Mauro Vecchio

ACTA, dilaga la protesta in Europa

Anche la Lituania tra i paesi contrari all'attuale versione del trattato anti-contraffazione. Critiche dal Presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz. E nella Giornata Mondiale contro ACTA scendono in piazza a migliaia

Roma - "Certe previsioni di ACTA rappresentano delle novità per il nostro sistema legale (punizioni più severe, maggiore controllo sui provider) e sinceramente non vedo perché debbano essere necessarie". Così ha parlato il ministro lituano alla Giustizia Remigijus Simasius, intervenuto a commentare l'avvenuta ratificazione del famigerato trattato internazionale anti-contraffazione.

Ulteriori dubbi si sollevano dunque rispetto alle misure previste da ACTA per la tutela globale delle proprietà intellettuale e industriale, dopo il segnale di stop mostrato dai governi di Polonia, Repubblica Ceca e Germania. Secondo Simasius, l'industria del copyright dovrebbe piuttosto pensare ad una vera e propria rivoluzione nell'intero ecosistema legato al diritto d'autore o al trademark.

Nella Giornata Mondiale contro ACTA, decine di migliaia di persone sono scese per le strade di circa 200 città del mondo. Nella sola Sofia, in Bulgaria, gli osservatori hanno potuto contare 10mila dimostranti in rivolta con le ormai classiche maschere di Guy Fawkes. Milioni di firme per la petizione messa in piedi dal sito Killacta.org, che chiede alle autorità del Vecchio Continente di bloccare il processo d'adozione del trattato.
In attesa della votazione del prossimo giugno, l'attuale Presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz ha sottolineato come l'attuale versione di ACTA non rappresenti una "buona cosa". In particolare per il mancato bilanciamento tra diritti dei netizen ed esigenze dell'industria della proprietà intellettuale.



Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàACTA, halt tedescoNuovo stop al processo di ratificazione del trattato globale anti-contraffazione. Dopo Polonia e Repubblica Ceca, tocca alle autorità tedesche rimandare il sì in attesa di evoluzioni nel dibattito online e offline
  • AttualitàRepubblica Ceca, ancora stop per ACTAAnche il governo di Praga interrompe il processo di ratificazione del trattato. Eccessivi i rischi per le libertà dei netizen. Avviata un'indagine interna
  • AttualitàACTA, Europa divisaLe autorità polacche bloccano il processo interno di ratificazione del trattato anti-contraffazione. Quelle slovene si scusano con i cittadini per aver firmato a Tokyo. Si muovono gli attivisti, il Partito Pirata britannico e Anonymous
41 Commenti alla Notizia ACTA, dilaga la protesta in Europa
Ordina
  • Per forza dilaga la protesta! E' come se io fossi abituato a rubare illegalmente e impunemente la spesa e me lo vogliono vietare. Che scoperte!
    non+autenticato
  • > Per forza dilaga la protesta! E' come se io fossi
    > abituato a rubare illegalmente e impunemente la
    > spesa e me lo vogliono vietare. Che
    > scoperte!

    Per forza sei arrabbiato: è come se tu fossi abituato a riscuotere un pizzo senza fare niente di utile, e la gente non ti paga più.

    Se non sei capace di evolverti, va a raggiungere trilobiti e dinosauri.
    non+autenticato
  • Io non sono affatto arrabbiato. Ripeto, ci penserà l'FBI a sistemare i ladri che voi difendete. Era ora.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Carlo
    > Io non sono affatto arrabbiato.

    Si direbbe il contrario

    > Ripeto, ci
    > penserà l'FBI a sistemare i ladri che voi
    > difendete. Era
    > ora.

    Si sono solo spostati in altre giurisdizioni. I siti di download si stanno semplicemende riassestando.
    non+autenticato
  • Hadopi entra nella fase giudiziaria

    Partono le segnalazioni ai pubblici ministeri degli utenti che hanno scaricato contenuti illegalmente dopo i warning previsti dalla legge
    Per l'Hadopi sta per iniziare la fase “giudiziaria”. L'Alta Autorità contro il download illegale ha trasmesso infatti ai giudici i primi dossier relativi agli utilizzatori di Internet che hanno scaricato materiale protetto da copyright dalla Rete dopo i tre warning previsti dalla legge. Lo rivela il settimanale francese Le Point.
    Ricordiamo che tra gennaio 2010 e giugno 2011, l'Hadopi ha inviato 470,935 avvertenze per gli utenti colti a scaricare contenuti illegalmente. Di questi 20.598 hanno ricevuto una seconda lettera di avvertimento per comportamento recidivo. Tra di essi dovrebbero essere 165 (al 31 dicembre 2011) gli user che non hanno rispettato l’avvertimento ricevuto, e una decina convocati dalla CPD (Commission de protection des droits).
    Ora la fase giudiziaria inizia, appunto, con la trasmissione ufficiale delle cause ai pubblici ministeri che potranno comminare una sanzione e decidere per la sospensione dell'accesso a Internet per un massimo di un mese.
    non+autenticato
  • Tutta la costosa "macchina da guerra" dell'Hadopi, per procedere nei confronti di solamente dieci utenze ?

