Roberto Pulito

Flash guarda oltre

Adobe ridimensiona la piattaforma, concentrando il focus del lettore Flash su giochi e video per il desktop. Ma non su Linux

Roma - Anche se nel mondo informatico la tecnologia Flash ha sollevato focosi dibattiti, Adobe non può permettersi di gettare alle ortiche tutto il business messo in piedi dall'acquisizione Macromedia: i piani futuri prevedono di correggere il tiro con altri sandbox anti-malware, scendere a patti con l'antagonista HTML5 e contemporanemente reinventarsi in altri settori.

La partita in campo mobile è ormai persa, ma il focus del player Flash attuale verrà spostato su computer desktop e smart TV. Runtime AIR, accelerazione grafica e API Stage3D porteranno i videogame poligonali sul browser web, con animazioni da 60 frame al secondo e qualità da console. Oltretutto, Adobe sta anche lavorando ad un servizio "Premium" di video cifrati.

La roadmap appena pubblicata getta le basi per i prossimi 5-10 anni della piattaforma, e sottolinea che gli aggiornamenti del plug-in per Windows e Mac OS X continueranno ad uscire regolarmente. Anche se Microsoft ha avuto qualche dubbio riguardo a Flash su Windows 8, Adobe è pronta ad offrire lettori per ogni tipo di configurazione possibile: stile desktop o Metro, architettura x86 o ARM.
Nel corso dell'anno usciranno comunque tre versioni del player. Con la versione 11.2, ormai pronta, arriverà il supporto per tasto destro e centrale del mouse, accelerazione hardware migliorata e decodifica video in multithreading. La release programmata per il secondo trimestre, nome in codice "Cyril", includerà invece maggiore interazione con la tastiera, migliorie per audio e 3D.

Nella seconda metà del 2012, sarà il turno di "Dolores", che allargherà il multithreading a tutte le applicazioni, stile HTML5. A proposito di applicazioni, Adobe sottolinea che nel corso dell'anno si lavorerà duro per soddisfare le esigenze degli sviluppatori e migliorare il linguaggio di programmazione (ActionScript) utilizzato per creare i file multimediali Flash.

Sui computer di Cupertino entro giugno verrà blindato col sandbox anche l'ambiente AIR. In questo modo sarà possibile distribuire giochi e applicazioni desktop che non hanno bisogno del browser. Nel frattempo qualcuno ha aggirato le restrizioni su iPad con l'escamotage della nuvola. Scaricando OnLive Desktop dall'App Store, il tablet iOS accede infatti ad una installazione remota di Windows 7 e ad una suite di produttività che include diversi software Adobe.

Per continuare a visualizzare i rich content su sistemi Linux bisognerà invece rivolgersi a Chrome. Il browser Google, che già contiene il Flash player in una sua personale sandbox, ha collaborato con i tecnici Adobe su nuove API che garantiranno una compatibilità totale, a prescindere dall'OS che ospita il software di navigazione. La versione 11.2 del lettore Flash sarà l'ultima ad arrivare sul Pinguino in modo diretto, dagli update ufficiali della casa madre.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaAdobe: Flash, addio mobileConfermate le indiscrezioni: HTML5 ottiene ora anche l'investitura del principale concorrente. E anche Microsoft e Silverlight sembrano allinearsi: il rich content a una svolta?
  • TecnologiaFlash scende a patti con iOSAdobe rilascia l'atteso Flash Media Server 4.5. Un escamotage per pubblicare video streaming visibili anche su iPhone e iPad
41 Commenti alla Notizia Flash guarda oltre
Ordina
  • Credono di poter fare di Flash una piattaforma per applicazioni generiche, non più legate ai web e al browser. Qualcuno di loro ha mai provato a fare un giro nel mondo reale? Fa schifo, ma è sempre meglio di quello che c'è nelle loro teste...
    non+autenticato
  • Adobe AIR è già 4/5 anni che è in giro.
    non+autenticato
  • Ovviamente uno standard non può eguagliare la velocità di innovazione di un plugin. Tra 1 anno flash avrà molte più funzioni di html5, e tutti continueranno a usare flash. Se i giochi andranno a 60 frame al secondo, ipad e iphone, integreranno sicuramente il supporto a flash, altrimenti perderebbero tutto il loro mercato che è fatto da ragazzini che giocano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gianni
    > Ovviamente uno standard non può eguagliare la
    > velocità di innovazione di un plugin. Tra 1 anno
    > flash avrà molte più funzioni di html5, e tutti
    > continueranno a usare flash.
    Se i giochi andranno
    > a 60 frame al secondo, ipad e iphone,
    > integreranno sicuramente il supporto a flash,
    > altrimenti perderebbero tutto il loro mercato che
    > è fatto da ragazzini che
    > giocano.


