Scudi anti-radiazione per i cellulari

Questo proponevano due aziende americane che sono state condannate per pubblicità ingannevole. Con loro molte altre società di... settore

Washington (USA) - Lucrando sul mai sopito timore di molti utenti di telefonia mobile legato alle emissioni dei telefoni cellulari, due imprese americane avevano lanciato sul mercato chiacchierati dispositivi che avrebbero protetto gli utenti da tali emissioni. Dispositivi che, però, non erano in grado di farlo se anche ve ne fosse bisogno.

Per questa ragione le due aziende, al centro di una indagine condotta dalla Commissione federale sul commercio, hanno deciso di arrivare ad un compromesso e di ridare circa 350mila dollari agli utenti che hanno comprato i loro device.

Uno dei prodotti, WaveScrambler, ricorda da vicino le coccinelle di italiana memoria, "affarini" da porre sul cellulare per sentirsi più al sicuro. E su internet diversi siti illustrano le meravigliose proprietà del miracoloso oggetto, proposto come capace di ridurre persino al 97 per cento le emissioni...
Alle due società è stato imposto che in futuro, se intenderanno proporre nuovi prodotti al mercato, dovranno fornire imponenti prove scientifiche che attestino la validità dei prodotti stessi.

Va detto che la Commissione sta indagando anche su una serie di altri produttori, in taluni casi persino di prodotti che devono ancora raggiungere il mercato e che, evidentemente, sul mercato potrebbero non arrivare mai...
22 Commenti alla Notizia Scudi anti-radiazione per i cellulari
Ordina
  • c'e' anche chi ha speso 8000 euro per comprarsi un tubo d'acciaio con due raccordi ...
    ricordate la tucker ?
    Italia: un paese di santi, frallocconi e truffatori
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > c'e' anche chi ha speso 8000 euro per
    > comprarsi un tubo d'acciaio con due raccordi
    > ...
    > ricordate la tucker ?
    Ricordo, ma non ho seguito bene il caso...
    Mi daresti delle indicazioni ?

    > Italia: un paese di santi, frallocconi e
    > truffatori
    Mario Silvestri, in "Il costo della menzogna" aggiunge anche di minchioni

  • - Scritto da: Chernobyl
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > c'e' anche chi ha speso 8000 euro per
    > > comprarsi un tubo d'acciaio con due
    > raccordi
    > > ...
    > > ricordate la tucker ?
    > Ricordo, ma non ho seguito bene il caso...
    > Mi daresti delle indicazioni ?
    >
    > > Italia: un paese di santi, frallocconi e
    > > truffatori
    > Mario Silvestri, in "Il costo della
    > menzogna" aggiunge anche di minchioni

    http://www.studenti.it/lavoro/forum/orientamento/m...

    http://www.clarence.com/contents/cultura-spettacol...

    non+autenticato
  • Pensavo fosse acqua passata ed invece ritornano a far parlar di sè, quelle idiozie di coccinelle antiradiazione.
    Rimango sconcertato da quanto sia facile mettere in commercio prodotti tanto assurdi raccontando un mare di cazzate e trovare anche gli allocchi che le acquistano.
    Spero che gli acquirenti erano più attratti dall'aspetto accattivante e non dalle loro inesplicabili capacità.
    Sulla stessa scia si potrebbe proporre una coccinella che rende più stabile e sicuro la navigazione in rete offrendo un valido contributo alla difesa contro le infezioni da virus.
    Ma attenzione da usare solo in combinazione con un affermato antivirus software o firewall.
    non+autenticato
  • C'è riuscito Hitler a controllare le masse, ci riesce Bush, non vedo perchè non ci possano riuscire dei genieti del commercio

    La gente è cogliona, basta dire "questa è acqua miracolosa" e loro la comprano senza pensarci troppo. In realtà stanno comprando semplice acqua di rubineto (in certi casi di fogna).

