. I principali promotori di SOPA hanno dunque riflettuto dopo la grande serrata del web, il rumoroso silenzio deciso da grandi protagonisti come Reddit, Google, Mozilla, Wikipedia. Lo stesso Rubio ha ora parlato di rischi eccessivi per la libertà di Internet, con un potere smisurato che verrebbe assegnato al governo federale per il controllo del web.

Ed è arrivata anche una "lettera alla Rete" firmata dal senatore democratico Ron Wyden, indirizzata a tutti coloro che hanno contribuito alla crescita del web. Una terra aperta a tutti, dove "imprenditori, pensatori e innovatori sono liberi di provare, fallire e poi provare ancora". I disegni di legge noti come SOPA e PIPA andrebbero dunque a consegnare un vistoso potere a chi ha tanto denaro e tanti avvocati.
Denaro raccolto anche dagli attivisti per i diritti digitali, già alle prese con una petizione per fermare l'iter di SOPA al Congresso statunitense. Sono finora stati raccolti circa 1300 dollari, più del 10 per cento di quanto servirà per intraprendere attività di lobbying a Washington. Per contrastare con le stesse armi le intenzioni bellicose di associazioni come MPAA.

L'enciclopedia libera Wikipedia si gode intanto il successo ottenuto con il blackout di 24 ore nella giornata di ieri. Un nuovo messaggio di ringraziamento ha parlato di 162 milioni di utenti ora consapevoli della battaglia in corso. "Per noi non è una questione di soldi, ma di conoscenza", si legge nel comunicato diramato. I wikipediani hanno comunque lasciato intendere che la cosa non si è certo risolta qui.

E sul campo di battaglia è finalmente sceso in prima persona anche il founder di Facebook Mark Zuckerberg, che ha sottolineato come "il mondo abbia oggi bisogno di leader politici a favore di Internet". I vertici del sito in blu continueranno ad opporsi all'attuale testo legislativo, considerato una minaccia per la natura di Internet.

Mauro Vecchio

Notizie collegate
  • AttualitàMurdoch e i pirati della Silicon ValleyAccuse su Twitter alla posizione anti-SOPA assunta dall'amministrazione Obama. E non risparmia neppure Google. Rupert scatenato in 140 caratteri
  • AttualitàSOPA, addio alle armi?I promotori del disegno di legge annunciano la rimozione delle misure di blocco DNS. La Casa Bianca non appoggerà iniziative contro la libertà d'espressione. La protesta dilaga sul Web
  • AttualitàSOPA, favorevoli e contrariGoogle prepara la grande serrata del web. La Electronic Software Association parla di una legge giusta per tutelare l'economia. C'è chi ha paura che siti come Reddit scompaiano per sempre. Ultimi aggiornamenti dal fronte statunitense
63 Commenti alla Notizia SOPA, senatori in ritirata
Ordina
  • Libertà di cosa?
    di vedere film senza pagare?
    io sono contro il Sopa, ma mi rendo conto che la maggior parte delle persone che conosco nemmeno conosca i prezzi di degli videogames e musica. Solo io, da utente universitario, ho visto in mano a colleghi circa cinquanta Iphone e Ipad jb solo x metterci quattro giochi del pazzo rubati da internet.
    questa è la libertà x cui lotta la maggior parte degli utenti di megavideo. e lo sapete. la pirateria ha fatto chiudere battenti a tanti produttori videoludici. e non solo.
    Non esiste singolo vg che non sia crackato! questa, questa è libertà?
    no, non x me.
    ma x quegli studenti che rubano Cad, photoshop e anche windows, è libertà quella!
    certo, libertà di metterlo dietro a quegli onesti programmatori che sviluppano mille cose solo x vedersele rubare. non parlo di chi vende, ma di chi non emerge. a quelli la pirateria lo mette dritto in quel posto.

    eh si, megavideo era il più santo dei posti del web! non c'era mica tutto il vedibile protetto da copyright messo in libera visione?
    non+autenticato
  • Copiare non è rubare.

    Controlla sulla legge, o sul dizionario.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Max Wax
    > Libertà di cosa?
    > di vedere film senza pagare?
    > io sono contro il Sopa, ma mi rendo conto che la
    > maggior parte delle persone che conosco nemmeno
    > conosca i prezzi di degli videogames e musica.

    Tu forse li conosci i prezzi degli orologi da polso?
    E delle canne da pesca?
    E del pesce spada?

    Non e' che forse la gente non conosce i prezzi delle cose di cui non gli frega piu' di tanto?

    > Solo io, da utente universitario, ho visto in
    > mano a colleghi circa cinquanta Iphone e Ipad jb
    > solo x metterci quattro giochi del pazzo rubati
    > da internet.