    Non aggiungo altro...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gianni
    > Ovviamente uno standard non può eguagliare la
    > velocità di innovazione di un plugin. Tra 1 anno
    > flash avrà molte più funzioni di html5, e tutti
    > continueranno a usare flash. Se i giochi andranno
    > a 60 frame al secondo, ipad e iphone,
    > integreranno sicuramente il supporto a flash,
    > altrimenti perderebbero tutto il loro mercato che
    > è fatto da ragazzini che giocano.

    Bello, i giochi si iOS sono NATIVI e accelerati hardware. Plug-in o non plug-in, qualsiasi altra tecnologia farlocca multipiattaforma semi-interpretata, sandoboxed che ci metti sopra non potrà mai uguagliarli prestazionalmente E qualitativamente.
    non+autenticato
  • vabè... basta farli coi piedi e anche se nativi saranno qualitativamente e prestazionalmente inferiori al dispositivo spento...
    E poi non è che installando il flash player non funzionano più.
    non+autenticato
  • Che senso ha cambiare API su linux visto che flash e' una tecnologia destinata a morire? Bastava che continuassero a rilasciare aggiornamenti per correggere quelle vagonate di bug che si scoprono di continuo...

    ma cosa aspettate a togliere quello schifo-mangia-risorse dai vostri siti?
  • - Scritto da: benkj
    > Che senso ha cambiare API su linux visto che
    > flash e' una tecnologia destinata a morire?

    E sennò come fannoa a convincere tutti quelli che vogliono linux e flash a passare in toto a google chrome ?
    Comunque se le spoeifiche della api sono aperte ci passerà poco prima che qualcuno faccia un qualche fork o patch a firefoz o chi per lui che implementi la nuova ppapi al di sopra dell'esistente npapi.

    > Bastava che continuassero a rilasciare
    > aggiornamenti per correggere quelle vagonate di
    > bug che si scoprono di continuo...

    Bhè magari se ogni tanto facessero un po' di ottimizzazione del codice oltre che i soliti bugfix credo che non farebbe schifo a nessuno.
    mura
    1743
  • Mah per me Flash su Linux ha senso fintanto che ci saranno le SmartTV, perché moltissime di queste hanno su una versione di Linux camuffata, o spesso Android.
    iRoby
    9147
  • Con html5, il Web non ha più bisogno di te (finalmente!)
  • - Scritto da: Francesco_Holy87

    > Con html5, il Web non ha più bisogno di te
    > (finalmente!)

    Con me sfondi una porta aperta. Ma c'è oggettivamente ancora molto lavoro da fare.
    FDG
    10946
  • Purtroppo hai ragione, oggigiorno ancora tantissimi siti usano Flash, e anche pesantemente!
    Ma con il passare degli anni diventerà sempre di più una nicchia, con la stessa velocità con cui si è diffuso. D'altronde html5 ha davvero delle qualità e possibilità altissime: se non potrà avere proprio tutto di Flash, in cambio avremo uno standard aperto usufruibile su qualsiasi piattaforma, e non solo per quelle benedette da Adobe.
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: Francesco_Holy87
    >
    > > Con html5, il Web non ha più bisogno di te
    > > (finalmente!)
    >
    > Con me sfondi una porta aperta. Ma c'è
    > oggettivamente ancora molto lavoro da
    > fare.
    Staremo a vedere...
    Lo date per morto troppo presto e troppo facilmente strombazzate qua e la' le mer(d)aviglie di C acca TML5
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bah

    > Staremo a vedere...
    > Lo date per morto troppo presto e troppo
    > facilmente strombazzate qua e la' le
    > mer(d)aviglie di C acca
    > TML5

    Dal commento trollesco non meriteresti una risposta.