    Guarda la tv, programmi, film, pubblicità: è tutto un insulto all'intelligenza. Solo chi non ha capacità di distinguere cazzate da realtà può crederci
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > C'è riuscito Hitler a controllare le masse,
    > ci riesce Bush, non vedo perchè non ci
    > possano riuscire dei genieti del commercio

    Stai dimenticando la più grande organizzazione specializzata nel controllo mentale delle masse: la chiesa cattolica.

    Credo che in quell'ambito ormai si siano raggiunte le più alte vette di condizionamento mentale, leggere "Gesù lava più bianco"...

    Tamerlano
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > C'è riuscito Hitler a controllare le
    > masse,
    > > ci riesce Bush, non vedo perchè non ci
    > > possano riuscire dei genieti del commercio
    >
    > Stai dimenticando la più grande
    > organizzazione specializzata nel controllo
    > mentale delle masse: la chiesa cattolica.
    >
    > Credo che in quell'ambito ormai si siano
    > raggiunte le più alte vette di
    > condizionamento mentale, leggere "Gesù lava
    > più bianco"...
    >
    > Tamerlano

    Storicamente e' sempre cosi'. C'e' uno, dotato di parlantina e atteggiamenti, che riesce a far credere a qualcun altro di avere grandi idee o grandi verita'. Poi c'e' il passaparola. Alla fine ci credono in parecchi.

    Inoltre, c'e' sempre una percentuale di persone che rimane scettica. Non sono sempre le stesse persone, cambiano a seconda dell'argomento in cui di dovrebbe credere.

    Tanto per rimanere in italia, pensate a quanti milioni di fessacchiotti cadono ogni giorno nelle "catene di S.Antonio", ossia nel multilevel marketing. A quanti si rivolgono ai maghi e agli imbonitori televisivi.

    E a quanti credono in Berlusconi.


  • - Scritto da: Rododendro
    >
    > E a quanti credono in Berlusconi.
    >

    Prodi, Fassino, Rutelli.... loro ci tentano ma sono meno preparati dei venditori di cocinelle, a loro credono in pochi.
  • Perchè la chiesa Cattolica e non tutte le chiese?
    L'Islam ad esempio ti va bene?

  • - Scritto da: exsinistro
    > Perchè la chiesa Cattolica e non tutte le
    > chiese?
    > L'Islam ad esempio ti va bene?

    Penso che probabilmente l' Islam faccia proprio al caso suo. D' altra parte, da uno che si firma Tamerlano non c'è da aspettarsi molto rispetto per la religione Cattolica. Infatti: "Gesù lava più bianco...". Forse anche per lui il crocefisso è solo un "cadaverino" disgustoso che offende la vista. Meglio toglierlo e, per evitare di farci "lavare il cervello", inchinarci sul tappetino rivolto alla Mecca, come ordina il Corano, seguendo le litanie dell' Imam o dell' Ayatollah, sotto lo sguardo vigile ed attento del "democratico" Taliban o Pasdaran di turno.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > C'è riuscito Hitler a controllare le masse,
    > ci riesce Bush, non vedo perchè non ci
    > possano riuscire dei genieti del commercio
    >

    ...c'è riuscito Lenin, Stalin, Togliatti, Castro...

    Perchè non citi anche loro?
  • Ma d'accordo, quanto siete permalosi voi destri ! Hai ragione, Stalin e Castro sono anche secondo me esempi altrettanti aberranti di Hitler (Bush IMHO è solo un pirla, ma che ne capisco, io ?) - è ragionevole però che, essendo io di orientamento politico diverso dal tuo, mi vengano in mente esempi diversi dai tuoi. Tutto qui.

    Il concetto è valido lo stesso e mi sembra che ci troviamo tutti d'accordo: la figura dell'imbonitore è una macchietta da avanspettacolo e ci fa sorridere finché vende le pozioni che fanno diventare duro il pisello o lo scioglipancia - il problema è quando le stesse tecniche "da televendita" diventano l'arma di predicatori (mai sentito di un tale chiamato Jerry Falwell, e quanti soldi tira su con le telepredicazioni ?) o politici (e qui mi fermo prima che exsinistro si offenda)

    L'invito è sempre l'istess - pensiamo con la nostra testa, di destra o sinistra che sia...

