Mauro Vecchio

Siria, ucciso il blogger di Homs

Rami Ahmad Alsayeed, 26 anni, non è riuscito non è riuscito a uscire indenne dai violenti scontri scatenati dalla milizia siriana. Le sue dirette streaming hanno fatto il giro del mondo

Roma - Era uno dei videoblogger più noti sulla piattaforma di streaming Bambuser, tra i principali responsabili del canale Syriapioneer. Gravemente ferito, il giovane giornalista siriano Rami Ahmad Alsayeed non è riuscito a sopravvivere al tragitto verso l'ospedale della città di Homs.

Le sue dirette in streaming avevano fatto rapidamente il giro del globo, riprese da prestigiosi media internazionali come BBC e CNN. Milioni di persone avevano così assistito ai violenti scontri nei sobborghi di BabaAmr, mentre la milizia siriana apriva il fuoco su migliaia di rivoltosi.

"BabaAmr sta vivendo un autentico genocidio - aveva scritto Alsayeed nel suo ultimo post sulla piattaforma Bambuser - Non vi perdonerò mai per questo silenzio. Ci avete offerto parole, ma abbiamo bisogno di fatti. I nostri cuori sono con tutte quelle persone che stanno rischiando la vita per la libertà".

Gli stessi responsabili di Bambuser hanno ora pubblicato un articolo per piangere la perdita del giovane videoblogger. La piattaforma era già finita nelle grinfie delle autorità siriane che ne avevano ordinato l'oscuramento per evitare che dirette come quella di Alsayeed finissero sugli schermi televisivi di tutto il mondo.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
13 Commenti alla Notizia Siria, ucciso il blogger di Homs
Ordina
  • Non gli è bastato vedere come è finita in Iran con l'avvento della dittatura islamica, non gli è bastato vedere come stanno andando le cose con il probabile successo elettorale dei "Fratelli Mussulmani" e dei vari partiti religiosi in Egitto, Libia, Tunisia. Ora vuole aiutare anche i fanatici siriani islamisti e armati dall'Iran. Che "menti Politico-strategiche" che ci ritroviamo qui in occidente, faro della libertà, ma che, proprio per questo, ce lo stanno tranquillamente "mettendo nei fondelli".
    non+autenticato
  • Onore a questo ragazzo; il cui coraggio, e onesta', stride quando facciamo il confronto con quei patetici personaggi, di casa nostra, che osano farsi chiamare attivisti, democratici e libertari, ma che sono banali sostenitori di dittatori, terroristi e, ottocentesche, ideologie criminali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: johnny il fenomeno
    > Onore a questo ragazzo; il cui coraggio, e
    > onesta', stride quando facciamo il confronto con
    > quei patetici personaggi, di casa nostra, che
    > osano farsi chiamare attivisti, democratici e
    > libertari, ma che sono banali sostenitori di
    > dittatori, terroristi e, ottocentesche, ideologie
    > criminali.

    deerrrppp duuurrr
    Sgabbio
    26178
  • L'articolo su anonymous ha risvegliato in te qualcosa? Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • A parte che sarebbe più corretto dire l'esercito siriano o governativo visto che con il temrine "milizia" s'intende soprattutto un gruppo armato irregolare e generalmente in senso negativo.
    Che poi lo abbiano colpito le bombe dei governativi invece di quelli dei ribelli a cui non facciamo mancare un discreto armamento e che fa sì che il sangue scorra da mesi (insieme a soldi), più o meno per sbaglio o di proposito al fine di cercare di far intervenire forze esterne ufficiali, (visto che militari stranieri ci sono già a sostenere i rivoltosi nel tentativo di golpe-cambio di regime) o comunque fargli fare più pressione sul Governo siriano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0
    > A parte che sarebbe più corretto dire l'esercito
    > siriano o governativo visto che con il temrine
    > "milizia" s'intende soprattutto un gruppo armato
    > irregolare e generalmente in senso
    > negativo.

    ma è ovvio, quando Assad era "amico dell'occidente" era il Presidente, oggi è il rais, il suo governo è illegale e il suo esercito è una milizia di briganti

    interessante come gli USA continuino unilateralmente ad affibiare etichette a tutto e a tutti

    > Che poi lo abbiano colpito le bombe dei
    > governativi invece di quelli dei ribelli a cui
    > non facciamo mancare un discreto armamento e che

    ma no che dici!!! i ribelli? quelli sparano fuori dal posteriore Rotola dal ridere

    quali armi, quale sangue, è ketchup
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione

    > interessante come gli USA continuino
    > unilateralmente ad affibiare etichette a tutto e
    > a tutti

    In realtà, ancor più "interessante" è che i "tutti" ci credano ancora.
    non+autenticato
  • Ma sì, lasciamo che si facciano la guerra civile e si ammazzino tutti tra di loro... tanto non c'hanno mica il petrolio, di loro che ce ne fo**e?
    Funz
    11971
  • - Scritto da: Funz
    > Ma sì, lasciamo che si facciano la guerra civile
    > e si ammazzino tutti tra di loro...

    Il problema è che non lasicamo che si facciano al guerra civile, ma spingiamo affinchè se la facciano.


    > tanto non
    > c'hanno mica il petrolio, di loro che ce ne
    > fo**e?

    Non hanno il petrolio, ma sono in un'ottima posizione per il suo pasaggio (e quello del gas) inoltre è un alleato di un Paese petrolifero e nemico di un altro alleato degli USA che vuole installarci la Sharia.
    In questo caso però non sono gli USA i principali burattinai esterni (solo la fazione che fa capo alla Pazza) ma le due dittaure arabiche cioè Qatar (che si occuap di finanziare e di propaganda in Occidente) ed Arabia Saudita che si occupa di "coranizzare" i gruppi armati ostili al Governo siriano.
    Noi come Italia andiamo a strascico degli USA e della trappola retorica in cui ci siamo cacciati, anche perchè non abbiano alcuan politica estera ed infatti il nostro ministro degli Esteri dopo il ridicolo maestro di sci ora è un dipendente degli USA, ed almeno si salta un pasaggio (Governo Usa-> ambasciata italiana negli Usa ->Farnesina ed ora USa-> Farnesina)
    non+autenticato
  • CVD gli USA sono il demonio e la causa di tutti i mali, mentre gli altri sono o complici o vittime innocenti.
    Perché non iniziamo a comprare meno petrolio, nella prospettiva di non comprarne più entro un decennio o due?
    Funz
    11971
  • Che questo ragazzo riposi in pace.
    E' morto mentre portava in salvo altre persone. Spero che i suoi appelli e quelli di tanti civili vengano ascoltati dai nostri governi.

    Spesso le immagini arrivano dove le parole non bastano:
    http://cnn.com/video/data/2.0/video/world/2012/02/...

    Come possiamo tollerare che degli innocenti soffrano in questo modo?!?


    Nicola
  • Mi associo senza aggiungere altro.
  • - Scritto da: 1xor1
    > Mi associo senza aggiungere altro.

    "Non vi perdonerò mai per questo silenzio. Ci avete offerto parole..."

    Che il sangue che stanno versando i siriani possa valergli la libertà, nonostante le nostre distrazioni... la meritano tutta
    non+autenticato