    Rubati?
    E chi sarebbe quel poveraccio a cui sono stati rubati che adesso e' senza?
    E come fai a sapere che sono stati rubati?
    Tu riesci a distinguere un orologio acquistato regolarmente da uno rubato, per esempio?

    > questa è la libertà x cui lotta la maggior parte
    > degli utenti di megavideo. e lo sapete.

    No, io non lo so.
    Io lotto per la liberta' di poter esprimere le idee sempre.
    Io lotto per combattere la censura in tutte le sue forme.

    > la
    > pirateria ha fatto chiudere battenti a tanti
    > produttori videoludici. e non solo.

    Se avessero chiuso tutti, forse potresti anche avere ragione, ma siccome tanti non hanno chiuso, e la pirateria se c'e', c'e' per tutti, magari la spiegazione piu' logica e' che questi che hanno chiuso non erano in grado di produrre niente di interessante.

    > Non esiste singolo vg che non sia crackato!
    > questa, questa è libertà?

    Mi stai dicendo dunque che non esiste un singolo vg che non sia protetto.
    E' questa la liberta'? Liberta' di impedire a me che compro vg originali di installarli su tutte le mie macchine, comprese quelle senza il lettore cd. Liberta' di non dover inserire il cd ogni volta che alla lunga si rovina. Liberta' di non poter fare una copia di sicurezza del vg che ho comprato?
    E' questa la liberta'?

    > no, non x me.
    Neanche per me.

    > ma x quegli studenti che rubano Cad, photoshop e
    > anche windows, è libertà quella!

    Rubano anche autoradio e scippano le pensioni alle vecchiette davanti alla posta?

    > certo, libertà di metterlo dietro a quegli onesti
    > programmatori che sviluppano mille cose solo x
    > vedersele rubare.

    Io faccio il programmatore e non mi hanno mai rubato niente: tutto il codice che non ho ancora rilasciato sta qui nel cassetto.
    Per venirlo a rubare devono scardinare un po' di porte, sai.

    > non parlo di chi vende, ma di
    > chi non emerge.

    Quindi gli incapaci.

    > a quelli la pirateria lo mette
    > dritto in quel posto.

    O piu' semplicemente di quelli la pirateria se ne frega.

    > eh si, megavideo era il più santo dei posti del
    > web! non c'era mica tutto il vedibile protetto da
    > copyright messo in libera visione?

    Messo in libera visione da chi?
    Se c'e' un reato in una strada, ammesso che ci sia, vai a cercare il colpevole, non chiudi la strada.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Max Wax
    > > Libertà di cosa?
    > > di vedere film senza pagare?
    > > io sono contro il Sopa, ma mi rendo conto
    > che
    > la
    > > maggior parte delle persone che conosco
    > nemmeno
    > > conosca i prezzi di degli videogames e
    > musica.
    >
    > Tu forse li conosci i prezzi degli orologi da
    > polso?
    > E delle canne da pesca?
    > E del pesce spada?
    >
    > Non e' che forse la gente non conosce i prezzi
    > delle cose di cui non gli frega piu' di
    > tanto?
    >
    > > Solo io, da utente universitario, ho visto in
    > > mano a colleghi circa cinquanta Iphone e
    > Ipad
    > jb
    > > solo x metterci quattro giochi del pazzo
    > rubati
    > > da internet.
    >
    > Rubati?
    > E chi sarebbe quel poveraccio a cui sono stati
    > rubati che adesso e'
    > senza?
    > E come fai a sapere che sono stati rubati?
    > Tu riesci a distinguere un orologio acquistato
    > regolarmente da uno rubato, per
    > esempio?
    Un rolex su una panda scassa è sicuramente rubatoA bocca aperta
    non+autenticato
  • PI non dà la notizia della chiusura di megaupload perchè continuano a digitare l'indirizzo sul browser ma non si apre la pagina!!!!!
  • Buongiorno, qui il ducumento ufficiale (il provvedimento contro Megaupload)

    http://www.scribd.com/doc/78786408/Mega-Indictment
    non+autenticato
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > Il terzo sito mondiale per traffico, settimo per
    > utenti, è stato chiuso con azioni dai contorni
    > più che piccanti, con tanto di reazioni
    > macroscopiche da parte di tutta la
    > rete.
    > Ne parla anche la stampa generalista.
    >
    > Su PI aspettano che qualcuno corregga le bozze?

    Infatti è vergognosa la cosa. La stampa generalista ha parlato dell'accaduto un ora dopo dal fatto, tra l'altro....
    Sgabbio
    26178
  • Everybody back on torrents with magnet link.
    Fuck SOPA.
    Great Anonymous, you made my day!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)