  • - Scritto da: pinkuff

    > Ma d'accordo, quanto siete permalosi voi
    > destri ! Hai ragione, Stalin e Castro sono
    > anche secondo me esempi altrettanti
    > aberranti di Hitler (Bush IMHO è solo un
    > pirla, ma che ne capisco, io ?) - è
    > ragionevole però che, essendo io di
    > orientamento politico diverso dal tuo, mi
    > vengano in mente esempi diversi dai tuoi.
    > Tutto qui.
    > Il concetto è valido lo stesso e mi sembra
    > che ci troviamo tutti d'accordo: la figura
    > dell'imbonitore è una macchietta da
    > avanspettacolo e ci fa sorridere finché
    > vende le pozioni che fanno diventare duro il
    > pisello o lo scioglipancia - il problema è
    > quando le stesse tecniche "da televendita"
    > diventano l'arma di predicatori (mai sentito
    > di un tale chiamato Jerry Falwell, e quanti
    > soldi tira su con le telepredicazioni ?) o
    > politici (e qui mi fermo prima che
    > exsinistro si offenda)
    > L'invito è sempre l'istess - pensiamo con la
    > nostra testa, di destra o sinistra che
    > sia...


    Concordo, Pinkuff. Pensare con la propria testa sembrerebbe la cosa più ovvia, ma sembra anche (stranamente) che le cose ovvie a volte siano le più difficili da realizzare. Penso alle polemiche kilometriche, magari infarcite di insulti e di apprezzamenti gratuiti, che poi alla fine lasciano tutti esattamente nelle stesse posizioni di partenza: Americani-si / Americani-no, Berlusconi-si / Berlusconi-no, eccetera. A volte mi domando quale sia l' utilità del confronto se manca la volontà di capire il buono che c'è negli altri (e in ognuno di noi sicuramente c'è del buono) e di servirsene eventualmente, quando è il caso, per correggere e migliorare le proprie convinzioni.
    Qualcuno poco tempo fa, con disarmante semplicità, ha avanzato l' ipotesi che questa pletora di interventi in realtà fosse molto funzionale alla sopravvivenza del sito. Nell' estrema (e discutibile) schematicità di quel ragionamento: più interventi, più clik (e le polemiche ad oltranza aumentano quasi esponenzialmente il numero dei clik). Non lo so se questa illazione sia credibile o se sia soltanto la sparata (polemica e banale) di un tale che ne ha le palle piene di questo tipo di forum, dove (parole sue) "2+2 non fa mai 4".
    Comunque, una cosa è certa: a voler vedere il numero, l' estensione, nonché la ripetizione fino alla nausea di certe argomentazioni "pro/contro" più simili a monologhi tra sordi che ad un reale e costruttivo scambio di opinioni, incomincio anch'io a nutrire qualche dubbio sull' effettiva utilità di questo tipo di confronti e su questo tipo di forum.
    Ciao Pinkuff
    non+autenticato

  • - Scritto da: Aslaxen
    >
    > Qualcuno poco tempo fa, con disarmante
    > semplicità, ha avanzato l' ipotesi che
    > questa pletora di interventi in realtà fosse
    > molto funzionale alla sopravvivenza del
    > sito. Nell' estrema (e discutibile)
    > schematicità di quel ragionamento: più
    > interventi, più clik (e le polemiche ad
    > oltranza aumentano quasi esponenzialmente il
    > numero dei clik). Non lo so se questa
    > illazione sia credibile o se sia soltanto la
    > sparata (polemica e banale) di un tale che
    > ne ha le palle piene di questo tipo di
    > forum, dove (parole sue) "2+2 non fa mai 4".
    > Comunque, una cosa è certa: a voler vedere
    > il numero, l' estensione, nonché la
    > ripetizione fino alla nausea di certe
    > argomentazioni "pro/contro" più simili a
    > monologhi tra sordi che ad un reale e
    > costruttivo scambio di opinioni, incomincio
    > anch'io a nutrire qualche dubbio sull'
    > effettiva utilità di questo tipo di
    > confronti e su questo tipo di forum.