    Il pupazzetto francese dovrà rispondere anche di questo spreco di danaro pubblico davanti ai suoi elettori !
  • - Scritto da: Carlo
    >e potranno comminare una sanzione e
    > decidere per la sospensione dell'accesso a
    > Internet per un massimo di un
    > mese.

    solo un mese? Il nostro boicottaggio invece...potrebbe anche essere perenne...chissa' come andra' a finire...
    non+autenticato
  • Riguarda solo gli utenti torrent, quasi tutti erano già passati ai bitlocker. Sei indietro.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: Carlo
    > > Tra di essi dovrebbero essere 165
    >

    > (al
    > > 31 dicembre 2011) gli user che non hanno
    > > rispettato l’avvertimento ricevuto, e
    > una decina
    >
    > > convocati dalla CPD (Commission de
    > protection
    > des
    > > droits).
    >
    > Sta tremando l'intera Francia.

    infatti...i francesi si sono rintanati in casa...e sono "pietrificati" dalla paura...

    Rotola dal ridere

    non+autenticato
  • Insomma hanno coinvolto gli isp, hanno intimidito, spedito lettere minatorie, adesso ingolfano la giustizia francese,e il massimo che si rischia è la sospensione di internet per un mese per al massimo 10 utenti?

    Complimenti a Sarkozy e ad Hadopi, hanno tentato di uccidere una mosca con un cannone e non ci sono nemmeno riusciti.

    Il tutto a spese dei contribuenti francesi.

    Ma non era + facile dichiarare fuorilegge le videoteche?
  • Dei movimenti di protesta contro l'approvazione dell' ACTA si è sentito ben poco in tv. Questo perchè i nostri cosiddetti organi d'informazione in realtà sono manovrati da potentati economici e da politici corrotti. Pertanto abbiamo una disinformazione di massa ben organizzata!
    Ci è rimasto soltanto internet per avere libera informazione. Ma per quanto?
    non+autenticato
  • - Scritto da: nino
    > Dei movimenti di protesta contro l'approvazione
    > dell' ACTA si è sentito ben poco in tv. Questo
    > perchè i nostri cosiddetti organi d'informazione
    > in realtà sono manovrati da potentati economici e
    > da politici corrotti. Pertanto abbiamo una
    > disinformazione di massa ben organizzata!
    >
    > Ci è rimasto soltanto internet per avere libera
    > informazione. Ma per
    > quanto?

    Figurati se ne parlavano!!!! Io non la sto proprio guardando la tv...ma dei tentativi di censura e delle relative proteste non ne hanno mai parlato... anzi quando succede qualcosa di importante di cui dovrebbero parlare puntualmente spunta la notizia di cronaca nera...che dura almeno 20 minuti su 30...motivo per il quale trovo la tv inutile...
    anzi sai che faccio ti riporto l'intervista al grande Noam Chomsky sulla tv....e sui media....(e' una intervista reale che si trova all'interno di
    un video satirico...che critica i media, le guerre...e la repressione
    contro i manifestanti che protestano...per i loro diritti...)

    Robert Foster: <<O profeta, veggente, sapiente Chomsky
    grazie per essere qui a manifestare > >.


    Chomsky: <<Nessun problema> >

    [...]

    Robert Foster: << Qual' è la minaccia più significativa per la pace nel mondo?> >


    Chomsky: <<La nostra ignoranza> >.

    Robert Foster: <<come possiamo sconfiggerla?> >


    Chomsky: <<Spegnere la tv tanto per incominciare> >

    Robert Foster: << I media in generale paralizzano,ipnotizzano, dividono, distraggono e atomizzano
    ci fanno il lavaggio del cervello e ci rendono servili...e' il vostro pensiero,giusto?

    Chomsky:<<Senza dubbio.Questo e' fuori questione.> >

    (sottotitoli possibili in varie lingue...ma l'italiano non c'e'...)
    non+autenticato
  • - Scritto da: nino
    > Dei movimenti di protesta contro l'approvazione
    > dell' ACTA si è sentito ben poco in tv. Questo
    > perchè i nostri cosiddetti organi d'informazione
    > in realtà sono manovrati da potentati economici e
    > da politici corrotti. Pertanto abbiamo una
    > disinformazione di massa ben organizzata!

    E qualcuno paga pure il canone!
    Si paga il canone per "farcelo mettere"......... Arrabbiato
  • - Scritto da: ninjaverde
    > - Scritto da: nino
    > > Dei movimenti di protesta contro l'approvazione
    > > dell' ACTA si è sentito ben poco in tv. Questo
    > > perchè i nostri cosiddetti organi d'informazione
    > > in realtà sono manovrati da potentati economici
    > e
    > > da politici corrotti. Pertanto abbiamo una
    > > disinformazione di massa ben organizzata!
    >
    > E qualcuno paga pure il canone!
    > Si paga il canone per "farcelo mettere".........
    >Arrabbiato
    Data di spegnimento della TV: 16 ottobre 1997.
    Ladies & Gentleman: e' da più di 15 anni che ho smesso.

