Mauro Vecchio

Megaupload, rilasciato il programmatore

Esce da carcere il 29enne cittadino olandese Bram Van Der Kolk. Non potrÓ collegarsi al web, in attesa della possibile estradizione negli Stati Uniti. E' il primo admin del sito ad uscire di prigione

Roma - ╚ rimasto in custodia per tre settimane, arrestato in Nuova Zelanda in seguito al raid condotto dal Federal Bureau of Investigation (FBI) nei confronti del cyberlocker di Hong Kong Megaupload. Il programmatore olandese Bram Van Der Kolk è stato ora rilasciato su cauzione per ordine del giudice locale Pippa Sinclair.

29 anni, Van Der Kolk è il primo responsabile del mega-impero ad uscire di prigione. Mentre i due founder Kim Dotcom e Mathias Ortmann rimarranno dietro le sbarre fino al segnale di via libera per l'estradizione in terra statunitense. Un destino che potrebbe attendere lo stesso Van Der Kolk, che almeno ha potuto riabbracciare i suoi familiari.

Il giudice neozelandese ha tuttavia imposto al programmatore una serie di limitazioni per la sua libertà provvisoria. Il cittadino olandese non potrà in alcun modo collegarsi alla Rete, al limite sarà autorizzato a comunicare via telefono con la madre. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàMegaupload, il destino di un founderDotcom sarebbe stato picchiato brutalmente dagli agenti federali. Qualcuno gli avrebbe proposto la cauzione in cambio di denaro. Ma l'Alta Corte neozelandese nega ancora la libertÓ provvisoria. Il suo avvocato: soffre di diabete
  • AttualitàMegaupload, cauzione per i soci di DotcomLiberati temporaneamente due colleghi del founder arrestati in Nuova Zelanda. La possibilitÓ di una loro fuga sarebbe minima. Mentre Anonymous nega il coinvolgimento nella piattaforma sostitutiva Anonyupload
13 Commenti alla Notizia Megaupload, rilasciato il programmatore
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)