    In realtà esiste una solidissima base per quel tipo di ragionamento (anche socioantropologica, se proprio vogliamo andare a spulciare la Wallace e simili), ma la stragrande maggioranza di coloro che scrivono in questi forum la ignorano per ovvi motivi anagrafici o per meno ovvi motivi politico-ideologici (una distorsione popolar-socialista di De Coubertin, tipo "tutti possono (e devono) partecipare").

    Ma è solo un'asimmetria informativa, peggiorata dalla supponenza di molti parvenu, che non cambia la sostanza delle cose: chiunque abbia visto, anche solo per pochi giorni, l'ordine, l'educazione e la qualità eccezionale di una qualsiasi area nazionale o internazionale di FIDOnet (dove 2 + 2 faceva sempre 4, e se del caso c'era una ricca struttura gerarchica a darne conto ai pochi scapestrati) ha la netta percezione di entrare in una bolgia inutile quando apre questi forum.

    Sfortunatamente il valore dell'esempio non è trasmissibile con facilità a chi fraintende la "libertà d'espressione" con l'insulto ed il rutto (intellettuale) libero. A prescindere da qualsiasi considerazione più o meno falsificabile sui click, è assai difficile ricondurre all'ordine un'adunata sediziosa di tricoteuses abituata alla mancanza totale di regole, scritte e non scritte.
    non+autenticato
  • ...è logico che se il cellulare emette ad una certa potenza il segnale, è per permettere al ripetitore di essere 'ascoltato'. QUindi se si riduce il segnale, il ripetitore non riceverà nulla (ed infatti i nuovi cell aumentano da soli l'emissione)... quindi le emissioni aumentano ansicchè diminuire...CHE MINKIATAA!

    --
    BiGAlex
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...è logico che se il cellulare emette ad
    > una certa potenza il segnale, è per
    > permettere al ripetitore di essere
    > 'ascoltato'. QUindi se si riduce il segnale,
    > il ripetitore non riceverà nulla (ed infatti
    > i nuovi cell aumentano da soli
    > l'emissione)... quindi le emissioni
    > aumentano ansicchè diminuire...CHE
    > MINKIATAA!

    si ma il bello e' che finche noi non dimostriamo che le radiaziooni sono dannose le dobbiamo subire ...

    quando un domani siamo tutti sterili sono cazzi nostri !!! intanto i soldi con i cel li hanno fatti ...

    (questo cmq non giustifica commercianti malevoli che lucrano su l'ignoranza e senza prove alla mano)
    (leggasi prove le riduzioni di radiazioni, non di nocivita' di tali radiazioni, e che anzi il dimostrare che una tecnologia non sia dannosa dovrebbe essere a carico del venditore di tale tecnologia e non che tocca agli utenti/utilizzatori dimostrare che si muore usando tali porcherie)

    penso di aver detto tutto ciao
  • - Scritto da: Goul_duKat
    >
    > si ma il bello e' che finche noi non
    > dimostriamo che le radiaziooni sono dannose
    > le dobbiamo subire ...
    Non capisco la frase.
    Credi o mano nell'inquinamento elettromagnetico ?

    > quando un domani siamo tutti sterili sono
    > cazzi nostri !!! intanto i soldi con i cel
    > li hanno fatti ...
    E se invece non siamo sterili ?

