Un guanto traduce il linguaggio dei segni

Un guanto con sensori e microprocessore è in grado di tradurre quanto espresso con il linguaggio dei segni. Un'invenzione che, secondo il suo inventore, potrebbe portare notevoli benefici ai sordomuti

Washington (USA) - Un ricercatore della George Washington University, Jose Hernandez-Rebollar, ha messo a punto un guanto - del tipo di quelli usati nelle applicazioni di realtà virtuale - in grado di tradurre il linguaggio dei segni americano in parole o testo.

L'AcceleGlove, questo il nome del guanto, è dotato di un wearable computer in grado di interpretare gli impulsi provenienti da vari sensori e comprendere i rapidi gesti adottati nel linguaggio dei segni per esprimere caratteri alfabetici e parole. A differenza di altri progetti analoghi, fra cui alcuni portati avanti in campo militare per consentire ai soldati di dialogare fra loro in modo silenzioso, Hernandez-Rebollar sostiene che la sua invenzione può interpretare anche i movimenti più complessi della mano e del braccio convertendoli in parole e semplici frasi.

Il ricercatore afferma di voler creare qualcosa che le persone prive di udito possano utilizzare quotidianamente per dialogare con chi non comprende il linguaggio dei segni.
Secondo uno studio, solo negli Stati Uniti le persone prive di udito sono circa 28 milioni.
TAG: ricerca
7 Commenti alla Notizia Un guanto traduce il linguaggio dei segni
Ordina
  • Nel 1995 sono stato 6 mesi a Berlino per poter sviluppare un prototipo per la "modellizzazione sonora" utilizzando il SnsorGlove, guanto sensoriale sviluppato nel dipartimento del dott. Hommel della TU-Berlin.

    La applicazione principale del guanto era proprio l'utilizzo per l'interpretazione dei gesti di sordomuiti: ho visto una dimostrazione del funzionamento ed era davvero spettacolare.

    Sempre nel programma di sviluppo della innovativa interfaccia gestuale, ho anche partecipato ad una ricerca per la realizzazioen di un database multimediale contenente tutti i gesti correlati dai loro significati nelle varie culture. Questo database avrebbe quindi permesso di realizzare un "dizionario" dei gesti per poter rendere sempre piu' intelligente quanto rilevato dal SensorGlove.

    Si stava infatti realizzando una rete neurale (Cohonen) in grado di apprendere i gesti e quindi rispondere in tempo reale fornendo una mappatura gesto-parola o gesto-immagine.

    karlo
  • Alcuni anni fa ho visto un film dove c'era una scimmia che portava proprio un'aggeggio simile e le serviva per dialogare col suo "padrone" tramite il linguaggio dei gesti.

    Inutile dire che la scimmia è finita male nel film, ma a quanto pare l'idea di costruirlo deve essere piaciuto a qualcuno.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Alcuni anni fa ho visto un film dove c'era
    > una scimmia che portava proprio un'aggeggio
    > simile e le serviva per dialogare col suo
    > "padrone" tramite il linguaggio dei gesti.
    >
    > Inutile dire che la scimmia è finita male
    > nel film, ma a quanto pare l'idea di
    > costruirlo deve essere piaciuto a qualcuno.

    il film è CONGO,
    ma alla fine l'importante è che la cosa sia utile, no?
    non+autenticato

  • - Scritto da: max59
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Alcuni anni fa ho visto un film dove c'era
    > > una scimmia che portava proprio
    > un'aggeggio
    > > simile e le serviva per dialogare col suo
    > > "padrone" tramite il linguaggio dei gesti.
    > >
    > > Inutile dire che la scimmia è finita male
    > > nel film, ma a quanto pare l'idea di
    > > costruirlo deve essere piaciuto a
    > qualcuno.
    >
    > il film è CONGO,
    > ma alla fine l'importante è che la cosa sia
    > utile, no?

    Si certo, ma alla fine il brevetto chi lo deposita, il costruttore del dispositivo o il regista del film? Sorride
    non+autenticato
  • Grande invenzione ma se funziona come il riconoscimento vocale sarà da ridere......


    DoubleGJ

  • - Scritto da: DoubleGJ
    > Grande invenzione ma se funziona come il
    > riconoscimento vocale sarà da ridere......
    >
    >
    > DoubleGJ

    tempo al tempo anche questo problema sarà risolto

    è bello vedere quanto può essere utile l'informatica
    non+autenticato
  • Conoscete un software free di riconoscimento vocale per la dictation (quindi con larga lista di parole) e non soltanto per dare ordini (lista chiusa di parole)?

    Grazie!
    non+autenticato