    Infatti rispondo a coloro che potrebbero avere dubbi sulla possibilità che gli standard web basati su html, javascript, css, svg e quant'altro, possano sostituire flash.

    Iniziamo con l'affermare una cosa importante: flash non ha nulla di speciale, tranne l'esser arrivato prima a fare certe cose. Detto questo, non c'è alcuna ragione tecnica perché uno standard ben integrato con l'esistente non possa arrivare a fare quello che fa flash sul web. Lo standard definito può esser ampliato in modo da ricoprire tutte le funzionalità di flash e i browser possono implementarlo. La compatibilità può essere verificata e migliorata, gli strumenti di supporto allo sviluppo realizzati (ad esempio dalla stessa Adobe, che sta già muovendo i primi timidi passi in questa direzione). E' solo questione di tempo e ci si arriverà. Mi pare che anche Adobe l'abbia capito e si stia preparando al cambiamento.
    FDG
    10946
  • >E' solo questione di tempo e ci si arriverà. Mi pare che anche Adobe >l'abbia capito e si stia preparando al cambiamento

    A tua smentita clamorosa, dimentichi un terribile 20% di IE come browser, a tutt'oggi. dimenticarsi css3/webkit != standard; dimenticarsi le TERRIBILI prestazioni di js su IPad. Purtroppo: dipende da che risultato si vuol ottenere.

    Per artefatti ad alto impatto interattivo flash è ancora una scelta obbligata; e non credo diversamente in futuro visti gli enormi progressi fatti con Stage3D (googlate)


    quando html5/js/css3 se ne potrà parlare di futuro de-facto.
    non+autenticato
  • ..per la precisione son anni che lo danno morto. Sviluppo in Flash dalla v 4.0 e ora lato front-end con js/.net/css3. Sto ancora aspettando qualcosa di realmente impressionante con queste ultime strombazzate tecnologie.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ab1976

    > Sto ancora aspettando
    > qualcosa di realmente impressionante con queste
    > ultime strombazzate tecnologie.

    Beh, puoi provare qualche bel demo WebGL. Certo, WebGL è ancora giovane. Ma il problema è che molte delle cose che prima si potevano fare solo in flash, ora si possono fare tranquillamente con lo standard. È riconoscibile un trend che, se mantenuto, porterà flash ad esser sempre meno necessario, fino a farlo diventare uno strumento di nicchia. È questo il punto.

    EDIT

    Prendiamo un'altra tecnologia: SVG. Adesso che IE la supporta, quanto tempo ci vorrà per vederla affermata? Ed SVG è uno strumento importante!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 24 febbraio 2012 15.44
    -----------------------------------------------------------
    FDG
    10946
  • >Beh, puoi provare qualche bel demo WebGL. Certo, WebGL è ancora giovane. >Ma il problema è che molte delle cose che prima si potevano fare solo in >flash, ora si possono fare tranquillamente con lo standard. È >riconoscibile un trend che, se mantenuto, porterà flash ad esser sempre >meno necessario, fino a farlo diventare uno strumento di nicchia. È >questo il punto.

    Scusa ma WebGL rispetto ad un Away4.0 è ridicolo.
    Finora html5&companatico sono una stratificazione di impossibilità tecniche:"ce la faremo ma non subito".

    consiglio un giro su http://www.wonderfl.net. Dimmi se ciò che vedrai si può fare in WEBGL, con la stessa portabilità e diffusione.

    (su svg sono d'accordo)
    non+autenticato
  • ti rispondo io: no, non si riesce ancora e se si riesce lo si fa con un consumo di CPU pari a quello di battlefield 3 con il dettaglio ULTRA
    Flash rimane per i siti ad alto impatto ancora un must. Inoltre sui siti che ospitano video vedo ancora embeddata la versione flash, da facebook a youtube (sebbene su youtube vada meglio la versione in HTML 5)
    non+autenticato
  • Effettivamente andando oltre la photogallery e i menu accordione animati a parità di "cosa fatta a regola d'arte" i paragoni si fanno imbarazzanti...

    Poi una bugia ripetuta 10, 100, 1000 volte diventa verità (questa non è mia).
    E alla fine comunque chissenefrega della verità, la novità è sempre più interessante.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)