    Yeah!

    GT
  • Nei media tradizionali nessuno ne ha parlato...tranne rainews24 ...si può andare avanti con notiziari che NON informano?
    non+autenticato
  • La realtà è che i loro padroni proprietari (in quanto sono oggetti non persone) gli fanno raccontare di cani, gatti, cucina, gossip e devi vedere come sorridono come ebeti quando lanciano questi servizi. Questi non sono braccia tolte all'agricoltura, in quanto per fare il bracciante bisogna almeno sapere zappare la terra ... l'ordine dei giornalisti si copre ogni giorno di ridicolo, meglio abolirlo!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gennarino B
    > Nei media tradizionali nessuno ne ha
    > parlato...tranne rainews24 ...si può andare
    > avanti con notiziari che NON
    > informano?

    Di televisivo...l'unica cosa decente sono...euronews...ed "RT"....oltre
    ogni tanto...ad ABC..."euronews" lo trovi su internet...
    per il resto il ruolo dei media tradizionali e' quello di disinformare con opportune propagande...non quello di informare... se hanno deciso di censurare l'internet...con la scusa del diritto d'autore un motivo ci sara'... diciamo che ha una "vita propria" e non si presta molto a veicolare propagande...quanto piuttosto a smontarle e ad incoraggiare il pensiero libero...ma il pensiero libero...fa paura ai nostri politicanti...chissa' come mai...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Franky
    > - Scritto da: Gennarino B
    > > Nei media tradizionali nessuno ne ha
    > > parlato...tranne rainews24 ...si può andare
    > > avanti con notiziari che NON
    > > informano?
    >
    > Di televisivo...l'unica cosa decente
    > sono...euronews...ed
    > "RT"....
    >

    ecco i link:

    http://it.euronews.net/2012/02/08/internauti-europ...
    http://it.euronews.net/2012/02/11/giovani-in-piazz.../

    ovviamente euronews ha parlato anche di megaupload...e delle proteste contro Sopa...
    http://www.euronews.net/2012/01/19/sopa-protesters...-/

    Un altra interessante fonte di informazione e' "RT"

    http://rt.com/news/acta-protests-rallies-europe-08.../

    Questo e' rimasto a livello di tg....informativi...
    non+autenticato
  • Tutto vero, su nessun tg che abbia visto in tv ho mai sentito parlare di ACTA. Nemmeno su La7, per intenderci.
    Ma non c'è da stupirsi: Merxaset è una che con il diritto d'autore ci mangia (Medusa, Mondadori, Premium), Telecom si dimentica facilmente di essere un provider quando pensa ai suoi servizi ebook, streaming eccetera.
    E temo sky sia lo stesso...
  • - Scritto da: Gennarino B
    > Nei media tradizionali nessuno ne ha
    > parlato...tranne rainews24 ...si può andare
    > avanti con notiziari che NON
    > informano?

    Però siamo molto informati di cosa succede nella cAAAsa del Grande Fratello o sull'isola dei Famosi!
  • «"I don't find it good in its current form."» e quindi il parlamento comincia a dire la sua...:)
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT

    La Libertà di accesso alla Cultura e alla Rete è infinitamente più importante del lurido, osceno, lercio, infame lucro di quattro rottami del passato con il cervello fermo al grammofono.

    ABOLIRE IL COPYRIGHT

    Pirata
    non+autenticato
  • - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
    > ABOLIRE IL COPYRIGHT
    >
    > La Libertà di accesso alla Cultura e alla Rete è
    > infinitamente più importante del lurido ,
    > osceno , lercio , infame
    > lucro di quattro rottami del passato con
    > il cervello fermo al
    > grammofono.
    >
    > ABOLIRE IL COPYRIGHT
    >
    > Pirata

    come si fa a non quotarti pienamente? Concordo in pieno...!!!
    non+autenticato
  • Bravo, bel cervello hai. Allora, se tu scrivi un romanzo e perdi tempo e denaro e ci metti la tua creatività, vuoi che poi sia letto GRATIS in rete? E di cosa vivresti tu, dimmi. Se ancora un mabino, ma lattante, perché queste cose i bambini di prima elementare le capiscono. Studia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Carlo
    > Bravo, bel cervello hai. Allora, se tu scrivi un
    > romanzo e perdi tempo e denaro e ci metti la tua
    > creatività, vuoi che poi sia letto GRATIS in
    > rete? E di cosa vivresti tu, dimmi. Se ancora un
    > mabino, ma lattante, perché queste cose i bambini
    > di prima elementare le capiscono.
    > Studia.

    Veramente c'e' gia' chi si e' fatto i soldi in questo modo, cerca metro 2033.
    krane
    22544