    > (questo cmq non giustifica commercianti
    > malevoli che lucrano su l'ignoranza e senza
    > prove alla mano)
    Parole sante spesso inascoltate

    > (leggasi prove le riduzioni di radiazioni,
    > non di nocivita' di tali radiazioni, e che
    > anzi il dimostrare che una tecnologia non
    > sia dannosa dovrebbe essere a carico del
    > venditore di tale tecnologia e non che tocca
    > agli utenti/utilizzatori dimostrare che si
    > muore usando tali porcherie)
    Il controllore è il controllato ? Mi ricorda tanto il Vajont ....
  • Caro Goul_duKat, come butta a Cardassia?
    [btw, uno dei migliori cattivi della storia di Star Trek, un mito]
    > si ma il bello e' che finche noi non
    > dimostriamo che le radiaziooni sono dannose
    > le dobbiamo subire ...

    Be' non usare il telefnino, non e' obbligatorio. Usalo con un kit viva voce, tenendolo lontano dal corpo.

    Pero' c' un problema concettuale: se le radiazioni NON sono dannose, che fai? Aspetti all'infinito che qualcuno dimostri la loro dannosita?

    > quando un domani siamo tutti sterili sono
    > cazzi nostri !!! intanto i soldi con i cel
    > li hanno fatti ...

    Scusa, ma hai qualche motivo per temere ce i telefonini provochino sterilita? A meno che tu non li usi con il vivavoce tenendoli in una apposita tasca li' davanti....

    >   e che
    > anzi il dimostrare che una tecnologia non
    > sia dannosa dovrebbe essere a carico del
    > venditore di tale tecnologia e non che tocca
    > agli utenti/utilizzatori dimostrare che si
    > muore usando tali porcherie)

    Non e' possibile dimostrare che qualcosa non e' dannoso. Uno studio puo' solo cercare eventuali danni, se non li trova (come finora dieci anni di studi non ne hanno trovati per i telefonini) puoi pensare ad un sacco di motivi per cui non si sono visti. E quindi, secondo il tuo ragionamento, non dovrebbero mettere in vendita lampade fluorescenti (mai dimostrato che non sono dannose), sottaceti (possibili cancerognei, secondo l'IARC), praticamente tutto.

    Riguardo alle coccinelle. Be' considerato che il costo di produzione sono circa 5 centesimi, e il costo di vendita di solito intorno ai 20 euro, ho pensato piu' volte di mettermi nel giro, per usare proficuamente quel chilo di perle di ferrite che ho in laboratorio. Collanine antiradiazione dipinte a mano, interessa a qualcuno l'articolo ? Sorride

    Ma francamente non mi sento di dare del credulone a chi ci e' cascato. Sono commercializzate bene, con tanto di finti studi scientifici firmati da universita' altisonanti, termogrrafie a colori, pseudospiegazioni in parte corrette e che danno una patina scientifica al tutto. Insomma, non saranno mica tutte palle? Le vendono pure in farmacia..... Triste

    Gianni Comoretto
    Campi EM e salute: http://www.arcetri.astro.it/~comore/campiem.html
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...è logico che se il cellulare emette ad
    > una certa potenza il segnale, è per
    > permettere al ripetitore di essere
    > 'ascoltato'. QUindi se si riduce il segnale,
    > il ripetitore non riceverà nulla (ed infatti
    > i nuovi cell aumentano da soli
    > l'emissione)... quindi le emissioni
    > aumentano ansicchè diminuire...CHE
    > MINKIATAA!
    >

    + che altro dal gsm in poi il cell regola la potenza di trasmissione in base alla raggiungibilita' (distanza/ostacoli) del ripetitore. Credo che se si riducessero in qualceh modo le emissioni/ricezioni "dopo" l'antenna (ma le coccinelle ecc... non lo fanno) il cell considererebbe il ripetitore piu' distante ed aumenterebbe la sua potenza di uscita "prima" dell'antenna per far si' che quella "dopo" sia sufficente... risultato: l'uscita e' la stessa ma la batteria si consuma molto prima.
    Tra l'altro, da questo punto di vista, il cell trasmette con meno potenza se si ha un ripetitore a 100 metri di distanza che non uno a 5 Km.....

    Ao Alex